File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Cause ed effetti della crisi del 1300.pdf


Anteprima del file PDF cause-ed-effetti-della-crisi-del-1300.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


Il trionfo della morte-Brueghel

Cause ed effetti della crisi del 1300 nell'Europa
medioevale
La crisi del 1300 fu la più grande battuta d'arresto dell'espansione demografica
ed economica che interessò il periodo medioevale europeo. Cominciamo quindi
ad analizzarne le cause.
Esse possono essere comprese sostanzialmente nell'ambito economico,
nell'ambito igenico-sanitario domestico e urbano e nella diffusione di epidemie.
C'è da dire, come premessa, che le terre veramente adatte all'agricoltura, con le
tecniche rudimentali dell'epoca (quelle ,quindi, di 700-800 o più anni fa), erano
poche e le altre non potevano garantire una sussistenza solida e duratura.

Esempi di tecniche di coltivazioni dell'epoca, assai rudimentali rispetto ad oggi che in caso di dissesto ecologico non
garantivano l'autosufficienza di una vasta parte della popolazione.

Durante la ripresa economica del 1000 d.c e fino al 1250-1300 d.c., si
susseguirono regolarmente carestie, però, non essendo eccessivamente gravi,
non incisero sull'aumento della popolazione, la quale costantemente crebbe.
Proprio a causa di questa crescita, dopo l'anno mille, furono messi a coltura
nuovi terreni, strappati alle foreste, con una fertilità che però non era
determinata da qualità organiche rilevanti. Queste terre, perciò, davano
rendimenti altalenanti che non permettevano una sussistenza sicura ai contadini
che se ne prendevano cura.
Verso la seconda metà del 1200 o dal 1300 in avanti, si ebbe un cambiamento
climatico che interessò tutto l'emisfero boreale. Questo cambiamento climatico
viene definito dai climatologi “ piccola era glaciale” e probabilmente svanì solo
verso il 1800-1850 d.c. .