File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione CEA .pdf



Nome del file originale: det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione CEA.pdf

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato inviato su file-pdf.it il 17/09/2015 alle 08:59, dall'indirizzo IP 5.170.x.x. La pagina di download del file è stata vista 832 volte.
Dimensione del file: 192 KB (4 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


PROVINCIA DI MASSA-CARRARA

SETTORE/STAFF

Settore Pianificazione rurale e forestale - Protezione
Civile – Politiche Comunitarie e Sviluppo Economico Trasporto Pubblico Locale – SIT

DETERMINAZIONE n.

DEL

11/09/2015

Ditta: C.E.A. Compagnia Elettrica Apuana s.r.l. - Pratica n. DC
1215/36-196. Istanza per il rilascio della concessione per la
derivazione di acqua pubblica dal Torrente Redicesi, nel comune
di Massa località Redicesi, ad uso idroelettrico e approvazione
dello schema di disciplinare.

OGGETTO:

Allegati n.

2745

0

Determina senza Impegno

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa.

Determina n° 2745 del 11/09/2015
Oggetto: Ditta: C.E.A. Compagnia Elettrica Apuana s.r.l. - Pratica n. DC 1215/36-196. Istanza per il rilascio
della concessione per la derivazione di acqua pubblica dal Torrente Redicesi, nel comune di
Massa località Redicesi, ad uso idroelettrico e approvazione dello schema di disciplinare.

Richiamati:
- il D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 “Testo Unico delle Leggi sull’ Ordinamento degli Enti Locali” art.107;
- il D. Lgs. 165/2001 - art. 4 comma 2;
- il Decreto del Presidente n. 10 del 24/11/2014 con il quale sono stati riassegnati gli incarichi
dirigenziali di area funzionale e di direzione di Settore per le aree ed i settori così come stabiliti nella
Macrostruttura;
v i s t a la seguente normativa:
- L.190 del 06/11/2012 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità
nella pubblica amministrazione”;
- “Codice di comportamento dei dipendenti della Provincia di Massa-Carrara ai sensi del D.P.R. n°62
del 16/04/2013”, approvato con deliberazione n°120 del 20/12/2013 del Commissario Straordinario
nell’esercizio dei poteri della Giunta Provinciale n°120/2013;
- “Regolamento provinciale sui controlli interni” approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale
n°7 del 22/02/2013;
d i c h i a r a t o , ai sensi della suddetta normativa, di:
- non incorrere in alcuna delle cause di incompatibilità previste dalla normativa vigente con particolare
riferimento al Codice di comportamento ed alla normativa anticorruzione;
- non trovarsi in conflitto di interesse in relazione all'oggetto dell'atto con riferimento alla normativa
vigente ed in modo particolare con quella relativa alla prevenzione della corruzione;

IL

DIRIGENTE

del Settore Pianificazione rurale e forestale - Protezione Civile – Politiche Comunitarie e
Sviluppo Economico - Trasporto Pubblico Locale – SIT
visto:
- il R.D. n. 523/1904:”T.U. delle disposizioni di legge intorno alle opere idrauliche delle diverse
categorie”;
- il R.D. n. 1285/1920: “Regolamento per le derivazioni e utilizzazioni di acque pubbliche;
- il R.D. n. 827/1924: “Regolamento per l’amministrazione del patrimonio e contabilità dello Stato”;
- il R.D. n. 1775/1933: “T.U. delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici” e s. m. e i.;
- la L. n. 37/1994: “Norme per la tutela ambientale delle aree demaniali dei fiumi, dei torrenti, dei laghi e
delle altre acque pubbliche”;
- L.R. n. 92/1994: “Istituzione addizionale regionale al canone per le utenze di acqua pubblica” come
modificata dall’art. n. 14 della L.R. n. 61/1995;
- il D.Lgs. n. 112/1998: “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed
agli Enti Locali, in attuazione del Capo I della Legge 15 marzo 1997, n. 59”;
- la L.R. n. 91/1998: "Norme per la difesa del suolo" e successive modifiche ed integrazioni
intervenute con le LL.RR. n. 11/999 e n. 1/2001;
- il D.P.C.M. 12 ottobre 2000 che disciplina il trasferimento alle Regioni o agli Enti Locali delle funzioni
conferite ai sensi del D.Lgs. 112/98 in materia di Demanio Idrico e s. m. e i.,
- D. Lgs. n. 152/2006: “Norme in materia ambientale” e s. m. e i.,
- il Regolamento del Demanio Idrico approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 36 del
30.09.2005 e s. m. e i.;
- il Decreto del Presidente della Provincia n. 29 del 26/03/2015 con il quale vengono approvati i canoni
di concessione in utilizzo dei beni del Demanio Idrico per l’anno in corso;
- l’istanza prot. n. 30231 del 02/11/2012 con cui gli Ing.ri Luca Domenici, Matteo Vita e Pali Franco,
richiedevano il rilascio della concessione per la derivazione di acqua pubblica, ad uso idroelettrico dal
Torrente Redicesi nel Comune di Massa (MS);
dato atto:
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Determina n° 2745 del 11/09/2015
Oggetto: Ditta: C.E.A. Compagnia Elettrica Apuana s.r.l. - Pratica n. DC 1215/36-196. Istanza per il rilascio
della concessione per la derivazione di acqua pubblica dal Torrente Redicesi, nel comune di
Massa località Redicesi, ad uso idroelettrico e approvazione dello schema di disciplinare.

- che la derivazione di acqua di cui sopra è situata nel comune di Massa (MS);
- della visita di sopralluogo effettuata dai tecnici del Settore scrivente della Provincia di Massa Carrara
in data 03/04/2013;
- degli esiti della relazione di istruttoria redatta dagli uffici del Settore scrivente della Provincia di Massa
Carrara in data 17/08/2015;
- che il prelievo è fissato nella misura di moduli massimi e medi 1,0 (l/s 100) e dovrà essere utilizzata
esclusivamente per l’uso idroelettrico;
- che la derivazione in oggetto pare compatibile con la razionale utilizzazione del corpo idrico in
questione;
- che si provvederà alla pubblicazione dei dati previsti dall’art. 23 del D.Lgs. 33/2013;
r i t e n u t o che nulla osta all’accoglimento di detta istanza in concessione;
e s p r e s s o il proprio parere favorevole di regolarità tecnica, attestante la regolarità e la correttezza
dell’azione Amministrativa esercitata con il presente atto;

DETERMINA
d i c o n c e d e r e , salvi diritti di terzi, ditta C.E.A. Compagnia Elettrica Apuana s.r.l., con sede in
Montognoso (MS) via Acqualunga n. 18 – P.IVA: 01314640457, rappresentata dall’Ing. Luca Domenici
in qualità di amministratore, il rilascio della concessione per la derivazione di moduli massimi e medi
1,0 (l/s 100,0) dal T. Redicesi, nel comune di Massa (MS), per 30 (trenta) anni decorrenti dalla data di
sottoscrizione del disciplinare,
d i a p p r o v a r e , quale parte integrante e sostanziale del presente atto, l’allegato schema di
disciplinare,
d i s u b o r d i n a r e il presente atto all’osservanza delle condizioni contenute nel medesimo
disciplinare e all’invio delle attestazioni dei seguenti pagamenti da effettuarsi versamento su c/c postale
n. 11164548 intestato a “Provincia di Massa Carrara – Servizio Tesoreria - riscossione canoni idrici” o
con bonifico bancario presso la Cassa di Risparmio di Carrara - IBAN IT03 I061 1013 6020 0002 1009
990:
a) € 703,00 (euro settecentotre/00) quale canone per la derivazione di acqua per l’anno 2015;
b) € 70,30 (euro settanta/00) quale addizionale regionale;
c) € 803,14 (euro ottocentotre/14) per l’occupazione di aree demaniali per l’anno 2015;
d) € 1.506,14 (euro millecinquecentosei/14) quale deposito cauzionale;
e) € 31,00 (euro trentuno/00) a titolo di contributo idrografico;
f) € 100,00 (euro cento/00) per le spese di sorveglianza relative all’anno 2015;
g) € 200,00 (euro duecento/00) a titolo di spese di collaudo;
h) € 136,75 (euro centotrentasei/75) come contributo per il ripopolamento annuale della fauna ittica
Il Concessionario è poi obbligato a costituire e produrre, prima dell’inizio dei lavori e pena la decadenza
della concessione in oggetto, una polizza fidejussoria bancaria o assicurativa, stipulata come previsto
dall’art. 107 del D.Lgs. n. 385/93, a favore della Provincia dell’importo di € 100.000,00 (euro
centomila/00) per tutta la durata dei lavori a garanzia della corretta esecuzione degli stessi, di eventuali
danni che dovessero verificarsi alle aree appartenenti al Demanio Idrico in conseguenza alle opere
oggetto di concessione, nonché del rispetto dei vincoli e delle prescrizioni contenute nel presente atto.
Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa

Determina n° 2745 del 11/09/2015
Oggetto: Ditta: C.E.A. Compagnia Elettrica Apuana s.r.l. - Pratica n. DC 1215/36-196. Istanza per il rilascio
della concessione per la derivazione di acqua pubblica dal Torrente Redicesi, nel comune di
Massa località Redicesi, ad uso idroelettrico e approvazione dello schema di disciplinare.

di dare atto:
- che tutti gli introiti derivanti dall’applicazione dei canoni e dal recupero delle indennità di occupazione
dovuti per l’utilizzo della concessione, saranno imputati nell’apposito capitolo dello stato di previsione di
entrata per il corrispondente esercizio finanziario e/o ai corrispondenti capitoli futuri di questa
Amministrazione, salva diversa prescrizione;
- che si provvederà alla pubblicazione dei dati previsti dall’art. 23 del D.Lgs. 33/2013;
d i t r a s m e t t e r e il seguente provvedimento alla Segreteria Generale della Provincia di Massa
Carrara per gli atti di propria competenza;
d i d a r e a t t o che avverso il presente provvedimento può essere esperito ricorso per via
giurisdizionale al T.A.R. competente, o per via straordinaria al Presidente della Repubblica ai sensi di
legge.
Il presente provvedimento, soggetto a pubblicità ai sensi della L. n. 241 del 07/08/1990 in quanto
conclusivo del procedimento amministrativo, è pubblicato presso l’Albo Provinciale.
Allegati: schema di disciplinare
Massa, 11/09/2015

Il [Dirigente Pianificazione rurale e forestale - Protezione
Civile – Politiche Comunitarie e Sviluppo Economico Trasporto Pubblico Locale – SIT] Barbieri Gianluca []

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi dell’art. 20 D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate, il quale
sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa


det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione CEA.pdf - pagina 1/4
det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione CEA.pdf - pagina 2/4
det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione CEA.pdf - pagina 3/4
det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione CEA.pdf - pagina 4/4

Documenti correlati


Documento PDF det 2745 del 11 09 15 rilascio concessione cea
Documento PDF schema disciplinare concessione magriola srl
Documento PDF rilasico concessione magriola srl dd1706 del 04 06 15
Documento PDF rilascio concessione amia 30 07 2013
Documento PDF vademecum referendum abrogativo 17 aprile 2016
Documento PDF det 2667 del 04 09 2015 no ammissibilita richiesta


Parole chiave correlate