File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



6898 16L001 .pdf


Nome del file originale: 6898_16L001.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Nitro Pro 9 (9. 5. 3. 8), ed è stato inviato su file-pdf.it il 11/03/2016 alle 18:56, dall'indirizzo IP 82.50.x.x. La pagina di download del file è stata vista 376 volte.
Dimensione del file: 69 KB (1 pagina).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Comunicato ai LAVORATORI

Roma - 11/03/2016– Prot. 1

Stipendi alti alla Cisl o disinformazione mirata?
Nei giorni scorsi, ancora una volta, abbiamo assistito ad un attacco frontale alla Cisl ed alla Segretaria Generale
Annamaria Furlan attraverso un giornalismo male informato, costruito con argomentazioni datate.
Per questo intendiamo fare chiarezza tra Iscritti e Lavoratori rispetto ad una informazione distorta che crea
sconcerto e rabbia tra i tanti Rappresentanti sindacali FLAEI e Cisl presenti quotidianamente nei posti di
lavoro.
Ciò premesso, analizziamo di seguito, con estrema oggettività e trasparenza, i fatti:


i pochi casi di lauti stipendi (dai quali comunque prendiamo le distanze) sono numericamente irrisori
rispetto all’universo Cisl e si riferiscono al passato e a persone, con incarichi (spesso anche esterni alla
Cisl) al massimo livello, che hanno agito in piena autonomia e responsabilità;



rispetto alle loro retribuzioni, non vi sono stati comunque reati di alcun tipo, né evasioni fiscali o
contributive;



le eventuali irregolarità (interne alla Organizzazione) attengono alla non conformità al Regolamento
amministrativo di allora, che era indicativo e non vincolante;



nonostante ciò, il massimo Vertice dell'Organizzazione ed altri interessati si sono dimessi;



l’attuale Segretaria Generale, come primo atto formale, ha introdotto un nuovo Regolamento
amministrativo - impositivo e prescrittivo - (il cui mancato rispetto comporta la decadenza dagli
incarichi), approvato all'unanimità, che prevede, tra l'altro, una riduzione dei compensi (a partire dalla
Furlan) e la pubblicazione degli stessi sul sito della Confederazione e delle singole Federazioni di
appartenenza;



pertanto, il sig. Scandola (ex dirigente sindacale in pensione), preso da “sacro furore moralizzatore”,
ha deciso tardivamente di denunciare i fatti, utilizzando documenti di altri.

Francamente non comprendiamo la finalità di tali attacchi, se non riferiti a giochi interni alla Cisl, dai quali la
FLAEI prende le distanze, oppure, peggio ancora, ad atti tendenti a delegittimare i Corpi intermedi della
Società, ed in particolare il Sindacato e, per quanto ci riguarda, la Cisl che è rimasto l'ultimo baluardo a difesa
del Lavoro e della democrazia partecipativa.
La Cisl è una grande Organizzazione, alla quale come FLAEI ci onoriamo di appartenere, fatta da milioni di
Iscritti e da migliaia di Attivisti, che ogni giorno, volontariamente, e spesso senza alcun compenso, sono al
servizio degli altri, sacrificando carriere e affetti familiari.
Noi della FLAEI, che non siamo Sindacalisti di professione, bensì Lavoratori delle Aziende elettriche e che per
passione esercitano questo ruolo, non intendiamo giustificare nessuno, ma solo controbattere un populismo
dominante, e continuare, con impegno e dedizione, a svolgere questa missione, insieme a tutti gli altri Amici
della Cisl, a partire dalla Segretaria Generale Annamaria Furlan.

LA SEGRETERIA NAZIONALE

Per essere sempre aggiornati sul mondo elettrico consulta il sito FLAEI-CISL www.flaeicisl.org


Anteprima del documento 6898_16L001.pdf - pagina 1/1

Documenti correlati


Documento PDF corsi computer cisl formatemp
Documento PDF vademecum cooperazione fit cisl mn
Documento PDF untitled pdf document
Documento PDF regolamento
Documento PDF giuseppe montesanomattino1 1
Documento PDF ilfattoquotidiano 2 08 2015


Parole chiave correlate