File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



report mamme .pdf



Nome del file originale: report mamme.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / LibreOffice 3.5, ed è stato inviato su file-pdf.it il 17/09/2015 alle 11:23, dall'indirizzo IP 2.230.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1537 volte.
Dimensione del file: 95 KB (9 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


“Trasforma la tua debolezza in forza”
Sun Tzu – L'arte della guerra

Se sei arrivata fino qui, forse ritieni che il tuo essere mamma possa
averti in qualche modo impedito di tenerti in forma ed essere
soddisfatta di te come meriteresti. E come meriterebbero i tuoi figli,
che hanno tutto il diritto di avere una mamma gratificata di sé, che
possa essere quel modello e quel riferimento che il tuo
fondamentale ruolo richiede.
Da oggi puoi imparare come trasformare quello che magari negli
ultimi tempi hai considerato un limite alla tua voglia di essere di
nuovo a tuo agio con te stessa e motivata in tutte le cose che fai, in
una forza dirompente, in grado di farti raggiungere i tuoi obiettivi,
anche se ora li consideri ambiziosi.
In questo report stai per imparare un sistema in grado di farti
tornare in forma in maniera semplice, stimolante ed efficace,
facendo leva sul tuo ruolo di mamma, in modo che tu possa tornare
ad essere una persona più motivata, energica ed utile alle persone
a cui vuoi bene, anche se non sai niente di fitness e benessere
psicofisico.
Qui di seguito i 10 punti che possono farti capire dove stai
sbagliando e cosa puoi migliorare:
1. Il primo errore che si commette è quello di seguire i modelli
sbagliati: nel tuo caso, può essere la top model o istruttrice di
fitness in tv o su internet che ti da dei consigli su come
rimetterti in forma. Anche se il “peggiore” di tutti è la
conoscente/amica anche lei mamma che guarda un po', non si
direbbe nemmeno che ha avuto dei figli da quanto è in
forma.Stai partendo con il piede sbagliato perché ti stai
focalizzando su un modello sbagliato. L'unico punto di
riferimento che devi avere sei tu, ancora tu e soltanto tu. Nel
bene e nel male la responsabile di quello che sei ora e di
quello che potrai essere tra 6 mesi o un anno non è

nessun'altra che te.
2. Porti degli obiettivi irrealizzabili, come perdere troppi kg in
troppo poco tempo. Ricorda che un obiettivo, per essere
realizzabile e sostenibile, deve avere delle caratteristiche
precise, come il fatto di essere un giusto compromesso tra il
fattibile e il motivante, deve essere coerente con il tuo stile di
vita (ovvero ecologico) e deve avere una precisa scadenza
temporale. L'errore che spesso si compie è quello di porsi un
obiettivo e lasciarlo indefinito nel tempo.
Ricorda, la differenza tra un sogno e un obiettivo sta proprio
nella sua data di scadenza.
3. Ragionare troppo in là nel tempo: il cervello, per sua stessa
natura, non riesce ad identificare un obiettivo che sia collocato
più in là dei tre mesi. Probabilmente ci riesce a livello conscio,
ma a livello più inconscio, dove si muovono le tue emozioni,
questo è un processo che avviene con molta più difficoltà, e
per questo hai bisogno di obiettivi collocati in tempi più
ravvicinati, a livello mensile ma anche settimanale. Questo ti
permetterà di rimanere molto più focalizzata sul cammino che
stai facendo mantenendo alta la tua motivazione.
4. Avere troppa fretta: è scientificamente provato che il cervello
(sempre lui) impiega circa 21 giorni a metabolizzare una nuova
abitudine; ecco il motivo per cui tante persone quando
cominciano un nuovo percorso per perdere peso procedono
spedite per le prime 2 settimane circa e poi spesso mollano
improvvisamente. Se hai la pazienza di essere costante per le
prime tre settimane tutto il resto ti apparirà in discesa.
5. Il linguaggio influenza il pensiero. Anche quando devi perdere
peso! Come ti suona la parola “programma alimentare”?
Magari quello che ti viene in mente è “percorso regolare”,
“benessere”, “mangiare sano”. Insomma trova tu le parole che
ti sembrano più adatte, sono sicuro che ne hai diverse.
Pensa ora alla parola “dieta”. Scommetto che i pensieri che ti
vengono in mente hanno a che fare con il concetto di
“privazione”, di “rinuncia”, magari anche di “fatica”. Eppure

della stessa cosa stiamo parlando.
Questo perché quello che dici, anche come lo dici, influenza il
tuo modo di pensare e quindi anche le tue azioni. Comincia a
pensare (e a chiamare) alcune cose in modo diverso, sono
sicuro che inizierà a cambiare il modo che hai di rapportarti
con loro rendendoti anche più semplici le azioni che devi fare
per portarle avanti.
Questo funziona in tanti altri ambiti, prova! ;)
6. Ricerca “te stessa”: spesso nell'esigenza che si ha di attaccarsi
al cibo, o meglio di buttarsi su di esso, si nasconde qualcosa di
più profondo. Tu puoi sapere di cosa si tratta, perché nessuna
ti conosce meglio di te stessa. Tutto sta a vedere quanto, con
te stessa, tu hai voglia di essere sincera e rigida quanto basta
da tirare fuori quello che c'è. Quando lo riesci a fare, stai
muovendo i primi passi verso una nuova vita.
7. La pigrizia nasce dalla mente: siamo sempre lì, tutto parte
dalla mente, da come la nutri. Se le dai da mangiare schifezze,
cosa pensi possa restituirti, se non pensieri altrettanto
schifosi? Nutrila con pensieri, frequentazioni, informazioni utili
e pulite, e ti restituirà azioni utili. La mente pone in
connessione il mondo esterno con il tuo mondo interno,
risucchia tutto, come fosse un'aspirapolvere. Sei tu che devi
decidere cosa aspirare e cosa lasciare fuori.
8. Quando diventi mamma, di colpo sembra che il tuo mondo sia
costituito esclusivamente da doveri, mentre devi ricordarti che
il corpo che ha dato alla luce quella creatura meravigliosa è,
prima di tutto, il tuo tempio, quello con cui ti piaccia o no devi
convivere, e altro non è che lo specchio di quello che sei
dentro. Averne cura, mantenerlo sano ed in forma non solo è
un dovere verso te stessa, ma una forma di rispetto anche per
i tuoi figli, che hanno il diritto di avere una mamma soddisfatta
e amante della vita, perché una mamma che ama se stessa
può amare in maniera ancora più completa i suoi figli.
9. La “triade della disperazione”: cosce-fianchi-glutei.

So bene quanto le donne ci tengano a migliorare questa loro
parte del corpo, e lascia che ti dica una cosa: chi promette di
farti dimagrire in quelle zone, e solo in quelle zone, ti sta
prendendo in giro. Il corpo è intelligente, e proprio per questo
paradosso non è possibile convincerlo a dimagrire solo in
alcuni punti. Pensa al tuo corpo come ad un cubetto di
ghiaccio messo nel forno, questo si scioglierà in maniera
uniforme, non in un angolo o una parte sola. Ecco, è
esattamente così che funzioni, non puoi decidere dove
dimagrire, è il tuo corpo a farlo per te, e tu puoi assecondare
questo suo comportamento con uno stile di vita sano, attivo e
continuato nel tempo.
10. Bevi.
Spesso si ricercano pillole magiche, pozioni miracolose,
programmi di allenamento ultra innovativi.....e si dimenticano
le basi. Il corpo è composto prevalentemente di acqua, se tu
gliela fai mancare, lui che è molto intelligente secondo te cosa
farà? La tratterrà. E quando il tuo corpo trattiene liquidi li
deposita proprio nella “triade della disperazione”. L'acqua è il
primo elemento essenziale per il benessere del tuo organismo,
devi introdurla con regolarià, in modo che si possa sgonfiare e
depurare.
Bevi meno di un litro di acqua al giorno? Se la risposta è si, ora
sai da dove cominciano tutti i tuoi problemi e da dove devi
partire per iniziare a stare meglio.

Questo è un sommario elenco che ti può aiutare a cominciare a fare
un po' di ordine nel tuo stile di vita e nel modo in cui indirizzi i tuoi
pensieri. La mente comanda sul corpo e lo guida, se non cominci a
sbarazzarti di tutto quello che la intossica come puoi pensare che
sia in grado di aiutarti a cambiare il tuo stile di vita in modo da farti
diventare finalmente una mamma ed una donna più in forma, sicura
di sé che sia un esempio per i suoi figli?
Tantissime persone falliscono, spesso ancora prima di cominciare,
perché ignorano questo segreto, si concentrano esclusivamente sul

mondo esterno, quando parte tutto dal loro interno e dal modo in cui
“comunicano” con loro stessi.
Ricorda, non puoi fare sempre le stesse cose aspettandoti risultati
diversi.

Per questo motivo voglio farti un preziosissimo regalo e condividere
con te i passaggi vincenti in grado di aiutarti a raggiungere uno stile
di vita sano, attivo e gratificante in maniera semplice:

Come trasformare la tua vita in 12 settimane,
anche se parti da zero:
• Focalizza il tuo obiettivo. Ricorda, deve essere realistico e
coerente con il tuo stile di vita, altrimenti avrai perso in
partenza.
• Inizia a comunicare a te stessa in un modo nuovo, più
costruttivo, che si focalizzi sulle opportunità e non sugli
ostacoli.
• Cambia 2-3 abitudini. Non stravolgere completamente la tua
vita, non sarebbe sostenibile e ti farebbe mollare dopo pochi
giorni. Modificare poche e selezionate abitudini permette al tuo
nuovo stile di vita di essere sostenibile nel tempo.
• Modifica in maniera progressiva il tuo piano alimentare, il
peggiore danno che puoi fare a te stessa in questo senso è
ingozzarti la domenica e assumere acqua e verdure dal lunedì.
• Fai lo stesso con l'attività fisica, cominciando dal
potenziamento cardiovascolare: il cuore è il muscolo più
importante che hai, deve essere ben allenato per permetterti
di stare in forma e di aumentare in maniera graduale l'intensità
dell'attività.
• Poniti obiettivi settimanali; i passi piccoli ma costanti sono la
tua via per il successo.
• Tieni sempre davanti agli occhi l'immagine dettagliata delle
persone per cui lo fai: la tua famiglia, i tuoi figli, te stessa.
Questo ti sosterrà nei momenti in cui sarai tentata di ritornare

al tuo vecchio, improduttivo, stressante stile di vita.

Ok, ora hai degli strumenti utili in più che ti permetteranno di
guidare la tua vita verso il giusto cambiamento che meriti, spetta
solo a te cominciare con il piede giusto e continuare con quella
motivazione in grado di farti raggiungere il tuo obiettivo.
Se quanto scritto sopra ti è sufficiente, ti aguro tutto il meglio e ti
mando un forte abbraccio di “in bocca al lupo”.

Se invece ritieni che sia davvero arrivato il momento di trasformare
la tua vita, iniziando a esserne non solo spettatrice ma protagonista,
ti invito a provare il mio esclusivo programma per il cambiamento
del corpo utilizzando il potenziale della tua mente.

Già perché la mente ha dei meccanismi anche piuttosto semplici, in
grado di frenare (o arrestare) i tuoi progressi o di dargli una spinta
propulsiva incredibile, tutto sta a come si utilizzano.

E' uno strumento straordinario, la cui portata è assolutamente
sottovalutata anche in ambito di benessere fisico.
Ho strutturato questo programma, nella cui edizione più breve si
articola in 12 settimane, per aiutare quelle persone che o non
riescono a trovare la motivazione per cambiare la loro vita, o se
anche ce l'hanno non sono in possesso degli strumenti utili per
poterlo fare.
E' un percorso caratterizzato dallo sviluppo delle capacità fisiche
(muscolari e cardiovascolari) unito al potenziamento delle proprie
dinamiche mentali, a cominciare dal focalizzarsi sui propri obiettivi,
come renderli coerenti con il proprio stile di vita, lavorare per
mantenerli attraverso scadenze precise, oltre ad un lavoro di “reset”
di tanti pensieri limitanti che spesso condizionano negativamente le
persone e sono responsabili della situazione in cui si vengono a
trovare.
Il primo passo è proprio questo, perché se non esegui un lavoro di
pulizia di tante credenze negative ed inutili che governano la tua
mente, è come se viaggiassi con il freno a mano tirato, mentre ti
posso dire che hai tutti gli strumenti dentro di te per disinserire
questo freno a mano e liberare il grande potenziale che hai dentro di
te e di cui ancora non ti sei resa conto.
E' dedicato anche a tutte quelle persone che non vogliono
frequentare una palestra, per i motivi più disparati: seguire un
programma di allenamento all'aria aperta, lontano dal caos di un
luogo chiuso, può davvero dare quella spinta più, quel senso di
libertà e di contatto con la natura in grado di rendere più piacevole
questo importante cambiamento della tua vita.
Sono motivazioni come queste che hanno spinto tante donne, prima
di te, a scegliere di rimettersi in forma e tornare ad essere più
motivate, toniche e gratificate di loro stesse.
Ecco alcune delle testimonianze che ho raccolto qui:

“Prima non avrei mai immginato di poter correre; i tanti kg di troppo
che avevo mi rendevano difficoltoso anche solo camminare,
figuariamoci correre. E questo grazie a te e al lavoro che abbiamo
fatto assieme. Grazie”
Chiara
Ricercatrice
“Grazie alla tua spinta emotiva ho trovato una motivazione che non
pensavo di avere, sono davvero soddisfatta, e anche se questo è
solo l'inizio sono determinata più che mai a continuare”
Maria
Operaia e mamma
“All'inizio, devo confessarlo, pensavo di non farcela: troppi anni di
inattività e troppo il tempo che ho sprecato trascurandomi. Ma
scoprire di avere la voglia di non mollare è stata davvero una
rivelazione, e oggi sono davvero felice di non averlo fatto!”
Veronica
Imprenditrice e mamma

Queste sono solo alcune delle testimonianze delle tante persone che
ho seguito e che sono orgoglioso di aver aiutato a ritrovarsi.
E questo lo puoi fare anche tu.
Chiudi gli occhi e immagina te stessa da qui a “x” mesi con una
forma ritrovata, un nuovo dinamismo in famiglia, una rinnovata
fiducia in te stessa. Che sensazione ti da? Cosa ti dicono le persone
accanto, parenti, amici, colleghi? E cosa dici a te stessa?
Ecco, queste “parole” possono essere il tuo punto di partenza,
dipende solo da te.

Se vuoi avere delle informazioni sul mio programma e l'aiuto che
può fornirti contattami via mail xxxxx@gmail.com oppure visita la
mia pagina facebook “Emiliano Darone”.

Ci vediamo dall'altra parte!

Il vero fallimento è rinunciare.


Documenti correlati


Documento PDF report 2015 11 10 2687405069
Documento PDF programma costal r
Documento PDF pantone fashion color report fall 2015
Documento PDF 3789 ionospheric earthquake precursors
Documento PDF tea 159 241229 160525
Documento PDF terms of reference


Parole chiave correlate