File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Come raccogliere & conservare le erbe aromatiche di.Riccarda Pisano .pdf



Nome del file originale: Come raccogliere & conservare le erbe aromatiche_di.Riccarda Pisano.pdf
Titolo: www.OrtoPerTutti.it "Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero"
Autore: Riccarda Pisano

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Acrobat PDFMaker 10.1 for Word / Adobe PDF Library 10.0, ed è stato inviato su file-pdf.it il 12/05/2016 alle 15:59, dall'indirizzo IP 188.9.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1341 volte.
Dimensione del file: 288 KB (29 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Come Raccogliere e Conservare
le erbe aromatiche

Autrice: Riccarda Pisano
Sito web: www.LePianteAromatiche.it
1 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Sommario
Sommario ........................................................................................... 2
Premessa ............................................................................................ 3
La raccolta delle foglie .......................................................................... 4
Raccolta dei fiori .................................................................................. 5
Raccolta dei semi ................................................................................. 5
Raccolta dei bulbi e delle radici .............................................................. 6
Erbe aromatiche e tempo balsamico ....................................................... 7
Come conservare le erbe aromatiche ...................................................... 9
Essiccazione all’aria .............................................................................10
Essiccare le radici ................................................................................12
Essiccare al forno ................................................................................12
Congelare le erbe aromatiche ...............................................................13
Surgelare le erbe in cubetti di ghiaccio ...................................................14
Aceto alle erbe ....................................................................................15
Conservazione sott’olio ........................................................................16
Conservazione sotto sale ......................................................................17
I magnifici 7 .......................................................................................17
Norme generali ...................................................................................18
Peperoncini secchi sott’olio ...................................................................19
Accorgimenti ......................................................................................20
Olio aromatico alla salvia e al rosmarino ................................................21
Una chicca per te ................................................................................22
Olio aromatizzato all’aglio .....................................................................23
Olio aromatizzato al basilico .................................................................23
Olio all’erba limoncina ..........................................................................25
Olio aromatizzato al limone ..................................................................26
Olio aromatizzato alle foglie di sedano ...................................................27
Una conservazione irresistibile.. ............................................................28
Olio aromatizzato allo zafferano ............................................................28

2 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Premessa
La fase della raccolta delle erbe
aromatiche riveste una grande
importanza e deve perciò essere
eseguita con attenzione e
soprattutto correttamente.
Se alcune erbe aromatiche
possono essere raccolte
praticamente lungo tutto il corso dell’anno, è questo il caso di salvia
e rosmarino, per molte altre occorre effettuare la raccolta quando
è maggiore la concentrazione di sostanze aromatiche.
Infatti la concentrazione di essenze odorose varia a seconda dei
periodi di vita della pianta e a volte anche nell’arco della giornata.
Per ogni pianta aromatica vi sono determinati periodi nei quali la
concentrazione di oli essenziali raggiunge il suo apice mentre in altri
si ha un abbassamento di tale livello.
Quindi è importante conoscere di ogni aromatica questi periodi per
potere usufruire al massimo delle loro qualità.

3 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

La raccolta delle foglie
Indicativamente il periodo migliore per raccogliere le foglie che vuoi
conservare è subito prima della fioritura.
Se invece vuoi impiegarle subito prendine mano a mano la quantità
che ti occorre.
Le foglie sono migliori al mattino dopo che l’umidità della notte si è
asciugata ma prima del caldo eccessivo.
Se vuoi raccogliere le foglie di aromatiche erbacee come
prezzemolo, basilico o sedano asporta le foglie più esterne che sono
le più sviluppate tagliandole alla base del picciolo.
Facendo così non danneggi le foglioline giovani che si sviluppano al
centro e sulla sommità della pianta.
Alcune aromatiche si possono definire da taglio, questo è il caso
della rucola, perché le sue tenere foglie possono venire tagliate
alla base quando sono lunghe circa una decina di cm.
Per quanto riguarda le aromatiche arbustive come il rosmarino e il
timo che sono provviste di fusti legnosi le parti che devi raccogliere
sono quelle apicali.
Innanzitutto perché sono le più tenere e poi per mantenere la
pianta folta e compatta.

4 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Raccolta dei fiori
I fiori vanno raccolti quando la fioritura è già iniziata ma non ancora
conclusa.
Di molte erbe aromatiche, come la maggiorana, si raccolgono le
sommità fiorite di altre solo il fiore come accade per la camomilla.
Del cappero si raccolgono i boccioli dei fiori e più sono piccoli e
chiusi più sono qualitativi.

Raccolta dei semi
Il momento più indicato per la raccolta dei semi è poco prima della
loro caduta quando sono completamente maturi e le loro qualità
sono al massimo.
Per ricavare i semi si tagliano le sommità delle piante e si mettono
a seccare in un luogo asciutto e ventilato sotto un telo.
I semi si staccano dai loro involucri, cadono sul telo e possono così
venire raccolti.
Si impiegano i semi appartenenti a piante della famiglia delle
ombrellifere che si chiamano così perché le loro infiorescenze sono
radunate in formazioni che assomigliano a dei piccoli ombrelli.

5 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

E’ questo il caso del finocchio, dell’aneto e del cumino dei prati.

Raccolta dei bulbi e delle radici
I bulbi si raccolgono quando la pianta ha finito il suo ciclo ed è a
riposo.
Per esempio il bulbo dell’aglio va raccolto in estate, quello della
cipolla va raccolto quando le foglie della pianta sono
completamente secche.
I bulbi se si vogliono conservare vanno puliti dalla terra e messi a
seccare per almeno una settimana in un posto caldo e ventilato.
Le loro tuniche esterne devono essere leggere e quasi trasparenti
non devono presentare tracce di umidità se vuoi che si conservino
a lungo senza ammuffire.
Prima di ritirarli per l’inverno guarda bene che non presentino segni
di muffe o non risultino ammaccati.
Per una migliore conservazione conviene fare come si faceva un
tempo intrecciare le loro foglie secche e appendere poi le trecce
così ottenute in un luogo asciutto, fresco e buio.
Le radici vanno estratte in autunno quando sono più ricche di
sostanze nutritive e aromatiche.
Possono essere conservate in cassette o secchi pieni di sabbia
leggermente inumidita perché non si raggrinziscano.

6 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Erbe aromatiche e tempo balsamico
La raccolta delle piante destinate
alla conservazione va effettuata in
corrispondenza del tempo
balsamico se si vuole ottenere un
risultato ottimale.
Si intende per tempo balsamico
quel periodo durante il quale nel vegetale è più marcata la presenza
di olio essenziale e di principi aromatici.
Voglio però ricordare che queste caratteristiche variano anche in
base all’età della pianta, all’andamento climatico della stagione e
persino dall’ora in cui l’operazione di raccolta viene effettuata.
Vedi la tabella a pagina seguente.

7 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

TEMPO BALSAMICO

PIANTE

Marzo

Cappero, genziana

Aprile

Calendula, tarassaco

Maggio

Acetosella, camomilla,
camomilla romana, levistico,
prezzemolo

Giugno

Achillea, borragine, dragoncello,
malva, nipitella, rosmarino, ruta,
salvia, serpillo, timo

Luglio

Alloro, assenzio, basilico,
cumino, issopo, lavanda, melissa,
menta, origano, senape

Agosto

Aglio, cipolla, coriandolo,
finocchio, iris, luppolo,
maggiorana, peperoncino,
prezzemolo, santoreggia, sedano

Settembre

Aneto, angelica, calendula,
cappero, rafano e tarassaco

Ottobre

Genziana, ginepro, levistico,
malva

Novembre

Alloro

8 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Come conservare le erbe aromatiche
Preferibilmente le erbe aromatiche vanno utilizzate fresche perché
non sempre con la conservazione è possibile mantenere intatte le
loro proprietà e il loro profumo.
Conviene ove possibile e anche se possiedi un orto coltivare
qualche esemplare in vaso per averlo sempre a portata di mano e
per poterlo ritirare al coperto durante la cattiva stagione.
Le piante aromatiche in vaso resistono bene in un luogo fresco ma
molto luminoso.
Ideali sono le serre e le verande che si impiegano per ritirare
durante la brutta stagione le piante di agrumi.
Se vuoi conservarle due sono i principali metodi che puoi
impiegare:
- l’essiccazione
- la congelazione
Alcune di esse sono adatte per insaporire aceto e olio che così
racchiudono il sapore e il profumo dell’erba aromatica.
Conserva le erbe essiccate in un luogo asciutto e in contenitori di
vetro scuro o in sacchetti di carta dal momento che l’esposizione
alla luce rende più veloce il processo di deterioramento degli
aromi.

9 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Una volta che hai riempito i contenitori metti un’etichetta che
indichi il nome del contenuto e la data di inizio della conservazione.
Riponili al riparo da luce, polvere, umidità e aria.
Con l’invecchiamento le proprietà aromatiche delle erbe si
attenuano sino a svanire.
Quindi è buona norma non eccedere nei quantitativi da conservare
e non attendere troppo tempo prima di consumare il prodotto.
Per questo motivo ti consiglio di sostituire ogni anno i prodotti
essiccati.

Essiccazione all’aria
Per prima cosa non lavare le erbe che hai deciso di sottoporre al
processo di essiccazione all’aria perché l’umidità del lavaggio
potrebbe portare a delle muffe.
Essiccare una pianta o parti di essa non è un’operazione così
semplice come può sembrare.
Ci vuole infatti molta attenzione e delicatezza perché da essa
dipende l’integrità delle qualità aromatiche della pianta stessa.
Fai molta attenzione a controllare bene le piante che hai deciso di
far essiccare scarta senza paura tutte le parti che ti sembrano poco
sane.

10 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Lascia per poco tempo le piante al sole una volta raccolte perché il
calore troppo forte del sole può alterare e disperdere i principi
attivi, inoltre toglie colore alle erbe.
Le foglie di molte piante aromatiche possono essere essiccate
all’aria con successo.
Disponile in un solo strato su fogli di carta
oppure appendile alla rovescia riunite in
mazzetti in un luogo ventilato, asciutto e buio.
In alternativa si possono mettere in un solo
strato su una grata coperta con una rete o con
una carta da cucina girandole spesso perché si
secchino uniformemente.
La temperatura deve essere costante sui 2030 gradi C. e se cala occorre aumentarla
facendo uso di termosifoni elettrici o ad aria calda.
Evita di essiccare le erbe in cucina perché i vapori potrebbero
inumidire le piante mentre gli odori della cucina possono alterarne
l’aroma.
L’ideale è una soffitta o un vano adeguatamente areato.
Le foglie più tenere si seccheranno nel giro di 3-4 giorni mentre
quelle più spesse e ricche di peluria potrebbero impiegare anche
10 giorni.

11 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

I fiori sono i più veloci nell’essiccarsi e in genere sono necessari
solo 3 o 4 giorni.

Essiccare le radici
Radici e fusti è meglio usarli freschi tuttavia alcune radici possono
essere essiccate e macinate.
Dopo averle accuratamente pulite dal terriccio, lavate e pelate
tagliale in pezzi di 4 o 5 cm.
Adagiale su carta assorbente perché perdano bene l’acqua e si
asciughino poi falle seccare.
Per queste parti è consigliabile seccarle al forno è più sicuro.
Asciugale in forno ad una temperatura che non superi i 50-60° C.
finchè non diventano friabili poi macinale prima di riporle.

Essiccare al forno
Se ti manca lo spazio per essiccare all’aria oppure nella tua zona il
clima è umido o piovoso è possibile sfruttare per l’essiccazione il
forno di casa.
Riunisci le erbe in mazzetti distanziati fra loro lascia lo sportello del
forno semiaperto e mettilo su una temperatura di 40-60° C.

12 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Le erbe vanno tenute in forno finchè non si siano bene asciugate e
sono diventate friabili.
Fa attenzione a non bruciarle o a non farle essiccare troppo
rapidamente perché diventerebbero inodori e insapori. Oppure
possono prendere un sapore di bruciato che le rovina.
Dopo averle tolte dal forno le erbe vanno fatte raffreddare per
mezza giornata poi puoi riporle in vasetti a chiusura ermetica che
conserverai al buio e in un luogo fresco.
Il gusto e il profumo rimangono inalterati per qualche mese.
Nb. Per controllare che le erbe si siano perfettamente essiccate ne
puoi prelevare una parte e metterla in un vaso a chiusura ermetica.
Se entro qualche giorno non appare nessuna traccia di umidità sulle
pareti del vaso significa che l’essiccazione si è svolta perfettamente.

Congelare le erbe aromatiche
Alcune aromatiche si conservano bene con il congelamento.
Molte erbe a foglia tenera mantengono meglio il loro colore e
sapore se vengono conservate surgelate piuttosto che essiccate.
E’ questo il caso del prezzemolo e del basilico che possono anche
essere tritati, miscelati con olio extravergine di oliva e congelati in
vasetti o nelle apposite vaschette impiegate per conservare i cibi.

13 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Anche le foglie di salvia, quelle di basilico e i rametti di rosmarino
possono essere congelati interi negli appositi sacchetti per la
conservazione degli alimenti surgelati.
Al momento dell’uso verranno facilmente sbriciolate nelle pietanze.

Surgelare le erbe in cubetti di ghiaccio
Alcune erbe possono essere surgelate in acqua
per formare cubetti di ghiaccio da aggiungere
alle bibite come decorazione profumata e
insolita.
Ottime per questo scopo le foglie della menta e
i fiori della borraggine.
Altre erbe possono essere conservate nel ghiaccio e poi impiegate
per cucinare dopo averle liberate dal ghiaccio stesso.
Trita le erbe fresche come ad esempio l’erba cipollina o il
prezzemolo e mettile nella vaschetta del ghiaccio.
La dose è un cucchiaio da tavola di acqua e uno di erbe per ogni
cubetto.
Al momento dell’uso metti i cubetti occorrenti in un setaccio e fai
sgrondare l’acqua.

14 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Aceto alle erbe
Puoi conservare il sapore di alcune erbe come il timo, il dragoncello
e l’origano lasciandole macerare nell’aceto

di vino bianco.

Per produrre l’aceto aromatizzato alle erbe frantuma delicatamente
le erbe che hai scelto e mettile in un barattolo di vetro trasparente.
Non usare tappi in metallo perché l’aceto corrode il metallo e quindi
rende inutilizzabile il contenuto.
Scalda l’aceto e versalo sulle erbe sigillando il barattolo.
Le erbe vanno tenute in infusione per circa 20 giorni e il barattolo
va mosso ogni giorno perché il contenuto si amalgami bene.
A questo punto l’aceto aromatizzato è pronto per l’uso.
Puoi filtrarlo attraverso un passino a maglie fini per eliminare le
erbe oppure puoi impiegarlo con tutte le erbe immesse.

15 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Conservazione sott’olio
La conservazione sott’olio è uno dei metodi impiegati per poter
mantenere le proprietà aromatiche di alcune erbe dopo la loro
raccolta.
Tuttavia non si conserva la vera e propria erba ma solo le sue
proprietà aromatiche.
Innanzitutto se vuoi seguire questo procedimento fai attenzione
all’olio che deve essere non solo extravergine di oliva ma di gusto
delicato.
Poi lava con cura l’erba prescelta ma tienila all’aria per almeno 3
ore perché tutta l’umidità evapori (questo è molto importante)
Poi metti l’erba prescelta in un vaso di vetro a chiusura ermetica e
fai colare l’olio su di lei sino a coprire l’intero recipiente che
chiuderai con cura.
Bisogna lasciare il vaso in un luogo caldo e scuotere il recipiente
almeno una volta al dì per almeno un paio di settimane.
Trascorso questo periodo ti consiglio di filtrare con cura il liquido
spremendo bene le erbe perché rilascino tutto il loro aroma.
Otterrai così un condimento che racchiude in sé tutte le
caratteristiche dell’erba inserita.

16 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Conservazione sotto sale
Lo scopo principale di questo metodo è di ottenere dei sali
aromatizzati che potranno essere impiegati per insaporire i piatti e
che conterranno l’aroma dell’erba così conservata.
Si impiega sale marino di alta qualità.
Le erbe vanno pestate in un mortaio insieme al sale fino ad
ottenere un composto omogeneo che andrà sistemato in vasi di
vetro a chiusura ermetica.
Indicativamente si impiegano 3-4 parti di erbe per una parte di
sale.
Conserva questi contenitori in un luogo fresco, al buio e al riparo
dall’umidità.
Il sale così aromatizzato è ottimo per condire le grigliate di carne e
di pesce.

I magnifici 7
Queste ricette sulla conservazione delle erbe aromatiche sono
semplici da fare ma molto utili in cucina.
Stupirai piacevolmente i tuoi commensali quando le assaggeranno
e sarai giustamente felice dei loro complimenti.
Sono ricette antiche che però vale la pena di riscoprire.

17 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Me le ha passate mia mamma che le aveva avute da mia nonna
materna scritte in bella calligrafia, con l’inchiostro e il pennino, su
un quaderno nero che tengo molto caro simbolo di un tempo che
non è più.

Norme generali
Preparare gli oli aromatizzati è molto
semplice e di sicura riuscita.
L’importante però è seguire alcune regole
di base che valgono per tutti e che
garantiscono la buona riuscita della
preparazione.
-Utilizza solo erbe aromatiche fresche,
integre e profumate perfettamente sane.
Osservale bene e al più piccolo cenno di macchie scartale subito.
-Devono essere state coltivate in zone sane, lontane da
inquinamenti e da strade, quindi sicure dal punto di vista igienico
sanitario
- Assicurati che siano completamente asciutte prima di metterle nei
barattoli con l’olio
-Utilizza

olio extravergine d’oliva di sapore delicato

-Metti l’infusione in bottiglie di vetro con tappo ermetico

18 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

-Sterilizza per maggiore sicurezza le bottiglie che conterranno l’olio
e le aromatiche a macerare.
-Conserva il liquido così ottenuto in un luogo fresco e buio
- Filtra nel recipiente definitivo allo scadere del periodo di
maturazione, che varia da ricetta a ricetta, con un passino o con
una garzina e…non dimenticare una bella etichetta!
Vi metterai il nome del prodotto e la data di confezionamento.

Peperoncini secchi sott’olio
Fai seccare al sole i peperoncini piccanti che devono essere secchi e
non avere tracce di umidità.
Libera dai piccioli i peperoncini e tagliarli a pezzi, la grossezza di
questi dipende dal gusto personale, in questo modo possono
rilasciare il loro forte sapore nell’olio.
Se vuoi un risultato meno piccante leva i semi altrimenti lasciali.
Dopo averli tagliati mettili in un contenitore di vetro
precedentemente sterilizzato che riempirai di olio.
Tappa il recipiente e lascialo riposare, scuotendolo di tanto in tanto,
in un luogo asciutto, fresco e buio.
Prima di adoperarlo lascialo a riposo per almeno 3 o 4 settimane.
Non posso darti qui le dosi che variano molto a seconda della
piccantezza del peperoncino e dei gusti personali.

19 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Ti consiglio di provare a fare più di un vasetto di piccole dimensioni
variando le dosi sino a trovare quella giusta per te.

Accorgimenti
Non lesinare sull’olio e scegli un olio extravergine di ottima qualità.
Un olio mediocre può compromettere irrimediabilmente il risultato
finale.
I peperoncini devono essere ben secchi e non conservare traccia di
umidità perché l’olio non essendo acido non ha il potere
conservante che hanno altri liquidi come per esempio l’aceto.
Quindi se ti è possibile non lavare i peperoncini ma puliscili bene
strofinandoli.
Ti consiglio di preparare l’olio aromatizzato con peperoncini secchi
più sicuri.
In quelli freschi se non ben trattati si possono istaurare muffe
pericolose oppure il preparato può irrancidire rendendo inutilizzabile
l’olio.
Adopera dei guanti usa e getta quando maneggi e tagli i
peperoncini e non toccarti il viso.
Non per nulla si dice che i peperoncini sono infuocati!
Non prepararne grosse quantità perché col tempo questo olio
aromatizzato tende a diventare rancido.

20 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

E’ meglio averne una piccola quantità e poi prepararlo nuovamente
con i peperoncini secchi.
Il vantaggio di questa preparazione riguarda anche il sapore dei
pezzi di peperoncino.
Infatti questi avendo rilasciato parte delle loro sostanze piccanti
nell’olio sono molto aromatici ma meno piccanti risultando così
graditi anche a quelle persone che non amano i sapori troppo forti.
Questo olio è ottimo sui piatti di pasta, sulle pizze e sulle
bruschette e anche nelle minestre calde per variare il loro sapore.

Olio aromatico alla salvia e al rosmarino

Ingredienti
500 ml di olio extravergine d’oliva
4 o 5 rametti di rosmarino
10 foglie di salvia
Pulisci e lava le erbe aromatiche poi mettile sopra una carta
assorbente a scolare.
E’ molto importante che siano perfettamente asciutte prima di
metterle nell’olio perché altrimenti c’è pericolo di muffe.

21 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Mettile in un contenitore di vetro a chiusura ermetica poi versa l’olio
sopra di loro e chiudi bene il coperchio.
Fa attenzione che l’olio sia penetrato dappertutto e non vi siano
bolle d’aria.
Metti il recipiente in un posto asciutto e buio e ogni tanto scuoti il
contenitore per amalgamare bene il tutto.
Dopo un mese puoi filtrare e imbottigliare.
Ottimo come condimento per carni di agnello, maiale e selvaggina

Una chicca per te
Questo olio è così delicato e le sue proprietà benefiche sono così
numerose che può essere anche utilizzato sulla pelle come uso
esterno.
Dopo il bagno puoi rigenerare la pelle strofinandola delicatamente
con un panno morbido imbevuto di alcune gocce di questo olio
aromatico.
Le qualità della salvia si uniscono a quelle del rosmarino e svolgono
un’azione purificante, tonica e stimolante per tutta l’epidermide.

22 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Olio aromatizzato all’aglio
Ingredienti
500 ml di olio extravergine d’oliva
6 spicchi d’aglio
Priva della loro pellicola 6 spicchi di aglio schiacciali leggermente e
mettili in una bottiglia di vetro a chiusura ermetica.
Fai colare sopra di loro l’olio extravergine d’oliva e tienili in
infusione per circa 30 giorni e ogni tanto muovi il recipiente.
Dopo questo periodo puoi filtrare e imbottigliare.
Questo olio profumato e aromatico è particolarmente indicato per
condire paste asciutte al pomodoro, bistecche e arrosti.

Olio aromatizzato al basilico

Ingredienti
500 ml di olio extravergine d’oliva
20 foglie di basilico

23 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Pulisci e lava accuratamente 20 foglie di basilico freschissime e
perfettamente sane.
Quando risultano completamente asciutte mettile sul

fondo di

un barattolo a chiusura ermetica e fai colare sopra di loro l’olio
extravergine d’oliva.
Fai attenzione che non rimangano bolle d’aria, che le foglie siano
completamente sommerse e che qualcuna di loro non salga in
superficie.
Se questo dovesse accadere

spingila delicatamente sul fondo del

recipiente.
Chiudi il barattolo ermeticamente e riponilo in un luogo fresco e
buio per 15 massimo 20 giorni (non prolungare oltre questo
periodo)
Filtra con una garzina l’olio così ottenuto e imbottiglialo in una
bottiglia di vetro scuro.
L’olio aromatizzato al basilico è ottimo per condire il pesce, la carne
e soprattutto la pizza.
Provalo sulla mozzarella di bufala e nelle insalate.

24 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Olio all’erba limoncina
Ingredienti
500 ml di olio extravergine di oliva
10 foglie di erba limoncina detta anche erba Luigia
L’erba limoncina è una caratteristica pianta arbustiva con foglie
allungate molto aromatiche e con un caratteristico sapore e
profumo di limone.
Ne puoi vedere un bel video con relativo post qui
http://www.ortopertutti.it/blog/orto/aromatiche/erba-limoncina/
Scegli con cura una decina di foglie di erba limoncina sane e
perfettamente asciutte,

inseriscile in un barattolo di vetro a

chiusura ermetica e fai colare su di loro l’olio extravergine.
Chiudi ermeticamente il barattolo e mettilo in un luogo asciutto e
buio.
Ogni tanto muovilo perché gli ingredienti si amalgamino al meglio.
Lascia in infusione per almeno 20 giorni al termine dei quali puoi
filtrare il liquido in una bottiglia di vetro.
Lascia passare ancora un paio di giorni e poi il tuo olio aromatizzato
all’erba limoncina è pronto all’uso.

25 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Questo olio con un fragrante e delicato profumo di limone è ottimo
per condire le insalate, i pesci e le carni bianche.

Olio aromatizzato al limone
Ingredienti
500 ml di olio extravergine di oliva
2 limoni non trattati chimicamente
Taglia a striscioline la parte gialla dei due limoni facendo attenzione
a non prendere la parte bianca altrimenti la preparazione
risulterebbe amara.
Metti queste scorzette in un barattolo di vetro a chiusura ermetica e
versa sopra di loro l’olio d’oliva extravergine.
Lascia il liquido nel contenitore per un mese circa, scuotendolo ogni
tanto, in un luogo fresco e buio.
Alla fine di questo periodo filtra il liquido con un colino all’interno di
una bottiglia di vetro scura tappa con cura e dopo un paio di giorni
è pronto all’uso.

26 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

E’ un olio dal sapore fruttato e dal profumo di limone

ottimo

usato a crudo per condire insalate, verdure lesse, pesci, frutti di
mare e carni cotte ai ferri.

Olio aromatizzato alle foglie di sedano
Ingredienti
500 ml di olio extravergine di oliva
200 g di foglie di sedano verde
Lava e lascia asciugare perfettamente le foglie di sedano poi
tagliale a piccole strisce.
Mettile in un barattolo di vetro e fai colare l’olio sopra di loro
facendo molta attenzione che siano tutte ben coperte e che non vi
siano bolle d’aria.
Chiudi ermeticamente il barattolo e lascia in un luogo tiepido per 10
giorni avendo cura di smuovere il barattolo una volta al giorno.
Passato questo periodo di tempo puoi filtrare con un passino o
meglio con una garza a maglie molto fini il liquido così ottenuto.
Lo travaserai in un recipiente di vetro scuro che chiuderai con cura
e lo metterai in un posto asciutto e buio.

27 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Ottimo per condire insalate, pesce cotto al vapore e formaggi
freschi.
Questo olio particolare è delizioso come olio da pinzimonio e se
ancora non l’hai assaggiato ti invito a provarlo.
Una conservazione irresistibile..
Olio aromatizzato allo zafferano
Questa è una ghiottoneria che pochi
conoscono. Io stessa l’ho scoperta da non
molto tempo e mi ha subito conquistata.
Lo sposalizio fra un liquido nobile come l’olio
e una spezia antica e preziosa come lo
zafferano ha in sé qualcosa di magico.
Volevo farmi pagare questa ricetta rara ma
tant’è te la passo con generosità perché tu
possa condividere questa delizia.
Ingredienti
500 ml di olio extravergine dal sapore delicato
Ottimi certi oli liguri ma il migliore rimane l’olio del Garda un olio
delicato dal sapore fruttato ma leggero
7 massimo 10 stimmi di zafferano purissimo
In un recipiente di vetro a chiusura ermetica introduci gli stimmi di
zafferano e ricoprili di olio.

28 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it

www.OrtoPerTutti.it - Coltiva il tuo cibo, Ricicla i tuoi oggetti, Riappropriati del tuo tempo libero -

Come Raccogliere e Conservare le erbe aromatiche
Riccarda Pisano

Chiudi con una chiusura ermetica il recipiente e mettilo in un
luogo tiepido, asciutto e al buio.
Lascialo in infusione per una quindicina di giorni smuovendolo
delicatamente una volta al giorno.
A questo punto è pronto per l’uso.
Ottimo nei risotti, come condimento per le patate lesse, nei primi
piatti di pasta senza il pomodoro.
Dona un tocco di classe alle carni bianche e un gusto particolare e
irresistibile alla pizza e alle focacce.
Con questa ultima chicca il mio e book sulla raccolta e la
conservazione delle erbe aromatiche è giunto alla fine.
Ti invito a provare qualcuna delle facili preparazioni che vi ho
incluso sono tutte di semplice esecuzione e di sicura riuscita.
Se poi hai nel tuo orto o sul tuo terrazzo una coltivazione di erbe
aromatiche qui trovi tutti sistemi collaudati e sicuri per poterle
conservare e averle a disposizione tutto l’anno.
A questo punto, sperando di averti fatto con questo report cosa
gradita, non mi resta che inviarti
Un dolce affettuoso saluto da

Riccarda Pisano
29 Riccarda Pisano - Copyright 2013-14

www.LePianteAromatiche.it


Documenti correlati


Documento PDF come raccogliere conservare le erbe aromatiche di riccarda pisano
Documento PDF prof cinquegrana l amaro svedese conoscerlo prepararlo usarlo
Documento PDF treben maria la salute dalla farmacia del signore
Documento PDF il sergente nella neve
Documento PDF manuale della salute di santa idelgarda 1
Documento PDF utilizzo di piante selvatiche in cucina tesi di laurea di enrico perin 2008


Parole chiave correlate