File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Registro delle deliberazioni di giunta comunale n 564 04 09 2015.pdf


Anteprima del file PDF registro-delle-deliberazioni-di-giunta-comunale-n-564-04-09-2015.pdf

Pagina 1 2 3 45670

Anteprima testo


-

la Regione Campania, con Decreto n.l33 del 17 giugno 2015 ha perfezionato il procedimento
relativo alla classificazione - come strade di pertinenza comunale - di quelle contenute nell'elenco
aggiornato delle strade ricadenti nell'ambito territoriale di Poggioreale - zona industriale, di cui alla
Delibera di G.C. n. 1131/01.

Visto che allo stato necessita procedere, giusta Sentenza del Consiglio di Stato 1165/2015 all'irtclusione
delle strade del Centro Direzionale negli elenchi delle strade di pertinenza comunale - in quanto di uso
pubblico ~ sia delle strade proprietà comunale e sia degli ambiti privati di cui trattasi.
Che tali ambiti privati risultano individuati dal competente S.A.T. territoriale (4 Municipalità), con opportuni
grafici, e trasmessi in allegato alla nota PG/2015/551551 del 7 luglio 2015, integrata con la nota
PG/2015/599735 del 23 luglio 2015, ove vengono indicafi con toponimi provvisori come "senza
denominazione 1, 2, e 3 nelle relative schede tecniche.
Che per quanto previsto dal Codice della Strada ai Comuni è imposto l'obbligo di istituire e tenere
aggiornati la cartografia, il catasto delle strade e le loro pertinenze, che risultano attività consequenziali
all'individuazione e alla definizione dell'elenco delle strade di pertinenza comunale.

Preso atto che:
-

la viabilità intema al Centro Direzionale di Napoli di proprietà comunale, è definita come "le strade
che costituiscono gli assi principali e formano le "due croci" della piastra pedonale a quota +12.00,
incluse le aree circostanti l'edificio di culto denominato Chiesa di San Carlo Bon-omeo", come si
evince dalla nota PG/2015/0509409 del 24 giugno 2015 della Direzione Centrale Patrimonio, e dalla
nota PG/2015/604918 del 24 luglio 2015 del Sei-vizio Demanio, patrimonio e polifiche per la casa,
riportate nella relativa planimetria ed indicate con riferimenti catastali;

-

per quanto attiene le aree di proprietà comunale sopra definite e rientranti nella rete viaria a quota
+12.00 la classificazione a strade di pertinenza comunale viene sancita dalla presente deliberazione
che ne definisce l'uso pubblico, e le stesse strade sono individuate nelle relative schede allegate alla
presente deliberazione con toponimi provvisori come di seguito riportati: viale della Costituzione,
viale Umberto Terracini, viale Piero Calamandrei, e Piazza Ugo la Malfa, e le aree circostanti
l'edificio di culto denominato Chiesa di San Carlo Borromeo;

-

le schede tecniche e le relative planimetrie trasmesse dal competente S.A.T. della 4 Municipalità
con la citata nota del 7 luglio 2015, integrata con la nota del 23 luglio 2015, riportano le
caratteristiche tecniche, geometriche e funzionali di n.3 strade private inteme al N.C.D. da
classificare di pertinenza comunale in quanto di uso pubblico, poiché costituiscono gli ambiti per
l'accesso agli edifici pubblici sedi della Giunta Regionale della Campania ed al Palazzo della
Giustizia, e li indicano con toponimi provvisori come "strada senza nome 1", "strada senza nome
e "strada senza nome 3".

Letto il parere dell'Avvocatura Comunale, espresso con nota PG/2015/583990 del 17 luglio 2015.'
Ritenuto pertanto doversi procedere all'aggiornamento della classificazione delle strade di pertinenza del
Comune di Napoli ricadenti nell'ambito territoriale della Municipalità 4 - Poggioreale - Zona Industriale,
con l'inserimento della rete viaria intema al Nuovo Centro Direzionale di Napoli, individuata dai grafici e
dalle schede allegafi alla presente delibera di cui costituiscono parte integrante.
La parte narrativa, i fatti, gli atti citati, le dichiarazioni ivi comprese sono vere e fondate e, quindi, redatte dai
Dirigenti dei Sei-vizi competenti sotto la propria responsabilità tecnica, per cui sotto tale profilo gli stessi
Dirigenti qui appresso sottoscrivono: