File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Brochure Dante limmaginario.pdf


Anteprima del file PDF brochure-dante-limmaginario.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Anteprima testo


La Direzione ringrazia in maniera speciale:

DANTE, L’IMMAGINARIO

l’intero gruppo di Segreteria, Amministrazione e Comunicazione: Milica
Marinković e Antonio Giampietro, che hanno coordinato il progetto e
curato le relazioni fin dalla primavera 2015, e poi Bianca Rita Cataldi,
Marco Laccone e Domenico Mezzina, che hanno dato corpo allo staff
a partire dall’estate. Il loro lavoro è stato impagabile: ma se non verranno ricompensati, non sarà per questo;

FESTIVAL

16

Teatro

Chiusura del Festival

Lunedì 30 novembre 2015

ore 20,00
Teatro Abeliano, v. Padre Kolbe, 3

Mimesi d’inferni
di e con
Maurizio De Vivo
e Lorena Pasotti
e con Domenico Palmieri
Eccezionale conclusione di questo
viaggio nella ‘contemporaneità‘ di
Dante è uno spettacolo in prima
assoluta che – attraverso un
Prologo, quattro Cerchi e un Epilogo
– contamina episodi della Commedia
(Paolo e Francesca, Pia de’ Tolomei,
i seminatori di discordie) con
l’attualità e con alcune famose
‘riscritture’, come La Divina Mimesis
di P.P Pasolini e l’Esercizio preliminare
per il dramma in tre parti “divina
commedia” di P. Weiss.

Giacomo Adda, l’editore che da sedici anni pubblica e sostiene il “semestrale di letteratura e altre scritture” «incroci», fondato nel 2000
da Lino Angiuli e Raffaele Nigro, il cui blog ha curato la comunicazione
ufficiale del Festival;
Francesco De Martino, ordinario nell’Università degli studi di Foggia,
per l’affettuoso, premuroso e costante sostegno nell’organizzazione
del concerto inaugurale;
Alessio Rega, direttore responsabile di «Nel Mese» e ufficio stampa di
Rekla Adv, per aver fornito preziosi suggerimenti di marketing e comunicazione;
Milena Tancredi, bibliotecaria della meritoria “Magna Capitana” di
Foggia e membro del Consiglio Esecutivo Regionale dell’Associazione
Italiana Biblioteche, per aver supervisionato il progetto educativo per
ragazzi A riveder le stelle;
Valeria M.M. Traversi, insegnante e dottoressa di ricerca, per aver collaborato all’organizzazione del concorso Dante junior. Ma soprattutto
per aver saputo amorevolmente arginare i flutti allorché «de la nova
terra un turbo nacque / e percosse del legno il primo canto»; se il Festival non è finito con «la poppa in suso» e «la prora in giù» lo dobbiamo
anche a lei.