File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



NottePrimoLevi pieghevole05 booklet .pdf


Nome del file originale: NottePrimoLevi_pieghevole05 booklet.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da BookletCreator (BookletCreator.com) / Mac OS X 10.8.5 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 05/01/2016 alle 10:43, dall'indirizzo IP 94.39.x.x. La pagina di download del file è stata vista 865 volte.
Dimensione del file: 563 KB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Dalle ore 21 in Auditorium
Coro Musicanova, fondato e diretto dal Maestro Fabrizio Barchi, ha
ottenuto numerosissimi riconoscimenti nazionali e internazionali.
Il Maestro Barchi dirige anche il Coro del Primo Levi da cui provengono alcuni
elementi del coro Musicanova.

La notte
di Primo Levi

I ragazzi e le ragazze raccontano
Il mestiere del chimico Spettacolo liberamente tratto da Il sistema periodico di
Primo Levi.
Scrivo anch’io Lettura di racconti elaborati da studenti e ispirati alla Shoah.
Liberamente Maratona di letture tratte dall’opera di Primo Levi.
Dalle 21 nel Laboratorio di Storia
Come una rana d’inverno. La Shoah delle donne Documentario di
Daniela Padoan.

Mangiare

Dalle 21
In classe I D Il pane della memoria: cibo kosher
In biblioteca Cum-panis: cibo tradizionale

Sognavamo nelle notti feroci
Sogni densi e violenti
Sognati con anima e corpo:

Tornare
mangiare
raccontare
Primo Levi, La tregua

E poi musica!

Con il patrocinio di:

Si ringrazia:

23 gennaio 2016
dalle 18,00 alle 24,00
Liceo Scientifico Primo Levi
via Morandini 64, Roma

La notte di Primo Levi
al Liceo Primo Levi di Roma
23 gennaio 2016

Sognavamo nelle notti feroci
Sogni densi e violenti
Sognati con anima e corpo:
Tornare; mangiare; raccontare.
Finché suonava breve sommesso
Il comando dell’alba:
E si spezzava in petto il cuore.
Ora abbiamo ritrovato la casa,
Il nostro ventre è sazio,
È tempo. Presto udremo ancora
Il comando straniero:
11 gennaio 1946

risuonare una voce, ben nota: una sola parola, non imperiosa, anzi breve e sommessa. È il

Tornare

Dal 18 gennaio
Allestimento nel Liceo Primo Levi della mostra 1938-1945. La persecuzione
degli ebrei in Italia. Documenti per una storia, curata dalla Fondazione Centro di
Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC).
Visite per studenti del liceo guidate da testimoni dell’epoca, ebrei scampati
alla Shoah, all’epoca bambini, che furono occultati sotto falso nome o furono
nascosti nei conventi.

Il 23 gennaio
Durante la mattina, presso il cinema Ambassade, visione per le classi terze
In Darkness di Agnieszka Holland; per le classi seconde, del
La chiave di Sara
Corri
ragazzo corri di Pepe Danquart.

Raccontare
Dalle ore 18 nel Liceo Primo Levi – Aula Magna
Saluti

Parlano i Testimoni
Edith Bruck, poetessa, scrittrice ungherese, deportata a dodici anni ad
Auschwitz. Dal 1954 vive in Italia dove conosce Montale, Ungaretti, Luzi e
stringe amicizia con Primo Levi, che la sollecita a ricordare la Shoah. Tutta la
sua produzione letteraria è in italiano, lingua del Paese che l’ha accolta, ed è
stata tradotta in molte lingue.
Sami Modiano è tra i 25 sopravvissuti dei 776 bambini ebrei italiani di età
inferiore ai 14 anni che furono deportati a Auschwitz. Nel 2013 pubblica Per
questo ho vissuto, un libro di memorie sull’inferno di Auschwitz che racconta come
ricominciare a vivere dopo essere sfuggito agli orrori del campo di sterminio.
Giacometta Limentani, amica di Primo Levi, partigiana, scrittrice e
Raccontano l’eredità di Levi
Raffaella Di Castro
su Primo Levi, e dei libri Testimoni del non provato; Ricordare, pensare, immaginare la
Shoah della terza generazione e Il divieto di idolatria tra monoteismo e iconoclastia.
Elisa Guida
del “testimone” della Shoah, ha focalizzato le sue ricerche su Primo Levi ed
Edith Bruck e sul rimpatrio degli italiani sopravvissuti alla deportazione.
Giorgio Stabile, già professore ordinario di Storia della scienza presso

Sapienza Università di Roma, che ha approfondito il tema “Scienza, chimica e
linguaggio in Primo Levi”.
Alessandro Portelli, già professore ordinario di Letteratura anglo-americana
presso La Sapienza Università di Roma. Storico impegnato da anni in
incontri con studenti per discutere e diffondere i valori della memoria e della
democrazia.

Racconta musica
Il Mishmash Quartet, che coniuga l’esperienza musicale dell’area
mediterranea e mediorientale. Mishmash è termine che intende esprimere
“mistura”, “mescolanza”, “contaminazione” tra i suoni che abitano il
Mediterraneo, il mondo medio-orientale e i paesi dell’Est. Temi principali sono
il repertorio klezmer, la musica delle comunità ebraiche askhenazite, romanze
sefardite che abbracciano un territorio dalla Turchia alla Spagna, brani di
musica tradizionale persiana e medio-orientale.


NottePrimoLevi_pieghevole05 booklet.pdf - pagina 1/2
NottePrimoLevi_pieghevole05 booklet.pdf - pagina 2/2

Documenti correlati


Documento PDF notteprimolevi pieghevole05 booklet
Documento PDF giuseppe montesano 2
Documento PDF giuseppe montesanomattino1 1
Documento PDF catalogo 54
Documento PDF cv luca
Documento PDF gaot3


Parole chiave correlate