File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



lombardiaregolam604.pdf


Anteprima del file PDF lombardiaregolam604.pdf

Pagina 1 2 34521

Anteprima testo


· ossario comune : ossario destinato alla conservazione indistinta di ossa;
· revoca di concessione cimiteriale : atto unilaterale della pubblica amministrazione col quale si
interrompe la concessione prima della naturale scadenza per motivi di pubblica utilità;
· riscontro diagnostico : accertamento delle cause di morte a fini esclusivamente sanitari ed
epidemiologici;
· sala del commiato : luogo dove mantenere prima della sepoltura una salma e dove si svolgono i riti
di commiato;
· salma : corpo inanimato di una persona fino all’accertamento della morte;
· sostanze biodegradanti : prodotti a base batterico enzimatica che favoriscono i processi di
scheletrizzazione del cadavere, o la ripresa dei processi di scheletrizzazione, in esito di fenomeni
cadaverici trasformativi conservativi;
· spazi per il commiato : luoghi all’interno o all’esterno del cimitero, anche attigui al crematorio, nei
quali vengono deposti i feretri e si svolgono riti di commiato, nonché gli spazi pubblici idonei ai
funerali civili;
· tanatoprassi : processi di tanatocosmesi e di limitato rallentamento nel tempo dei processi
putrefattivi con lo scopo di migliorare la presentabilità del cadavere;
· tomba familiare : sepoltura a sistema di inumazione o tumulazione, con capienza di più posti,
generalmente per feretri, con adeguato spazio anche per collocazione di cassette di resti ossei e di
urne cinerarie;
· traslazione : operazione di trasferimento di feretro interna o esterna al cimitero da una sepoltura ad
un’altra;
· trasporto di cadavere : trasferimento di un cadavere dal luogo di decesso o rinvenimento al
cimitero, al luogo di onoranze, al crematorio o dall’uno all’altro di questi luoghi, mediante l’utilizzo
di mezzi idonei e del personale necessario. Nella nozione sono compresi il collocamento del
cadavere nella bara, il prelievo del feretro e il suo trasferimento, la consegna al personale incaricato
delle onoranze, delle operazioni cimiteriali o della cremazione;
· trasporto di salma: trasferimento di salma dal luogo di decesso o di rinvenimento al deposito di
osservazione, al luogo di onoranze, all’obitorio, alle sale anatomiche, alla sala del commiato, alla
propria abitazione, mediante l’utilizzo di mezzi idonei e del personale necessario. Nella nozione
sono compresi il collocamento della salma nel cofano, il prelievo di quest’ultimo, il trasferimento e
la consegna al personale incaricato della struttura di destinazione;
· tumulazione : sepoltura in loculo, nicchia, forno, tomba di famiglia, di feretro, cassetta di resti
ossei o urna cineraria, contenitore di esiti di fenomeni cadaverici trasformativi conservativi.
· urna cineraria : contenitore di ceneri.

Capo II
Disposizioni generali sul servizio dei cimiteri
Art. 3.
Gestione e vigilanza.
1. Ciascun comune, in forma singola o associata, ha almeno un cimitero con un’area a sistema di
inumazione.
2. Il comune, in forma singola o associata, cura direttamente in economia la gestione e la
manutenzione del cimitero o può affidarla a terzi secondo quanto previsto dall’articolo 9, comma 3,
della legge regionale e nel rispetto di quanto stabilito dagli articoli 112 e seguenti del decreto
legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali) .
3. Il comune esercita l’ordine e la vigilanza in materia di cimiteri, avvalendosi dell’Azienda
sanitaria locale (ASL) competente per territorio per gli aspetti igienico-sanitari.

Art. 4.
Accesso al cimitero e onerosità del servizio.