File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Autoproduzione di detersivi eco compatibili .pdf



Nome del file originale: Autoproduzione di detersivi eco-compatibili.pdf

Questo documento in formato PDF 1.7 è stato generato da ABBYY FineReader Engine 10 / Unknown, ed è stato inviato su file-pdf.it il 09/06/2016 alle 17:54, dall'indirizzo IP 188.9.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1601 volte.
Dimensione del file: 1.9 MB (15 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


AUTO PRODUZIONE
DI DETERSIVI
ECO-COMPATIBILI
PULIRE RISPETTANDO LA NATURA

DETERGENTI PER BUCATO
Premessa: perché un detergente per bucato funzioni c'è bisogno di tensioattivi:
c o m p o s t i o r g a n i c i c h e h a n n o la capacità di r i m u o v e r e lo
s p o r c o e r i d u r r e la t e n s i o n e s u p e r f i c i a l e nelle s o l u z i o n i a c q u o s e , c i o è
p e r m e t t o n o all'acqua d i p e n e t r a r e m e g l i o nelle t r a m e d e i t e s s u t i e
p o r t a r e via lo s p o r c o . A q u e s t o s c o p o u s i a m o i t e n s i o a t t i v i c o n t e n u t i in
u n d e t e r s i v o p e r piatti e c o l o g i c o ( n o s t r o s u p e r a l l e a t o nella d e t e r g e n z a
fai da t e ! ) ;
alcalinizzante:
c a r b o n a t o di sodio, r e n d e alcalina la s o l u z i o n e e scioglie
i grassi a i u t a n d o il t e n s i o a t t i v o
anti-schiuma:
s a p o n e di marsiglia ( p o s s i a m o u s a r l o a n c h e
p r e t r a t t ar e le m a c c h i e )
sequestrante:
c i t r a t o di sodio, ha la f u n z i o n e di a d d o l c i r e la s o l u z i o n e ,
c i o è r i d u c e la durezza dell'acqu a t o g l i e n d o i sali di calcio e m a g n e s i o ,
così il t e n s i o a t t i v o lavora m e g l i o e n o n r e s t a n o residui sui t e s s u t i .
disinfettante/sbiancante:
p e r c a r b o n a t o ( o l t r e i 40°) o " c a n d e g g i n a
d e l i c a t a " ( s o t t o i 40°), p r o d u c e n d o o s s i g e n o a t t i v o s e r v o n o a igienizzare
e, all'occorrenza, sbiancare.

DETERGENTE L I Q U I D O LAVATRICE
Ideale

a basse temperature, dai 40° in giù e per i colorati

3 0 0 g a c q u a distillata
4 0 0 g d e t e r s i v o piatti c o n c e n t r a t o e c o l o g i c o
1 0 0 g c i t r a t o di s o d i o l i q u i d o (se l'acqua è d u r a m e g l i o 2 0 0 g)
30 g c a r b o n a t o di s o d i o
2 0 0 g s a p o n e marsiglia l i q u i d o ( o t t e n u t o s c i o g l i e n d o 20 g di marsiglia
g r a t t u g i a t o in 180 g di a c q u a distillata)
P r e p a r o il s a p o n e di marsiglia l i q u i d o s c i o g l i e n d o in un p e n t o l i n o sul
f u o c o 20 g r a m m i di scaglie in 180 g di a c q u a (faccio q u e s t a o p e r a z i o n e
al m o m e n t o p e r c h é q u a n d o la s o l u z i o n e si sarà r a f f r e d d a t a t o t a l m e n t e
t e n d e r à ad addensarsi). Q u a n d o si sarà un p o ' r a f f r e d d a t o lo u n i r ò al
resto degli i n g r e d i e n t i .
A g g i u n g o il c a r b o n a t o di s o d i o all'acqua p e r f a r l o solubilizzare e poi
t u t t o il resto.
Si o t t e r r à un l i q u i d o b e l l o d e n s o a pH 11, p e r c i ò n o n servirà usare
nessun c o n s e r v a n t e . Se p r e f e r i t e r e n d e r l o p i ù l i q u i d o e stare s u p e r
t r a n q u i l l i dal p u n t o d i vista della c o n s e r v a z i o n e , p o t e t e a g g i u n g e r e
20-50 g p e r l i t r o di a l c o o l b u o n g u s t o ( i n o d o r e ) .

P o t r e b b e s u c c e d e r e che il detersivo "si separi", in q u e s t o caso basterà
agitare b e n e il f l a c o n e p r i m a dell'uso (accade a n c h e ad alcuni d e t e r g e n t i
ecologici c h e si t r o v a n o nei negozi bio!). Dosare il d e t e r s i v o in base alle
p r o p r i e esigenze, bisogna fare un p o ' di prove per capire la q u a n t i t à
o t t i m a l e , io ne uso un paio di cucchiai in un carico da 5 kg, e lo m e t t o
nella vaschetta. Se ci s o n o m a c c h i e i m p o r t a n t i p r e t r a t t a r e con s a p o n e di
marsiglia o a g g i u n g e r e un b i c c h i e r e di c a n d e g g i n a delicata d u r a n t e il
p r e l i e v o dell'acqua di lavaggio o in una pallina d o s a t r i c e d i r e t t a m e n t e
nel cestello ( n o n m e s c o l a r e mai d e t e r s i v o l i q u i d o e " c a n d e g g i n a delicata", v a n n o messi separati).
Se il d e t e r g e n t e dovesse p r o d u r r e t r o p p a s c h i u m a aggiungere s a p o n e di
marsiglia o d i m i n u i r e la q u a n t i t à di detersivo.
CITRATO DI SODIO LIQUIDO
1 5 0 0 g acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
3 6 0 g acido c i t r i c o a n i d r o
500 g bicarbonato
A g g i u n g e r e l'acido c i t r i c o all'acqua distillata, q u a n d o si è c o m p l e t a m e n t e
sciolto, versare m o l t o , m o l t o , m o l t o l e n t a m e n t e , un po' alla v o l t a , il
b i c a r b o n a t o p e r c h é si crea una f o r t e effervescenza.
D o v e t e fare questa p r e p a r a z i o n e con calma: io ci m e t t o un p o m e r i g g i o
i n t e r o , o g n i t a n t o mi avvicino alla p e n t o l a c h e m e t t o nel b a l c o n e - si
p r o d u c e m o l t a a n i d r i d e carbonica gassosa e q u i n d i preferisco fare
q u e s t ' o p e r a z i o n e a l l ' a p e r t o — e inserisco un cucchiaio di b i c a r b o n a t o ,
m e s c o l o e a t t e n d o c h e la s c h i u m a p r o d o t t a scenda p r i m a di inserire la
nuova dose. Per questa p r e p a r a z i o n e si usa una p e n t o l a in acciaio inox a
b o r d i alti, n o t e r e t e c h e la p e n t o l a si r a f f r e d d e r à m o l t i s s i m o , t u t t o
n o r m a l e e nulla di p e r i c o l o s o ! L'operazione sarà conclusa q u a n d o il
b i c a r b o n a t o n o n " f r i g g e r à " più. Il pH f i n a l e deve essere 7 ( n e u t r o ) ,
significa c h e si è f o r m a t o il sale (citrato) e n o n i n t e r f e r i r à c o n il d e t e r s i v o
c h e invece ha un pH alcalino ( m a g g i o r e di 7).
E' v e r o c h e è una p r e p a r a z i o n e i m p e g n a t i v a p e r c h é r i c h i e d e m o l t o
t e m p o , ma con q u e s t e dosi se ne prepara d a v v e r o t a n t a , quasi d u e litri!
Potrete c o n s e r v a r l a in vecchi flaconi di d e t e r s i v o e usarlo all'occorrenza,
lo consiglio una v o l t a p r e p a r a t a di lasciare il f l a c o n e a p e r t o per una
n o t t e , in m o d o da far uscire c o m p l e t a m e n t e l'anidride carbonica (altrim e n t i il c o n t e n i t o r e t e n d e r à a gonfiarsi).

DETERSIVO IN POLVERE LAVATRICE
Ideale per temperature superiori i 40° e per tessuti

resistenti

2 cucchiai di s a p o n e di marsiglia g r a t t u g i a t o
1 cucchiaio di c a r b o n a t o di sodio
1 c u c c h i a i o di p e r c a r b o n a t o (solo per i capi bianchi)
2 c u c c h i a i di detersivo piatti eco
50 mi di c i t r a t o di sodio liquid o
100 mi di soluzione al 20% di acido citrico, nella vaschetta d e l l ' a m m o r b i dente.
Forse n o n vi s e m b r e r à pratico ma il consiglio è di t e n e r e i singoli
i n g r e dient i separati e miscelarli al m o m e n t o del carico della lavatrice
perchè la c o m p o s i z i o n e varia m o l t o in base alle esigenze: m a n t e n e n d o
l e pr opor zi oni , di volta in v o l t a , c r e e r e t e il v o s t r o mix ad hoc.
Se ci s o n o m a c c h i e m o l t o o s t i n a t e d o v r e t e aggiungere c a r b o n a t o di
sodio, f a c e n d o a t t e n z i o n i con i c o l o r a t i p e r c h é p o t r e b b e r o sbiadire.
Se avete bisogno di igienizzare e sbiancare panni bianchi m e t t e r e t e più
p e r c a r b o n a t o , se d o v e t e igienizzare i c o l o r a t i usate la " c a n d e g g i n a
delicata".
Se l'acqua è m o l t o dura d o v r e t e a g g i u n g e r e c i t a r t o di sodio, se invece è
più m o r b i d a p o t e t e d i m i n u i r l o .
Se c'è t r o p p a s c h i u m a d o v r e t e d i m i n u i r e la dose di s a p o n e per i piatti.
Lo so, s e m b r a c o m p l i c a t o . . . ma con un p o ' di pratica e organizzazione
avrete g r a n d i soddisfazioni.
Nel caso v o l e s t e farvi una scorta di d e t e r s i v o in p o l v e r e f a t e a t t e n z i o n e a
miscelare s o l t a n t o le p o l v e r i e a g g i u n g e t e i liquidi ( c i t r a t o di s o d i o e
detersivo piatti eco) al m o m e n t o , a l t r i m e n t i q u e s t o v e r r e b b e r o assorbiti
dalle polveri e si c r e e r e b b e una massa difficile da gestire.
Per p r e t r a t t a r e le m a c c h i e p o t r e t e usare la "candeggina d e l i c a t a "
CANDEGGINA DELICATA
100 g di acqua ossigenata a 130 v o l u m i
4 0 0 g di acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
1 c u c c h i a i n o di acido citrico a n i d r o
Ha p r o p r i e t à igienizzanti e sbiancanti, è e s t r e m a m e n t e b i o d e g r a d a b i l e
p e r c h é c o n l'utilizzo si d e c o m p o n e in acqua e ossigeno, q u i n d i n o n ne
r i m a n e traccia.

MA., a 130 v o l u m i è MOLTO IRRITANTE!! Q u i n d i va usata con la
MASSIMA PRECAUZIONE: si m a n e g g i a c o n g u a n t i e occhiali, in luoghi
aperti,si miscela e conserva e s c l u s i v a m e n t e in c o n t e n i t o r i di plastica scuri
scuri, va usata s e m p r e d i l u i t a e t e n u t a l o n t a n o da urti e f o n t i di calore!
La diluizione c h e si fa a g g i u n g e n d o a 100 g di acqua ossigenata a 4 0 0 g
di acqua distillata serve a creare la nostra soluzione igienizzante (e n o n
più corrosiva), in pratica la p o r t i a m o da 130 v o l u m i a 26 v o l u m i . L'acido
citrico serve a ristabilizzare la soluzione e a far si che si m a n t e n g a nel
t e m p o inalterata (senza p e r d e r e ossigeno e q u i n d i efficacia).
C o m e la p o s s i a m o usare? Nel b u c a t o in lavatrice q u a n d o l a v i a m o a
basse t e m p e r a t u r e (inferiori ai 40°), q u i n d i con il detersivo liquido.
C o m e già d e t t o d e t e r s i v o e candeggina delicata n o n v a n n o mai miscelati
(la candeggina l i b e r e r e b b e l'ossigeno nel d e t e r s i v o ed e s a u r i r e b b e così
la sua efficacia), v a n n o messi in d u e palline separate, o p p u r e nella
vaschetta della c a n d e g g i n a , o p p u r e nel p r i m o p r e l i e v o dell'acqua della
lavatrice m e t t e t e un bicchiere di candeggina delicata e successivamente
il detersivo.
Potete usarla a n c h e per i capi colorati perché v i e n e u l t e r i o r m e n t e diluita
nell'acqua della lavatrice.
C o m e p r e t r a t t a n t e per m a c c h i e ossidabili (caffè, erba..) o per t o g l i e r e
l ' o d o r e di s u d o r e dalle m a g l i e t t e , in questi casi p o t r e s t e usarla in u n o
spruzzino a d d i z i o n a t a con un cucchiai o di detersivo piatti eco c h e fa
p e n e t r a r e la s o l u z i o n e nei tessuti. * V e d i spruzzino igienizzante e
s m a c chiante .
Per l ' a m m o l l o : m e t t e r e un bicchiere di c a n d e g g i n a delicata nella
bacinella piena d'acqua e a g g i u n g e r e un po' di c a r b o n a t o di sodio
( c r e e r à u n a m b i e n t e basico). O t t i m a per fare la m a n u t e n z i o n e alla
l a v a t r i c e c h e " puz z a" : lavaggio a 60 gradi, a v u o t o e con un paio di
bicchieri di candeggina delicata.
DETERGENTE SMACCHIATORE E IGENIZZANTE
100 g acqua ossigenata a 1 3 0 v o l u m i
30 g detersivo piatti c o n c e n t r a t o Eco
25 g acido c i t r i c o a n i d r o
345 g con acqua distillata o demineralizzata
Rivisitazione della candeggina delicata: o t t i m o c o m e p r e t r a t t a n t e o p e r
t o g l i e r e la puzza di pesce o uova dalle stoviglie, o t t i m o per pulire t u t t e le
superfici, i sanitari e t o g l i e r e la m u f f a nelle f u g h e delle piastrelle.
5

P u l i s c e per ch é si s o n o i t e n s i o a t t i v i del d e t e r s i v o piatti, disinfetta
perchè c'è l'acqua ossigenata ed è anticalcare p e r c h e c'è l'acido citrico.
M e t t e r s i in un l u o g o a p e r t o , p r o t e g g e r s i c o n g u a n t i e occhiali, versare
l'acqua distillata in un c o n t e n i t o r e di plastica, a g g i u n g e r e i 100 gr di
acqua ossigenata, l'acido c i t r i c o e i n f i n e il d e t e r s i v o p e r piatti eco,
mescolare delicatamente.
E' m o l t o c o m o d o se m e s s o in u n o s p r u z z i n o o in un v e c c h i o f l a c o n e del
d e t e r s i v o piatti, l ' i m p o r t a n t e è c h e sia o p a c o / s c u r o e t e n u t o al fresco.
DETERGENTE ANTICALCARE SANITARI E ACCIAIO
Ottimo anticalcare per bagno e cucina!
1 0 - 2 0 g d e t e r s i v o piatti c o n c e n t r a t o Eco
100 g a c i d o c i t r i c o a n i d r o
4 0 0 g acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
Sciolgo l'acido c i t r i c o in acqua, a g g i u n g o il d e t e r s i v o piatti ed è p r o n t o !
Basta versarlo in u n o s p r u z z i n o per usarlo più a g e v o l m e n t e .
I t e n s i o a t t i v i c o n t e n u t i nel d e t e r s i v o piatti c o n f e r i s c o n o la capacità
p u l e n t e al p r e p a r a t o . E' m e g l i o n o n esagerare per n o n fare t r o p p a
s c h i u m a . L'acido c i t r i c o è anticalcare p e r c h é scioglie il c a r b o n a t o di
calcio (il calcare a p p u n t o ) e f u n g e a n c h e da c o n s e r v a n t e , p e r c h é il pH
della s o l u z i o n e o t t e n u t a è basso, q u i n d i n o n è f a v o r e v o l e alla crescita
batterica (in n o r m a l i c o n d i z i o n i di igiene).

SPRUZZINO SGRASSANTE
100 g di C a r b o n a t o di Sodio
80 - 1 0 0 g di d e t e r s i v o per i piatti eco
3 0 0 g c o n acqua ( s a r e b b e m e g l i o a g g i u n g e r e soda all'acqua e n o n
viceversa per n o n farla d i v e n t a r e un sasso!)
M e t t o l'acqua distillata in un c o n t e n i t o r e , a g g i u n g o il c a r b o n a t o di sodio
( n o n viceversa) e i n f i n e il d e t e r s i v o piatti eco.

SAPONE DI MARSIGLIA
1.000g di olio d'oliva
1 2 8 g di soda caustica
3 0 0 g di acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
Strumenti
necessari:
- un t e r m o m e t r o da cucina
- d u e c o n t e n i t o r i resistenti al calore, n o n di a l l u m i n i o , l'ideale è acciaio
inox o v e t r o pirex
- bilancia digitale
- guanti
- mascherina
- occhiali
- cucchiaio
- f r u l l a t o r e ad i m m e r s i o n e
- s t a m p i per il s a p o n e ( e s . c o n t e n i t o r e / i di plastica di r e c u p e r o con
c o p e r c h i o o un c o n t e n i t o r e di r e c u p e r o in t e t r a p a c k c o n l ' i n t e r n o in
plastica...)
- c o p e r t a vecchia
ATTENZIONE: C o m e q u a n d o m a n e g g i a m o l'acqua ossigenata 130
volumi, a n c h e p e r la Soda caustica d o b b i a m o prestare la massima
attenzione. Perciò è b e n e usare g u a n t i , occhiali e m a s c h e r i n a .
Per fare il sapone si u s a n o p e n t o l e , c u c c h i a i , f r u l l a t o r e a i m m e r s i o n e,
t e r m o m e t r o , c h e u s i a m o e s c l u s i v a m e n t e per la s a p o n i f i c a z i o n e .
Per p r i m a cosa pesare gli i n g r e d i e n t i , m e t t e r e l'acqua in una p e n t o l a di
acciaio inox e versare la soda caustica. I m p o r t a n t e : mai m e t t e r e l'acqua
sulla soda caustica e n o n respirare i f u m i c h e s p r i g i o n a n o d u r a n t e la
reazione c h i m i c a . Sarebbe b e n e fare q u e s t ' o p e r a z i o n e all'aperto.
A s p e t t a r e c h e la t e m p e r a t u r a scenda a circa 45°. Tenere c o n t r o l l a t o con
un t e r m o m e t r o da cucina. I n t a n t o scaldare a 4 5 ° l'olio: f a t e l o c o n calma
p e r c h é l'olio a u m e n t a la t e m p e r a t u r a v e l o c e m e n t e m e n t r e la soda cala
m o l t o l e n t a m e n t e , e visto c h e l'olio e la soda v a n n o u n i t i q u a n d o
e n t r a m b i s o n o a 4 5 ° bisogna stare a t t e n t i che le variazioni di
t e m p e r a t u r a n o n ci c o l g a n o i m p r e p a r a t i .
Q u a n d o e n t r a m b i i l i q u i d i h a n n o una t e m p e r a t u r a di circa 45°, versare
acqua più soda caustica nell'olio.
M e s c o l a r e c o n un f r u l l a t o r e ad i m m e r s i o n e f i n o a c h e il s a p o n e n o n
r a g g i u n g e la fase d e t t a di "NASTRO".
La consistenza è m o l t o più densa, il c o l o r e più chiaro e r i m a n e in
superficie se si fa c o l a r e il l i q u i d o dall'alto, t r a c c i a n d o dei segni.
7

A q u e s t o p u n t o lo si p u ò versare negli s t a m p i , posso essere di qualsiasi
t i p o p u r c h é n o n di a l l u m i n i o . V a n n o b e n e in silicone, in l e g n o rivestiti di
carta da f o r n o , vecchi c o n t e n i t o r i del latte.
M a n t e n e r e il s a p o n e negli s t a m p i , a v v o l t o da una c o p e r t a , per a l m e n o
24 ore.
Toglierlo dagli s t a m p i ( m e g l i o con i g u a n t i ) , t a g l i a r l o a pezzi e m e t t e r l o a
s t a g i o n a r e per a l m e n o un mese in un luogo, secco e arieggiato e n o n
c o l p i t o dalla luce d i r e t t a del sole.
Questa p r o c e d u r a ci p e r m e t t e di o t t e n e r e un s a p o n e di marsiglia base,
e s c l u s i v a m e n t e c o m p o s t o da olio d'oliva. Esistono i n f i n i t e v a r i a n t i c h e
p r e v e d o n o la m i s c e l a z i o n e di vari oli c o n p r o p r i e t à specifiche e la giusta
q u a n t i t à di soda (adeguata a f f i n c h è avvenga la saponificazione, vedi
sito: h t t p : / / s a p o n e . i l b e l l o . c o m / c o n v e r t i t o r e . p h p ) , p o t e t e sbizzarrirvi
a g g i u n g e n d o al nastro oli essenziali, c o l o r a n t i n a t u r a l i e altri i n g r e d i e n t i
p a r t i c o l a r i s e c o n d o il v o s t r o g u s t o e la vostra fantasia!

APPROFONDIMENTI
ACIDO CITRICO
L'acido c i t r i c o è un acido d e b o l e c o n t e n u t o negli a g r u m i .
E' a n c h e un a d d i t i v o a l i m e n t a r e , n o r m a l m e n t e i n d i c a t o c o m e E330, c h e
p o t e t e t r o v a r e i n m o l t i s s i m i p r o d o t t i (anche bio) c o m e c o r r e t t o r e d i
acidità, per e s e m p i o nelle passate di p o m o d o r o , m a r m e l l a t e , succhi di
frutta.
E' s o t t o f o r m a di sale, i n o d o r e e s o l u b i l e in acqua.
Può s o s t i t u i r e e g r e g i a m e n t e ed e f f i c a c e m e n t e alcuni p r o d o t t i t r a d i z i o nali, c h e spesso c o n t e n g o n o sostanze i n q u i n a n t i per l ' a m b i e n t e e a n c h e
p e r i c o l o s e per gli esseri u m a n i c o m e : ANTICALCARE, BRILLANTANTE,
A M M O R B I D E N T E , BALSAMO CAPELLI, TONICO VISO, DEODORANTE,
DISGORGATORE.
Ecco c o m e usarlo, basandosi su alcuni preziosi s u g g e r i m e n t i di Fabrizio
Zago, c h i m i c o i n d u s t r i a l e , c o n s u l e n t e Ecolabel e i d e a t o r e del Biodizionario, ( u n o s t r u m e n t o i n d i s p e n s a b i l e e c o m p l e t a m e n t e g r a t u i t o per
d e t e r m i n a r e la p e r i c o l o s i t à / b i o d e g r a d a b i l i t à di una sostanza).
Anticalcare
L'acido citrico è o t t i m o per t o g l i e r e il calcare da lavandini, p e n t o l e ,
superfici di acciaio, bicchieri e b r o c c h e per l'acqua. Q u e s t o anticalcare
n a t u r a l e n o n ha o d o r e , n o n lascia residui e n o n brucia sulle m a n i .
8

Le differenze sostanziali con i p r o d o t t i tradizionali sono la sua e c o c o m patibilità e il t e m p o di c o n t a t t o , c h e d e v e essere un p o ' più lungo.
Ma ha l ' e n o r m e v a n t a g g i o c h e se a n c h e ci d i m e n t i c a s s i m o di pulire il
lavello su cui ho spruzzato acido c i t r i c o e un b i m b o lo toccasse è c o m e
se toccasse succo di l i m o n e !
Basterà p r e p a r a r e u n a soluzione di acido citrico e acqua distillata,
spruzzarla sulla s u p e r f i c i e o o g g e t t o da t r a t t a r e e a s p e t t a r e c h e reagisca
c o n il calcare, s c i o g l i e n d o l o .
Dove l'acqua è m o l t o "dura", servirà una soluzione al 20% (200 gr di
acido citrico a n i d r o in 8 0 0 g di a c q u a , per avere un t o t a l e di 1 l i t r i = 1 kg
di soluzione). Ma c o n a c q u e m e n o d u r e si possono p r e p a r a r e anche
soluzioni al 10 - 15% . O v v i a m e n t e n o n usare sul m a r m o , che essendo
calcare si r o v i n e r e b b e .
Visto che a n c h e l'aceto p o t r e b b e svolgere le stesse f u n z i o n i , p e r c h é è
me g l i o lasciarlo p e r l'insalata? Perché da studi di b i o d e g r a d a b i l i t à risulta
c h e è m o l t o m e g l i o usare il citrico p i u t t o s t o c h e l'aceto: infatti l'acido
a c e t i c o a parità di c o n c e n t r a z i o n e è 53 v o l t e più i n q u i n a n t e del citrico.
I n o l t r e , in un l i t r o di a c e t o c'è solo il 6% di acido acetico, q u i n d i avere la
stessa efficacia a n t i c a l c a r e c o m p o r t e r e b b e anche un uso s u p e r i o r e di
a c e t o e c o n s e g u e n t e eccessivo s m a l t i m e n t o di b o t t i g l i e di v e t r o !
L' a c e t o è a n c h e p i ù aggressivo v e r s o le superfici m e t a l l i c h e , p u ò p o r t a r e
in soluzione il nikel c o n t e n u t o per e s e m p i o nell'acciaio del lavello e
q u i n d i p o t r e b b e c a u s a r e delle i r r i t a z i o n i o d e r m a t i t i .
Brillantante
II b r i l l a n t a n t e c h e a c q u i s t i a m o per la lavastoviglie n o n è un
d e t e r g e n t e ma un a d d i t i v o . Ha lo s c o p o di r e n d e r e più brillanti le stoviglie, c h e a l t r i m e n t i r i m a r r e b b e r o più o p a c h e d u r a n t e l'asciugatura. Per
assolvere a questa f u n z i o n e " e s t e t i c a " ha lo svantaggio di resistere al
risciacquo e r i m a n e r e attaccato agli oggetti: ad o g n i pasto q u i n d i ne
v i e n e ingerita u n a piccola q u a n t i t à i n s i e m e al cibo. Per n o n c o r r e r e
rischi si p u ò t r a n q u i l l a m e n t e e v i t a r e l'uso d i q u e s t o p r o d o t t o o p p u r e
s o s t i t u i r l o con la s o l u z i o n e " c o m m e s t i b i l e " di acido citrico al 20%.
Basta r i e m p i r e la v a s c h e t t a del b r i l l a n t a n t e c o n la soluzione di acido
c i t r i c o e girare la m a n o p o l i n a del dosaggio al massimo.
L'utilizzo del b r i l l a n t a n t e n o n è o b b l i g a t o r i o c o m e ci v o r r e b b e r o far
c r e d e r e la p u b b l i c i t à e i p r o d u t t o r i di lavastoviglie, p e r c h é l'azione
anticalcare n o n v i e n e e f f e t t u a t a dal b r i l l a n t a n t e m a d a l l ' a d d o l c i t o r e della
lavastoviglie c h e necessita p e r i o d i c a m e n t e il r e i n t e g r o del sale (questo
si c h e è OBBLIGATORIO s o p r a t t u t t o c o n a c q u e d u r e ! ) .
Nella lavastoviglie c ' è un f i l t r o a s c a m b i o ionico che serve a r i d u r r e la d u rezza dell'acqua e f a v o r i r e così il lavaggio delle stoviglie. Con il passaggio
dell'acqua, le r e s i n e saranno p i e n e z e p p e di calcio e di magnesio. Occorre utilizzare il sale ( c l o r u r o di s o d i o ) , p r o p r i o per fare lo s c a m b i o ionico

tra c a l c i o / m a g n e s i o e sodio e r i g e n e r a r e l ' a d d o l c i t o r e .
A q u e s t o p r o p o s i t o è c o n s i g l i a t o utilizzare sale i p e r p u r o ( c o m e il salgemma, o q u e l l o o t t e n u t o per b o l l i t u r a o q u e l l o a p p o s i t o per lavastoviglie)
per g a r a n t i r e una m a g g i o r v i t a a l l ' e l e t t r o d o m e s t i c o , s o p r a t t u t t o i n zone
di acqua d u r a . Il sale m a r i n o ( q u e l l o da cucina) p u ò c o n t e n e r e , o l t r e c h e
c l o r u r o di sodio a n c h e piccole i m p u r e z z e di c o n c h i g l i e , sabbia, t e r r a ecc.
Se il f i l t r o riceve sabbia e f r a m m e n t i di c o n c h i g l i e finisce per intasarsi e
n o n svolgere più la sua f u n z i o n e . Le stoviglie p o t r e b b e r o uscire o p a c h e
ed i bicchieri color latte.
Ammorbidente
Si p u ò s o s t i t u i r e l ' a m m o r b i d e n t e t r a d i z i o n a l e p r o f u m a t o c o n una la
soluzione di acido citrico al 20% i n o d o r e .
In realtà l'acido citrico n o n a m m o r b i d i s c e le f i b r e dei p a n n i , ma
neutralizza l'alcalinità del lavaggio causata dal detersivo.
Il d e t e r s i v o lascia i p a n n i a pH alcalino, n o n il m a s s i m o p e r la nostra
pelle...
Il d e t e r s i v o in p o l v e r e lascia un pH 9 circa, q u e l l o l i q u i d o è pressoché a
pH n e u t r o . Q u i n d i , l'aggiunta di acido c i t r i c o avvicina il pH a q u e l l o della
pelle (pH 5,5 circa).
Un'altra f u n z i o n e da n o n s o t t o v a l u t a r e di questa pratica è c h e allunga la
vita della lavatrice grazie alla f u n z i o n e anticalcare dell'acido citrico.
Infine l'acidità fissa i colori, q u i n d i è ok a n c h e per i lavaggio dei colorati.
P o t r e b b e essere a n c h e di a i u t o a chi ha p r o b l e m i di d e r m a t i t e , pelle
sensibile o nel lavaggio dei v e s t i t i n i dei n e o n a t i . In q u e s t i casi si sconsiglia l'uso d e l l ' a m m o r b i d e n t e t r a d i z i o n a l e poiché, u s a n d o l o a l l ' u l t i m o
risciacquo, o l t r e al p r o f u m o lascerà sugli i n d u m e n t i a n c h e le altre
sostanze c h i m i c h e c h e c o n t i e n e .
Disgorgotore lavandini Tutti c o n o s c o n o la f a m o s a " b o t t i g l i a rossa" per
liberare gli scarichi, p i u t t o s t o p e r i c o l o s e t t a d a t o c h e c o n t i e n e acido
solforico...
Si p u ò usare un m e t o d o m o l t o più ecologico e i n n o c u o , a n c h e se
certamente meno "potente".
Fare e n t r a r e nel b u c o del l a v a n d i n o un p o ' di b i c a r b o n a t o di sodio
(mezzo bicchiere) e poi aggiungerci la s o l u z i o n e di a c i d o c i t r i c o al 20%
(1 bicchiere).
Le d u e sostanze reagiscono tra loro p e r c h é una è acida e l'altra d e b o l m e n t e alcalina, l'effervescenza c h e si o t t i e n e (si v e d e e si s e n t e f i n o nei
t u b i ) c o m p o r t a u n ' a z i o n e meccanica c h e mobilizza lo s p o r c o e libera lo
scarico.

BICARBONATO DI SODIO
L'idrogeno c a r b o n a t o d i sodio ( N a H C 0 3 ) , d e t t o c o m u n e m e n t e b i c a r b o nato, è un sale e s t r e m a m e n t e s o l u b i l e in acqua (96 g/l). E' un a d d i t i v o
a l i m e n t a r e (E500) utilizzato c o m e a n t i a c i d o d e l l o s t o m a c o , per p r e p a r a re lieviti "chimici", per r e n d e r e m e n o igroscopico il sale da cucina.
Ha il g r a n d e v a n t a g g i o di essere e c o n o m i c o e f a c i l m e n t e r e p e r i b i l e (nei
r e p a r t i a l i m e n t a r i di t u t t i i s u p e r m e r c a t i ) .
E' ottimo come deodorante, dentifricio e collutorio, detergente intimo,
collirio.
E per le pulizie? A p a r t e per creare il c i t r a t o di sodio n o n serve a un bel
n i e n t e p e r c h é a g g i u n g e n d o b i c a r b o n a t o di sodio all'acqua, la soluzione
che si o t t i e n e è n e u t r a / d e b o l m e n t e alcalina (ph poco s u p e r i o r e a 7),
quindi:
- Non igienizza: preserva da i b a t t e r i solo se in soluzione satura, per
e f f e t t o della sua salinità (es. Salamoia). Per igienizzare p u ò essere
utilizzata l'acqua ossigenata o il p e r c a r b o n a t o .
- Non sgrassa: per sgrassare ci v o g l i o n o t e n s i o a t t i v i e a m b i e n t e alcalino.
- Non elimina il calcare: il calcare ( c a r b o n a t o di calcio) v i e n e sciolto in
a m b i e n t e acido, m e n t r e il b i c a r b o n a t o serve p r o p r i o per neutralizzare
l'acidità d e l l o s t o m a c o p e r c h é è una base d e b o l e ! Per t o g l i e r e il calcare
ci v u o l e l'acido citrico.
- Non ha nessuna capacita' ammorbidente
nel lavaggio.
PERCARBONATO DI SODIO
Un'altra sostanza ossidante, c o n basso i m p a t t o a m b i e n t a l e ma forse
m e n o f a m o s a è il p e r c a r b o n a t o di sodio. Ha le stesse p r o p r i e t à dell'acqua ossigenata ma essendo in polvere richiede t e m p e r a t u r e più elevate
per d e c o m p o r s i . In pratica è c a r b o n a t o di sodio su cui v i e n e fatta cristallizzare una m o l e c o l a di acqua ossigenata, q u a n d o si scioglie in acqua
libera a p p u n t o acqua ossigenata e c a r b o n a t o di sodio.
Per liberare l'ossigeno c h e igienizza bisogna però s u p e r a r e i 40°C. Se
a l l ' i n t e r n o della p o l v e r e n o n c'è il TAED, (Tetra Acetyl Ethylene Diamine: l'attivatore di p e r c a r b o n a t o ) , ci v o g l i o n o a d d i r i t t u r a t e m p e r a t u r e più
alte ( o l t r e i 50°C). Q u i n d i , lavando a basse t e m p e r a t u r e n o n si attiva,
n o n si d e c o m p o n e e finisce c o n essere sprecato, i n q u i n a n d o i n u t i l m e n te. C o m e l'acqua ossigenata è un o t t i m o r i m e d i o c o m e p r e t r a t t a n t e
delle m a c c h i e ossidabili, ma n o n posso farci uno s p r u z z i n o p r o n t o
all'uso. E' invece possibile fare una p a p p e t t a di p e r c a r b o n a t o sciolto in
poca acqua, si sfrega sulla macchia e s u b i t o in lavatrice (se si secca n o n
f u n z i o n a p i ù ! ) . Sbianca m o l t o e a t t e n z i o n e che p o t r e b b e d e c o l o r a r e i
delicati ( m a c h e s o l i t a m e n t e n o n laverete a d alte t e m p e r a t u r e . . . ) .

Attenzione:
- a differenza dell'acqua ossigenata, n o n va m i s c h i a t o all'acido citrico, lo
d i s t r u g g e r e b b e in p o c h i s e c o n d i !
SAPONE
Il s a p o n e è un sale sodico (saponetta) o potassico (liquido) degli acidi
grassi vegetali o a n i m a l i . Il s u o pH è alcalino i n t o r n o a 9 - 1 0 . Si o t t i e n e
dalla reazione (saponificazione) tra grassi o oli (esteri) e una base f o r t e
c o m e idrossido di sodio e potassio a 170°C. Il p r o d o t t o è il s a p o n e (sale)
e g l i c e r o l o (alcool). A n t i c a m e n t e veniva f a t t o c o n c e n e r e di l e g n o (alcalina) e grassi animali. In pratica è una reazione t r a acido d e b o l e e base
f o r t e c h e darà il sale. I saponi s o n o t u t t i t e n s i o a t t i v i ANIONICI. Il l o r o
n o m e in inci si r i c o n o s c e dalla parola s o d i u m o p o t a s s i u m e dalla desinenza " a t e " che segue il n o m e del g r a s s o / o l i o da cui p r o v i e n e :
da grasso a n i m a l e (suino o b o v i n o ) = s o d i u m t a l l o w a t e ;
da o l i o di p a l m a = s o d i u m p a l m a t e ;
da olio di cocco = s o d i u m c o c o a t e ;
da o l i o di oliva = s o d i u m olivate (la vera s a p o n e t t a di marsiglia); potass i u m o l i v a t e (vero marsiglia liquido).
I saponi sodici o potassici f o r m a n o la " s c h i u m a " p e r c h é sciogliendosi in
acqua ne abbassano la t e n s i o n e superficiale. Però, con a c q u e m o l t o
d u r e , o v v e r o c h e c o n t e n g o n o q u a n t i t à sensibili di ioni Ca+ e M g + , si
f o r m a n o dei saponi di calcio e m a g n e s i o INSOLUBILI in a c q u a , c h e n o n
h a n n o più il p o t e r e d e t e r g e n t e e la schiuma. O c c o r r e q u i n d i a d d o l c i r e
l'acqua per m i g l i o r a r e il lavaggio a g g i u n g e n d o un s e q u e s t r a n t e al cos m e t i c o . Il s e q u e s t r a n t e serve per bloccare i m e t a l l i (in p a r t i c o l a r e Ca e
M g ) per avere più s c h i u m a e m i n o r e variazione del c o l o r e e del p r o f u m o , i m p e d e n d o c i o è c h e il s a p o n e irrancidisca; i n f a t t i nella s a p o n e t t a
n o n s e r v i r e b b e r o i c o n s e r v a n t i , p e r c h é essendo un s o l i d o l'acqua è
t a l m e n t e poca da n o n essere c o m p a t i b i l e c o n la crescita batterica.
II s a p o n e marsiglia è o t t i m o c o m e : d e t e r g e n t e i n t i m o c o n t r o le infezioni
di " c a n d i d a " , in v i r t ù della sua alcalinità; s c h i u m a da barba, l'alcalinità
t i p i c a di un s a p o n e r i d u c e la consistenza del pelo c h e q u i n d i v i e n e
t a g l i a t o m e g l i o e più f a c i l m e n t e ; a n t i s c h i u m a dei d e t e r s i v i per lavatrice.
No al s a p o n e sui capelli: l'alcalinità del s a p o n e a p r e i capelli c h e si
r o v i n a n o , d i v e n t a n d o s t o p p o s i e fragili. No solo s a p o n e per lavare i
p a n n i : li ingrigisce! Perché f o r m a sali insolubili che si d e p o s i t a n o sui
t e s s u t i . I n o l t r e , i residui c h e dovessero r i m a n e r e , i r r a n c i d i s c o n o e
puzzano.

Cosa si i n t e n d e per durezza dell'acqua? La presenza degli ioni della
durezza (calcio e m a g n e s i o ) nell'acqua utilizzata, influenza in m a n i e r a
d e t e r m i n a n t e i risultati del lavaggio. Infatti l'azione d e t e r g e n t e di qualsiasi t e n s i o a t t i v o , i n g r e d i e n t e di base dei detersivi, v i e n e f o r t e m e n t e
d i m i n u i t a dalla presenza degli ioni calcio e m a g n e s i o , in q u a n t o la sua
solubilità e q u i n d i la sua efficacia v e n g o n o d e c i s a m e n t e d i m i n u i t e .
Un b u o n lavaggio di qualsiasi t i p o , di t e s s u t o o s u p e r f i c i e p u ò essere
o t t e n u t o solo se la q u a n t i t à degli ioni calcio e m a g n e s i o in soluzione è
r i d o t t a a livelli m o l t o bassi.
Per o t t e n e r e q u e s t o r i s u l t a t o i p r o d o t t i d e t e r g e n t i c o n t e n g o n o nella loro
f o r m u l a z i o n e degli i n g r e d i e n t i che s o n o in g r a d o di bloccare l'azione
negativa dei c o m p o n e n t i della durezza dell'acqua, c o m e il c a r b o n a t o di
sodio.
Più alta è la durezza dell'acqua, m a g g i o r e è la q u a n t i t à di questi ingred i e n t i (e q u i n d i di detersivo) c h e deve essere dosata per o t t e n e r e
risultati di lavaggio accettabili dal p u n t o di vista della pulizia e dell'igiene; q u i n d i u n ' a c q u a a bassa durezza (cosiddetta dolce) r i c h i e d e un
dosaggio più basso del detersivo.
Per c o n o s c e r e la durezza dell'acqua del v o s t r o c o m u n e p o t e t e consultare il sito i n t e r n e t di Asso Casa:
http://assocasa.federchimica.it/DUREZZAACQUA.aspx

Le r i c e t t e e i c o n s i g l i c o n t e n u t i in q u e s t a d i s p e n s a s o n o f r u t t o d e l l a m i a
esperienza, di ricerche, l e t t u r e di libri e materiali w e b . Un r i n g r a z i a m e n t o
s p e c i a l e a " M a m m a c h i m i c a " e a Fabrizio Zago p e r le l o r o " d r i t t e s c i e n t i f i c h e " c h e h a n n o d a t o f o r m a a i m i e i t e n t a t i v i c r e a t i v i d i pulizia a l n a t u r a l e .
C o n d i v i d o c o n c h i legge, senza la p r e t e s a di s a p e r e o d i r e t u t t o , c o n il
d e s i d e r i o c h e c i a s c u n a n o n s m e t t a m a i d i c e r c a r e e m e t t ere i n p r a t i c a
l e p r o c e d u r e p e r v i v e r e felici e in a r m o n i a c o n la N a t u r a .

Potete trovare me e tutti gli ingredienti
per i vostri detergenti
presso la parafarmacia-erboristeria
L' Armonia
di Tombelle
Via Sile 25, tel. 049 87 92 741, info@larmonia.org.

fatti in casa
di Saonara,


Documenti correlati


Documento PDF calendario del cambiamento 2013
Documento PDF autoproduzione di detersivi eco compatibili
Documento PDF autoproduzione di detersivi eco compatibili 1
Documento PDF manualetto detergenza
Documento PDF whirlpool leaflet 10x15 v4
Documento PDF cv professionale it


Parole chiave correlate