File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Brochure Dante limmaginario .pdf



Nome del file originale: Brochure-Dante-limmaginario.pdf

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Adobe InDesign CS5 (7.0) / Adobe PDF Library 9.9, ed è stato inviato su file-pdf.it il 04/11/2015 alle 09:56, dall'indirizzo IP 93.43.x.x. La pagina di download del file è stata vista 846 volte.
Dimensione del file: 859 KB (11 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


DANTE,
L’IMMAGINARIO
Festival per il

750°anniversario

della nascita del Poeta
Anteprima 3 ottobre 2015

1-30 novembre 2015
Ideazione e Direzione di

Daniele Maria Pegorari

Ideazione e direzione scientifica e artistica
Daniele Maria Pegorari (Università di Bari)
Segreteria, Amministrazione e Comunicazione
Milica Marinković, coordinatrice (Università di Bari - «incroci»)
Bianca Rita Cataldi (Università di Bari - «Nel mese»)
Antonio Giampietro (Università di Bari)
Marco Laccone (Associazione Empateya)
Domenico Mezzina (Università di Bari - «incroci»)
Grafica
Paolo Azzella (Quorum Italia)
L’ingresso ai singoli eventi è gratuito, ad eccezione di:
Mimesi d’inferni (30 novembre, ore 20,00 - Teatro Abeliano, via Padre Kolbe, 3),
per il quale è previsto un biglietto di € 6,00 (ridotto per studenti: € 4,00).
Info e prenotazioni anche al numero: 080 542 76 78.
Informazioni
dantelimmaginario@gmail.com - milica.marinkovic@uniba.it
incrocionline.wordpress.com
Seguici anche su:

Il Magnifico Rettore
Antonio Felice Uricchio

DANTE, L’IMMAGINARIO

Comitato d’Onore
Maria Abenante e Waldemaro Morgese (Associazione Italiana Biblioteche)
Angelo Amoroso d’Aragona (Apulia Film Commission)
Angela Annese e Gianpaolo Schiavo (Conservatorio “N. Piccinni”, Bari)
Domenico Cofano e Sebastiano Valerio (Università di Foggia)
Antonio d’Itollo (Uff. Scolastico Regionale – Ambito Territoriale Foggia)
Trifone Gargano (Liceo Statale “Don Milani”, Acquaviva delle Fonti)
Bruno Germano (Fondazione “Centro di studi Natalino Sapegno”, Morgex)
Celeste Maurogiovanni (Liceo Statale “Orazio Flacco”, Bari)
Vito Signorile (Teatri di Bari – Kismet Abeliano)
Antonio Felice Uricchio, Grazia Distaso e Luigi Masella (Università di Bari)

Sono lieto di accogliere in questo 2015, che
segna per l’Università degli studi di Bari ‘Aldo
Moro’ il compimento dei 90 anni di attività,
un’iniziativa che allinea la nostra comunità accademica e cittadina alle solenni celebrazioni
nazionali per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri, che culmineranno nel 2021 con quelle del VII centenario della morte. Il nostro Ateneo (con particolare riferimento al Dipartimento di Filosofia, Letteratura, Storia e Scienze sociali e al Centro interuniversitario di ricerca per il Teatro, le Arti visive, la Musica e il Cinema)
non può rimanere inattivo e, anzi, deve cogliere l’opportunità per muovere
intorno a quest’occasione le sue migliori intelligenze, anche in vista delle
crescenti esigenze di public engagement, richiesto alle Istituzioni scientifiche. Data la grande quantità di eventi in corso sul territorio nazionale,
si è pensato a un progetto più innovativo e originale, che coniughi rigore
storico-letterario e creatività: una sorta di cantiere, articolato in diversi
momenti, per un arco di tempo di oltre quattro settimane, con un’attenzione massima al coinvolgimento della comunità universitaria, scolastica
e cittadina e al dislocamento delle iniziative in diversi luoghi urbani. Garante della validità scientifica del Festival è il suo ideatore, Daniele Maria
Pegorari, nostro docente dapprima di Filologia e critica dantesca e poi
di Letteratura italiana moderna e contemporanea e, dal 2007, responsabile della sezione “Dante contemporaneo” della rivista internazionale
«Dante»: egli da circa venti anni conduce ricerche intorno alla tradizione
dantesca nella poesia e nella prosa italiane e straniere dall’Ottocento ai
giorni nostri, anche fuori dei confini nazionali.
Da questo festival risulterà scandagliata la vitalità del grande poeta medievale, in quanto ‘codice genetico’ o ‘paradigma’ della nostra cultura, il
che spiega il titolo, volutamente anfibologico e polisemico: Dante, l’immaginario.

1
FESTIVAL

DANTE,
L’IMMAGINARIO

Il Sindaco di Bari
Antonio Decaro

Il Direttore Scientifico e Artistico
Daniele Maria Pegorari
Università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’

DANTE, L’IMMAGINARIO

Nel quadro di eventi nazionali organizzati per
il 750° anniversario della nascita di Dante, ho
desiderato che dalla mia Università partisse un
contributo originale e ambizioso che mettesse
insieme arte e ricerca, festa e riflessione. Ne è
scaturito, dopo l’anteprima del 3 ottobre nella Basilica di S. Nicola, un intero mese di appuntamenti, 19 occasioni per
scoprire, a quattro anni dalle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità
d’Italia, la vitalità del primo grande poeta nazionale nell’immaginario contemporaneo, fra Letteratura italiana e straniera, Lingua e Dialetto, Cinema
e Teatro, Musica classica e leggera, Educazione e Arti visive, Filatelia e Pubblicità. L’ampio raggio d’interesse e l’elevato contenuto scientifico e creativo
di Dante, l’immaginario gli ha meritato l’accoglimento nel calendario delle
Celebrazioni dantesche 750° e il patrocinio di alcuni prestigiosi istituti di
ricerca e formazione locali e nazionali.
Ce n’è ‘per tutti i gusti’, spero: 7 sono gli incontri con scrittori provenienti
da tutta Italia, 2 le mostre di pittura, scultura e libri, 4 gli eventi cinematografici e teatrali, 2 i concerti, 2 i progetti di educazione alla lettura e
alla cittadinanza e 3 le sessioni di studi, per la cui preparazione sono stati
necessari circa 80 incontri che hanno coinvolto oltre 100 persone. Questi
numeri ‘parlano’ della sensibilità della parte migliore delle Istituzioni, degli
Artisti, delle Imprese e delle Associazioni che operano nel nostro territorio, a cui va tutta la mia gratitudine. Alla generosità del loro lavoro e del
loro contributo va ascritto il merito di aver saltato gli ostacoli finanziari e
logistici che a tratti sono apparsi insormontabili. Se questo è un esempio
di buona pratica, valga come suo motto quello che ho letto sul portale di
un chiostro medievale giusto la scorsa estate: concordia res parvae
crescunt, discordia maximae dilabantur.

3
FESTIVAL

DANTE, L’IMMAGINARIO
FESTIVAL

2

Nel 2015 ricorre il 750° anniversario della
nascita di Dante, per il quale in numerose città
italiane (e non solo in quelle che videro ospite il
Sommo Poeta) fioriscono iniziative istituzionali
e accademiche. La Città di Bari si appresta a celebrare la grande ricorrenza con un ambizioso
festival, diretto dal prof. Daniele Maria Pegorari, promosso dal Comune di
Bari (Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili) e dall’Università degli
studi di Bari ‘Aldo Moro’ e accolto, caso unico nel Mezzogiorno d’Italia, fra le
Celebrazioni dantesche 750° dalla Fondazione “Natalino Sapegno”. Con la
collaborazione di prestigiose Istituzioni scolastiche, di alcune Associazioni e
della rivista «incroci» (Adda editore), il festival proporrà per un intero mese
un viaggio affascinante sulla presenza di Dante nell’immaginario contemporaneo italiano e straniero, attraverso ben 20 appuntamenti che spazieranno dalla letteratura al cinema, dalla musica al teatro, dalla ricerca alla
scuola, dalla scultura alla pittura.
Dopo un’anteprima straordinaria che si terrà nella Basilica di S. Nicola
sabato 3 ottobre, i momenti artistici e culturali si svolgeranno quotidianamente dal 1° al 30 novembre 2015, coinvolgendo diversi luoghi della città,
come il Salone delle Muse del Palazzo Petruzzelli, il “Palazzo delle Poste”
dell’Università, la Mediateca Regionale, la Sala Mediterraneo del Liceo Classico “Orazio Flacco”, la Biblioteca dei Ragazzi di Parco 2 Giugno, il Teatro
Abeliano e persino esercizi commerciali e luoghi pubblici in cui si terranno
reading diffusi e happening, anche in modalità flash-mob.

Venerdì 16 ottobre 2015

ore 11,00
Rettorato dell’Università “A. Moro”
Palazzo Ateneo

FESTIVAL

4

Teatro

Anteprima del Festival
Sabato 3 ottobre 2015
ore 20,00
Basilica di San Nicola

Fatti non foste
a viver come bruti
Vito Signorile
legge l’Inferno

Per festeggiare ‘con Dante’ i
suoi 50 anni di attività teatrale,
il ‘decano’ del teatro barese,
direttore artistico dei Teatri di Bari
- Kismet Abeliano, legge passi dai
canti i, iii, v, xxvi e xxxiii dall’Inferno
di Dante e dalla celeberrima
traduzione dialettale di Gaetano
Savelli (1971).

Festival per il

750°anniversario

della nascita del Poeta
intervengono:
Antonio Felice Uricchio

Teatro
Da domenica 1
a sabato 7 novembre 2015
Quartiere Murat (e non solo)

Reading diffusi

Laboratorio teatrale cutamc

Magnifico Rettore dell’Università
degli studi “Aldo Moro”

Antonio Decaro
Sindaco di Bari

Paola Romano

Assessora alle Politiche Educative,
Giovanili, Unversità e Ricerca

Daniele Maria Pegorari
Direttore del Festival

Letteratura

Inaugurazione del Festival
Domenica 8 novembre 2015

ore 19,30
Circolo Unione, Salone delle Muse
Palazzo Teatro Petruzzelli
v. Alberto Sordi, 7
Presentazione del romanzo

Dante in licenza
di Joseph Tusiani

Gli attori del Laboratorio del
cutamc (Centro di ricerca per
il Teatro, le Arti visive, la Musica
e il Cinema dell’Università di
Bari) danno vita a happening che
sorprenderanno il pubblico in
numerosi esercizi commerciali.
È possibile che i reading
proseguano anche nelle
successive settimane. Attivo da
20 anni, il cutamc ha recentemente
raggiunto lo status di Centro
Interuniversitario.

Apparso nel 1952 in una rara
edizione ormai introvabile, questo
romanzo giovanile del noto
scrittore italo-americano (nato
sul Gargano nel 1924) è una delle
più antiche testimonianze di
attualizzazione novecentesca della
Commedia. Ritrovata da Delio De
Martino, l’opera è stata da questi
curata in una nuova edizione.
Dialogano con lui il Direttore
Scientifico del Festival e il prof.
Trifone Gargano.

DANTE, L’IMMAGINARIO

DANTE,
L’IMMAGINARIO

5
FESTIVAL

DANTE, L’IMMAGINARIO

CONFERENZA STAMPA:
PRESENTAZIONE DI

Musica

Prima Mondiale

Domenica 8 novembre 2015

ore 20,30
Circolo Unione, Salone delle Muse,
Palazzo Teatro Petruzzelli,
v. Alberto Sordi, 7

FESTIVAL

6

(dalla Vita nova di Dante, adattamento
in versi di Daniele M. Pegorari)
Ensemble Méditerranée
Giacomo Bozzi, flauto e ottavino
- Antonio Tinelli, clarinetto e
clarinetto basso - Tiziana Malagnini,
corno - Luca Palladino, pianoforte
- Francesco D’Aniello, percussioni
- Marco Misciagna, 1° violino - M.
Antonietta Bongiorno, 2° violino
- Luigia D’Alema, viola - M. Stella
Saponari, violoncello - Giovanni
Rinaldi, contrabbasso
Giuseppe Altomare, baritono
Angelo Inglese,
maestro direttore e concertatore
Composta appositamente per
questo festival, l’opera è ispirata ai
temi del sogno, della premonizione e
della visione, così come compaiono
nei capp. iii, xxiii e xlii della Vita
nova. Il prestigioso evento è reso
possibile da una collaborazione col
festival Matera inCanta Dante.

Pittura e Scultura

Università

Lunedì 9 novembre 2015

Lunedì 9 novembre 2015

ore 9,00
Atrio del PalaPoste dell’Università
di Bari, piazza C. Battisti

Inaugurazione di

Dante in mostra

di Francesco Paolo Delle Noci,
Rita Delle Noci e Claudio Vino
Due pittori e uno scultore
incrociano la propria
immaginazione e interpretano i
passi più famosi delle tre cantiche
con una selezione delle proprie
migliori opere. I colori accesi e
sognanti degli olii, degli acrilici e
delle grafiche di Francesco Paolo e
Rita Delle Noci si specchiano nelle
colte e irriverenti provocazioni
tridimensionali di Claudio Vino,
per una rilettura postmoderna del
Divino Poema. La mostra rimarrà
aperta fino alle ore 19 di venerdì
13 novembre.

Sala 1 del PalaPoste dell’Università
di Bari, piazza C. Battisti

Dante e…,

I sessione di studi
ore 14,45: Registrazione
ore 15,15: Saluti istituzionali di:
Antonio Felice Uricchio, Rettore
dell’Università “Aldo Moro” di Bari
Paola Romano, Assessora alle
Politiche Educative e Giovanili
Antonio d’Itollo, Dirigente Ambito
Territoriale di Foggia – Ufficio
Scolastico Regionale
ore 16: Saluti istituzionali di:
Salvatore Ritrovato (Università di
Urbino), Dante e il Cinema
Francesco Giuliani (Università di
Foggia), Dante e la Filatelia
Anna Maria Cotugno (Università di
Foggia), Dante e il Giallo
Maria Isabel Giabakgi (Università di
Foggia), Dante e le Illustrazioni
Presiede: Sebastiano Valerio
(Università di Foggia)

DANTE, L’IMMAGINARIO

Il sogno di Dante

visione sinfonica per baritono
e piccola orchestra

7
FESTIVAL

DANTE, L’IMMAGINARIO

Angelo Inglese

Cinema
Giovedì 12 novembre 2015
Mediateca Regionale Pugliese,
v. Zanardelli, 30

Inferno

FESTIVAL

8

Università

Martedì 10 novembre 2015

Mercoledì 11 novembre 2015

Sala 1 del PalaPoste dell’Università
di Bari, piazza C. Battisti

Dante e…,

II sessione di studi

Sala 1 del PalaPoste dell’Università
di Bari, piazza C. Battisti

Dante e…,

III sessione di studi

ore 14,45: Registrazione

ore 14,45: Registrazione

ore 15,15: Relazioni di:
Maria Carosella (Università di Bari),
Dante e i Dialetti
Valeria M.M. Traversi (Università di
Bari), Dante e il Linguaggio
Marilena Squicciarini (Università di
Bari), Dante e le Parodie
Sara Ricci (Università di Bari),
Dante e la Pseudografia
Delio De Martino (Universitat de
València), Dante e la Pubblicità

ore 15,15: Relazioni di:
Trifone Gargano (Università di
Foggia), Dante e la Canzone
Roberta Lamaddalena (C.N.R. Bari), Dante e la Musica
Antonio Giampietro (Università di
Bari), Dante e la Puglia
Francesco Saverio Minervini,
(Università di Bari), Dante e il Teatro

Presiede: Ferdinando Pappalardo
(Università “Aldo Moro” di Bari)

Presiede: Domenico Cofano
(Università di Foggia)

Una giornata straordinaria, in
collaborazione con l’Apulia Film
Commission, per riscoprire
Inferno, il primo lungometraggio
della storia del cinema italiano,
in tre differenti edizioni. Girato
e interpretato da F. Bertolini,
A. Padovan e G. De Liguoro e
distribuito da G. Lombardo-Napoli
per Milano Films nel 1911, per
celebrare il 50° anniversario
dell’Unità, è rimasto per molti
anni la pellicola più lunga e più
costosa per produzione e battage
pubblicitario. La sua estetica è
chiaramente ispirata alle celebri
illustrazioni di Gustave Doré.

DANTE, L’IMMAGINARIO

Università

ore 11,00: proiezione con
rimusicazione al pianoforte di
Marco Dalpane
ore 16,00: proiezione con colonna
sonora dei Tangerine Dream
ore 19,00: Visioni d’Inferno: il
cinema e Dante. Lezione di Angelo
Amoroso d’Aragona
ore 20,15: proiezione con colonna
sonora elettroacustica e vocale di
Edison Studio.

9
FESTIVAL

DANTE, L’IMMAGINARIO

(1911)

Letteratura
Lunedì 16 novembre 2015
ore 16,00
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Inaugurazione della mostra

FESTIVAL

10

Letteratura

Letteratura

Lunedì 16 novembre 2015

Martedì 17 novembre 2015

ore 16,30
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Incontro con

ore 16,30
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Incontro con

Fabio Baccelliere

Silvia Bragonzi

autore di
Amor ch’a nullo amato

autrice di Le donne di Dante

Il codice Dante è un ciclo di incontri
con alcuni narratori che hanno
tratto ispirazione dalla Commedia:
si comincia con un libro pubblicato
dall’editore pugliese Il Grillo
nel 2014, il cui autore, nato nel
1976, vive a Roma e ha lavorato
nel campo dello spettacolo
come sceneggiatore, regista,
giornalista, fonico e operatore
video. Attualmente è insegnante
di Lettere, come il protagonista di
questo suo romanzo ‘dantesco’.

Il secondo appuntamento del
Codice Dante è con una scrittrice
nata nel 1969 a Crema, dove vive.
Si divide fra gli studi di genere (ha
insegnato Sociologia e Storia delle
donne nell’Università di Milano
e ha fatto parte del network
europeo Nextgenderation) e la
psicologia archetipica. Attualmente
è counsellor filosofico e terapista
di coppia. Le donne di Dante è stato
pubblicato da Manni nel 2013.

DANTE, L’IMMAGINARIO

Per la prima volta vengono
esposte le collezioni bibliografiche
di Daniele M. Pegorari e Trifone
Gargano, che raccolgono i 100
libri (italiani, americani, francesi,
spagnoli, tedeschi, albanesi,
boemi, somali e libanesi), apparsi
in Italia fra il 2000 e il 2015, che
rivisitano la Commedia in forma
di gialli, thriller, parodie, romanzi
archeologici, esercizi di stile, prose
realistiche, attualizzazioni, narrazioni
storiche, sceneggiature e fumetti.
Apriranno la mostra Maria A.
Abenante (curatrice, vicepresidente
nazionale dell’Associazione Italiana
Biblioteche) e Maria Dentamaro
(dirigente dell’“Orazio Flacco”). Le
collezioni saranno visitabili tutti
i giorni fino al 28 novembre, con
esclusione del sabato pomeriggio e
della domenica.

11
FESTIVAL

DANTE, L’IMMAGINARIO

100 libri per Dante

Letteratura

Letteratura

Mercoledì 18 novembre 2015

Venerdì 20 novembre 2015

Lunedì 23 novembre 2015

Martedì 24 novembre 2015

Incontro con

A riveder le stelle

ore 16,30
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Claudio Calosi
coautore di Le tribolazioni
del filosofare. Comedia metaphysica
ne la quale si tratta de li errori
e de le pene de l’Infero
Terzo appuntamento del Codice
Dante quello con un giovane
filosofo formatosi nelle Università
di Pittsburgh, di Irvine, di New York
e di Urbino, esperto soprattutto di
Filosofia della scienza e Metafisica
analitica. Le tribolazioni del filosofare
(Editori Laterza, 2014) è stato
scritto a quattro mani con Achille
C. Varzi, docente di Logica e
Metafisica alla Columbia University
di New York, autore e curatore di
numerosi studi in Italia e all’estero.

ore 16,00
Biblioteca dei Ragazzi e delle
Ragazze, Parco 2 Giugno

conclusione del progetto di
educazione alla lettura e alla
cittadinanza a cura dell’Associaz.
Italiana Biblioteche (sez. Puglia)
La Biblioteca dei Ragazzi di Bari è
un piccolo gioiello ospitato dal 2012
nel centro polifunzionale collocato
nel cuore verde di Parco 2 Giugno e
affidato alle cure della Coop. Progetto
Città, per iniziativa dell’Assessorato
comunale al Welfare. Il patrimonio
librario conta oltre 6000 volumi e,
sotto la responsabilità di Clementina
Tagliaferro, Paola Lupone e Andrea
Mori, realizza laboratori di lettura
e scrittura e progetti educativi di
spiccato rilievo sociale sui temi della
solidarietà, dell’integrazione e delle
pari opportunità.

ore 16,30
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Incontro con

ore 16,30
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Incontro con

Marilù Oliva

Mariana Virginia Scavo

Riprende il ciclo Il codice Dante col
quarto appuntamento dedicato
a una scrittrice bolognese,
ormai collocata fra le figure più
interessanti della letteratura
contemporanea italiana. Ha
raggiunto il successo con una
trilogia di gialli ‘danteschi’ (¡Tu la
pagaras!, 2010, Fuego, 2011, Mala
Suerte, 2012), tutti pubblicati da
Elliot. Per lo stesso editore sono
poi usciti Le Sultane (2014) e Lo
Zoo (2015). Sensibile al tema dei
conflitti di genere, svolge l’attività
di insegnante di Lettere nelle
scuole secondarie di II grado.

Un libro d’esordio quello collocato
al centro del quinto appuntamento
del Codice Dante, edito nel 2015
per i tipi di FaLvision. La giovane
autrice è laureanda magistrale
in Filologia moderna a Bari, da
sempre appassionata di imitazioni
dantesche in prosa e in terzine
di endecasillabi. E proprio un
originale connubio delle due forme
di scrittura propone questo suo
primo libro, fra condanna morale
di personaggi illustri del nostro
tempo e dramma psicologico.

autrice di Mala Suerte

autrice di Teresa all’Inferno

DANTE, L’IMMAGINARIO

Educazione

13
FESTIVAL

DANTE, L’IMMAGINARIO
FESTIVAL

12

Letteratura

ore 20,00
Teatro Abeliano, v. Padre Kolbe, 3

Franz Liszt

DANTE, L’IMMAGINARIO

Una Sinfonia sulla Divina
Commedia di Dante (1856)

FESTIVAL

14

Versione dell’autore per due
pianoforti e coro femminile (1857)
Inferno
Lento. [“Per me si va nella città
dolente, per me si va nell’eterno dolore,
per me si va tra la perduta gente.
Lasciate ogni speranza voi ch’entrate.”]
– Meno lento – Allegro frenetico –
Più mosso – Presto molto – Lento.
Tempo I. [“Lasciate ogni speranza
voi ch’entrate.”] – Andante mosso –
Andante. [“Nessun maggior dolore,
che ricordarsi del tempo felice nella
miseria.”] – Quasi Allegro moderato
– Andante amoroso (Tempo

Purgatorio
Andante con moto – Lamentoso –
Grandioso – Mesto
Magnificat
«Magnificat anima mea Dominum,
et exultavit spiritus meus in
Deo salutari meo. Hosanna.
Hallelujah.» (Vangelo secondo Luca)
Serena Valluzzi – Giorgio Trione
Bartoli pianoforti
Coro di voci femminili del
Conservatorio “N. Piccinni” di Bari
Andrea Gargiulo – Agostino
Ruscillo – Elena Sartori
maestri del coro

Educazione

Letteratura

Giovedì 26 novembre 2015

Venerdì 27 novembre 2015

ore 16,30
Sala Massari del Comune di Bari,
corso Vittorio Emanuele II, 84

Dante junior

premiazione dei vincitori
del concorso
L’Assessorato alle Politiche
Educative e Giovanili del Comune
di Bari ha indetto un concorso
per gli alunni delle scuole medie
della Città. Ai partecipanti è stato
chiesto di realizzare produzioni
letterarie, artistiche o multimediali
su episodi, personaggi, temi e
situazioni attinti alle opere di
Dante. I lavori sono stati valutati
da una giuria composta dal noto
dantista D. Cofano (Università di
Foggia, presidente) e da L. Durante
(Università di Bari), P. Romano
(Assessora peg), V. Traversi e P.
Zaccheo (insegnanti).

ore 16,30
Liceo “Orazio Flacco”, Sala
Mediterraneo, v. Pizzoli, 58

Incontro con

Marcello Toninelli
autore di S’i’ fosse morte…
Sesto e ultimo appuntamento del
ciclo Il codice Dante: si chiude con
quello che al momento è l’unico
romanzo di un autore più noto
come fumettista (nelle cui vesti
ha dedicato già 5 albi al Sommo
Poeta). Senese del 1950, egli è
esperto di riletture umoristiche
dei capolavori della letteratura
mondiale e delle biografie degli
uomini illustri. Ha lavorato per
importanti testate di graphic novel
come sceneggiatore e direttore.

DANTE, L’IMMAGINARIO

Mercoledì 25 novembre 2015

rubato). [“Lasciate ogni speranza voi
ch’entrate.”] – Allegro – Animando
poco a poco sin al Più Mosso come
Prima – Più mosso – Presto molto
– Prestissimo – Quasi Andante –
Adagio

15
FESTIVAL

Musica

La Direzione ringrazia in maniera speciale:

DANTE, L’IMMAGINARIO

l’intero gruppo di Segreteria, Amministrazione e Comunicazione: Milica
Marinković e Antonio Giampietro, che hanno coordinato il progetto e
curato le relazioni fin dalla primavera 2015, e poi Bianca Rita Cataldi,
Marco Laccone e Domenico Mezzina, che hanno dato corpo allo staff
a partire dall’estate. Il loro lavoro è stato impagabile: ma se non verranno ricompensati, non sarà per questo;

FESTIVAL

16

Teatro

Chiusura del Festival

Lunedì 30 novembre 2015

ore 20,00
Teatro Abeliano, v. Padre Kolbe, 3

Mimesi d’inferni
di e con
Maurizio De Vivo
e Lorena Pasotti
e con Domenico Palmieri
Eccezionale conclusione di questo
viaggio nella ‘contemporaneità‘ di
Dante è uno spettacolo in prima
assoluta che – attraverso un
Prologo, quattro Cerchi e un Epilogo
– contamina episodi della Commedia
(Paolo e Francesca, Pia de’ Tolomei,
i seminatori di discordie) con
l’attualità e con alcune famose
‘riscritture’, come La Divina Mimesis
di P.P Pasolini e l’Esercizio preliminare
per il dramma in tre parti “divina
commedia” di P. Weiss.

Giacomo Adda, l’editore che da sedici anni pubblica e sostiene il “semestrale di letteratura e altre scritture” «incroci», fondato nel 2000
da Lino Angiuli e Raffaele Nigro, il cui blog ha curato la comunicazione
ufficiale del Festival;
Francesco De Martino, ordinario nell’Università degli studi di Foggia,
per l’affettuoso, premuroso e costante sostegno nell’organizzazione
del concerto inaugurale;
Alessio Rega, direttore responsabile di «Nel Mese» e ufficio stampa di
Rekla Adv, per aver fornito preziosi suggerimenti di marketing e comunicazione;
Milena Tancredi, bibliotecaria della meritoria “Magna Capitana” di
Foggia e membro del Consiglio Esecutivo Regionale dell’Associazione
Italiana Biblioteche, per aver supervisionato il progetto educativo per
ragazzi A riveder le stelle;
Valeria M.M. Traversi, insegnante e dottoressa di ricerca, per aver collaborato all’organizzazione del concorso Dante junior. Ma soprattutto
per aver saputo amorevolmente arginare i flutti allorché «de la nova
terra un turbo nacque / e percosse del legno il primo canto»; se il Festival non è finito con «la poppa in suso» e «la prora in giù» lo dobbiamo
anche a lei.

Un Festival promosso da

Quorum Italia - Bari

DANTE,
L’IMMAGINARIO
COL CONTRIBUTO DI:

Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia
Dipartimento FLESS
Centro interuniversitario CUTAMC

col patrocinio E LA COLLABORAZIONE DI:

Assessorato alle Politiche Educative,
Giovanili, Università e Ricerca

Conservatorio di Musica
“N. Piccinni” di Bari

Banca Popolare di Bari

Circolo Unione, Bari

Mediateca Regionale Pugliese
Fondazione
“Centro di studi storico-letterari
Natalino Sapegno”, Morgex

Associazione
Italiana Biblioteche - sez. Puglia

Les Flâneurs Edizioni
E DI:
Teatri di Bari - Kismet Abeliano

Liceo Classico Statale
“Orazio Flacco”, Bari

Matera inCanta Dante
«incroci» (Adda Editore)
Associazione Empateya



Parole chiave correlate