File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



C 17 pubblicazioni 2178 allegato .pdf



Nome del file originale: C_17_pubblicazioni_2178_allegato.pdf
Titolo: Microsoft Word - linee guida procedure per la movimentazion 29 maggio DEF _2_.doc
Autore: s.checcoli-esterno

Questo documento in formato PDF 1.6 è stato generato da PDF24 Creator / GPL Ghostscript 9.10, ed è stato inviato su file-pdf.it il 21/01/2016 alle 21:08, dall'indirizzo IP 79.23.x.x. La pagina di download del file è stata vista 631 volte.
Dimensione del file: 161 KB (5 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Ministero della Salute
DIPARTIMENTO DELLA SANITA’ PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA
ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE
DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA’ ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI

UO Tutela animali

OGGETTO: Linee Guida relative alla movimentazione e registrazione nell’anagrafe degli animali
d'affezione ai sensi dell’Accordo 24 gennaio 2013 tra il Governo, le regioni e le province autonome
di Trento e Bolzano, le province, i comuni e le comunità montane in materia di identificazione e
registrazione degli animali d’affezione.
Le presenti linee guida sono finalizzate a stabilire le procedure standardizzate relative alla
movimentazione dei cani e dei gatti e alla loro registrazione nell’anagrafe degli animali d'affezione
quando vengono trasferiti permanentemente da una regione all'altra.
Tali procedure concernono i requisiti sanitari degli animali, quelli documentali e dei mezzi di
trasporto nonché gli obblighi di comunicazione tra le diverse Autorità competenti.
Inoltre con le presenti Linee Guida, così come previsto al punto 2, lettera c) del suddetto Accordo,
si forniscono le indicazioni per un modello unico di identificazione e registrazione del cane e del
gatto.
1. Animali di proprietà






Il proprietario/detentore di un animale d’affezione identificato con microchip e iscritto
nell’anagrafe regionale, anche su base volontaria, qualora trasferisca la propria residenza in
un’altra regione comunica la variazione entro 10 giorni, producendo il certificato di
iscrizione, all’autorità competente del luogo di destinazione (Servizio veterinario
ufficiale/Comune). La suddetta autorità provvede a registrare l’animale nella propria
anagrafe regionale.
Nel caso in cui avvenga il trasferimento di proprietà dell’animale tra privati è necessario che
il nuovo proprietario fornisca, oltre al certificato d’iscrizione dell’animale, anche una
dichiarazione firmata dal cedente, con allegata copia del documento d’identità dello stesso
rese ai sensi dell’art.76 DPR 28/12/2000 n°445.
Le regioni e le province autonome, nelle more dell’attivazione del web service che garantirà
l'effettiva interoperabilità delle anagrafi, provvedono ad aggiornare l’anagrafe nazionale
degli animali d’affezione inviando il record di tutti i dati inseriti almeno con cadenza
mensile, così come stabilito al punto 1 lettera f) dell’Accordo 23/01/2013. La banca dati
nazionale accetta l’ultimo aggiornamento sostituendo il dato dell’anagrafe d’origine alla
quale mensilmente invia una comunicazione d’aggiornamento.

2. Animali randagi e animali d’affezione ospitati nei canili, nei rifugi o in altre strutture


La movimentazione da una regione all’altra degli animali randagi prelevati dal territorio e
degli animali d’affezione ospitati nei canili e nei rifugi, sia pubblici che privati, o in altre
strutture di ricovero (ivi comprese le pensioni per animali) avviene nel rispetto dei requisiti
indicati nell’Allegato.








I requisiti dell’Allegato si applicano anche nel caso di trasferimento di animali a scopo di
adozione con temporaneo soggiorno presso siti di accoglienza di privati cittadini o
associazioni di protezione animali. È d’obbligo ricordare che gli animali d’affezione quando
arrivano nelle strutture (canili/rifugi) e nei suddetti siti (luogo di prima destinazione) devono
essere iscritti all’anagrafe regionale di destinazione.
Entro i 10 giorni precedenti la movimentazione il responsabile/detentore degli animali nel
luogo di partenza notifica al servizio veterinario di destinazione l’arrivo degli animali
utilizzando il modello A che li accompagna durante il viaggio.
Qualora il trasferimento fuori regione riguardi animali oggetto di sequestro giudiziario viene
utilizzato il modello B.
Per la movimentazione fra canili/rifugi è necessario il nullaosta rilasciato dal servizio
veterinario dell’ASL di destinazione che attesti l’idoneità e la disponibilità di posti nella
struttura ricevente.

3. Indicazioni per il modello d’identificazione e registrazione del cane e del gatto
A seguito dell’applicazione del trasponder (microchip) e del contestuale inserimento dei dati
nell’anagrafe degli animali d’affezione, il medico veterinario che ha effettuato le suddette
operazioni rilascia un documento d’identificazione e registrazione che deve contenere almeno le
seguenti informazioni:
Microchip e data di inserimento
Dati segnaletici dell’animale
a. Specie
b. Razza
c. Data di nascita
d. Taglia
e. Sesso
f. Mantello
g. Morsicatore
Dati anagrafici del proprietario
a. Nome e cognome
b. Codice fiscale
c. Indirizzo di residenza e di domicilio se diverso
Dati anagrafici del detentore:
a. Nome e cognome
b. Codice fiscale
c. Indirizzo di residenza e di domicilio se diverso
Inoltre il suddetto documento può riportare informazioni non obbligatorie quali:
a. Sterilizzazione
b. Profilassi vaccinale
c. Trattamento contro gli endo ed ectoparassiti.

Responsabile del procedimento: Dr.ssa Rosalba Matassa e-mail r.matassa@sanita.it
Referenti del procedimento: Dr.ssa Alessandra Raucci e-mail a.raucci-esterno@sanita.it
Dr. Giandomenici Di Vito e-mail g.divito@sanita.it

Allegato
Requisiti sanitari degli animali
Gli animali devono:
• essere identificati mediante microchip e iscritti all’anagrafe regionale;
• essere trattati contro i parassiti interni ed esterni;
• avere un’età superiore alle otto settimane (sono consentite deroghe per cuccioli che
viaggiano con la madre e/o in caso di necessità certificati dal medico veterinario curante);
• essere sterilizzati (sono consentite deroghe per i cuccioli e per animali affetti da patologie
con l’obbligo di eseguire la sterilizzazione successivamente);
• essere vaccinati contro le malattie infettive tipiche della specie
• essere sottoposti a prove diagnostiche accreditate (se di età superiore ai sei mesi): i cani
per leishmaniosi ed erlichiosi effettuate nei 30 giorni precedenti - i gatti per FiV/FeLV
Requisiti documentali
Gli animali devono essere accompagnati da un documento conforme al modello A, timbrato e
firmato da un veterinario ufficiale, attestante:
• numero di microchip e data di iscrizione nell’anagrafe regionale;
• segnalamento completo (specie, razza, genere, data di nascita, mantello ecc.)
• le vaccinazioni, i trattamenti antiparassitari e le indagini diagnostiche effettuate;
• l’indicazione della struttura di origine e le generalità del responsabile della stessa;
• l’indicazione della struttura di destinazione e le generalità del responsabile della stessa;
• l’idoneità al trasporto e lo stato di buona salute sulla base della certificazione del medico
veterinario responsabile della struttura di origine;
• l’avvenuta sterilizzazione/i motivi del differimento della stessa;
• le generalità del responsabile del trasporto e la targa del mezzo.
Il certificato può essere cumulativo in caso di animali provenienti e destinati alla medesima
struttura.
Requisiti dei mezzi e modalità di trasporto
Il trasporto degli animali deve avvenire nel rispetto delle normative vigenti:
• Codice della strada e ss.mm.ii – in particolare comma 6 dell’articolo 169 che stabilisce “è
consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a 1, purché
custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida
appositamente diviso da rete o altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via
permanente, devono essere autorizzati”.
• Regolamento (CE) n. 1/2005 in caso di trasporto con finalità economiche – in tale
definizione rientra anche il trasporto effettuato, oltre che da ditte professionalmente
riconosciute, anche da volontari e Associazioni protezionistiche, direttamente o tramite
terzi, qualora vi sia un corrispettivo economico a qualsiasi titolo.
Il trasporto deve sempre avvenire nel rispetto delle esigenze etologiche della specie, del
benessere animale e della sicurezza, quindi indipendentemente dalle finalità economiche, in
tutti i trasporti di animali devono essere rispettate le disposizioni generali del Regolamento n.
1/2005 al fine di evitare ogni condizione che possa esporre i soggetti trasportati a lesioni o
sofferenze evitabili; in caso di lunghi viaggi devono essere previste soste per lo
sgambamento, i bisogni fisiologici, la somministrazione di acqua e, eventualmente, alimenti.

Mod. A
DICHIARAZIONE di PROVENIENZA E di DESTINAZIONE DEGLI ANIMALI
REGIONE………………………………………..ASL…………………………………….
Il sottoscritto..……………………………………………………, nato a ………………………….. il …./……./……,
Residente in …………………………………….Via………………………………… Cap……………..Prov. ……..,
Documento

n°…………………………. in qualità di proprietario/detentore dichiara che gli animali provengono dal

canile/rifugio………………………………………………………………………………………………………………..

Identificazione
PROVE DIAGNOSTICHE/ESAMI

DATA
MICROCHIP

ISCRIZIONE

SPECIE

RAZZA

ANAGRAFE

SESSO
M/F

DATA di
NASCITA*

STERILIZZATO
MANTELLO

SIEROLOGICI ACCREDITATI***

SI / NO **
Data prelievo

380000000000000

* età ammessa per la movimentazione > di otto settimane, sono consentite deroghe per cuccioli che viaggiano con la madre e/o in caso
di necessità certificati dal medico veterinario curante…………………………………………………………………………………………………

** sono consentite deroghe per i cuccioli/ patologie con l’obbligo di eseguire la sterilizzazione successivamente……………………………..
*** cani leishmaniosi ed erlichiosi - gatti FIP/FeLV
Destinazione
Gli animali sono destinati a:

□ canile/rifugio/altro □ privati per adozioni /Associazioni

Denominazione della struttura…………………………………indirizzo……………………………………………………………..
Generalità del ricevente………………………………………………………………………………………………………………...

Trasporto
Mezzo di trasporto…………………………targa………………………. Autorizzazione n. ……………… (ove prevista)
conduttore del mezzo di trasporto………………………………..
Data……………………… ora di partenza…………………… durata prevista del viaggio……………………………..

Addì………………………

Il detentore degli animali………………………………………………………………………

Idoneità al trasporto e attestazioni sanitarie (compilazione da parte del medico veterinario ufficiale)
Il sottoscritto dopo aver visitato gli animali/di aver acquisito le certificazioni rilasciate dal responsabile sanitario:
Attesta che gli animali sono in buona salute e idonei al trasporto e sono stati sottoposti a:
a) trattamenti antiparassitari…………………………………………………………………………………………………………...
b) vaccinazioni…………………………………………………………………………………………………………………………..
Addì…………………………………………………

Il Veterinario Ufficiale………………………………………………

Per presa visione il Servizio veterinario di destinazione
Data…………………………Firma………………………………………….

Esito

Mod. B
MOVIMENTAZIONE DI ANIMALI SOTTOPOSTI A PROVVEDIMENTO DI SEQUESTRO O DI CONFISCA AI
SENSI DELL’ ART. 19 - QUATER DELLA LEGGE 20 LUGLIO 2004, N. 189.
REGIONE………………………………………..ASL…………………………………….
Il sottoscritto..……………………………………………………, nato a ………………………….. il …./……./……,
Residente in …………………………………….Via………………………………… Cap……………..Prov. ……..,
Documento n°…………………………. in qualità di custode giudiziario dichiara che gli animali provengono dal
canile/rifugio/struttura……………………………………………………………………………

Provvedimento dell’A.G. n………………………..del……………………………………….
Identificazione
PROVE DIAGNOSTICHE/ESAMI

DATA
MICROCHIP

ISCRIZIONE

SPECIE

RAZZA

SESSO

ANAGRAFE

M/F

DATA di
NASCITA*

STERILIZZATO
MANTELLO

SIEROLOGICI ACCREDITATI***

SI / NO **
Data prelievo

380000000000000

* età ammessa per la movimentazione > di otto settimane, sono consentite deroghe per cuccioli che viaggiano con la madre e/o in caso
di necessità certificati dal medico veterinario curante - consentite deroghe in caso di necessità di trasferimento urgente per motivi di P.G.

** sono consentite deroghe per i cuccioli/ patologie con l’obbligo di eseguire la sterilizzazione successivamente - consentite deroghe in
caso di necessità di trasferimento urgente per motivi di P.G.

*** cani leishmaniosi ed erlichiosi - gatti FIP/FeLV – consentite deroghe in caso di necessità di trasferimento urgente per motivi di P.G.
Destinazione
Gli animali sono destinati a:

□ canile/rifugio in custodia giudiziaria

□ privati in custodia giudiziaria/adozione

Denominazione della struttura…………………………………indirizzo……………………………………………………………..
Generalità del ricevente………………………………………………………………………………………………………………...

Trasporto
Mezzo di trasporto…………………………targa………………………. Autorizzazione n. ………………(ove prevista)
conduttore del mezzo di trasporto………………………………..
Data……………………… ora di partenza…………………… durata prevista del viaggio……………………………..

Addì………………………

Il detentore degli animali………………………………………………………………………

Idoneità al trasporto e attestazioni sanitarie (compilazione da parte del medico veterinario ufficiale)
Il sottoscritto dopo aver visitato gli animali/di aver acquisito le certificazioni rilasciate dal responsabile sanitario:
Attesta che gli animali sono in buona salute e idonei al trasporto e sono stati sottoposti a:
a) trattamenti antiparassitari…………………………………………………………………………………………………………...
b) vaccinazioni…………………………………………………………………………………………………………………………..
Addì…………………………………………………

Il veterinario Ufficiale…………………………………………

Per presa visione il Servizio veterinario di destinazione
Data…………………………Firma………………………………………….

Esito



Parole chiave correlate