File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Brochure Abitazioni preromane .pdf


Nome del file originale: Brochure Abitazioni preromane.pdf
Autore: Francesca

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Publisher 2016, ed è stato inviato su file-pdf.it il 22/01/2016 alle 18:11, dall'indirizzo IP 151.24.x.x. La pagina di download del file è stata vista 392 volte.
Dimensione del file: 1.2 MB (2 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Soprintendenza
Archeologia del
Lazio e
dell’etruria
meridionale

Testi a cura di Giovanna Alvino - Francesca Lezzi
Realizzazione grafica a cura di Francesca Lezzi

Archeologia
Urbana
a Rieti:
Palazzo Aluffi
Le abitazioni preromane

Via Pompeo Magno 2 - 0192 Roma

La Soprintendenza ha funzione di
tutelare i beni archeologici, si occupa dello studio, della catalogazione e della valorizzazione del
patrimonio archeologico su un
territorio che comprende parte
della provincia di Roma, le province di Rieti, Frosinone, Latina
e Viterbo.

Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale

Soprintendenza
Archeologia
del Lazio e
dell’Etruria
Meridionale

Si ringrazia per la fattiva collaborazione

I principali elementi

Strutture della capanna dell’inizio dell’VIII sec. a.C.

Informazioni in rilievo



Sono stati scoperti i resti di due capanne stratificate
di cui la più antica databile agli inizi dell’VIII sec.
a.C. e la più recente alla fine dell’VIII sec. a.C.



La pianta di entrambe le strutture è incompleta per
la presenza delle murature più recenti.



La struttura più antica ha uno zoccolo di pietre di
fondazione su cui erano costruiti i muri in argilla
che si conserva per 3 filari sovrapposti.



La struttura più recente ha un piccolo zoccolo perimetrale costituito da pietre in cui si inserivano i
pali portanti delle pareti. È stato ritrovato anche il
piano di calpestio dell’abitazione.



Di entrambe le strutture sono stati recuperati moltissimi frammenti ceramici relativi sia a vasellame
di uso domestico allora in uso come olle, scodelle e
tazze, utilizzate per mangiare e bere, sia a quegli
oggetti che venivano quotidianamente utilizzati
come fornelli per cucinare, pesi da telaio e rocchetti per tessere.

Durante i lavori, intrapresi dalla Provincia di Rieti, di ristrutturazione e miglioramento sismico dell’ex Caserma dei
Carabinieri a Rieti, già Palazzo Aluffi, sono stati rinvenuti i
resti, di un insediamento capannicolo stratificato, databili
all’età del Ferro.
Sono ad oggi i più antichi ritrovamenti effettuati sull’altura
di Rieti in un contesto stratificato scavato secondo le moderne metodologie di ricerca archeologica e documentato
secondo gli standard in uso in questo campo di ricerca. Riportano alle più remote fasi di occupazione della collina di
Rieti che oggi conosciamo.



Per la prima volta è possibile dire con certezza
che sulla collina occupata secoli dopo dalla città
romana di Reate vi era un insediamento umano
stabile di epoca precedente.

L’abitato capannicolo, presumibilmente tra la fine
dell’VIII e l’inizio del VII sec. a.C. fu sostituito progressivamente da un assetto abitativo purtroppo
attualmente non ben definibile. Questa nuova sistemazione dell’area, non riscontrabile nello scavo per
adesso da nessuna testimonianza monumentale, e
l’attestazione dei materiali sia per l’epoca orientalizzante sia per il VI sec. a.C., sembrano sottolineare
quel carattere di continuità dell’insediamento sul
sito della Rieti romana, di cui fino ad oggi potevamo
solo immaginare l’esistenza.

Per approfondire
G. Alvino, F. Lezzi “Rieti nella storia: gli scavi di Palazzo Aluffi
in Lazio e Sabina 10, Atti del Convegno (Roma 4-6 giugno
2013), Roma 2013, pp. 35-42
www.archeolz.arti.beniculturali.it/index.php?it/210/
pubblicazioni/113/lazio-e-sabina-10

Contattaci
Dott.ssa Sandra Gatti - SALEM
sandra.gatti@beniculturali.it

Al di sotto delle fondazioni delle strutture romane sono
stati ritrovati resti di capanne e più di 3000 frammenti di
manufatti ceramici databili attorno all’VIII secolo a.C.

Dott.ssa Francesca Lezzi - archeologo
francesca.lezzi@gmail.com

Rocchetto in impasto

Seguici su facebook
Archeologia Urbana a Rieti: palazzo Aluffi


Brochure Abitazioni preromane.pdf - pagina 1/2
Brochure Abitazioni preromane.pdf - pagina 2/2

Documenti correlati


Documento PDF brochure abitazioni preromane 1
Documento PDF separazioni e divorzi in italia 27 mag 2013 testo integrale
Documento PDF manuale tenere
Documento PDF 4 trophy ii east coast trophy x la stampa 2
Documento PDF 80 sistemi 25 26 marzo
Documento PDF 80 sistemi 18 19 marzo


Parole chiave correlate