File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



Giornalino definitivo.pdf


Anteprima del file PDF giornalino-definitivo.pdf

Pagina 1 23416

Anteprima testo


giornalino new volley n2_DEF.pdf

2

28/10/15

16:42

Editoriale a cura di Giovanni Rosselli

I

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

Aversa, la città dalle cento chiese... e mille volti.
E’ vivo l’entusiasmo dei bambini per questo
straordinario sport che è la pallavolo

l primo editoriale lo avevamo dedicato a noi stessi, alle nostre ragazze pronte
alla terza avventura in serie A2, ma come abbiamo detto avremmo voluto usare questo
spazio anche per parlare della nostra città, delle cose positive e negative che capitano
quotidianamente intorno a noi. Questo perché, vogliamo essere parte integrante di
questa città.
Ci avrebbe fatto piacere iniziare parlando di cose positive, ma i fatti di queste settimane
non ce lo consentono. La tragica fine di Italia Dell’Aversana, morta per mano di due
balordi, ci costringe a parlare di una città insicura dove siamo tutti alla mercé di assassini senza scrupoli . Per fortuna, le forze dell’ordine li hanno stanati e arrestati.
Così come un acquazzone autunnale ha reso la centralissima via Roma, appena rifatta,
un fiume in piena con tanta di gondola veneziana a spopolare sui social network.
Per fortuna, però, ci sono anche notizie belle che ci piace segnalare, come il premio
D’Aponte, giunto all’XI edizione che ha visto trionfare la giovane Irene Ghiotto in quello
che è ormai definito il più importante festival musicale italiano al femminile, dedicato
alla sfortunata cantautrice normanna, scomparsa prematuramente a soli 23 anni.
Un’altra cosa che ci piace segnalare è la simpatia con la quale sono state accolte le
nostre atlete dagli alunni della scuola elementare del comprensorio Cimarosa di via
Giotto, grazie alla disponibilità del direttore Mario Autore e della vicario Rosa Moschetti
che ci hanno aperto le porte della loro scuola.
Due ore in giro per le classi, con i bambini estasiati e divertiti con tante domande ad
Ivana Lukovic e Giulia Modena che non si aspettavano tanto entusiasmo.
Un’iniezione di fiducia per noi che crediamo nell’importanza del binomio sport e scuola
che devono andare a braccetto. Sia lo sport che la scuola si basano su regole semplici,
ma essenziali quali la lealtà ed il rispetto degli altri. Princìpi che se seguiti ci permetteranno di avere dei cittadini migliori.
Forza Clendy! Forza Aversa!