File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Metro Cosenza .pdf



Nome del file originale: Metro-Cosenza.pdf
Autore: Vittorio Lascala

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Microsoft® Word 2010 / Mac OS X 10.5.8 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 23/02/2016 alle 13:16, dall'indirizzo IP 130.25.x.x. La pagina di download del file è stata vista 710 volte.
Dimensione del file: 981 KB (7 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


COSENZA-UNICAL: IN TRENO IN 15 MINUTI
La discussione a proposito del collegamento tra Cosenza ed il suo polo universitario continua ad animare gli animi da
ormai diverso tempo. Le proposte sono numerose, come numerose e diverse tra loro le esigenze e le richieste delle diverse
utenze. Da un lato vi è il collegamento tramviario, impostato in larga parte lungo lungo Viale Parco, senz’altro utile per il
movimento interno all’area metropolitana Cosenza-Rende ma obiettivamente lento e, proprio grazie al suo
attraversamento lungo l’importante arteria cittadina, oggetto sia di stravolgimento per un caratteristico spazio urbano che
di una…notevole ipocrisia, dato che si andrebbe praticamente a rimettere i binari laddove c’erano già!1. Una forte richiesta
di un collegamento veloce con l’Unical proviene invece dai centri dell’entroterra, ed in particolare dell’area del Savuto. E’
ragguardevole il movimento di persone dai comuni serviti dalla ferrovia Cosenza – Marzi verso l’Università, già oggi
attestato, prendendo in considerazione il solo vettore ferroviario, a circa 120 persone al giorno2, un dato visibilmente
compromesso da numerosi disagi come la mancanza dell’integrazione tariffaria ed il funzionamento “a metà” delle
coincidenze dei treni con le navette da/per l’Unical. In questo dato inoltre non sono compresi tutti quegli studenti che
percorrono la tratta al lunedì ed al venerdì, vivendo nel resto della settimana in affitto a Cosenza per contrastare i disagi
dell’attuale sistema di trasporto, necessità che causa ingenti spese aggiuntive alle famiglie. Crediamo che questi utenti non
trovino granché allettante l’ipotesi di raggiungere l’Unical impiegando, secondo i tempi di percorrenza stimati per la
tramvia, addirittura più tempo per andare da Cosenza all’Università (40 min.) che per raggiungere il capoluogo bruzio da
Rogliano (35 min.)! Inoltre ciò che visibilmente manca oggi tra Cosenza e la sua Università è proprio un collegamento
veloce e immediato, che permetta di coprire questa distanza in tempi celeri e soprattutto certi, diversamente da quanto si
potrebbe fare nell’ipotesi di un percorso tramviario condiviso con la normale viabilità urbana. Alla luce di ciò, riteniamo
che la scelta di un collegamento ferroviario diretto tra Cosenza e l’Unical sia la migliore soluzione in termini di tempi e
costi, oltre che di effettiva utilità. Secondo l’ipotesi progettuale da noi approntata (e descritta più minuziosamente nelle
pagine di seguito), tale soluzione permetterebbe di coprire la distanza tra Cosenza Centro (Piazza Mancini) e l’Unical in soli
15 minuti. Il risultato è raggiungibile tramite la realizzazione di interventi infrastrutturali di modesta portata: si comincia
dalla stazione di Cosenza Vaglio Lise, presso la quale si renderebbe necessaria la costruzione di un tratto di binario che
unisca i binari provenienti da Rogliano con i primi due della stazione RFI. L’accesso all’infrastruttura statale è possibile
tramite l’interposizione della terza rotaia in modo da realizzare il doppio scartamento, una soluzione in regolare uso da anni in
Basilicata sugli 8 chilometri che dividono Potenza ed Avigliano Lucania. Sempre interponendo la terza rotaia nei binari FS
si raggiungerebbe così la stazione di Castiglione Cosentino, dalla quale si dipartirebbe la diramazione di 1,6 chilometri
diretta all’Unical. Tale diramazione andrebbe a sfruttare pienamente il tracciato della ex ferrovia Paola-Cosenza chiusa nel
1987, attestandosi presso il vecchio casello ferroviario sito in via Savinio. Lo sfruttamento del vecchio tracciato limita di
molto gli interventi necessari all’approntamento della sede ferroviaria, rendendo ulteriormente conveniente la scelta di tale
soluzione. La creazione di una fermata intermedia tra Castiglione Cosentino e l’Unical, nei pressi di Via Ettore Maiorana,
consentirebbe un ulteriore incentivo all’utenza e permetterebbe di ipotizzare, tramite la costruzione di un parcheggio di
scambio negli ampi spazi attualmente vuoti in adiacenza, la creazione di un ottimale nodo di scambio gomma-ferro posto
alla vantaggiosa distanza di 700 metri dallo svincolo A3 di Cosenza Nord.
I costi di realizzazione potrebbero potenzialmente attestarsi molto al di sotto dei 50 milioni di euro, essendo necessaria la
costruzione di pochissime opere ex-novo ed essendo anche ridotta la necessità di acquisto di nuovo materiale rotabile
specifico. La realizzazione di tale collegamento, specie se inquadrato in uno scenario di riapertura e velocizzazione della
linea ferroviaria Cosenza – Catanzaro Lido, non solo permetterebbe in futuro la creazione di uno stabile e celere
collegamento ferroviario tra le due città e le due maggiori università calabresi, ma anche un importante asse di
collegamento che vada a rompere il progressivo isolamento nel quale stanno cadendo le aree del Savuto e del Reventino,
fenomeno del quale riteniamo l’assenza di un sistema di trasporti efficiente e sicuro una delle cause principali.

1

Si rammenti che Viale Parco fu edificato a seguito della dismissione della vecchia ferrovia tra Castiglione e Cosenza e l’apertura del nuovo tracciato a
doppio binario con capolinea a Vaglio Lise
2 Dato rilevato a Novembre 2012
Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062

INTERCONNESSIONE RETI FC/RFI – Stazione di Cosenza

Figura 1 Vista generica della stazione di Cosenza Vaglio Lise e la sua interconnessione

L’interconnessione tra le due reti presso la stazione ferroviaria di Cosenza Vaglio Lise avviene tramite il
prolungamento naturale della linea a doppio binario proveniente da Rogliano in modo da inserirla in asse con i
binari 1 e 2 RFI.
L’esecuzione di questo collegamento richiede, lungo la linea FC, l’installazione di due deviatoi corrispondenti
con l’origine della curva che immette, successivamente, al fascio binari FC. L’innesto sui binari RFI richiede
invece lo smantellamento dei due binari tronchi attualmente posti in affiancamento al piano caricatore merci ed

Figura 2 Vista in dettaglio dell’interconnessione. In rosso i binari FC, in blu i binari FS, in giallo i nuovi binari di collegamento.

inutilizzati, oltre al rifacimento dell’uscita dei binari 1 e 2 RFI verso l’asta di manovra terminale.
In linea generale, la realizzazione di questa interconnessione comporta interventi di aggiornamento degli impianti
di segnalamento e sicurezza data la necessaria unificazione nella gestione del movimento ferroviario tra i fasci
binari FC ed RFI. Potrebbe essere inoltre necessario attrezzare il segnalamento d’ingresso lato Rogliano con i
sistemi di sicurezza in uso sulla rete RFI (SCMT3) per velocizzare l’innesto dei treni FC nella rete RFI.
3

Sistema di Controllo Marcia Treno
Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062

INTERCONNESSIONE RETI FC/RFI – Stazione di Castiglione Cosentino

Figura 3 La linea da Castiglione C. all’Unical. In verde il tracciato alternativo per il capolinea.

Anche nella stazione di Castiglione Cosentino i binari interessati dal doppio scartamento sarebbero i primi due,
essendo i più prossimi alla diramazione verso l’Unical. Tale diramazione è rappresentata fondamentalmente dal
riutilizzo di un breve tratto della ex ferrovia statale per Paola, dismessa nel 1987. L’utilizzo di questo tracciato
impone costi di ricostruzione decisamente irrisori rispetto a quelli di una costruzione ex-novo, essendo il sedime
ferroviario già presente, ed assieme a esso anche l’importante sottopassaggio rispetto all’autostrada A3.
Come a Cosenza, anche nella stazione di Castiglione Cosentino si rendono necessarie modifiche agli impianti di
segnalamento e sicurezza, tra le quali spicca la necessità di arretrare a fine marciapiede i segnali di partenza lato
Paola dei binari 1 e 2.
Il tratto di linea tra Castiglione Cosentino e l’Unical si sviluppa per 1+660 chilometri, terminando in
corrispondenza dell’ex casello 26 della ferrovia Paola – Cosenza, in via Alberto Savinio. Il campus universitario
dista circa 650 metri, percorso che può essere facilitato tramite l’utilizzo di un bus navetta che serva tutti i
campus universitari oppure, in uno scenario maggiormente dispendioso, tramite l’installazione di appositi sistemi
ettometrici (tapis roulant, scale mobili ecc).
Una soluzione alternativa per avvicinare ulteriormente la ferrovia all’Unical sarebbe quella di attestare la ferrovia
in corrispondenza dell’ansa disegnata dalla stessa via Savinio, riducendo a 400 metri la distanza tra la stazione e i
campus Unical. Tale soluzione si rivela però più complicata della precedente a causa della necessità di edificare
un nuovo sottopasso rispetto all’A3 Salerno – Reggio Calabria. La stazione terminale, in ogni caso,
necessiterebbe di soli 2 binari.

Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062

Figura 4 Posizione della fermata di Quattromiglia

A 0+930 km dalla stazione di Castiglione Cosentino sarebbe possibile la realizzazione della fermata
Quattromiglia, la quale potrebbe rivestire un duplice ruolo di collegamento per i residenti con il centro di
Cosenza e di efficiente punto di scambio gomma-ferro, attualmente impossibile da realizzare a Castiglione
Cosentino a causa della poco comoda posizione della stazione, avente pochi posti auto. Potrebbero infatti venire
utilizzati gli ampi spazi attualmente vuoti in prossimità della ferrovia per realizzare un parcheggio di scambio,
posto alla vantaggiosa distanza di soli 700 metri dall’uscita autostradale di Rende-Cosenza Nord. Tale soluzione
di intermodalità potrebbe essere utilizzata anche per le linee autobus extraurbane provenienti dalla stessa
autostrada o dalla S.S.107.

Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062

TRATTA COSENZA VAGLIO LISE – CASTIGLIONE COSENTINO
L’accesso dei treni FC alla rete RFI verrebbe
garantito dall’interposizione della terza rotaia sui
4,335 chilometri di binari che separano Cosenza e
Castiglione Cosentino, in modo da creare la
possibilità di reciproca circolazione a treni aventi
diverso scartamento4. Tale soluzione è già in uso
nel tratto, lungo circa 10 km, Avigliano Lucania –
Potenza Superiore della linea Foggia – Potenza,
condivisa con le linee FAL (Ferrovie Appulo
Lucane) Potenza – Avigliano Città e Potenza –
Altamura. Il suddetto tratto di linea vede ogni
giorno il transito di 38 coppie di treni, e viene
esercitato tramite apposite convenzioni tra FAL e
RFI. L’esempio è senz’altro funzionale al “caso
Cosenza”, trovandosi esso di fronte ad una
situazione del tutto analoga a quella potentina. I
Figura 5 Ferrovia a doppio scartamento tra Potenza e Avigliano L.
chilometri totali di binario da impegnare col
doppio scartamento sono quasi pari a quelli della Potenza – Avigliano (va considerato che i 4,335 chilometri della CosenzaCastiglione vanno raddoppiati in funzione della presenza del doppio binario, condizione indispensabile per garantire la
fluidità dell’esercizio), ed è inoltre da sottolineare il fatto che l’esistenza di infrastrutture analoghe comporta una maggiore
facilità nella manutenzione e nel reperimento delle parti di ricambio, con ovvi risparmi anche in termini economici.

RIEPILOGO E DETTAGLI DEGLI INTERVENTI INFRASTRUTTURALI
Stazione di Cosenza
- Installazione di n.12 nuovi deviatoi
- Rifacimento degli impianti di segnalamento e sicurezza
Tratta Cosenza – Castiglione Cosentino
- Interposizione della terza rotaia sui binari pari e dispari
Stazione di Castiglione Cosentino
- Installazione di n.12 nuovi deviatoi
- Rifacimento degli impianti di segnalamento e sicurezza
Tratta Castiglione Cosentino – Rende Unical
- Revisione della sede ferroviaria ed apposizione binario a scartamento 950mm
Stazione di Rende Unical
- Realizzazione di un secondo binario di stazionamento
4

Distanza tra le due rotaie, per i treni FS 1435mm, per i treni FC 950mm
Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062

(continua da Stazione di Rende Unical)
- Realizzazione del Fabbricato Viaggiatori e relativo marciapiede centrale
- Spianamento della zona di costruzione della stazione, causa pendenza del tracciato ferroviario
Fermata di Quattromiglia
- Realizzazione di un marciapiede munito di pensilina
- Realizzazione di un parcheggio di interscambio e relative opere viarie connesse (opzionale)

MATERIALE ROTABILE
Le corse possono essere disimpegnate
sfruttando, ed eventualmente acquisendone
ulteriori unità, il materiale rotabile di nuova
generazione attualmente in dotazione alle
Ferrovie della Calabria, come i complessi
Stadler DE M4c.500 già in servizio.
Tali complessi garantiscono un comfort e delle
prestazioni assolutamente all’altezza di un
servizio suburbano come quello che sono
chiamati a svolgere, ricco di frequenti
accelerazioni e decelerazioni e avente la
necessità di garantire un veloce e comodo
incarrozzamento, anche a chi soffre di difficoltà
di deambulazione.
A livello tecnico, l’accesso all’infrastruttura
Figura 6 DE M4c.501 a Marzi
ferroviaria nazionale imporrebbe però la
necessità di attrezzare i convogli con i sistemi di sicurezza SCMT/SSC attualmente in uso, condizione necessaria
per evitare di viaggiare con limitazione alla velocità di 50 km/h nel tratto tra Cosenza e Castiglione Cosentino.
Nel caso della linea Potenza-Avigliano si è scelto di accettare la limitazione a 50 km/h, pur arrecando ai treni un
modesto aumento dei tempi di percorrenza. Nel nostro caso, la differenza dei tempi di percorrenza tra i treni FC
e quelli FS sarebbe tra il minuto e mezzo e i due (la percorrenza dei treni FS tra Castiglione e Cosenza oscilla tra
i 4 e i 5 minuti), cosa che rende perciò non indispensabile l’attrezzaggio dei mezzi FC con i sistemi di sicurezza
indicati.

IL SERVIZIO
Grazie alla presenza del doppio binario nella parte centrale della linea è comodamente possibile creare
un’offerta, nell’ambito dell’area urbana di Cosenza, articolata in un treno cadenzato ogni 30 minuti dalle 5.30 alle
23.30. La struttura dell’orario da noi approntato prevede partenze, a partire dalle 6.05, ai minuti .05 e .35 da
Rende per Cosenza, di cui il primo treno è diretto a Rogliano mentre il secondo a Cosenza Casali. Da Cosenza
Centro per Rende le partenze sono invece impostate ai minuti .40 e .10, anche in questo caso con i treni a .40
provenienti da Rogliano e quelli a .10 da Cosenza Casali. L’offerta è perfettamente integrata con i treni FS per
Paola, rimaneggiati in modo da avere anche in questo caso un cadenzamento con un treno ogni ora (a cui si
andrebbero poi ad aggiungere i treni direzione Sapri/Napoli C.le e Reggio Calabria) in perfetta coincidenza da e
per l’Unical a Castiglione Cosentino.
Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062

ESEMPI DI TEMPI DI PERCORRENZA
COSENZA (Piazza Mancini) - UNICAL
Stazione
COSENZA CENTRO

Arrivo Partenza
0.00

Cosenza Campanella

0.01

Facolt.

Cosenza Monaco

0.02

Facolt.

COSENZA V.L.

0.04

0.05

Castiglione Cosentino

0.11

0.12

Quattromiglia

0.14

Facolt.

RENDE UNICAL

0.15

ROGLIANO – UNICAL
Stazione
ROGLIANO

Arrivo Partenza
0.00

S.Stefano Rogliano

0.04

Facolt.

Piano Lago

0.06

0.07

Mangone

0.09

Facolt.

Figline-Cell.

0.13

Facolt.

Piane Crati

0.15

0.16

Aprigliano

0.20

0.21

Pedace

0.25

0.26

Bosco

0.29

Facolt.

Cosenza Casali

0.32

0.33

COSENZA CENTRO

0.35

0.36

Cosenza Campanella

0.37

Facolt.

Cosenza Monaco

0.38

Facolt.

COSENZA V.L.

0.40

0.41

Castiglione Cosentino

0.47

0.48

Quattromiglia

0.49

Facolt.

RENDE UNICAL

0.50

Associazione di promozione culturale del trasporto ferroviario in Calabria
Sede Legale: Viale Magna Grecia 272/B, 88100 CATANZARO
www.ferrovieincalabria.it – info@ferrovieincalabria.it
347.1054825 - 327.0456348 – 320.2764062


Documenti correlati


Documento PDF metro cosenza
Documento PDF ita lp1c
Documento PDF iguardianivendicatori1stampa 1
Documento PDF regolamentofit
Documento PDF itinerario usa 2012
Documento PDF paratia a


Parole chiave correlate