File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



LEGGO 20150925 .pdf



Nome del file originale: LEGGO_20150925.pdf

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato inviato su file-pdf.it il 28/09/2015 alle 12:59, dall'indirizzo IP 93.33.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1347 volte.
Dimensione del file: 8.4 MB (24 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


il meteo

UNO DEI MASSACRI PIÙ GRAVI

PARLA IL DALAI LAMA

LO CHEF: PATENTE PER I CUOCHI

Oggi

min. 13 max. 23
umidità 48%

Domani
min. 13 max. 23
umidità 58%

25

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Mecca tragica
717 pellegrini
morti per la ressa

Venerdì
Anno 15

settembre

TORINO APRE INCHIESTA

Fabretti a pagina 4

«Miosuccessore
unadonna?
Dovrà essere bella»
a pagina 4

Cracco confessa
«Io cattivo in tv?
Di più in cucina»
Padovani a pagina 5

@matteorenzi Gli ordini a luglio 2015 aumentano del 10,4% in un anno.
Quelli interni aumentano del 14% #italiariparte #ciaogufi

STORICO DISCORSO AL CONGRESSO. OBAMA: «COLPITO DALLE SUE PAROLE, MA NESSUN CAMBIAMENTO»

«Usa, basta pena di morte»

Post
to Post
Ferro Cosentini

Papa Francesco catechizza l’America: stop al commercio insanguinato di armi L’ULTIMA VENTURA

d Berlino ammette,
emissioni truccate
dalla Volkswagen anche nell’Ue. Borse,
male l’auto, voci su
Bmw travolgono il titolo. A Torino aperta
un’inchiesta.

d Papa Francesco a
Washington sfida l’America: «Abolizione totale della pena di morte». Lo chiede in uno storico discorso
al Congresso Usa, dove
per la prima volta parla
un Pontefice. Ma al passaggio sulla pena capitale
gli applausi sono stati gelidi. E la Casa Bianca ha fatto sapere: «Obama colpito
dalle sue parole, ma nessun cambiamento». Nel
suo discorso Bergoglio ha
sostenuto la sacralità della
vita, ha lanciato anche il
suo anatema contro il
mercato delle armi e ha
invitato a non avere paura
degli stranieri.

Severini a pagina 2

Arnaldi a pagina 3

Volkswagen
Berlino: trucco
anche nell’Ue
Borse a picco

CERCAMOGLI
PERICONTADINI

C

PARTE LA RIPRESA: CRESCONO ORDINI E CONSUMI

Pensioniflessibili,c’è l’ok
di Padoan: «Ma costo zero»
a pagina 2

Milano adotta lo “Sblocca Italia”: chi è in difficoltà offrirà manodopera

Il Comune baratta multe con lavoro
d Palazzo Marino lancia
il “baratto amministrativo”, il provvedimento
previsto dallo “Sblocca
Italia”: da gennaio i cittadini in difficoltà economiche che non riescono a
pagare tasse comunali o
multe potranno azzerare
il debito offrendosi per lavori socialmente utili.
Romanò a pagina 15

CINQUE VITTORIE DI FILA

Inter,mago
Mancini
cacciaalrecord
diHerrera
Agnelli a pagina 9

appello di paglia in testa e
tacco alto fetish
ai piedi. Ecco le due
anime che Simona
Ventura letteralmente
indossa per presentare
il suo nuovo programma “Il contadino cerca
moglie”, in arrivo dal
6 ottobre ogni martedì
in prima serata per nove puntate su Fox Life
(Sky 114). Lo fa a Milano, a due passi dai moderni grattacieli di Porta Nuova: presentare
qui un docu-reality
ambientato in campagna sa di voluto contrasto. «Da diversi anni sognavo di condurre questo programma
nato dal format internazionale
“Farmer
wants a Wife” – spiega
la conduttrice – Finiva
però sempre nel cassetto». Il fatto è che “Il
contadino cerca moglie” è di genere “dating”. Per capirci, fa incontrare coppie.
segue a pag. 7
Diventa fan
e pubblica
il tuo post FB

Attualità

2
Politica

Margherita Ossoli
ROMA

venerdì
25 settembre

Si allarga lo scandalo Volkswagen, rating a rischio
Voci sulla Bmw travolgono il titolo. Guariniello indaga

2015

Economia

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Mario Landi
ROMA

Riforme, c’è l’ok
ma saltano
le unioni civili

Padoan apre:
«Flessibilità
a costo zero»

Voto il 13/10, dietrofront Lega

Le pensioni nella Manovra

ROMA - Strada ormai in discesa
per la riforma del Senato. Sel ha ritirato gran parte degli emendamenti presentati e la Lega si è detta disponibile a farlo. Il voto finale
sul ddl è stato fissato per il 13 ottobre, anche se il Pd avrebbe preferito anticiparlo almeno di una settimana. Ma il presidente del Senato
Grasso ha voluto garantire la possibilità di discutere e votare gli
emendamenti rimasti (circa tremila), cercando in questo modo di
rasserenare il clima attorno al ddl
Boschi. «Non faccio il boia della
Costituzione» avrebbe detto l'ex
magistrato.
La decisione ha provocato il
plauso delle opposizioni e qualche
irritazione
nel Pd a
Ritirati milioni c o n f e r m a
con il
di emendamenti che
presidente
lite Grasso-Pd Grasso il
rapporto rimane teso.
Le lungaggini sulla riforma costituzionale però rischiano di fare una
vittima eccellente: la legge sulle
unioni civili. Il 15 ottobre, infatti,
in Senato si apre la sessione di bilancio e quindi si avrebbero solo
due giorni di tempo per discutere
la contestata riforma che rischia
di slittare addirittura al 2016.
Il Pd incolpa dei ritardi l'ostruzionismo delle opposizioni mentre, al contrario, Sel e Movimento
5 stelle dicono di aver chiesto in
capogruppo di fissare per lunedì
prossimo l''esame delle unioni civili e di aver incontrato il no del
Pd. Ncd invece esulta per il rinvio
a data da destinarsi del ddl
Cirinnà.

zioni non riguarderebbero
solo la Volkswagen. Il giornale AutoBild scrive che
anche alcuni modelli di
Bmw avrebbero violato le
norme europee sui tetti di
emissione dei gas di scarico. Bmw ha smentito, ma
intanto il titolo in Borsa ha
perso fino al 10% e chiuso
la seduta in ribasso del
5,6%.
In Italia intanto il pm torinese Raffaele Guariniello
ha aperto un’inchiesta per
verificare quali siano le
condizioni dei veicoli della
casa tedesca anche in Italia. I reati ipotizzati sarebbero frode in commercio e
disastro ambientale. Il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio ha annunciato
che «in attesa dei dati reali
sulle auto coinvolte verranno fatti dei controlli a campione su almeno mille
macchine diesel di tutti i
marchi». Il costo previsto è
di otto milioni.

ROMA - La flessibilità nel sistema
pensionistico entrerà nella legge di
stabilità. Il ministro dell'Economia
Padoan ha aperto ad una modifica
della legge Fornero per dare maggiore flessibilità ai lavoratori che vogliono lasciare il posto di lavoro in
anticipo rispetto ai requisiti di legge, fissando però dei paletti precisi:
«Ogni cambiamento del sistema
pensionistico va attentamente valutato tenendo conto delle implicazioni per i conti pubblici». Questo
vuol dire inevitabilmente che chi
sceglierà di andare prima in pensione rispetto ai requisiti della Fornero dovrà subire una qualche forma
di penalizzazione.
Il ministro ha confermato però
che delle
prime noviCommercio
tà potrebbero essere in- e ordini aziende
trodotte già
ecco la ripresa
con la finanziaria.
Allo studio,
sulle pensioni, ci sono varie soluzioni di “penalizzazione”, con meccanismi che potrebbero portare a ridurre gli assegni del 12-15% ma
con il requisito anagrafico abbassato a 62 anni.
L’incertezza allerta i sindacati
che chiedono chiarezza al governo.
Buone notizie arrivano invece per
gli esodati: il ministro del Lavoro
Poletti ha garantito che si stanno
cercando le risorse «per un nuovo
definitivo intervento di salvaguardia». Intanto l'economia continua
a mostrare segnali di ripresa: a luglio 2015 sono cresciuti gli ordinativi nell'industria e le vendite al dettaglio.

riproduzione riservata ®

riproduzione riservata ®

riproduzione riservata ®

«Emissioni falsate
anche in Europa»
Alessandra Severini

ROMA- Dilaga lo scandalo
Volkswagen. Le manipolazioni sui dati delle emissioni di auto diesel della casa
automobilistica tedesca si
sarebbero verificate anche
in Europa. Si tratterebbe,
ha fatto sapere il ministero
tedesco dei Trasporti su comunicazione della stessa
Volkswagen, di veicoli con
motori diesel 1.6 e 2.0, ma
ancora non si sa il numero
esatto delle autovetture
coinvolte. Intanto in Borsa
non è solo il titolo tedesco
a soffrire, ma l'intero comparto dell'auto.
Le agenzie di rating hanno
messo sotto osservazione
il titolo Volkswagen e Moody's ha già abbassato l’outlook da stabile a negativo.
Notizie che rendono sempre più vicina una “rivoluzione” ai vertici del gruppo. Secondo la stampa tedesca, inoltre, le falsifica-

Elkann

«Fca rispetta
l’ambiente
noi tranquilli»
Delrio

«Su mille auto
controlli
a campione»

Via Ue dal 7 ottobre. La bimba della speranza dà il nome alla missione

Migranti

Scafisti, l’operazione Sophia

BRUXELLES - Il dispiegamento del dispositivo
militare è stato ultimato
da tempo. Alla fine di
agosto è stata completata anche la fase di raccolta delle informazioni
di intelligence. Tutto è
pronto per fare entrare
nella «fase 2» l’operazione navale dell'Unione
europea Eunavfor Med,
contro le organizzazioni

di scafisti che operano
nel Mediterraneo centro-meridionale. «La decisione politica è stata
presa», annuncia l'Alto
rappresentante Ue Federica Mogherini e, sebbene manchino ancora alcune formalità, la seconda fase dell'azione miliCaporedattore centrale

Carlo Fiorini

tare partirà «il 7 ottobre». Anche se le notizie
delle ultime settimane
hanno spostato sulla rotta dei Balcani l'allarme
legato all'emergenza migranti, «i numeri ci dicono che la rotta del Mediterraneo rimane la più
mortale», spiega Moghe-

REDAZIONE ROMA
Via Nazionale, 87 - 00184 - 06.4620731
leggoroma@leggoposta.it

Direttore responsabile

Alvaro Moretti

Leggo è un quotidiano
distribuito gratuitamente
dal lunedì al venerdì

REDAZIONE MILANO
Via Poma, 41 - 20129 - 02.26681841
leggomilano@leggoposta.it

rini, parlando dal quartier generale dell'operazione a Roma al fianco
dell'ammiraglio Enrico
Credendino, comandante di Eunavfor Med.
I numeri indicano anche che nella sua fase
iniziale, l'operazione ha
finora salvato 2.186 mi-

Leggo S.p.A.
Sede legale:
Via Barberini, 28
00187 Roma
Registrazione R.S.
Tribunale di Roma n˚ 458
del 31/10/2000

granti (767 solamente
nel corso dell'ultimo fine settimana). Tra loro,
anche una donna somala che a bordo della nave tedesca «Schleswig-Holstein» ha dato
alla luce una bambina,
Sophia. È per questo
che Mogherini ribattezza con il nome della
bambina l'operazione,
sottraendola alla terminologia militare e «per
dare un segnale di speranza alle persone che
stiamo salvando».

PIEMME S.p.A Concessionaria pubblicità
ROMA Via Montello, 10 - 06.377081
MILANO Via Poma, 41 - 02.757091
CENTRI STAMPA:
Roma/Il Messaggero S.p.A.
Viale di Torre Maura 140
Milano/Monza Stampa s.r.l
Via Buonarroti 153 - Monza

2015

Attualità

venerdì
25 settembre

Valeria Arnaldi

ROMA - «Perché armi
mortali sono vendute a
coloro che pianificano
di infliggere indicibili
sofferenze a individui e
società?». Questo l’interrogativo che papa Francesco ha posto al Congresso degli Stati Uniti a
Washington, nel primo
discorso tenuto da un
pontefice all’assemblea.
Poi, ricordando che
«purtroppo la risposta,
come tutti sappiamo, è
semplicemente per denaro», Bergoglio ha sollecitato le coscienze degli uomini e l’impegno
dei politici: «È nostro
dovere affrontare il problema e fermare il commercio delle armi». Un
tema caldo quello delle
armi in America e non
l’unico argomento “scomodo”, né quello più
difficile, scelto dal Papa
per rivolgersi alla platea. Parlando di diritti
umani e della necessità
di rispettarli e tutelarli,
il pontefice ha chiesto
l’abolizione della pena
di morte. Un sollecito
che ha fatto calare il gelo in sala, poi smorzato
con dei freddi applausi.
Sulla stessa linea Obama: «Colpito dalle parole del Papa, ma nessun
cambiamento è in vista».
Bergoglio era stato accolto da una vera e propria ovazione dei politici, complice il saluto

3

Pontefici nei parlamenti

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Varsavia
11 giugno 1999
Parlamento
polacco

Giovanni
Paolo II

Roma
14 novembre 2002
Parlamento
italiano
Benedetto
XVI

Francesco

Berlino
22 settembre 2011
Parlamento
tedesco

ALLA FINESTRA DEL CONGRESSO Il Papa saluta la folla; alla sua destra Biden

TELEFONATA DI PUTIN CHE VEDRÀ BARACK

Strasburgo
25 novembre 2014
Parlamento
europeo

«Pronto a incontrare Sir Elton John»
Vladimir Putin incontrerà Obama. «Abbiamo
concordato un colloquio lunedì a New York»,
ha annunciato il portavoce della presidenza
russa, Dmitri Peskov. Intanto, Putin ha chiamato Elton John, dicendosi pronto a incontrarlo per discutere di qualsiasi argomento.
Tema spinoso quello dei diritti gay in Russia.

Washington
24 settembre 2015
Congresso
Usa

La scossa del Papa
«No alla pena di morte». Obama colpito, ma gelido: nessun cambiamento
Lungo discorso al Congresso Usa. Duro monito sul commercio delle armi
concepito come un
omaggio alla storia e alla realtà del Paese. Ha
citato l’Inno americano
nel suo incipit, e poi
quattro personaggi della storia americana,
Abramo Lincoln, per il

suo sogno di libertà,
Martin Luther King, per
l’anelito all’uguaglianza,
Dorothy Day, fondatrice
del Movimento lavoratori cattolici, per la ricerca
di giustizia sociale, e lo
scrittore Thomas Mer-

DAL 16 SETTEMBRE AL CINEMA

ton, per l’apertura a
Dio.
«Nonostante la complessità della storia e la
realtà della debolezza
umana - ha detto Bergoglio - con tutte le loro
differenze e i loro limiti,

essi sono stati capaci
con duro lavoro e sacrificio personale, alcuni a
costo della propria vita,
di costruire un futuro
migliore. Hanno dato
forma a valori fondamentali che resteranno

per sempre nello spirito
del popolo americano».
Importanti i richiami a
una politica «sana» e, di
nuovo, all’emergenza
dei migranti, ricordando «noi eravamo stranieri». Non sono mancate
parole sulla famiglia, in
vista dell’Incontro Mondiale delle Famiglie, che
chiuderà la sua visita a
Filadelfia. «Relazioni
fondamentali sono state
messe in discussione,
come anche la base stessa del matrimonio. Io
posso solo riproporre
l’importanza della vita
familiare». Oggi Bergoglio terrà un discorso al
Palazzo di Vetro, a New
York, sede delle Nazioni
Unite, e poi guiderà un
incontro interreligioso a
Ground Zero. Sabato e
domenica, invece, sarà
a Filadelfia, per la messa che concluderà l’Incontro mondiale delle
famiglie.
riproduzione riservata ®

Fiat presenta la più pesante delle offerte!

CON FORMULA MANO PESANTE
PANDA È TUA A 8.000 EURO
con 5 porte, clima e radio.
ANCHE SENZA ROTTAMAZIONE.

INIZIATIVA VALIDA FINO AL 30 SETTEMBRE 2015.

©

2015 DISNEY/PIXAR

MILANO - Via Bisceglie, 92
MILANO - Via Luigi Zoja, 37
Tel. 02.483381
www.denicar-fcagroup.it/

ANCHE SABATO E DOMENICA.

Panda Easy 1.2 69 CV Euro 6 bz con clima - prezzo promo 8.000 € (IPT e contributo PFU esclusi), a fronte dell’adesione al finanziamento Mano Pesante e dell’immatricolazione entro
il 30 settembre 2015, con il contributo Fiat e dei Concessionari aderenti. Es. fin.: Anticipo Zero, 72 rate mensili di € 157,00, Importo Totale del Credito € 9.253,50 (inclusa Marchiatura
SavaDna € 200 e Polizza Pneumatici € 29,75, Prestito Protetto facoltativo € 708, spese pratica € 300, Bolli € 16,00). Interessi € 1.799. Importo Totale Dovuto € 11.325, spese
incasso SEPA € 3,5/rata, spese invio e/c €3/anno. TAN fisso 5,95%, TAEG 9,45%. Iniziativa valida fino al 30 settembre 2015. Documentazione precontrattuale in Concessionaria.
Il Dealer opera, non in esclusiva per FCA Bank, quale segnalatore di clienti interessati all’acquisto dei suoi prodotti con strumenti finanziari. Messaggio Pubblicitario a scopo Promozionale.
Le immagini inserite sono a scopo illustrativo. Le caratteristiche ed i colori possono differire da quanto rappresentato. Consumi ciclo combinato gamma Panda 4x2: bz/ds da 3,6 a
5,1 (l/100km); GPL 6,5 (l/100 km); metano 3,1 (kg/100 km). Emissioni CO2 ciclo combinato gamma Panda 4x2: da 85 a 119 (g/km). Salvo approvazione
.

MILANO - Via G.B. Grassi, 98
Tel. 02.345431
MILANO - Via Arona, 15
Tel. 02.345431
www.fassina-fcagroup.it/

www.fiat.it

MILANO - Via dei Missaglia, 89
MILANO - Viale De Gasperi, 6/8 - Tel. 02.24424180
Tel. 02.893431
www.motorvillageitalia.it/sedi/milano
MILANO - Via Palmanova, 183
Tel. 02.2722181
PADERNO D. (MI) - SS dei Giovi ang. Via Nenni, 28
Tel. 02.660711.1
www.mocauto-fcagroup.it/

4

Attualità

FATTI

venerdì
25 settembre

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

800

«Il successore?
Se sarà donna
che sia bella»
Il Dalai Lama ha
detto che se il suo
successore sarà una
donna dovrà avere
un volto «molto
attraente». La donna
«biologicamente ha
un maggiore
potenziale di
mostrare amore e
compassione», ha
premesso il numero
uno del buddismo
tibetano in
un'intervista alla Bbc.
In questo mondo
«pieno di problemi,
ha aggiunto, la
donna dovrebbe
assumere un ruolo
più importante» e
«ho già detto» che «se
deve arrivare una
donna, il suo volto
dovrebbe essere
molto attraente». A
una richiesta di
conferma («sta
scherzando?»), il
premio Nobel per la
Pace 1989 ha risposto
quasi indignato: «Sto
dicendo il vero».

Fedeli calpestati
Ministro saudita:
«Istruzioni
non rispettate»

i feriti
molti
gravissimi

La strage dei pellegrini
Massacro alla Mecca, 717 morti. È la tragedia più grave dal 1990
Claudio Fabretti

ROMA - Massacro nella
città santa dei musulmani. L’Hajj, il pellegrinaggio annuale alla Mecca,
si è trasformato in una
strage: una distesa di
corpi senza vita su una
strada, con un bilancio
di 717 pellegrini rimasti
uccisi e più di 800 feriti.
Colpa della calca che si
è formata a Mina, a 5
chilometri dalla Mecca,
nel primo giorno di Eid
al-Adha, la Festa del Sacrificio. Testimoni hanno riferito di aver visto

cataste di cadaveri, con
gli uomini avvolti nell’Ihram, la stola bianca
indossata per il pellegrinaggio e che la tradizione vuole venga poi conservata come sudario
per la sepoltura dopo la
morte.
I partecipanti all'Hajj
stavano compiendo uno
dei rituali più importanti dell’evento, la “lapidazione del diavolo”, lanciando pietre contro tre
muri di pietra. Secondo
Al Jazira, la ressa si sarebbe formata su una
delle arterie che collega-

no le tendopoli dei pellegrini. Secondo quanto riferito dal portavoce del
ministero dell'Interno di
Riad, Mansur al Turki,
le possibili cause della
tragedia sarebbero il sovraffollamento e il fatto
che una parte dei pellegrini non abbia rispettato i sensi unici pedonali.
Non è il primo incidente che funesta il pellegrinaggio. L’11 settembre scorso, 111 persone
erano rimaste uccise
quando una gru era precipitata sulla Grande
Moschea della Mecca.

Nel 2006, invece, 360
pellegrini rimasero uccisi nella calca. Ma l'episodio più grave risale al
1990, quando 1.426 persone morirono, sempre
a causa della ressa, in
un tunnel pedonale.
Una giornata tragica
per l’Islam, alla quale si
è aggiunta un’altra strage: un attentato nella
moschea di Sanaa, in Yemen, ha ucciso almeno
25 fedeli e ne ha feriti
decine. Nel mirino gli
sciiti Houthi che controllano la capitale.
riproduzione riservata ®

2015

FATTI

Paraplegico
ora cammina
dopo anni
Per la prima volta un
paraplegico da
cinque anni è
tornato a camminare
con un sistema che
prende i segnali
elettrici cerebrali e li
trasferisce ai
muscoli. Ha
camminato per 3,66
metri senza protesi
controllando i
movimenti
direttamente con il
cervello. Lo riferisce
il Journal of
NeuroEngineering
and Rehabilitation.
Per Adam Fritz, 26
anni, paralizzato da
5 anni a seguito di
un terribile incidente
di moto, si è trattato
di un risultato
«incredibile e
travolgente». Adam,
è la prima persona
completamente
paralizzata dalla vita
in giù, ad aver
camminato
nuovamente con le
proprie gambe

Attualità

venerdì
25 settembre

Focus

2015

5

Cracco, lo chef idolo delle fan: «Mi arrabbio, poi mi passa. I consigli? Da mia moglie. Sì al patentino per i cuochi»
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Che ci fa uno chef, sia
pure famoso come Carlo Cracco, al prestigioso festival letterario Taobuk di Taormina? Dopo un Premio Nobel, lo
scrittore turco Orhan
Pamuk, il violinista
Uto Ughi e tanti autori,
un cuoco. «La cucina è
cultura», dice il giudice
di Masterchef mentre
si destreggia tra i selfie
adoranti delle ragazzine. «Io un cattivo in tv?
Nel mio ristorante posso essere anche peggio,
ma poi mi passa». E
chiede un “patentino”
per i cuochi.

DIETA MEDITERRANEA
«Dopo l’Expo
toccherà
al Food Act
tutelare l’Italia»

SELFIE A TAORMINA Lo chef stellato tra le fan più giovani

«Io, cattivo in televisione?
In cucina sono peggio»
Gigi Padovani

TAORMINA - Chef
Cracco, lei è davvero
così cattivo?
«In realtà nelle mie
cucine posso anche essere molto peggio che
in tv. Se uno sbaglia,
mi arrabbio. Però mi
passa subito».
Ma allora qualche
volta è anche “buono”?

«Quando un mio collaboratore si presenta
al mattino con le occhiaie perché ha fatto
le sei in discoteca, sono indulgente: siamo
stati tutti ragazzi».
A dicembre incomincia la quinta edizione
di MasterChef: che cosa cambierà?
«Saremo quattro giudici. Arriva Tonino
Cannavacciuolo, il pro-

tagonista di “Cucine
da incubo”, che romperà lo schema: il buono
rimarrà Bruno Barbieri, Joe Bastianich continuerà per la sua strada, io cercherò soltanto di capire chi ho davanti. E Tonino sarà
l’ago della bilancia».
L’incontro che le ha
cambiato la cucina?
«Gualtiero Marchesi,
quando avevo 21 an-

ni».
A chi chiede un consiglio culinario?
«A mia moglie Rosa
Fanti, che tiene il blog
Casa Cracco».
Di che cosa ha bisogno mentre cucina?
«Di stare da solo».
Lo strumento che
non può mai mancare
ai fornelli?
«Sono un grande appassionato dei coltel-

L’Expo si chiuderà
il 31 ottobre. Che
cosa lascerà? Lo
chef Cracco è convinto che il piano
di azione per la valorizzazione della
cucina italiana varato dal governo,
denominato “Food
Act”, sia la vera novità. «Tre importanti ministri, Dario
Franceschini, Beni
Culturali, Maurizio
Martina, Politiche
Agricole, e Stefania
Giannini, Istruzione, si sono seduti
davanti a venti cuochi e hanno ascoltato le nostre proposte. Si è steso un
patto di azione per
fare forza comune
e difendere i nostri
prodotti, la nostra
tradizione culinaria, la dieta mediterranea». I grandi
chef diventeranno
gli ambasciatori
dell’Italia. La metà
degli arrivi di turisti stranieri è originata dal nostro cibo. Sarà la volta
buona?
(G. Pad.)

li».
Qual è il tratto principale della sua cucina?
«La leggerezza».
Torniamo a MasterChef, che avete già registrato: ci sono concorrenti interessanti?
«Le sorprese non
mancheranno. Sono
molto più preparati e
più giovani delle altre
edizioni»
Grazie a voi cuochi
tv, sono cresciute le
iscrizioni negli istituti
alberghieri: sanno che
è un mestiere duro?
«Ne sono orgoglioso,
facciamo appassionare
a un mestiere che un
tempo era per “scappati da casa”. Non sarà
un caso che il figlio di
Renzi voglia fare il cuoco…».
Todos caballeros in
cucina?
«Eh, no! Sull’onda di
Expo a Milano hanno
aperto 1500 nuovi locali, ma molti non sanno
niente di cucina. Occorre, come in altri Paesi, che vi siano dei parametri, per definire
un chef, come un patentino che si dà dopo
anni di lavoro. Non
per premiare i migliori, bensì per usare al
meglio il momento magico della cucina italiana».
riproduzione riservata ®

Spettacoli

6

Share del 23% per lo show dei tre tenorini all’Arena di Verona

Il Volo trionfa: 5,6 milioni
Sky cresce con il calcio

SCELTIPERVOI

Boom di ascolti, mercoledì
sera, per Il Volo –
Un’avventura straordinaria:
in una serata condizionata
dal turno infrasettimanale
del campionato di Serie A
di calcio, tant'è che la
piattaforma Sky ha fatto
registrare in prime time
un'audience media di
3.159.255 telespettatori con
l'11,6% di share (15,3% se si
considera il target
commerciale 15-54 anni), il
live dei tre tenorini
all'Arena di Verona è stato
seguito su Rai1 da ben
5.664.000 persone, pari al
23,39% della platea
televisiva.
Crollati, di conseguenza,
gli ascolti delle altre reti,
con Canale 5 che con

venerdì
25 settembre

STASERA IN TV

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Squadra Antimafia 7 non ha
superato i 3.337.000
telespettatori (13,45%), Rai3
che con Chi l’ha visto? ne ha
avuti 2.048.000 (8,83%),
Rai2 che con Criminal
Minds ne ha totalizzati
1.652.000 (5,85%) nel primo
episodio e 1.615.000
(6,21%) nel secondo e Italia
1 che con Kung Fu Panda 2
ne ha intrattenuti 1.204.000
(4,48%). Infine, su Rete4 il
film di Gabriele Muccino
La ricerca della felicità ha
convinto 885.000 persone
(3,59%) e su La7 il talk La
Gabbia 446.000 (2,13%).
(D. Ara.)

Rai 1

Rai 2

Rai 3

La7

17.00 Che tempo fa
17.05 Tg 1
17.10 La vita in diretta
17.25 Incontro interreligioso
al Memorial di Ground
Zero di New York
18.50 L’Eredità
20.00 Telegiornale
20.30 Affari Tuoi
21.20 Tale e quale show
23.45 Tv7
0.50 TG1 Notte

17.55 Tg 2 Flash L.I.S.
18.00 Rai Tg Sport
18.15 Meteo 2
18.20 Tg 2
18.50 Elementary
19.40 NCIS con Mark Harmon
20.30 Tg 2 20.30
21.00 LOL :-) con Réal Bossé
21.15 The Avengers (Film)
23.45 Troppo Giusti
0.20 Tg 2
0.35 Babylon A.D. (Film)

18.10 Meteo 3
19.00 Tg 3
19.30 Tg Regione
19.32 Tg Regione Meteo
20.00 Blob
20.15 Sconosciuti
20.35 Un posto al Sole
21.05 Non uccidere
23.00 Correva l’anno
24.00 Tg 3 Linea Notte
0.10 Tg Regione
1.00 Meteo 3

16.30 Ironside
18.20 Il commissario Cordier
con Pierre Mondy
20.00 Tg La7
20.35 Otto e mezzo conduce
Lilli Gruber
21.10 Joséphine, Ange Gardien con Mimie Mathy
0.45 Tg La7
0.55 Otto e mezzo conduce
Lilli Gruber
1.30 Coffee Break

16.10 L’ultimo cacciatore
(Film)
18.55 Tg 4 - Telegiornale
19.30 Tempesta d’amore
20.30 Dalla vostra parte
21.15 Quarto grado conduce
Gianluigi Nuzzi, con
Alessandra Viero
0.30 I bellissimi di Rete 4
0.35 Pride and Glory - Il
prezzo dell’onore

17.00 Pomeriggio cinque
18.00 Tg5 minuti
18.45 Avanti un altro!
19.55 Tg 5 Prima pagina
20.00 Tg 5
20.40 Striscia la notizia - La
voce dell’invadenza
21.10 Il segreto con Megan
Montaner
23.30 Supercinema
0.35 Evelyn (Film)

17.15 Royal Pains
18.10 Camera Café
18.30 Studio Aperto
19.25 C.S.I. - Scena del crimine
21.10 C.S.I. - Scena del crimine
0.05 Demolition Man (Film)
2.20 Premium Sport
2.45 Studio Aperto - La
giornata

16.15 The Guardian
17.15 Catfish: False Identità
18.00 16 Anni e Incinta Italia
18.45 16 Anni e Incinta Usa
19.30 House of Gag
20.00 House of Gag
21.00 Scream 2 (Film)
22.45 Hatchet (Film)
0.30 Taxxi 2 (Film)
2.15 Jersey Shore
3.15 Jersey Shore

Rete 4

Canale 5

Italia 1

Mtv

Commenta
su Leggo.it

!

UNA PAZZA CROCIERA

I BAMBINI SANNO

CHICAGO FIRE

La stravagante avventura
di due fratelli in viaggio

Veltroni racconta l’infanzia
con 39 piccoli protagonisti

Terza stagione per la serie
sui pompieri americani

Un film per tutti quello che racconta
la strana avventura di due coppie di
fratelli, diventati loro malgrado una famiglia con le nozze tra la madre degli uni e il padre
degli altri, costretti ad affrontare mille peripezie dopo essere stati ipnotizzati durante una crociera.
Nickelodeon ore 18.40

Arriva in prima tv il film di Walter
Veltroni che racconta l'infanzia attraverso gli occhi, i volti e le voci di
39 bambini di varie zone d'Italia, per conoscere i
loro progetti futuri, sogni ed opinioni sui grandi
temi della vita come amore, sessualità e morte.
Sky Cinema 1 HD e Sky Arte HD, 21.10, Sky Uno 22.45

Al via la terza stagione inedita della
serie ambientata al distretto 51 del
Chicago Firehouse, dove è sempre
più forte il conflitto tra il ligio capo dei pompieri
Matthew Casey (Jesse Spencer) e l’esuberante capo dei soccorritori Kelly Severide (Taylor Kinney).
Premium Action ore 21.15

Milano
Milano
Genova

2015

Venezia

Firenze

Ancona

Roma
Napoli
Milano
Cagliari
Palermo

R. Calabria

NORD
L'alta pressione delle Azzorre conquista le nostre
regioni. Tempo ampiamente soleggiato salvo un po'
più di nubi irregolari sul Friuli Venezia Giulia ed Emilia
centrale, ma innocue.
CENTRO
Diffusa nuvolosità tra l'Abruzzo, il Molise, il basso Lazio
e sulla Sardegna con piogge sparse, anche moderate
e con qualche temporale in Sardegna. Tempo
soleggiato altrove.
SUD
Nubi irregolari su tutti i settori con deboli piogge
sparse e schiarite. Fenomeni più intensi sulla Puglia
centrale, anche con locali temporali. Temperature
massime tra 16 e 22˚.

Milano

06-12 Qualche
addensamento sparso,
ma innocuo. Clima fresco.
12-18 Cielo in prevalenza
poco nuvoloso, salvo
locali addensamenti.
18-24 Bel tempo con cielo
sereno e stellato su tutto
il territorio.

2015

Spettacoli

venerdì
25 settembre

In sala dal 1˚ ottobre la quarta pellicola americana del regista. Nel cast Seyfried, Paul, Kruger e Fonda
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

SCENA
Il premio
Oscar Russell
Crowe in una
scena di
“Padri e
figlie”, il
nuovo film
di Gabriele
Muccino
che uscirà
nelle sale
in 400 copie
dal 1˚ ottobre.
Sotto,
Gabriele
Muccino

Michela Greco

ROMA - «Questo è il mio
film più completo sulla vita, sulla paura di amare,
sulla caducità delle cose
e sul fatto che è la nostra
infanzia a determinare
chi siamo». È con queste
parole che Gabriele Muccino ha presentato ieri a
Roma Padri e figlie, il suo
quarto film americano
(in sala dal 1˚ ottobre) e,
tangibilmente, uno dei
suoi lavori più sentiti. Nettamente più riuscito del
precedente Quello che so
sull'amore, questo toccante racconto degli "affari
di famiglia" di un premio
Pulitzer tormentato dal
senso di colpa per la morte della moglie e dalla difficoltà di crescere da solo
l'adorata figlia Katie è affidato a un cast straordinario composto da Russell
Crowe (nei panni del protagonista), Amanda Seyfried (la figlia da grande),
Aaron Paul, Diane Kruger, Jane Fonda e le strepitose piccole attrici Kylie
Rogers (la figlia da piccola) e Quvenzhané Wallis.
La storia d'amore tra lo
scrittore e la sua piccola
biondina si sviluppa con
continui balzi in avanti e
indietro nel tempo tra il
1989 - anno in cui i due
devono affrontare il lutto,
i 7 mesi di ospedale psichiatrico di lui e il tentativo degli zii di sottrargli la

«Un film sulla paura d’amare»
Muccino presenta “Padri e figlie”, con Crowe protagonista
bimba adottandola – e il
presente, quando Katie è
diventata un'assistente sociale votata a salvare una
ragazzina ma incapace di
relazionarsi agli uomini.
«Sono un regista popolare – ha spiegato Muccino – amo far commuovere il mio pubblico e come molti colleghi faccio
film per venire a capo di
miei nodi irrisolti». Non è
un caso, quindi, se Muccino ha dedicato il film ai
suoi figli, e se tra i dialoghi risuona un «Dio solo
sa perché ha creato gli
scarafaggi e i critici», che
sembra quasi una vendet-

ta per le cattive recensioni del passato. «Non ho
scritto io quella battuta
ma conosco bene il percorso del mio personaggio come artista – ha spiegato – cioè come qualcuno che decide di mettersi
a nudo sulla pubblica
piazza, esponendosi alla
sassaiola o, al contrario,
AMMISSIONE
ai petali di rosa». Nella
"ricerca della paterniSono un regista popolare sua
tà", lo scrittore a cui
amo far commuovere
Crowe presta il fisico massiccio fa i conti anche
ilmio pubblico
le crisi epilettiche e
E sfido i miei nodi irrisolti con
con la spietatezza del sistema americano, gli «StaGabriele Muccino
ti Uniti del Denaro». «Ne-

«

Dopo 5 anni, ecco l’album “La rivoluzione sta arrivando”. A novembre il tour

Negramaro: «Ripartiamo
dall’amicizia e dal blues»
Carlo Mandelli

MILANO - Sono passati 5 anni dall’ultimo album di inediti firmato dai Negramaro che oggi tornano in scena
con il loro La rivoluzione sta arrivando. Un album, quello dei sei pugliesi,
che ha permesso alla band di ripartire dalla produzione artistica in proprio. «La nostra casa discografica ci
ha spinto in questa direzione e la lavorazione del disco è partita da una
masseria in Salento - hanno spiegato
i sei - dove ci siamo trovati a riprovare i brividi del suonare assieme».
Registrato, prodotto e mixato tra
Milano, Madrid, New York e Nashville, oltre a varie località pugliesi, il
nuovo capitolo discografico della
band contiene un totale di 12 brani
nuovi, da quello che dà il titolo a tutto il lavoro, passando da Lo sai da
qui, che Sangiorgi ha dedicato al padre scomparso tre anni fa, fino a
L’amore qui non passa, scritto proprio pensando alla storia della band
che dura ormai da 15 anni. «Siamo in
pratica sei amici che convivono da
anni - ha detto Giuliano Sangiorgi - e
senza di loro non avrei mai fatto il
cantante, perché volevo fare il chitarrista. Ho provato a portare tanti aspiranti cantanti nel gruppo ma gli altri

non hanno voluto saperne».
La rivoluzione sta arrivando è nato
anche da uno spirito blues che il
gruppo promette di voler mantenere
nel prossimo tour, in partenza il 4 novembre con una data zero da Mantova. «Ripercorreremo le tappe della nostra storia - ha detto Sangiorgi - e dal
vivo sarà protagonista anche la grafica che accompagna l'album (curata
dal bassista Ermanno Carrà, ndr)». La
carrellata di concerti toccherà i palasport di numerose città italiane, con
date già raddoppiate a Bari, Roma e
Milano per la richiesta di biglietti.

gli Usa il denaro governa
la vita degli individui, tutti schiacciati da una forte
pressione psicologica,
sempre licenziabili e con
qualcuno pronto a prendere il loro posto. È un
paese in preda alle nevrosi e agli psicofarmaci». Sarà anche per questo che
con il suo lavoro successivo, L'amore addosso,
Muccino ha fatto un piccolo passo indietro girandolo a metà tra Italia e
America, in attesa di dedicarsi all'adattamento di
Paura di volare, il romanzo erotico cult di Erica
Jong.
riproduzione riservata ®

7

SEGUE DALLA PRIMA

Ventura ora
cerca moglie
ai contadini

Una sorta di “Uomini e donne” che, però, la butta sul filosofico: 5 contadini cercano
l'anima gemella, una donna
che sappia vivere al loro fianco la dura realtà dei campi.
Trenta aspiranti compagne di
vita, tutte cittadine e desiderose di una svolta esistenziale,
punteranno a diventare le tre
destinate a passare una settimana al lavoro con loro. Dopodiché, una sola sarà scelta.
Formula machista? Situazioni da harem bucolico? «Non
scherziamo, io stessa ho imposto una variante al format:
l'ultima parola spetterà alla
donna», precisa Simona Ventura che è tornata anche su
Miss Italia: «Non è stato un
flop. Non bisogna basarsi solo
sugli ascolti, ma anche sui
grandi risultati ottenuti sul
web». Nei 30 paesi in cui il
programma è andato in onda
(in Francia è un culto pop) sono fioriti 72 matrimoni e 135
bambini. Auguri.
(F. Cos.)

venerdì
25 settembre

8
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

2015

2015

Sport

venerdì
25 settembre

TESTIMONIAL FIFA 16

Icardi sicuro:
«E’ cambiato
tutto, adesso
c’è un gruppo»

MILANO – «Lassù si sta bene, ma per lo sensazione nuova e tutt'altro che sgradi(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251
scudetto mancano ancora tantissime parti- ta: «La società ha fatto grandi investimente, è ancora presto per parlarne»: in attesa ti per ottenere grandi traguardi. Noi dobdi provare a ripetere il gol da tre punti al- biamo pensare solo a lavorare bene», dice
microfoni di Premium Sport. «La squala Fiorentina del match al “Franchi” (fini- ai
dra è cambiata tantissimo. Siamo ripartiti
to 1-2) del 15 febbraio 2014, Mauro Icardi praticamente da zero, ma si è subito ricrepredica ancora prudenza, a margine della ato un grande gruppo. Siamo uniti e stiapresentazione di Fifa 2016. La testa della mo facendo tutti le cose per bene».
classifica è per l'attaccante di Rosario una
(M.Sar.)

Roby sfida Herrera
«Inter di guerrieri»

Assalto al record di sette vittorie
di Helenio nella stagione 1966-’67
MILANO - Pokerissimo
di vittorie per il Mago…
Mancini, e il record di
HH è nel mirino. Per
eguagliare il primato di
Helenio Herrera, che si
fermò a 7 successi consecutivi dal via nella stagione 66/67, ne servono altri due, tre per superarlo, ma, al di là di numeri
e statistiche, è dolce il risveglio di Roberto Mancini all’indomani della
quinta vittoria di misura
della sua creatura dall’inizio della stagione.
Rispetto alla corazzata
di HH, che seppellì i malcapitati avversari sotto
15 gol (nelle prime 5
giornate, 18- 1-0 e 2-0 a
Brescia e Torino- alla settima da record), quest’Inter si è limitata, infatti, allo stretto indispensabile sotto rete, sia
contro il Verona che nelle prime 4 gare di cam-

pionato, vinte tutte con
il minimo scarto, per un
totale di 6 gol segnati.
Ma il dato in comune, e
quello che per ora fa dormire sonni tranquilli a
Mancini, è la voce 1 nella casella dei gol incassati dopo 5 giornate, proprio come l’Inter di Helenio Herrera, che arrivò fino alla 9ª senza subirne
altri. E motivo di soddisfazione per il tecnico di
Jesi, che ha blindato la
porta di Handanovic
con una mediana muscolare e una difesa
esperta (Medel e Miranda)e altrettanto fisica

DA PRIMATO
Roberto Mancini,
50 anni,
in panchina:
l’Inter domenica
sera è attesa
dalla Fiorentina
(Murillo, Juan Jesus e
Santon). «Per ora non
giochiamo un calcio brillante - ha sottolineato
Dejan Stankovic -, ma è
solo settembre, c'è tempo. Per ora mi piace come si comporta l’Inter:
in campo ci sono 11
guerrieri. Penso che abbiamo fatto davvero un

inizio di stagione storico».
A dirlo è anche la classifica, con distacchi già
importanti (Juve a -10,
Napoli a -9, Roma a -7 e
Milan a -6) sulle dirette
concorrenti per la zona-Champions e con 3
punti di vantaggio sulla
Fiorentina, seconda in

» »
THOHIR
Tutti ci guardano
in questa stagione
e dobbiamo dimostrare
di essere l’Inter

LE PAROLE

Tronchetti
«Squadra
capace
di soffrire»
MILANO - Non ci sono novità sulla questione del rinnovo
della sponsorizzazione (alle viste un incontro Erick Thohir).
Intanto il presidente
di Pirelli Marco Tronchetti Provera si gode il ritorno dell'Inter ai vertici, sancito
dai cinque successi
consecutivi di inizio
campionato:
«La
squadra sta andando
bene. Ritrovarla lì,
anche se è solo l'inizio, riapre in tutti
noi che siamo tifosi
il piacere di andare a
vedere le partite». Anche se, sempre, con
la sofferenza evidentemente propria del
dna nerazzurro: «Si
soffre sempre, ma
questa Inter è solida
ed ha mostrato di saper vincere partite
difficili, come quella
contro il Verona».
(M.Sar.)

MAGO MANCIO
Alessio Agnelli

9

STANKOVIC
Penso che abbiamo
centrato davvero
un inizio di stagione
storico: avanti così

classifica e attesa domenica sera al Meazza per
uno scontro in quota.
Con un’altra vittoria potrebbe essere vera fuga,
ma servirà anche il contributo dell’attacco, a cominciare
da
Perisic&Ljajic, tra i rimandati con il Verona.
«E’ vero, ci sono molti
“ic” e spesso da questi
paesi provengono giocatori fenomenali - ha concluso Stankovic -. Sono
certo che faranno la differenza per l’Inter quest’anno, porteranno tantissimi punti». Contro la
Viola dentro Jovetic e Perisic a supporto di Icardi, con Ljajic pronto a

subentrare.
In difesa conferme
per Santon, Miranda e
Medel (Murillo verso il
forfait), con Juan Jesus
recuperato e in vantaggio su Telles a sinistra.
In mediana Melo, Kondogbia e uno tra Guarin
e Brozovic. « Siamo solo
all’inizio ma bisogna
continuare a lavorare duro - la chiosa di Erick
Thohir a Inter Channel
-. Tutti ci guardano in
questa stagione e vogliamo dimostrare di essere
l’Inter, una delle squadre migliori in Italia e
nel mondo».
riproduzione riservata ®

A San Siro domenica sera arriva la Fiorentina: sfida speciale per tanti nerazzurri

Da Jovetic a Melo, la domenica degli ex
Massimo Sarti

Stevan Jovetic, 25 anni

MILANO - Sfida al vertice domenica sera a San Siro fra Inter e Fiorentina: ghiotta occasione di fuga
per i nerazzurri, mentre i viola vincendo raggiungerebbero la vetta
della classifica. E sognerebbero.
Nella scorsa stagione al Meazza la
squadra allora allenata da Vincenzo Montella si impose 0-1 grazie
ad una rete dell'allora idolo Salah.
Un successo che seppe interrompere una striscia lunghissima di 13
affermazioni consecutive casalinghe dell'Inter, 12 in campionato
ed una in Coppa Italia. Un dispiacere da ex per Roberto Mancini,
che a Firenze iniziò nel 2001 la propria carriera di capo allenatore su-

bentrando a Fatih Terim e vincendo subito la Coppa Italia. Nel gennaio 2002 sarebbero poi giunte le
dimissioni.
Una grande fetta dell’ultimo
mercato estivo nerazzurro è stata
fatta con giocatori dal passato viola. A cominciare dal protagonista
del successo di mercoledì sul Verona, Felipe Melo, preso da Pantaleo
Corvino nell'estate 2008, pagato 8
milioni di euro e rivenduto 12 mesi dopo alla Juventus per 25 milio-

Anche Mancini e Ljajic
hanno trascorsi in viola
che perdono Pasqual

ni. Nella Fiorentina il brasiliano fece grandi cose, non ripetute in
bianconero. Insieme a Melo arrivo
in riva all'Arno Stevan Jovetic, allora 19enne talento montenegrino
che in viola avrebbe passato 5 stagioni (una saltata interamente per
un grave infortunio), regalando alla Fiorentina 40 reti in 135 partite
e poi una robusta plusvalenza al
momento del passaggio al Manchester City nel 2013. Esordio italiano a Firenze anche per Adem
Ljajic, giunto nel gennaio 2010 a
18 anni dal Partizan Belgrado. Nell'
agosto 2013, dopo 16 gol in 88 incontri (e l'episodio dell'alterco con
Delio Rossi il 2 maggio 2012 contro il Novara), il trasferimento alla
Roma. Tornando al presente, domenica la Fiorentina non avrà Pasqual, out tre settimane per un inf
i
l

Felipe Melo, 32 anni

venerdì
25 settembre

10
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

2015

2015

Sport

venerdì
25 settembre

DUELLO AIC-FIGC

ROMA - Il campionato di serie A di del movimento non dovessero esse(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251
calcio femminile rischia di non parti- re risolti». Immediata la replica di
re. L'Aic infatti ha preso posizione Tavecchio, presidente Federcalcio:
contro sui problemi del settore, mi- «L’attenzione verso il calcio femminacciando uno sciopero delle calcia- nile nel nostro Paese non è mai statrici. «Non si gioca - è la posizione ta così alta, e non dobbiamo disperdel sindacato - qualora i problemi dere questo patrimonio».

Calcio femminile
in rivolta: serie A
verso lo sciopero
«Non giochiamo»

Domenica la trasferta all’ora di pranzo contro il Genoa, ma si pensa anche al mercato

Milan da Champions
È caccia a Soriano
Bronzetti: «A gennaio arriveranno rinforzi»
Il primo della lista è il regista della Samp
Luca Uccello

MILANO - Il Milan non
ha mai smesso di cercare un centrocampista.
Nemmeno ora. Lo cerca
per completare la rosa
di Mihajlovic e conquistare il podio in campionato, quel posto Champions che è l’obiettivo
primario della stagione.
E basta ascoltare le parole dell’agente Ernesto
Bronzetti per capirlo.
«Non credo che il presidente, se ci fosse l’occasione, si tirerebbe indietro nel rinforzare la squadra a gennaio».
Parole di mercato del
consulente di mercato
del Real Madrid (un tempo anche del Milan),
pronto a scommettere al-

la tv di Casa Milan che
Adriano Galliani è già al
lavoro per la riapertura
delle trattative e che Silvio Berlusconi è pronto
a regalare in caso di necessità ancora qualcosa
a Sinisa Mihajlovic. Un
regalo che arriverà solo
a determinate condizioni di classifica. «Per me
il Milan ha fatto una
grandissima campagna
acquisti anche se secondo me ai rossoneri man-

»

IL CONSULENTE
Non credo che
il presidente Berlusconi
si tirerebbe indietro
se ci fosse l’occasione
Ernesto Bronzetti

ca solo un giocatore importante in mezzo al
campo...».
Il consulente di mercato regala un indizio, non
un nome, non quello di
Witsel rimasto a San Pietroburgo. Certo però che
«se Montolivo dovesse
continuare su questa
strada si è risolto anche
questo tipo di problema». Con o senza un
Montolivo nuovamente
capitano in campo domenica all’ora di pranzo
a Marassi contro il Genoa, il Milan deve aumentare la propria qualità in mezzo al campo,
nel ruolo di trequartista
dove in attesa di Menez
e della prova Balotelli ha
dimostrato di non avere
ancora trovato il giocato-

NEL MIRINO Roberto Soriano, 24 anni, alla Samp dal 2011
blucerchiato, Ferrero
permettendo, potrebbe
essere il giocatore giusto
da riproporre al Milan.
Certo ci sarà da superare la diffidenza presidenziale su Soriano che non
piace molto al numero
uno rossonero che a fine
agosto lo aveva bocciato.

re giusto. Non lo è stato
Suso prima, Bonaventura poi. Non lo è stato
nemmeno Honda che
ha avuto più di un'occasione per dimostrare il
contrario. Presto verrà
provato anche Bertolacci. Ma l’idea di base è
che serva un giocatore
diverso anche da Kucka,
preso al posto di Roberto Soriano. E proprio il
24enne centrocampista

riproduzione riservata ®

11
IL CONFRONTO

Miha meglio
di Allegri
Mai così bene
dal 2008
MILANO - Non è un
bel Milan, non c'è dubbio. Ma i numeri (e nel
calcio contano...) stanno dalla parte di Sinisa
Mihajlovic. Numeri migliori anche del Milan
tricolore di Massimiliano Allegri (2010/11): nove punti dopo 5 giornate, grazie alle vittorie su
Empoli (2-1) e Palermo
(3-2) in casa e quella
soffertissima a Udine
(2-3).
Per rivedere un Milan
così si deve andare indietro nell'almanacco
Panini e risalire al torneo 2008/09, quando il
bilancio rossonero con
Ancelotti in panchina
dopo 450’ di campionato era uguale anche nel
numero delle reti segnate, cioè 8. Meglio allora
c’era la difesa con 6 reti
subite contro le 8 di oggi che non sono poche
pernsando
all'Inter.
Quel Milan finì alla pari
della Juve, con 74 punti, e finì in Champions.
Nell’anno dell’ultimo
scudetto,
stagione
2010/11, il Milan, dopo
5 turni, era a quota 8, al
quinto posto assieme a
Napoli, Bari e Catania.
Ora però serve migliorarsi ancora a Genova.
(L.Ucc.)

Decisive Carpi, Bate e Palermo. Lippi in pole per il dopo-francese, anche Ancelotti e Montella in gioco
Francesco Balzani

IN POLE Marcello Lippi

ROMA - Ci risiamo:
Garcia sì o Garcia no?
Domanda spontanea
dopo un inizio campionato che ha vissuto due
lampi (con Juve e
Barça) e tanta pioggia
da inzuppare i sogni
scudetto di quest’estate
e la poco convincente
conferma del francese a
giugno. La sconfitta con
la Samp pesa sulla classifica e sulla pazienza

Roma-Garcia, futuro in tre partite
della piazza (8 punti in
5 gare come con Luis
Enrique e Zeman), ma
qualche segnale positivo sul piano di un gioco comunque scolastico è arrivato. Per questo la dirigenza non darà ultimatum, ma ha la
necessità di capire nelle
prossime tre partite la
strada da prendere per
non compromettere de-

finitivamente la stagione. Carpi, Bate e Palermo, fino al 4 ottobre fino alla sosta. Un tragitto facile soprattutto in
campionato dove solo
l’Inter (l’anno scorso finita 25 punti sotto la
Roma) sembra avere
certezze. Se Garcia dovesse percorrerlo a fatica - come contro Verona, Frosinone, Sassuolo

e Samp - non è escluso
un cambio di rotta.
Voci danno Marcello
Lippi (presente in tribuna a Roma-Sassuolo) in
pole. L’ex ct della nazionale aprirebbe la strada
a Conte e a giugno assumerebbe il ruolo di direttore tecnico. Ipotesi
suggestiva anche se poco gradita dalla piazza
visto il passato juventi-

è

è

Per informazioni:
www.rossoaranciotango.com
facebook : rossoaranciotango.
Telefona o invia un sms al 348.7087162

no dei due. Il sogno Ancelotti però sembra destinato a restare tale sia
per l’alto ingaggio sia
perché il Liverpool
avrebbe già fatto un’offerta a Carletto. Poi c’è
Montella che ora vive a
Roma e sarebbe ben felice di riprendersi una
panchina che non vede
successi da troppo tempo.

venerdì
25 settembre

12
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

2015

2015

Sport

venerdì
25 settembre

Domani trasferta a Napoli, paura Lichtsteiner: problemi respiratori e ricovero all’ospedale

13
L’AVVERSARIO

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

San Paolo
sold out
Sarri crede
Dal 1970 mai così male in avvio. John Elkann: «Troppe distrazioni» nel colpaccio

Juve, è una crisi storica
Timothy Ormezzano

TORINO - La Juve di Ciro Ferrara, di questi
tempi, aveva 13 punti.
Quella di Gigi Del Neri
7. Una Signora così
(brutta) non si vedeva
da 45 anni, stagione
1970-71, 5 punticini
nelle prime cinque giornate e però chiusura al
quarto posto con vista
sull’allora Coppa Uefa.
La rimonta-scudetto rischia di diventare
un’utopia: da quando
la vittoria assegna tre
punti, nessuna squadra partita con un simile handicap è infatti riuscita a piazzarsi davanti a tutti.
Lo Stadium, ex fortino inespugnabile, è diventato terra di conquista anche per un Frosinone qualunque. E la
squadra ha perso quel
tremendismo di cui erano portatori sanissimi
Vidal e Tevez. Tanto da
meritarsi la ramanzina
di John Elkann: «La Juve sta crescendo, ha di-

mostrato di essere grande nella partita contro
il City. Bisogna affrontare tutte le sfide con la
stessa concentrazione
e determinazione».
Max Allegri non butta via tutto, ma pretende più attenzione: «Abbiamo pagato a carissimo prezzo una disattenzione collettiva twitta il tecnico -, non
dobbiamo demoralizzarci e serve essere più
essenziali nelle giocate». Anche i senatori si
fanno sentire. «Il pari
al 92’ proprio non ci voleva», dice Gigi Buffon
ad alcuni ragazzi coinvolti in un progetto sull’educazione affettiva.
Andrea Barzagli ammette che «nessuno si
aspettava una Juve così
indietro» e auspica una
crescita «a livello di personalità e mentalità: la
vecchia guardia spieghi
ai più giovani cos’è la
Juve». Leonardo Bonucci invita tutti «a prendersi le proprie responsabilità e ritrovare quel-

1

VITTORIA
nelle prime cinque
giornate, proprio
come 45 anni fa

10

PUNTI
in meno rispetto
alla scorsa stagione:
5 contro 15
IMBUFALITO
Max Allegri non ha
digerito il gol incassato
al 92’ con il Frosinone
la fame indispensabile
per vincere».
L’occasione per rifarsi è dietro l’angolo. Tra
domani e mercoledì la
Juve affronterà due
grandi deluse come lei,
sabato il Napoli e mer-

coledì il Siviglia (dell’ex
Llorente) fanalino di coda della Liga.
Al San Paolo potrebbe tornare Morata, in
un tridente completato
da Dybala (o Zaza) e
Pereyra. Non ci sarà in-

BASKET Domani a Torino semifinale con Venezia. La carica di Portaluppi: c’è da sfatare un tabù

«Olimpia, vinciamo la Supercoppa»
Fabrizio Ponciroli

MILANO - Attesa finita
per l’Olimpia. Domani,
al PalaRuffini a Torino,
si apre ufficialmente la
nuova stagione. In programma la Supercoppa
italiana: «Arriviamo a
questo primo grande appuntamento come un
cantiere aperto. Credo
che saranno delle sfide
particolari, con possibili
sorprese. Certo, ci teniamo tantissimo e faremo
di tutto per cominciare
bene la stagione ma,
obiettivamente, credo
che questo evento arrivi
troppo presto», spiega,
a margine dell’evento
per il lancio del videogame NBA2K16, Flavio
Portaluppi, general manager di Milano.
Nella semifinale contro Venezia (alle 25,45,
mentre alle18,15 si gioca Sassari-Reggio Emilia. finale domenica alle
18,30), l’EA7 targata Jasmin Repesa si presenterà con un roster completamente rinnovato: «Abbiamo cambiato 10 giocatori su 12 - continua
Portaluppi -. Lo abbia-

mo fatto per necessità
perché i risultati dello
scorso anno non sono
stati positivi. Chiaramente ci vorrà del tempo, però faremo il possibile per superare una
Venezia che, a differenza nostra, ha mantenuto inalterato il proprio
roster».
Tanta fiducia in Gentile, reduce da un Europeo fantastico: «Lui, insieme a Cerella, rappresenta la continuità con
il passato. Hanno la voglia di tornare a vincere,
come accaduto due an-

ni fa. Siamo felici che
abbia deciso di continuare il rapporto con
noi e siamo certi che si
farà trovare pronto».
Supercoppa parte,
non ci sono dubbi sull’obiettivo finale: «Il desiderio è quello di tornare protagonisti. Abbiamo cambiato tanto proprio per tornare a vincere, anche se sappiamo
che non sarà facile». E
vincere la Supercoppa
sarebbe un bel modo
per brindare alla nuova
stagione.
riproduzione riservata ®

MONDIALE RUGBY Azzurri con le spalle al muro

COACH Jasmin Repesa

vece Lichtsteiner, che
ha trascorso la notte di
mercoledì in ospedale
per problemi respiratori. La classifica bianconera, in effetti, toglie il
fiato.
riproduzione riservata ®

MILANO - File indiane
chilometriche in zona
Fuorigrotta. Come ai bei
tempi. I tifosi del Napoli
hanno già archiviato lo
scialbo 0-0 a Modena
contro il Carpi. Sabato
sera ci sarà un San Paolo praticamente esaurito
per la sfida contro la Juve. Dopo i ritardi dovuti
ai lavori a carico del Comune per tornelli e video-sorveglianza, ieri
mattina è partita la caccia al biglietto per la sfida ai bianconeri: 24mila
tagliandi venduti in un
giorno, non è difficile
immaginare il sold out.
Per quanto riguarda
la squadra di Sarri, Higuain sogna di ritrovare
la via del gol smarrita in
Emilia. E poi c’è Gabbiadini che ha una voglia
matta di metterla dentro, proprio come Insigne e Hamsik Insomma,
il Napoli vuole ritrovare
il gusto della vittoria, dopo le manite rifilate al
Bruges in Europa League e alla Lazio la scor(M.Zor.)
sa settimana.

Weekend di F1 e MotoGp
Vettel e Rossi protagonisti
MILANO - Incredibile weekend di motori,
l’ultimo di settembre. Domenica mattina a
Suzuka in Giappone c’è la Formula 1 con Sebastian Vettel e la Ferrari che puntano a vincere ancora e a mettere paura al leader mondiale Hamilton su Mercedes (ore 7 su SkySport, alle 14 su Rai 2). Sempre alle 14 MotoGp da Aragon in Spagna (diretta su Cielo e
SkySport) con Valentino Rossi che cerca di
mettere un’ipoteca sul Mondiale, contro gli
iberici Lorenzo e Marquez. «Jorge è molto veloce - afferma Rossi - e i miei 23 punti di vantaggio su di lui possono essere abbastanza
ma anche no, dato che è in grado di vincere
tutte le prossime gare. Questo tracciato credo
sia più adatto alla Honda e a Marc Marquez,
è una gara difficile e devo dare il massimo».
(G.Bul.)

INBREVE

Italia, vietato fallire contro il Canada

CICLISMO

TENNIS

ALL’ARENA CIVICA

MILANO - Domani a Leeds (diretta su Sky
dalle 15,30 e in differita dalle 18 su Mtv, canale 8 del digitale terrestre) l’Italrugby di
Jacques Brunel non deve fallire il secondo
appuntamento nel Mondiale di rugby. Il ko
all’esordio con la Francia (10-32) ha lasciato
il segno. Contro il Canada il ct lascia fuori
Castrogiovanni e Aguero, sostituiti da Rizzo
e Cittadini, mentre Garcia e Benvenuti rientrano dopo gli infortuni in fase di preparazione. Sarà l’ottava sfida con i nordamericani: cinque i successi degli azzurri. Il precedente in World Cup porta bene all’Italia:
19-14 nel 2003 a Camberra.
(M.Zor.)

Mondiali, domenica
la prova su strada

Errani in semifinale
a Guangzhou

Maratona a staffetta
si corre l’Ekirun

Dopo lo storico argento
nella cronometro di Malori,
domenica sera (ora italiana) si corre a Richmond
negli Usa la gara su strada
più attesa, quella dei professionisti. Gli azzurri del
ct Cassani sono guidati da
Nibali. Un percorso cittadino complicato con molti
strappi e salite.

Sara Errani si è qualificata
per le semifinali a Guangzhou (Cina) battendo per
6-1 6-0 la cinese Zheng
Saisai. Prossima avversaria della 28enne romagnola, numero 21 al mondo, sarà la ceca Denisa Allertova,
numero 74, affermatasi a
sorpresa, per 6-4 6-3, sulla romena Simona Halep.

Appuntamento alle 10 di
domani all’Arena Civica per
la prima edizione di Edenred Ekirun. Per la prima volta in Italia si corre la maratona a staffetta in stile
giapponese con 6 runners
che si divideranno il classico percorso (attorno al Parco Sempione) di 42,195
km. Alla fine grande festa.

venerdì
25 settembre

14
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

2015

Inviateci le vostre
email per info
e segnalazioni
leggomilano@leggoposta.it

CityTweet

Invasi da wannabe
fashion blogger.
Chissà se si
vestono così al
paesello.
@paolagalloni

Essere a Milano
#La settimana
(C) Il Messaggero
S.p.A.
|
ID:
00000000
|
IP:
93.33.131.251
nella
settimana
della moda
della moda non fa
A Milano è la
bene al proprio ego.
settimana della
@FabianaTroiani
moda e la metro ha
Settimana della
subito vari stop, i
moda Il 2015 segna
taxi non ci sono
la ripresa degli
nenache se preghi.
acquisti di moda in
Siamo i soliti
Italia.
caproni.
@stanzaselvaggia

@PieroPolito

Si parte da gennaio
I requisiti: Isee
sotto i 21mila euro
e una dimostrata
riduzione del reddito
Proposta Sala

«Chi ha fatto
Expo merita
l’Ambrogino»

P

Il baratto: tasse o lavoro
Milano adotta lo “Sblocca Italia”: chi è in difficoltà a pagare può offrire manodopera
Simona Romanò

Tasse comunali non
versate? Ici e multe stradali in sospeso? Si può
estinguere il debito lavorando per Palazzo
Marino. Chi è in difficoltà a pagare per gravi
problemi economici, accentuati dalla crisi e
magari dalla perdita anche momentanea del
posto di lavoro, potrà
mettersi in regola rimboccandosi le maniche
e offrendo la propria
manodopera per attivi-

tà socialmente utili: coltivare e abbellire aiuole, pulire un parco o
un’area giochi, imbiancare una scuola o qualsiasi edificio pubblico,
cancellare graffiti, dedicarsi alla manutenzione di piazze e strade.
È il “baratto amministrativo”: provvedimento previsto dal decreto
Sblocca Italia e ora
adottato da Milano. A
dare l’annuncio ieri, il
vicesindaco con delega
al Bilancio, Francesca
Balzani, che ha esordi-

to con soddisfazione:
«È la prima grande città italiana a farlo». Una
delibera che ha l’obiettivo di «coniugare la tutela sociale con il rispetto
delle regole». Si partirà
dal prossimo gennaio.
«Ma entro Natale - precisa la Balzani - saranno pronti i progetti di
manutenzione e riqualificazione urbana. È un
modo per affrontare debiti pregressi sui quali
è molto faticoso arrivare a un pagamento, che
sono collegati ad alcuni

elementi di attenzione
sociale e che normalmente si risolvono in
costose e inutili procedure esecutive».
Dalle carte bollate e
dalle cartelle esattoriali
ammassate si passerà
ai fatti. Il baratto varrà
solo per i morosi incolpevoli, impossibilitati
per cause di forza a
maggiore a saldare le
tasse locali arretrate
(anteriori al 2013, ) per
un valore minimo di
1500 euro: dall’Imu all’Ici, ma anche rette scola-

stiche e affitti degli alloggi popolari. In cambio delle prestazioni lavorative i contribuenti
più disagiati potranno
non avere più pendenze con il Comune.
Impossibile fare una
stima dei morosi. Due
le condizioni essenziali
previste dal documento
- stilato dalla giunta per accedere al baratto:
Isee fino a 21mila euro
e una dimostrata riduzione della propria capacità di reddito.
riproduzione riservata ®

Devastato il prestigioso centro studi di via Anemoni

Resistenza sfregiata dai vandali
Salvatore Garzillo

Raid nella sede dell’istituto pedagogico della Resistenza in via Anemoni 6,
uno dei luoghi più significativi della memoria antifascista milanese e nazionale.
Nella notte tra mercoledì e ieri un gruppo di
teppisti ancora da identi-

ficare è entrato da una finestra e ha devastato, rubato e imbrattato la sede
lasciando come estremo
disprezzo la parola “maiali” scritta con un pennarello rosso. «Hanno distrutto documenti e libri,
e oltre all’accanimento
contro i testi hanno arrecato un grave danno»,
ha dichiarato Roberto Ce-

nati, presidente provinciale di Anpi. «È una sede prestigiosa e punto di
riferimento per le ricerche, lo riteniamo una cosa molto grave. Riteniamo che la natura del gesto sia mirata e possa essere di matrice eversiva
di destra». Sul caso indagano i carabinieri.
riproduzione riservata ®

arte quest’anno
in anticipo il toto Ambrogini: il
commissario di Expo,
Giuseppe Sala, nella lista dei papabili a riceverlo su richiesta di FI,
propone di assegnarlo
ai tanti lavoratori che
hanno contribuito all’Esposizione. «Ogni anno gli Ambrogini sono
al centro delle polemiche, dalle quali io vorrei rimanere fuori - ha
commentato ieri - però

mi permetto di avanzare una proposta: diamo il riconoscimento
ai lavoratori di Expo».
Il numero uno dell’evento si defila, ma il
suo nome sarà presentato formalmente. Il
termine per le candidature scade a metà ottobre. Intanto trapelano
altre personalità, fra
cui il vicequestore Antonio D’Urso, picchiato
dai black block lo scorso 1˚ maggio. E attestato alla memoria all’imprenditore
Dino
Abbascià, il “fruttivendolo” d’oro.
(S.Rom.)
riproduzione riservata ®

Diventa fan
e manda
il tuo post FB

Cronaca

16

Arrivano i pompieri
La provocazione
per denunciare la morte
dei migranti in mare
Daniela Uva

Affacciarsi dal balcone e
vedere le sagome di essere umani annegati nel
bel mezzo della Darsena. Con tanto di acqua
colorata di rosso.
È successo a diversi residenti della zona Navigli che ieri, intorno alle
12,45, hanno chiamato
vigili del fuoco e polizia,
convinti che in acqua
fossero finite persone in
carne e ossa. Invece la
macabra scena è stata
montata volutamente
da un gruppo di artisti
appartenenti allo Spazio
M’Artè, per attirare l’attenzione sulla situazione dei migranti che
muoiono annegati nelle
acque del Mediterraneo
- dall’Egeo al Canale di
Sicilia - cercando di raggiungere l’Europa. Insomma, nella Darsena
sono finiti solo manichini. Le forze dell’ordine
ne hanno recuperati otto, uno dei quali delle dimensioni di un bambino. Erano macchiati di
vernice rossa, e per questo l’acqua è sembrata
sporca di sangue.
Insomma, la situazione dei migranti continua a tenere banco. Sono saliti a 3366 i posti of-

venerdì
25 settembre

DOMANI
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Si teme il caos
per il giorno
del fuoco

PERFORMANCE
Gli otto
manichini
gettati nelle
acque della
Darsena.
Uno aveva le
dimensioni
di un bimbo.
E l’acqua è
stata colorata
di rosso

DARSENA CHOC

L’allarme: «Sangue e cadaveri in acqua». Ma sono manichini

ferti per l’accoglienza
dei richiedenti asilo dalle dieci diocesi lombarde. Il dato è stato reso
noto nell’ambito della
conferenza episcopale

2015

lombarda, tenuta a Caravaggio e presieduta dal
cardinale Angelo Scola.
Da parte loro, i vescovi
hanno evidenziato «la
grande disponibilità e lo

sforzo delle singole comunità cristiane per l’accoglienza. Al tempo stesso hanno auspicato che
le autorità competenti
snelliscano e velocizzi-

Lilla in tilt, il guasto anticipa la festa

no le procedure per il riconoscimento dello status giuridico dei richiedenti asilo: occorrono infatti circa 18 o 20 mesi
di tempo affinché trovino risposta le domande
di asilo».
I vescovi hanno anche
sottolineato come sia
importante disporre di
regole chiare per rendere possibile l’impiego attivo del tempo dei migranti ospiti offrendo loro la possibilità di eseguire forme di lavoro volontario.

La Darsena non
chiude con l’autunno: il giorno del
fuoco, le torce di
Agnone illumineranno il nuovo porto di Milano domani dalle 20,30 per
omaggiare Expo e
la città. Ancora un
evento di forte impatto sul pubblico,
con lo spettro del
caos della notte
delle lanterne buddhista - lo scorso
24 giugno - con
80mila milanesi intrappolati. La magia Darsena prosegue: «La ‘Ndocciata di Agnone è un
appuntamento
che, in occasione
di Expo, porta una
delle tradizioni popolari più suggestive» sottolinea l’assessore al Turismo
Franco D’Alfonso.
E sarà ancora delirio con una marea
di persone, fra famiglie con bambini e giovani. Tutti
per le 500 fiaccole
infuocate trasportate da 135 ’ndocciatori, che illumineranno il cielo sfilando lungo le
sponde.
(S.Rom.)

riproduzione riservata ®

DOPO L’ARRESTO PER SPACCIO

Assolto il rapper Noyz Narcos
Treni fermi per un’ora. Domani s’inaugura la fermata Gerusalemme «La droga era solo per lui»
Due giorni di disagi sulla linea 5 della metropolitana, che mettono i
passeggeri di cattivo
umore in vista della festa di domani per inaugurare la nuova fermata
Gerusalemme della tecnologica e super-moderna lilla.
Ieri, così come mercoledì (quando la città era
sott’acqua per il nubifragio), la circolazione è
stata sospesa nella tratta tra Segesta e San Siro
Stadio: dopo un’ora di
rallentamenti, verso le
11, il blocco per un problema tecnico. I passeggeri sono stati invitati
da Atm a utilizzare in alternativa il tram 16. Insofferenti i viaggiatori,
che hanno subito i disservizi.
Inconvenienti
che
non rovinano i festeggiamenti per il battesimo
della fermata Gerusalemme. Avanti tutta: alle ore 6 di domani, con
un mese di anticipo sul

crono-programma, aprirà al pubblico. Nuovo
look anche per piazza
Gerusalemme, che ora
gode di un giardinetto
per bambini con scivoli
e altalene e di un’ampia
area cani. Battute tutte
le previsioni. Il taglio
del nastro alle 15 con
l’assessore alla Mobilità,
Pierfrancesco Maran,
che attenderà l’arrivo
dei convogli. Intero

quartiere in festa, con
spettacoli per i più piccoli e negozi aperti fino
alle 22 per lo shopping
sotto le stelle. Un altro
tassello si aggiunge alla
rete della metropolitana
milanese: la M5 arriva a
17 stazioni attive, da Bignami Parco Nord a
San Siro Stadio, passando da Ca’ Granda, Isola,
Garibaldi.
(S.Rom.)

VIA HOEPLI

PROCESSO LEGA NORD

CONTRAFFAZIONE

BOTTURA AI FORNELLI

Blitz anarchico
contro la Beretta

Bossi dice no
all’interrogatorio

Etichette false
nel trolley: fermato

Una cena stellata
per beneficienza

Una decina di militanti del
centro sociale il Cantiere
ha inscenato una protesta
davanti al negozio Ravizza
Beretta in via Hoepli. Il
gruppo ha fatto volantinaggio e urlato lo slogan
«Stop war not people» in
riferimento ai respingimenti di migranti alle frontiere
e alla diffusione di armi.

Il fondatore della Lega Nord
Umberto Bossi non si farà
interrogare nel processo
che lo vede imputato con il
figlio Renzo e l’ex tesoriere
Francesco Belsito per appropriazione indebita nell’ambito dell’inchiesta su
presunte spese personali
fatte con i rimborsi elettorali del partito.

Un senegalese di 35 anni
è stato fermato dalla Polfer
mentre si aggirava in stazione Centrale con un trolley zeppo di migliaia di etichette e loghi di marche di
alta moda, decine di camicie, t-shrt, cover per telefonini e quasi 30 borse con
griffe false. L’immigrato è
stato denunciato.

Una cena stellata per il Refettorio ambrosiano. Domani nell’ex teatro di Greco cucinano lo chef Massimo
Bottura, il brasiliano Alex
Atala, il californiano Matt Orlando e l’abruzzese Niko Romito. Offerta minima, 100
euro. Prenotazioni su www.
noexcuse.refettorioambrosiano.it. Posti diponibili: 96.

riproduzione riservata ®

Emanuele Frasca

INBREVE

Il rapper romano Noyz
Narcos,
all’anagrafe
Emanuele Frasca, è stato assolto dall’accusa di
detenzione di droga ai fini di spaccio. Lo scorso
18 giugno gli agenti del
commissariato Quarto
Oggiaro lo avevano arrestato dopo averlo trovato nel suo appartamento con 7 bustine di marijuana e alcune dosi di
hashish. La procura aveva chiesto la condanna
del rapper a 4 mesi di reclusione, ma ieri il giudice del tribunale lo ha invece assolto con rito abbreviato accogliendo la
difesa
dell’avvocato
Niccolò Vecchioni, ovvero che quella droga era
per uso personale. «Si
tratta di una sentenza
giusta e condivisibile ha spiegato Vecchioni il mio assistito vive grazie alla sua musica, non
ha certo bisogno di spacciare marijuana per guadagnare del denaro».

Cronaca

venerdì
25 settembre

2015

Con Area C 256 milioni
incassati in tre anni

761.647, nel 2013 ancora
664.226, nel 2014 si contano
568.676 verbali e nel 2015 - fino allo scorso giugno 309.416. «Calcolando che ogni
contravvenzione vale 81 euro,
il totale in tre anni e mezzo è
di oltre 186 milioni, sborsati
dai cittadini che sono entrati
in modo irregolare nella cerchia dei Bastioni», dichiara De
Corato. Poi, la polemica: «Sono stati spennati senza però
ottenere dei benefici. Area C,
infatti, non ha portato un miglioramento dell’aria, visto

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Attacca l’opposizione: «Così il Comune ci spenna»
Area C ha portato nelle casse
di Palazzo Marino, negli ultimi tre anni, 256 milioni di euro: cifra record, fra multe pari
a 186 milioni e pagamento dei
ticket intorno ai 70 milioni. Sono i numeri raccolti da Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia)

- dopo un’interrogazione in
Comune - sufficienti a far
esplodere la bagarre sui banchi del centrodestra, mentre il
Comune smentisce: «I dati
non sono veritieri».
In dettaglio: nel 2012 le sanzioni per Area C sono state

che lo scorso inverno l’aria di
Milano era tra le più inquinate d’Europa. E non si può dire
che abbia portato la diminuzione dei veicoli, tenendo conto della crisi che ha ridotto in
generale l’acquisto e l’uso delle auto».
Non ci stanno da Palazzo
Marino: «L’amministrazione
incassa circa il 50% delle contravvenzioni emesse. Quindi,
una stima realistica sulle multe di Area C si avvicina a 20-25
milioni ogni anno». (S.Rom.)

Pranzo al sacco sotto il palazzo della giunta: «E i dirigenti mangiano il caviale»
PAUSA
PRANZO
CON SIT IN
Gli impiegati
della Regione
protestano
sotto la sede
della giunta
con panini
e tranci
di pizza
per sollecitare
lo sblocco
dei contratti
di lavoro

In Regione il “panino di lotta”
La protesta degli impiegati del Pirellone contro i contratti bloccati
Elisa Straini

Pausa con “panino di
lotta" ieri per i dipendenti della giunta regionale che all’ora di pranzo anziché mangiare in
ufficio o andare al bar
sono scesi nella piazza
sotto il palazzo della Regione per un sit-in di
protesta: chiedono l’adeguamento dei contratti di lavoro, fermi hanno denunciato - da
dieci anni.
All’iniziativa hanno
aderito alcune centinaia di impiegati, tutti arrivate al presidio con
un sandwich o un trancio di pizza. «L’adeguamento dei contratti per

noi sarebbe irrisorio ha spiegato Lucilla Pirovano, delegata Rsu Cgil
- pari a poche decine
di euro su stipendi che
per gli impiegati sono
di poco più di mille euro al mese. Ma non si
tratta tanto di una que-

stione
economica,
quanto di una questione professionale e motivazionale». Inoltre, ha
proseguito, «continuano a volere farci credere che non è possibile
una progressione, ma
si tratta di una scelta

AL PIRELLI C’È LA DOMENICA DEI NONNI
Palazzo Pirelli aperto domenica dalle 11 alle
17 con animazione e musica per grandi e piccoli. Così il Consiglio regionale celebra i 10 anni della Festa dei nonni (la data ufficiale è il 2
ottobre) con una domenica dedicata alle famiglie. Clown, maghi e musicisti accoglieranno
gli ospiti con i loro spettacoli e ai nonni saranno consegnati speciali diplomi. L’apertura prevede libero accesso all’Auditorium Gaber e visite al Belvedere del 31˚ piano.
(E.Stra.)

politica, con le nuove
norme è possibile. Si
devono trovare i soldi,
come si trovano per i
dirigenti». E proprio
agli “stipendi dorati”
dei vertici della Regione è stato dedicato un
grosso striscione: «Caviale ai dirigenti, panini
ai dipendenti», lo slogan.
Oggi è prevista una
nuova riunione del tavolo di trattativa. Se
non ci saranno aperture, i dipendenti si dicono pronti a scioperare,
a differenza di ieri
quando invece il sit-in
è stato organizzato in
pausa pranzo «per non
rallentare il lavoro». A

17

loro va l’appoggio del
Pd: «Hanno la nostra
solidarietà – ha affermato il consigliere regionale Rosati - presenteremo un’interrogazione a
Maroni per sapere per
quanto tempo questa situazione dovrà ancora
durare». Da parte sua il
governatore invece ha
assicurato che «la Regione sta seguendo la
vicenda, e se ci sarà un
margine» per intervenire lo farà «certamente».
Anche se, ha precisato,
«sono questioni che riguardano i contratti collettivi di lavoro, non sono decisioni che prendo io».
riproduzione riservata ®

riproduzione riservata ®

IN VIALE UMBRIA

Ecco lo shop
che vende cibo
e cosmetici
con cannabis

Dal pane alle torte salate, dalla birra ai dolci. E
anche un intero reparto di prodotti cosmetici. Tutto rigorosamente
a base di cannabis: è
stato inaugurato in viale Umbria 41 il primo
“hemp shop” di Milano. Il nome è eloquente: Sir Canapa. Al contrario degli classici
“smart shop”, che vendono prodotti per la
coltivazione, il negozio
propone tutta una serie
di prodotti - anche alimentari e cosmetici derivati appunto dalla
canapa. Il locale è stato
inoltre scelto per l’occasione dai Radicali per
allestire un banchetto
dove sottoscrivere la
proposta di legge di iniziativa popolare per la
“regolamentazione della cannabis terapeutica
in Lombardia” e per organizzare un dibattito
sul tema cannabis e i
suoi utilizzi.

26 27
SETTEMBRE
Un incantevole tour alla
scoperta dei piatti della
tradizione e dei vini nei
borghi della Costiera dei
Cech e delle Valli del Bitto.

3 4
I prestigiosi vini di Valtellina in un’atmosfera
suggestiva e indimenticabile tra le mura
delle più antiche cantine dei centri storici di
Morbegno, Traona, Cercino e Mello.
Un’offerta ineguagliabile di vini accompagnati
dai più conosciuti prodotti tipici locali.

10 11
17 18
OTTOBRE
2015
Città di Morbegno

INFO - Tel.+39 0342 601140

18

Weekend

eventi

clubbing

TUBULAR GALLERY

Peepshow

GARAGE SANREMO

PORTA D’ORO

Tubular Gallery è un
percorso multidisciplinare
(foto), di scena oggi e
domani al Garage Sanremo
nel distretto delle 5 Vie,
per raccontare Tubular, la
nuova silhouette delle
sneaker Adidas Originals.
Due giorni fra workshop,
arte e dj set. Stasera di
scena Jacques Greene,
giovane produttore e
songwriter canadese che
ha collaborato fra gli altri
con The XX e Radiohead, e
Lorenzo Senni.
Via Zecca Vecchia 3
Orario 11-20
SUQ CULTURE

Stasera primo
appuntamento della
stagione per la one-night
Pervert. Animazione
trasgressiva, modelle post
romantiche e le selezioni
di Phil Kieran, Obi Baby e
Maximal.
Piazza Diaz 3
Ore 23.45 - 15 euro

Il suq delle culture

FABBRICA VAPORE
Il bazar dei popoli del Suq
Festival di Genova arriva a
Milano: da domenica al 4
ottobre alla Fabbrica del
Vapore si alterneranno
percorsi creativi, workshop
artistici e un grande bazar
dei popoli all'insegna del
dialogo tra culture e
generazioni, spettacoli,
concerti, laboratori,
incontri, artigianato e
tante cucine differenti. Tra
gli ospiti Moni Ovadia nella
serata inaugurale; Baba
Sissoko, l'artista maliano
maestro indiscusso del
Tamani; l'Orchestra di Via
Padova con il progetto
Allayali, la dj turco-tedesca
Ipek, Manuel Ferreira della
Compagnia Alma Rosé, i
Tazenda. In chiusura Lella
Costa con don Colmegna
della Casa della Carità in
una serata dedicata al
prete di strada Don Andrea
Gallo.
Via Procaccini 4
Orario 16/24; domenica 4
ottobre 12/24.
www.fabbricadeldialogo.it

Together Music
Festival

FABRIQUE
Stasera la prima edizione
dell’evento dance in
occasione della Milano
Fashion Week. In consolle
le gemelle australiane
Nervo, l’olandese Don
Diablo, il giovanissimo
Julian Jordan e Franklyn.
Via G. Fantoli 9
Ore 23 - 25 euro

The Golden Age

WALL
Inaugura la serata mensile
a tutta elettronica curata
da Claudio Fagnani di Elita.
Accanto al resident dj
Fabrizio Mammarella, la
special guest Clara 3000,
starlette delle notti club
parigine.
Via Plezzo 16
Ore 22.30 - 18/15/13 euro

Dita Von Teese

JUST CAVALLI
Un sabato spettacolare in
compagnia Di Dita Von
Teese, regina
internazionale del
burlesque che si esibisce
nel locale sotto la Torre
Branca per la settimana
della moda. Dj set trendy e
ingresso con rigorosa
selezione.
Viale Camoens
ore 22.30 - 30 euro(C.Bur.)
riproduzione riservata ®

venerdì
25 settembre

2015

SCALA La coreografia di Petipa rinnovata da Ratmansky
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Romantica Bella Addormentata
d Grande classico di romanticismo all’ennesima potenza
su musiche di Ciakovskij, La
bella addormentata debutta
domani sera alla Scala nella
versione con coreografie del
russo Alexei Ratmansky che,
riprendendo la partitura originale di Petipa, ne ha tratto
uno spettacolo in sintonia
con le inquietudini contemporanee in un trionfo di virtuosismo, grazia e slanci. Sul

palco, per questo balletto
nuova produzione scaligera
(in collaborazione con l’America Ballet), un cast di eccellenze, tra cui l’étoile Svetlana
Zakharova (nel ruolo del titolo), Massimo Murru (Carabosse) e Sergei Poulunin (Desiré,
in sostituzione dell’infortunato David Hallberg). Scene e
costumi Richard Hudson.
(O.Bat.)

DOVE, COME
QUANDO
Teatro alla
Scala, piazza
della Scala,
da domani al
23 ottobre.
Biglietti 150/11
euro. Tel.
0272003744

riproduzione riservata ®

l’evento

Via i panni del giudice tv, torna popstar
Domenica al Forum con un concerto sold out
Carlo Mandelli

U

n concerto da
tutto esaurito
già in prevendita per Mika che domenica arriva sul palco
del Forum.
Il giudice di X Factor,
32 anni, ormai a Milano è di casa. Adesso si
ripresenta in scena per
un attesissimo evento
dedicato al suo quarto
album da studio, “No
Place in heaven”. Il lavoro del cantante di origini libanesi è arrivato
all’inizio dell’estate, dopo due anni passati
per lo più in Europa
tra l’Italia e la Francia,
dove ha fatto il giudice
anche per la versione
francese di The Voice.
In scaletta sono in programma quindici canzoni che vanno da “All
she wants” a “Boum
Boum Boum“. «Questo
è un lavoro differente
da quello precedente ha raccontato Mika a
proposito dell’album perché ho deciso di raccontarmi in modo molto più semplice, senza
metafore dietro le quali nascondermi. Ho cercato di superare certe
vergogne nel raccontarmi che probabilmente
dipendono dal fatto
che la mia famiglia è
per metà di cultura libanese».
Per confezionare le

DOVE, COME
QUANDO
Mika,
domenica 27
settembre,
Forum di
Assago, via Di
Vittorio 6. Ore
20.30, biglietti
esauriti

Mika
Esuberante
nuove canzoni, molte
delle quali torneranno
protagoniste anche nella scaletta del concerto
di domenica, la voce inglese è tornata a lavorare negli Stati Uniti. «Sono stato vicino a Los

Angeles come ho sempre fatto - ha spiegato
il diretto interessato - e
dopo aver scelto un
uno studio di registrazione ho invece cambiato idea è ho preferito trasferirmi in una ca-

sa con un pianoforte è
un computer. Peccato
solo che la casa fosse
appartenuta ad Orlando Bloom e che gli autobus dei turisti si fermassero continuamente a scattare foto».

2015

Weekend

venerdì
25 settembre

BLUE NOTE La figlia di Joao Gilberto in scena fino a domani
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Bebel, calda voce tropicale
IDEATORI
E ATTORI
Bebel Gilberto
Blue Note
fino a domani.
via Borsieri 37
ore 21 e 23.30,
ingresso 55
euro

d Il calore di una voce che eredita l’eleganza e
la nobiltà del canto e della musica brasiliana. Sono quelli di Bebel Gilberto, fino a domani si esibisce al Blue Note. Figlia di un monumento della cultura musicale carioca, il grande Joao Gilberto, e nipote di Chico Buarque de Hollanda, è
diventata una delle cantanti più apprezzate della musica brasiliana, grazie anche all’aiuto di Caetano Veloso, che è stato anche suo produttore.
Del padre Joao, oltre al cognome, Bebel Gilberto
porta nella sua musica l’eleganza e la saudade
dell’inventore della bossa nova.
(M.Lev.)

MITICI I

TEATRO NUOVO Domani la banda cult

Waterboys, i profeti
della soul music
Massimiliano Leva

Per il live, Mika ha pensato a tanti dettagli. «I
miei concerti sono ispi-

leggo.it
Commenta
su Leggo fb

rati anche al futurismo
italiano - dice - e al concetto di utopia. Non ho
mai usato led o effetti
speciali particolari perché mi piace creare un
ambiente da favola ma
con elementi semplici».
riproduzione riservata ®

Erano gli anni Ottanta di Margaret Thatcher e Ronald Regan, dei Duran Duran
e degli Spandau Ballet. E poi dei Waterboys, nuovi profeti di
una musica che poco
aveva a che fare con
le classifiche, i video,
i la disco. C’era però
già qualcosa che li diversifica anche da tutti i gruppi effimeri dell’epoca. Erano l’impegno sociale e politico
a favore di chi aveva
avuto meno fortuna
nella vita, il rock, il
folk, il gospel, il country, anche se le origini scozzesi del gruppo avevano poco a
che fare con la musica americana. Erano
le passioni e l’ispirazione anche del loro
leader Mike Scott. I
Waterboys hanno su-

perato gli anni Ottanta, sono diventati una
cult band e da tempo
quasi un’icona della
musica dell’anima:
quella soul music così chiamata perché
musica pura. Domani
arrivano al Teatro
Nuovo con le canzoni
dell’ultimo cd “Modern blues”. E poi ovviamente con i brani
più celebri della loro
carriera. Un tuffo nel
passato che per molti
significa il ricordo di
alcune delle canzoni
migliori degli anni Ottanta e Novanta. «I
nostri fan dovrebbero
aspettarsi l’inaspettabile dai Waterboys»,
ha dichiarato Mick
Scott recentemente.
Imperdibili. In pizza
San Babila, ore 21 –
ingresso 40 euro.
riproduzione riservata ®

19

Cineguida
a cura di Michela Greco

Trovafilm su Leggo.it
Leggi il codice con lo smartphone
e cerca il tuo film preferito

Sicario, Gomorra
tra Usa e Messico

C

on il suo stile elegante e misurato,
il canadese Denis Villeneuve ha racchiuso nel solido racconto di Sicario la guerra al narcotraffico che
si combatte al confine
tra Stati Uniti e Messico, l’ansia di controllo
di un Paese (gli Usa)
che avrebbe più bisogno di essere controllato a sua volta e una
donna tosta, ma fragile
(Emily Blunt) che cerca
di mantenere la barra
dritta mentre è costretta a perdere l’ingenuità.
Con un gran cast (ci sono anche Josh Brolin e Benicio Del Toro) il regista applica il suo ritmo d’autore a un genere ben collaudato ad altre velocità,
il che lo rende sicuramente diverso, ma non necessariamente migliore. Intanto si parla già di un
sequel, mentre Villeneuve si prepara a dirigere
Blade Runner 2.
Thriller d d d

ARIANNA
Doppio debutto convincente - Carlo Lavagna, regia e Ondina Quadri, recitazione con Arianna, che posa uno sguardo non
banale sull’identità di genere e sulla definizione di confini oppressivi. Delicata indagine su un corpo delicato che sul finale, purtroppo, prende una piega didattica.
Drammatico d d d

THE TRANSPORTER LEGACY
L’inespressivo Ed Skrein sostituisce Jason Statham nella saga a quattro ruote
targata Luc Besson. Ma qui, a parte lo
spot dell’automobile e qualche divertente
scazzottata, manca il sale di una trama
sensata e di personaggi femminili che abbiano qualcosa in più di una parrucca.
Azione d

EVEREST
La (vera) tragica vicenda delle spedizioni
dell'Everest che nel 1996 costarono la vita a otto persone diventa poco più che
un polpettone a bassissima temperatura,
in cui i molti possibili picchi emotivi vengono appiattiti, sprecando un ottimo cast
(Gyllenhaal, Brolin, Wright e Clarke).
Avventura d d

venerdì
25 settembre

20
(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

2015

2015

WE mangia&bevi

venerdì
25 settembre

FUSION

REGIONALI

Gong

Il Piacentino

Un elegante
ritrovo per
gourmet
cosmopoliti
dove provare
una raffinata
cucina cinese e
giapponese.
C.so Concordia 8
Tel.
02.76023873
Prezzo: 50 q
Chiuso lunedì

Un’elegante
osteria dove
gustare tutta la
tradizione
gastronomica
piacentina.
Via B. Corio 8
Tel. 02.5461792
Prezzo: 20/35q
Chiuso dom.

Wicky’s
Emozioni palatali
in ogni portata
dello chef Wicky
Prian, un vero
mago
dell’equilibrio di
sapori fra
ingredienti e
spezie.
Corso Italia 6
Tel. 02.89093781
Prezzo: 85q
Chiuso dom.
Kitchen Society
Il regno del
“sushi
all’italiana” e del
Pata Negra per
un’esperienza di
gusto che
conquista, piatto
dopo piatto.
Via Chizzolini 2
Tel.
340.6763939
Prezzo: 40q
Chiuso dom.

Al Rifugio
Pugliese da
Muciaccia
Specialità
pugliesi in
porzioni
abbondanti.
Orechiette,
burrate,
mozzarella
d’Andria.
Via Costanza 2
Tel.
02.48000917
Prezzo: 30 q
Chiuso dom.
Il Capestrano
Il meglio
dell’enogastronomia
abruzzese.
Dalle pallotte
“cacio e ova”
alla ventricina,
dalle zuppe di
ceci o
lenticchie.
Via Pizzi 14
Tel.
02.5693345
Prezzo: 35€
Sempre aperto

MANGIARFUORI

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Ernesto De Franceschi

La domenica da Peck
e il rito del brunch 5 stelle
Nuova proposta della storica gastronomia di via Spadari

P

er tanti milanesi è un’istituzione.
Una tradizione enogastronomica
con 132 anni di storia. Ora Peck
apre le porte al brunch della domenica.
Ai migliori ingredienti si unisce la creatività dello chef stellato Matteo Vigotti per viziare i suoi ospiti anche nel weekend.
Con l’arrivo del nuovo amministratore
delegato Massimo Furlan, padovano chiamato dalla proprietà Marzotto, l’iconico
negozio di via Spadari ha cambiato orari,
allungando le aperture serali e aprendo
al rito domenicale. E allora sarà possibile
accomodarsi nell’elegante sala al primo
piano. Simbolo di ogni brunch che si rispetti, l’uovo si ordina espresso al tavolo
in tre versioni differenti: strapazzato con
gorgonzola e spinaci novelli, omelette

POTAFIORI
Fiori, cibo e
musica: il
nuovo locale
concepito da
Rosalba
Piccinni, è un
contenitore di
colori e di
profumi, uno
spazio per la
musica, un
bistrot con
cucina. Lunedì
sera l’opening
party.
POTAFIORI
via Salasco 17
lunedì dalle 19

con zucchine trifolate e fontina o girato
con pomodoro, mozzarella vaccina a latte crudo Peck e basilico.
Tra gli sfizi spiccano il delicato Club
sandwich con astice, la raffinata Tarte tatin con pere e robiola e i Pancake con
maionese al curry e gambero alla lemongrass. Primi e secondi caldi replicano i
successi della gastronomia Peck, dai ravioli alla crema con sugo di arrosto alle
crespelle integrali con ricotta e spinaci,
ma anche choucroute di maiale affumicato. Il pastry chef Alessandro Diglio stupisce con l’uovo al bacon: sembra un banale uovo al tegamino, ma in realtà è una
golosa panna cotta con gelatina al frutto
della passione e pancetta zuccherata. Da
provare, senz’altro.

Risto-bottega Platina
il regno della pasta
fresca artigianale
Pasta fresca e secca artigianale in vendita sfusa o
da consumare sul posto
o in take away, nel nuovo risto/bottega Platina
di via Lecco 18. Di semola classica, integrale, al
kamut, trafilata al bronzo o ripiena in tante tipologie e grammature realizzata nel laboratorio in
vetrina. Tra le specialità i
paccheri con totani, ciliegini e zucchine o quelli
di kamut con salsa di pe-

corino e noci, gli spaghettoni alla chitarra allo zenzero con salmone e pomodorini o al limone,
curcuma, cozze e vongole.
Sempre aperto dalle 12
a mezzanotte. www.platinapasta.it
(C.Bur.)

PECK
via Spadari 3
Telefono
02.8023161
consigliata
prenotazione
per il brunch
della domenica. Prezzo:
60 q adulti
(30q bimbi).
Chef Matteo
Vigotti (foto)
PEPERONCINO
NIGHT
Domani torna
l’evento
culinario
condito di
pizzica,
tarantella e
tammuriata.
Sapori del Sud
in chiave bio.
Cena più
spettacolo a
25€.
Mudra
Via Parenzo 7
Ore 20
www.mudramilano.com

21
SFIZIOSI
Tramè
Un angolo di
Veneto in zona
Brera che
propone
favolosi e ben
pasciuti
tramezzini
dalle farciture
gourmet.
P. S. Simpliciano 6
Tel. 02.84105336
Prezzo: 3q
Sempre aperto
Burger Wave
Ingredienti di
ogni genere
per hamburger
di pollo,
agnello,
vegetariani o
di black angus
con ketchup
fatto in casa.
Via Sforza 47
Tel. 02.36560461
Prezzo: 6,50q
Chiuso lunedì
Coq
Il ristorante più
“ruspante”
della città dove
il pollo razza
collo nudo è il
protagonistadel menu.
V.le Sabotino 19
Tel. 02.36752836
Prezzo: 10q
Sempre aperto

22

WE itinerari
Pluto and
Proserpina

venerdì
25 settembre

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Alta oltre tre
metri, in
acciaio inox,
lucidata a
specchio e con
cromatura
color oro,
nell’iconica
superficie
riflettente

Koons illumina Firenze
All’arengario di Palazzo Vecchio inaugura la mostra dell’icona dello stile neo-pop
Valeria Arnaldi

A

lta oltre tre metri, in acciaio inox, lucidata a
specchio e con cromatura color oro, nell’iconica
superficie riflettente divenuta
firma dell’artista. “Pluto and
Proserpina” di Jeff Koons è la
prima opera collocata sull’arengario di Palazzo Vecchio, a
Firenze, a cinquecento anni
dall’Ercole e Caco di Baccio
Bandinelli.
È nell’omaggio di un’interazione “pop” il cuore della mostra “Jeff Koons in Florence”,
che sarà inaugurata questa sera e proseguirà fino al 28 dicembre, per far dialogare il
contemporaneo con il Rinascimento in un’ideale evoluzione
delle forme cittadine. Un’occasione perfetta per visitare la
città. Se il mito di Proserpina è
sotto gli sguardi in piazza della Signoria, a far incontrare

A22

Milano

Tour storico
culturale
Palazzo
Vecchio si
trova in piazza
della Signoria
nel cuore di
Firenze ed è la
sede del
comune.
Sintesi
dell'architettura civile
trecentesca
cittadina, è
uno dei
palazzi civici
più conosciuti
nel mondo.

MeteoLombardia

Bologna
A14
Forlì
A1

Genova
A12

Rimini

Firenze
A1

Ancona

COME passato e presente è anche GaARRIVARE zing Ball (Barberin Faun), opera della serie Gazing Ball, apPer punto, composta da calchi in
raggiungere gesso di copie greche o romane impreziosite con sfere specFirenze chianti, collocata nella Sala
prendere l’A1 dei Gigli del Palazzo, affrescaverso la città, ta da Domenico Ghirlandaio,
poi la A11/E76. che ospita anche il bronzo
Il tragitto è “Giuditta e Oloferne” di Donadi circa 300 tello.
chilometri
riproduzione riservata ®

VIGEVANO (PV)

I Sapori del Riso
I suggestivi ambienti del
Castello Sforzesco ospitano la quinta edizione di “Rice – I Sapori del Riso Italiano” (foto) che celebra la
cultura millenaria del riso.
Sabato e domenica, con ingresso libero.
www.riceitaly.it

Retro Ville

oggi: Bella giornata di sole e
A1

INBREVE

CILIVERGHE (BS)

Venezia
A7

2015

dal clima molto gradevole sulla Lombardia. Cieli in prevalenza sereni o poco nuvolosi
per tutta la giornata per qualche velatura in transito e pochi
nubi sparse al pomeriggio sulle Alpi.

Milano

domani: Un campo di pressioni medio-alte protegge il
Nord Italia garantendo una
giornata dal tempo in prevalenza stabile e soleggiato su
tutta la Lombardia.

Milano

MALCESINE (VR)

Ciottolando

domenica: Variabilità, con
nubi anche dense sulle Prealpi, seppur senza il rischio di
fenomeni. Non mancheranno
spazi soleggiati anche ampi
durante il giorno sulle pianure
meridionali.

Da oggi a domenica, Villa
Mazzucchelli ospita l’evento vintage “Retro Ville”.
Espositori provenienti da
tutto il mondo, dall’arredo
all’abbigliamento alla musica, visite al Museo della
Moda e del Costume.
www.retroville.it

Milano

Torna sabato e domenica
“Ciottolando con gusto”,
manifestazione che anima
il borgo medievale affacciato sul Benaco. Tra cene
sul monte Baldo, feste a
tema, caccia al tesoro. I
www.ciottolando.com.

2015

WE bambini

venerdì
25 settembre

ZERODODICI

(C) Il Messaggero S.p.A. | ID: 00000000 | IP: 93.33.131.251

Al Parco Nord
in sella agli asinelli
Tour nel verde accompagnati dai genitori
Simona Romanò

U

n’allegra carovana di
bambini in groppa agli
asini, dagli occhioni dolci, lunghe orecchie da
accarezzare, un pelo splendente. E’ l’iniziativa «Asinelli in famiglia», promossa (anche domenica) dalla cooperativa “A passo
d'asino”: i bimbi, a contatto con
la natura del Parco Nord, conosceranno e prenderanno confidenza con i mansueti animali,
ai quali sarà facile affezionarsi.
Potranno dargli da mangiare,
coccolarli, strigliargli, salire in

BURTON STORE

A SPASSO
I bimbi si
divertono in sella
agli asinelli lungo
i sentieri del
Parco Nord
sella e cimentarsi in un divertente percorso di giochi agresti: dallo slalom fra i birilli ai passaggi
tra gli alberi. Per poi partire per
una passeggiata a dorso d’asino,
in fila indiana, alla scoperta dei
sentieri del parco, ammirando il
paesaggio.
Un tour nel verde, all’aria
aperta, accompagnati da genito-

HOEPLI

PORTE APERTE

SNOWBOARD ARRIVA
EXPERIENCE PEPPA PIG

TOUR
ALLA SCALA

Il Burton Store
permette di far
provare ai bimbi
l'esperienza unica
dello snowboard
in città, dalle
10.30 alle 19 sarà
possibile trovare
esperti pronti a
svelare e far
provare i segreti
dello snowboard.
Fino a domenica
nella piazza
antistante
il negozio
di via Galvani 27

Non è mai troppo
tardi per
conoscere il
Teatro alla Scala. Il
tour ”Porte aperte
ai bambini” li porta
a curiosare dalla
buca
dell’orchestra al
palcoscenico.
Piazza Scala
Domenica
dalle 14 alle 18
Ingresso gratuito
su prenotazione
02.43353551

Peppa Pig in
persona incontra
i sui piccoli fan,
proponendogli
giochi e letture
animate. La star
del cartone
animato tanto
amata dai più
piccoli sarà
presente domani,
alle 11, alla libreria
Hoepli.
Ingresso libero,
con prenotazione
obbligatoria
press@hoepli.it.

ri e operatori. E a fine scampagnata, tutti seduti a cerchio, si
ascolterà una fiaba animata con
un teatrino in legno portato in
valigia, magari approfittando
per fare merenda, preparata a
casa. E’ proprio il caso di dirlo:
una giornata con un asinello
per amico.

DOVE COME
QUANDO

Parco Nord,
dom 27
settembre, sab
e dom 10-11
ottobre.
Bambini da 3
a 10 anni.
Ingresso da
viale Suzzani il
sab; da via
Clerici la dom.
Tour 11.30,
15.30, 17. 8
euro. Tour con
favola alle 17.
10 euro. Per
info e
prenotazione
334 5820918,
segreteria@apa
ssodasino.org.
Telefonare
in caso di
maltempo

Nasce Radio Muba
e i bambini
diventano piccoli dj
Bimbi nelle vesti di dj nell’ambito del laboratorio
«Radio Muba»: si tratta di
una perfetta postazione radiofonica a misura dei piccoli, dove imparano a “fare radio” con lo staff di
Rai Radio 2. I bambini - da
6 a 12 anni - sono coinvolti in un’esperienza inedita,
andando a conoscere il
mondo dei uno dei media
più amati: s’improvvisano
giornalisti, inviati, conduttori, registri, realizzando
un vero programma radio-

fonico. Primo appuntamento domenica al Museo
del bambino in via Besana. E ancora: 11 e 18 ottobre, 15 e 22 novembre, 13
e 20 dicembre.
Orario: 11.30 e 14. Durata:
90 minuti. Biglietto: 8 euro. Per bambini dai 6 ai 12
anni. Prenotazione obbligatoria allo 02 43980402.
(S.Rom.)

BOOKIDS

23
Giorgia Garberoglio

La storia
del cibo
è avventura
Si parla spesso di cibo nell’anno dell’Expo di Milano, ma come viene conservato, qual è la storia di esperimenti, incontri con popoli sconosciuti, conservazione, commerci, è un argomento
meno trattato. Ci pensano Emanuela
Bussolati e Federica Buglioni nel bel
libro “Storie in frigorifero” e come dice il
sottotitolo “Tutte vere … e più avventurose delle fiabe”. Ecco quindi come si
inizia a conservare il merluzzo sotto
sale, o i primi piselli inscatolati da Cirio
a fine ottocento, i primi utilizzi della
forchetta e le differenti abitudini a tavola nel mondo. Un piatto è ancora più
gustoso e ricco, quando si conosce cosa è racchiuso nella sua storia. Alzi la
mano chi sapeva che i marinai bevevano spremute e perché, o qual è la
relazione tra i radar e una carota. Tante
storie tutte da conoscere, dai 7 anni.
Storie in frigorifero di E. Bussolati, F.
Buglioni, Editoriale Scienza, 9,90 euro
d ASCOLTIAMO IL LUPO
Il lupo mannaro che sta terrorizzando
tutta la città è pericoloso come sembra? Perché non provare ad ascoltarlo? Libro con font per le prime letture
e che facilita per la dislessia. Dai 6 anni.
L’uomo lupo in città di M. Rosen,
Sinnos, 7 euro
d GIULIETTA E GLI AMORI
Nell’estate della prima delusione d’amore, Mistica Maeva parte per Verona, per
visitare la casa di Giulietta. Lì scoprirà,
tra enigmi e strane presenze, che la
storia è piena di amori infelici. Dai 9 anni.
Mistica Maeva e il Balcone dei segreti
di Laura Walter, Rizzoli, 16,90 euro

24

venerdì
25 settembre

2015


Documenti correlati


Documento PDF leggo 20150925
Documento PDF la gazzetta dello sport 25 09 13 by pds
Documento PDF web madis 25 settembre 7 ottobre 2014
Documento PDF sentenzacdc 25 05 2015 30
Documento PDF bollettino settembre 2015 rotaract vigevano lomellina
Documento PDF lettura all il corriere della sera 21 06 2015 by pds


Parole chiave correlate