File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Circolare n. 23 del 26 maggio 2016.pdf


Anteprima del file PDF circolare-n-23-del-26-maggio-2016.pdf

Pagina 1 2 3 45632

Anteprima testo


4

determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria,
il costo di acquisizione è maggiorato del 40 per cento”.
La disposizione si applica, quindi, a tutti i soggetti titolari di reddito
d’impresa, indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione aziendale e
dal settore economico in cui operano.
Al riguardo, si precisa che sono ammesse all’agevolazione sia le imprese
residenti nel territorio dello Stato che le stabili organizzazioni nel territorio dello
Stato di soggetti non residenti.
Inoltre, possono beneficiare della misura agevolativa anche gli enti non
commerciali con riferimento all’attività commerciale eventualmente esercitata.
Con riferimento agli esercenti arti e professioni, si evidenzia che la
disposizione in argomento si applica ai contribuenti che esercitano le attività di
lavoro autonomo, anche se svolte in forma associata, ai sensi dell’articolo 53,
comma 1, del TUIR.
Si deve affermare l’applicabilità della maggiorazione in argomento anche in
relazione alle persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni che
applicano il c.d. “regime dei minimi” (articolo 1, commi 96 e seguenti, della legge
24 dicembre 2007, n. 244) o il c.d. “regime di vantaggio” (articolo 27, commi 1 e 2,
del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15
luglio 2011, n. 111).
Infatti, la circostanza che il procedimento di determinazione del reddito di
tali contribuenti preveda che il costo di acquisto dei beni strumentali sia deducibile
dal reddito dell'esercizio in cui è avvenuto il pagamento (principio di cassa) non può
essere di ostacolo alla fruizione del beneficio in esame, trattandosi, in sostanza, di
una diversa modalità temporale di deduzione del medesimo costo.
La possibilità di usufruire della maggiorazione del 40 per cento deve essere
esclusa, invece, per le persone fisiche esercenti attività d'impresa, arti o professioni
che applicano il c.d. “regime forfetario” (articolo 1, commi da 54 a 89, della legge