File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



rosario con immagini. .pdf



Nome del file originale: rosario con immagini..pdf
Autore: turarinu

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Draw / LibreOffice 4.2, ed è stato inviato su file-pdf.it il 29/03/2016 alle 00:13, dall'indirizzo IP 79.19.x.x. La pagina di download del file è stata vista 2610 volte.
Dimensione del file: 1.5 MB (19 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Santo Rosario meditato con immagini.
Montaggio di Salvatore D'Aietti.

Mi è venuta questa meravigliosa idea
Per fare un dono ai fratelli in nome della
nostra madre Maria Vergine.

Santo Rosario impaginato e
montato da Salvatore D'Aietti...
Molto bello e da recitare con
amore

Santo rosario con immagini di Salvatore D'Aietti.
Primo Mistero Gaudioso
SI CONTEMPLA L'ANNUNCIO
DELL'ANGELO GABRIELE ALLA VERGINE
MARIA.

RIFLESSIONE
Dio parla a Maria Santissima per mezzo di un
Angelo: è l'Angelo Gabriele, mandato da Dio
nell'umile paesello di Nazaret alla vergine
chiamata Maria, sposa di Giuseppe il
falegname.
L'Angelo Gabriele presenta alla Vergine il
"Progetto" di Dio: l'Incarnazione redentiva del
Verbo di Dio. Maria, con grande umiltà e
Fede, sicura della sua integrità verginale,
perché resa feconda dalla "Potenza dell'Al
tissimo" (Lc 1,35), pronuncia il suo "Si"
incondizionato, dicendo: "Avvenga di me
quello che hai detto" (Lc 1,38).
La Vergine concepisce, così, per opera dello
Spirito Santo, divenendo la Madre Vergine di
Gesù, ossia del Salvatore del Mondo: il
"Figlio dell'Altissimo" (Lc 1,32), il Figlio
"Unigenito del Padre" (Gv 1,14).

PROPOSITO
L'Angelo Custode é l'amico che il Signore
nella Sua Provvidenza ti ha messo accanto.
Ricorri spesso a lui. Con il suo aiuto, ama
Dio e santificati.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe,
Preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in
Cielo tutte le anime, specialmente le più
bisognose della Tua Misericordia".

Nostra Signora del Santo Rosario di
Pompei,prega per noi che ricorriamo a
Voi.

Secondo Mistero Gaudioso

SI CONTEMPLA LA VISITA DI MARIA VERGINE A
SANTA ELISABETTA

RIFLESSIONE
Maria Vergine, dopo aver concepito Gesù per
opera dello Spirito Santo, si incammina verso
AinKarim, un paese di montagna vicino a
Gerusalemme, per andare a visitare ed aiutare la
sua parente Elisabetta. L'Angelo Gabriele, infatti,
aveva detto a Maria: "anche Elisabetta, tua
parente, nella sua vecchiaia ha concepito un figlio
e questo é il sesto mese per lei..." (Lc 1,36).Maria
Santissima si ferma circa tre mesi nella casa di
Elisabetta. Aiuta la sua anziana parente nei servizi
domestici e in ogni altra cosa. La Madre di Gesú, é
la Madre di Dio, ma non si insuperbisce affatto; al
contrario, capisce che chi più si riempie di Dio...
deve dare lo stesso Dio agli altri con la Carità. La
Vergine per tre mesi fa la domestica nella casa di
Elisabetta e Zaccaria. Lei potrebbe, di diritto, quale
Madre di Dio, comandare ed essere servita dagli
altri; e invece, Ella si considera la serva del
Signore, sull'esempio del Suo Figlio Gesù che "non
è venuto per essere servito, ma per servire" (Mc
10,43).

PROPOSITO
Ripara le mancanze con le opere di carità, verso i
bisognosi perché "la carità copre la moltitudine dei
peccati" (Gc 5,20).
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, perdona le nostre colpe, preservaci dal
fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le anime,
specialmente le più bisognose della Tua
Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

terzo Mistero Gaudioso
SI CONTEMPLA LA NASCITA DI GESÙ NELLA
GROTTA DI BETLEMME

RIFLESSIONE
Maria e Giuseppe vanno a Betlemme, in occa
sione del censimento; ed è proprio a Betlemme,
terra della discendenza davidica, che nasce
Gesù, il Verbo incarnato, fattosi Uomo.
Riflettiamo: il Figlio di Dio non nasce nella città
più importante del tempo, Roma, e neanche a
Gerusalemme, la "Città" del re Davide. Il Figlio di
Dio nasce nella piccola e umile Betlemme, fuori
del paese, nell'isolamento e nel nascondimento.
Gesù nasce in una povera e fredda grotta, ha per
giaciglio una mangiatoia con un po' di paglia, e le
prime persone che lo adorano sono gli umili e
disprezzati pastori. Ma nel cielo di stelle ci sono
le Schiere Angeliche che cantano osannanti:
"Gloria a Dio nel più alto dei cieli" (Lc 2,14).

PROPOSITO

Ama la povertà perché, per mezzo di essa,
Gesù un giorno ti farà ricco in Paradiso.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della Tua
Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Quarto Mistero Gaudioso
SI CONTEMPLA LA PRESENTAZIONE
GESÙ AL TEMPIO.

DI

RIFLESSIONE
Maria e Giuseppe vanno al Tempio di Geru
salemme, per offrire Gesú Bambino al Padre
Celeste. E vero, Gesù é il Figlio di Dio e, quindi,
non ha bisogno di esser offerto al Padre. Ma la
Madonna e San Giuseppe sono ubbidienti ad
ogni prescrizione religiosa. Inoltre, ogni coppia
di sposi deve fare l'offerta al Tempio. Maria e
Giuseppe, siccome sono poveri, fanno l'offerta
dei poveri, offrono, cioè, due tortore. Essi non
sono obbligati, ma lo fanno soprattutto per dare
l'esempio a noi.
Quello che ci fa riflettere in questo mistero è la
duplice offerta che Maria e Giuseppe fanno al
Tempio. L'offerta spirituale: offrono Gesù Bam
bino all'Altissimo; l'offerta materiale: offrono due
tortore. Essi offrono a Dio tutti i loro beni più
grandi e più piccoli, senza limiti né riserve.

PROPOSITO
Sull'esempio di Maria e Giuseppe, anche tu fà
l'offerta in chiesa: l'offerta spirituale di te stesso
a Dio, assieme all'offerta materiale, secondo le
tue possibilità, ai poveri.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
Giaculatoria: "O Gesù, Perdona le nostre colpe,
Preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo
tutte le anime, specialmente le più bisognose
della Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario
Pompei,prega per noi che ricorriamo a Voi.

di

Quinto Mistero Gaudioso
SI CONTEMPLA IL RITROVAMENTO
DI GESÙ NEL TEMPIO, IN MEZZO AI
DOTTORI DELLA LEGGE.

RIFLESSIONE
Gesù dodicenne viene portato da Maria e
Giuseppe al Tempio di Gerusalemme in
occasione della Pasqua ebraica e, dopo i
giorni di festa, tutti ritornano con le carovane
nei loro paesi. Durante il viaggio, però, Maria e
Giuseppe si accorgono che Gesù non é con
loro. Angosciati, si mettono subito alla ricerca
di Gesù, ma lo trovano soltanto dopo tre giorni
nel Tempio di Gerusalemme.
Anche noi possiamo perdere Gesù, ma lo pos
siamo perdere (a differenza di Maria e
Giuseppe) volontariamente, commettendo cioè
il peccato mortale. Basta un solo peccato
mortale, infatti, per perdere Gesù. Ma
possiamo ritrovarlo.
Dove si ritrova Gesù?
Chi ha perso Gesù con il peccato mortale, può
sempre ritrovare Gesù nel Tempio, cioè in
chiesa, accostandosi al confessionale e
facendo una buona confessione. Gesù stesso
Ha istituito questo Sacramento e Gesù
perdona per mezzo del Sacerdote, nel
Sacramento
della
Riconciliazione,
ogni
persona sinceramente pentita.

PROPOSITO
Se hai perso Gesù con il peccato mortale, va
in chiesa dal sacerdote e con una buona
confessione anche tu ritroverai Gesù.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe,
Preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in
Cielo tutte le anime, specialmente le più
bisognose della Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di
Pompei,prega per noi che ricorriamo a Voi.

Primo Mistero Doloroso

SI CONTEMPLA L'AGONIA DI GESÙ
NELL’ORTO DEL GETSEMANI.
RIFLESSIONE
Gesù nell'orto degli Ulivi prega. É la sera del
giovedì santo. La Sua preghiera è sofferta,
molto sofferta, fino al punto di fargli sudare
sangue. Gesù con la Sua preghiera sofferta e
offerta al Padre chiede che possa essere
allontanato da Lui quel tremendo Calice di
dolore: "Padre, se é possibile, allontana da
me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia,
ma la Tua volontà" (Lc22,42). Con
l'espressione "non sia fatta la mia, ma la Tua
volontà" Gesù vuole insegnare a noi il vero
modo di pregare. Noi dobbiamo pregare
sempre, ogni giorno. Dobbiamo pregare nella
gioia, nel dolore e anche nelle aridità; ma la
nostra preghiera deve essere sempre
uniformata, cioè sottomessa alla Volontà di
Dio.

PROPOSITO
Prega ogni giorno la Madonna con la preghiera
del Santo Rosario. Pregala con la novena
composta dal Beato Bartolo Longo. La Regina
del S. Rosario ti salverà e ti santificherà!
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della Tua
Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Secondo Mistero Doloroso
SI CONTEMPLA LA
FLAGELLAZIONE DI GESÚ.

RIFLESSIONE
Gesù viene crudelmente flagellato alla
colonna. Viene flagellato soprattutto per ripara
re i peccati contro la purezza, che devastano
le anime e i corpi. Con la sua flagellazione,
quindi, Gesù vuole insegnarci soprattutto a
rispettare il nostro corpo, che è "Tempio dello
Spirito Santo" (1 Cor 6,19) e non deve essere
profanato con le immondezze e la schiavitù
della carne. La Sua flagellazione è scuola, è
richiamo forte e concreto ad essere mortificati.
Ricordiamolo sempre: senza la mortificazione
è impossibile vincere le passioni della carne.
La custodia e la mortificazione dei sensi
riducono il corpo in servitù (1 Cor 9,27), facilita
no la preghiera e portano all'unione con Dio,
Che ci santifica e ci fa salvare le anime a noi
affidate.

PROPOSITO
Ama e pratica la mortificazione perché il
Signore per mezzo di essa ti santificherà.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della
Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Terzo Mistero Doloroso
SI CONTEMPLA GESÙ CHE VIENE
INCORONATO DI SPINE.

RIFLESSIONE
Con la coronazione di spine, Gesù ci insegna
ad essere umili e ad accettare con pazienza
ogni umiliazione in riparazione dei peccati di
orgoglio e di presunzione, che sono alla radice
del nostro egoismo, eredità del peccato
d'origine commesso dai nostri progenitori.
Il Maestro Divino, il Re del Cielo e della Tterra,
viene coronato Re, ma Re di burla! Lui accetta
con umiltà, non risponde, non reclama,
sopporta: tace. Tutto questo dà grande gloria
al Padre Celeste. Gesù ha guarito tanti malati,
ha convertito tanti peccatori, dimostrando con
la vita, con la predicazione e con i miracoli la
Sua regale Divinità: eppure viene trattato
come un pazzo, come "un re di burla", anche
ai nostri giorni, per mezzo di tante idolatrie e
blasfemie.

PROPOSITO
Chiedi con insistenza alla Madonna la grazia
di essere umile e di accettare con pazienza
ogni umiliazione.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della
Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Quarto Mistero Doloroso

SI CONTEMPLA LA SALITA DI GESÙ
AL CALVARIO CARICO DELLA
CROCE
RIFLESSIONE
La salita al Calvario di Gesù, carico della
Croce, ci fa riflettere sulla nostra Croce
quotidiana. Gesù ci dice chiaramente che
dobbiamo portare ogni giorno la nostra Croce:
"Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi
se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e
mi segua" (Lc 9,23.
Noi, invece, spesso usiamo tutti i mezzi per
scansare questa croce quotidiana, oppure ci
lamentiamo e borbottiamo contro di essa.
Qual è il risultato? Il risultato è che la croce
diventa per noi più pesante e insopportabile.
Dobbiamo rammentarci che la Croce di Gesù
per noi è sempre la migliore e la più facile da
portare, mentre la croce che noi ci prepariamo
e vogliamo è sempre più difficile da portare,
perché senza di Lui noi non possiamo "fare
nulla" (Gv 15,5).

PROPOSITO
Chiedi al Beato Bartolo Longo la forza di
portare la croce quotidiana così da essere
vero discepolo di Gesù.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della
Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di
Pompei,prega per noi che ricorriamo a Voi.

Quinto Mistero Doloroso

SI CONTEMPLA LA CROCIFISSIONE
E LA MORTE DI GESÙ
RIFLESSIONE
Gesù muore in Croce, condannato come un
malfattore. Il Figlio di Dio muore crocifisso tra
due ladroni, abbandonato da tutti. Le uniche
persone che stanno ai piedi di Gesù,
crocifisso e agonizzante, sono la Madre, la
Vergine Maria, Maria di Magdala, Maria di
Cleofa e Giovanni, il discepolo prediletto.
Gesù prima di morire dice a sua Madre:
"Donna, ecco il tuo figlio!" Poi dice al
discepolo: "Ecco tua Madre!" (Gv 19,26r27).
In Giovanni é rappresentata tutta l'umanità,
ossia tutti gli uomini di tutti i tempi. Da quel
momento, ufficialmente, la Madre di Gesù é
diventata Madre Nostra! La Santa Madre
Celeste. Mistero di amore dolcissimo, che
dovrebbe commuoverci nell'amare il Divin
Redentore e la Celeste Madre Corredentrice.

PROPOSITO
Chiedi alla Madonna la grazia di vivere e di
morire santamente... invocando il Suo Nome
e la Sua protezione: "Santa Maria, Madre di
Dio... prega per me peccatore... adesso e
nell'ora della mia morte. Amen".
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della
Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di
Pompei,prega per noi che ricorriamo a Voi.

Primo Mistero Glorioso

SI CONTEMPLA LA RISURREZIONE
DI GESÙ
RIFLESSIONE
Gesù il terzo giorno risorge dalla morte. Con
la Risurrezione, Egli vince la morte, il peccato,
il demonio e apre le porte del Paradiso a tutti
gli uomini di buona volontà. La sua Risur
rezione dalla morte é il più grande fra tutti i
miracoli. É il miracolo dei miracoli. Nessuno
dopo la morte ha potuto ridare la vita a se
stesso. Solo Gesù ha ridato la vita a se
stesso, perché Gesù è il Figlio di Dio.
La Risurrezione di Gesù è la certezza, è la
garanzia della nostra Fede. Se Gesù non
fosse risorto "vana" sarebbe la nostra Fede,
come insegna San Paolo (cfr 1 Cor 15, 1.)
E' dalla Risurrezione di Gesù che dobbiamo
imparare a risorgere dal peccato, per vivere
sempre da "risorti", nella Sua Grazia Divina.

PROPOSITO
Prega la Madonna affinché tu possa vivere
sempre da "risorto" senza morire mai con il
peccato mortale.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della
Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Secondo Mistero Glorioso

SI CONTEMPLA L'ASCENSIONE DI
GESÙ AL CIELO
RIFLESSIONE
Gesù Risorto, dopo 40 giorni, nei quali varie
volte apparve sulla terra ai discepoli e ad
altre persone, sale al Cielo.
Gesù ascende al Cielo distaccandosi dalla
terra, insegnandoci in tal modo il distacco
dalla scena di questo mondo che passa (cfr
1 Cor 7,31).
Noi siamo stati creati per il Cielo e non per la
Terra. "Non abbiamo quaggiù una dimora
permanente - dice l'Apostolo - ma cerchiamo
quella futura" (Eb 13,14). Questa terra é
l'esilio (‘valle di lacrime’). La nostra patria é
nei Cieli, dove speriamo di arrivare con
l'aiuto della Madonna, dove ci ritroveremo
tutti e saremo "una sola cosa" in Dio per l'E
ternità; ma dobbiamo anche noi, come i
santi, "cercare le cose di lassù, gustare le
cose di lassù... non quelle della terra" (Col
3,1).

PROPOSITO
Sii distaccato da tutto e da tutti, così da
avere la pace del cuore che "cerca le cose di
lassù non quelle della terra", (Col 3,1).
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe,
Preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in
Cielo tutte le anime, specialmente le più
bisognose della Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di
Pompei,prega per noi che ricorriamo a Voi.

Terzo Mistero Glorioso

SI CONTEMPLA LA DISCESA
DELLO SPIRITO SANTO SU MARIA
E GLI APOSTOLI
RIFLESSIONE
Gesù, prima di morire, promette agli Apostoli
di mandar loro lo Spirito Santo. Gli Apostoli,
prima di ricevere lo Spirito Santo, amano
Gesù, ma sono deboli e paurosi nel
testimoniare la propria fede in Lui, nel farlo
conoscere e amare dagli altri.
Dopo la discesa della Spirito Santo gli
Apostoli diventano forti e coraggiosi nella
fede, pronti a morire per Gesù. Infatti, quasi
tutti, sono morti martiri. La Chiesa è nata
ufficialmente nel giorno della Pentecoste per
opera dello Spirito Santo. Lo Spirito Santo
guida la Chiesa Cattolica fino alla fine dei
tempi.
Insieme agli Apostoli, nel Cenacolo, c'è la
Madonna. Ella è la Sposa dello Spirito
Santo; pregando con Lei, preparati da Lei, gli
Apostoli hanno ricevuto lo Spirito Santo. La
Madonna vuole aiutare anche noi a ricevere
lo Spirito Santo e ad assecondare le sue
ispirazioni. Con la costante e devota
Preghiera ci avviciniamo sempre più a Lei e,
attraverso Lei, a Gesù.

PROPOSITO
Con la preghiera fervorosa e fiduciosa del S.
Rosario, chiedi all'Immacolata, la Vergine
Santissima, Sposa dello Spirito Santo, di
essere riempito e guidato dal Divino Spirito.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe, Preservaci
dal fuoco dell'inferno, porta in Cielo tutte le
anime, specialmente le più bisognose della
Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Quarto Mistero Glorioso

SI CONTEMPLA L'ASSUNZIONE DI
MARIA VERGINE AL CIELO
RIFLESSIONE
La Madonna, dopo la Sua vita terrena, viene
assunta in anima e corpo in Paradiso. Il Suo
Corpo non poteva corrompersi in un
sepolcro. Maria Vergine é stata concepita
senza peccato originale ed é nata
immacolata, ossia piena di grazia. Il Suo
Corpo verginale e immacolato non é andato
soggetto alla legge della corruzione sotto
terra, ma é stato assunto subito in Cielo. Noi,
invece, subito dopo la morte, se siamo in
grazia di Dio, andremo in Paradiso con l'ani
ma, mentre il corpo tornerà in polvere nel
sepolcro. Poi, alla fine dei tempi, anche il
nostro corpo risorgerà e si unirà all'anima e
staremo in Paradiso per l'Eternità, con
l'anima e con il corpo: con Gesù e con la
Nostra Madre Celeste, Maria Santissima.

PROPOSITO
Sappi difendere e diffondere i dogmi della
Vergine Maria: la Sua Maternità Divina, la
Sua Verginità Perpetua, la Sua Immacolata
Concezione, la Sua Assunzione in Anima e
Corpo. Prega affinché diventi al più presto
dogma di fede anche la Corredenzione e
Mediazione Universale di Maria.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe,
Preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in
Cielo tutte le anime, specialmente le più
bisognose della Tua Misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi che ricorriamo a Voi.

Quinto Mistero Glorioso

SI CONTEMPLA L'INCORONAZIONE
DELLA VERGINE MARIA IN CIELO,
NELLA GLORIA DI TUTTI GLI
ANGELI E SANTI DEL PARADISO
RIFLESSIONE
La Madonna viene premiata nel più alto dei
Cieli. Ella, assunta in anima e corpo al
Paradiso, viene da Dio incoronata Regina del
Cielo e della Terra. Perciò é diventata la
Nostra Celeste Regina. Maria di Nazareth é
stata fedele a Dio durante tutta la Sua vita
umile e povera ed ora é premiata, come la
Creatura più grande dell'Universo dopo Gesù.
Ella é il capolavoro di Dio!
Anche noi, se saremo fedeli a Dio, se
ameremo veramente la Madonna, un giorno in
Paradiso saremo premiati. Tutto ciò che
appartiene alla Madonna, un giorno,
apparterrà anche a noi, se saremo stati Suoi
figli fedeli e devoti.

PROPOSITO
La Madonna vuole premiare anche te. Ama
la Vergine Maria, consacrati al Suo Cuore
Immacolato, porta la Sua medaglia al collo e,
soprattutto, prega ogni giorno la tua Madre
Celeste con la preghiera a Lei più gradita: il
Santo Rosario. Un giorno Ella ti premierà
accompagnandoti in Paradiso.
1 Padre Nostro, 10 Ave Maria, 1 Gloria.
"O Gesù, Perdona le nostre colpe,
Preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in
cielo tutte le anime, specialmente le più
bisognose della tua misericordia".
Nostra Signora del Santo Rosario di Pompei,
prega per noi, che ricorriamo a Voi.

Litanie alla Madonna
Signore pietà.
Cristo pietà.
Signore pietà.
Cristo, ascoltaci
Cristo esaudiscici
Padre celeste, che sei Dio
Figlio redentore del mondo, che sei Dio
Spirito Santo, che sei Dio
Santa Trinità, unico Dio
Santa Maria
Santa Madre di Dio
Santa Vergine delle vergini
Madre di Cristo
Madre della Chiesa
Madre della divina grazia
Madre purissima
Madre castissima
Madre sempre vergine
Madre senza peccato
Madre degna d'amore
Madre ammirabile
Madre del buon consiglio
Madre del Creatore
Madre del Salvatore
Vergine prudentissima
Vergine degna d’onore
Vergine degna di lode
Vergine potente
Vergine clemente
Vergine fedele
Specchio di perfezione
Modello di santità
Sede della sapienza
Fonte della nostra gioia
Dimora dello Spirito Santo
Tabernacolo dell’eterna gloria
Modello di vera devozione
Rosa mistica
Gloria della stirpe di Davide
Fortezza inespugnabile
Splendore di gloria
Arca dell'Alleanza
Porta del cielo
Stella del mattino
Salute degli infermi
Rifugio dei peccatori
Consolatrice degli afflitti

abbi pietà di noi
abbi pietà di noi.
abbi pietà di noi.
abbi pietà di noi.
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi

Aiuto dei cristiani
Regina degli angeli
Regina dei patriarchi
Regina dei profeti
Regina degli apostoli
Regina dei martiri
Regina dei confessori della Chiesa
Regina delle vergini
Regina di tutti i santi
Regina concepita senza peccato
Regina del rosario
Regina assunta in cielo
Regina della famiglia
Regina della pace

prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi
prega per noi

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, ascoltaci Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi
Prega per noi Santa Madre di Dio
E saremo degni delle promesse di Cristo.

PREGHIAMO

Concedi ai tuoi fedeli, Signore Dio nostro, di godere sempre la salute del corpo e dello spirito e, per
la gloriosa intercessione di Maria Santissima, sempre vergine, salvaci dai mali che ora ci rattristano
e guidaci alla gioia senza fine.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.


Documenti correlati


Documento PDF rosario con immagini 1
Documento PDF nostro lunedi
Documento PDF innammissibilita pognana dd 1665 26 05 15
Documento PDF buono scuola 27274345
Documento PDF mese di maggio
Documento PDF colpiti dalle vasche


Parole chiave correlate