File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Autoproduzione di detersivi eco compatibili .pdf



Nome del file originale: Autoproduzione di detersivi eco-compatibili.pdf

Questo documento in formato PDF 1.7 è stato generato da ABBYY FineReader Engine 10 / Unknown, ed è stato inviato su file-pdf.it il 09/06/2016 alle 17:54, dall'indirizzo IP 188.9.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1006 volte.
Dimensione del file: 1.9 MB (15 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


AUTO PRODUZIONE
DI DETERSIVI
ECO-COMPATIBILI
PULIRE RISPETTANDO LA NATURA

DETERGENTI PER BUCATO
Premessa: perché un detergente per bucato funzioni c'è bisogno di tensioattivi:
c o m p o s t i o r g a n i c i c h e h a n n o la capacità di r i m u o v e r e lo
s p o r c o e r i d u r r e la t e n s i o n e s u p e r f i c i a l e nelle s o l u z i o n i a c q u o s e , c i o è
p e r m e t t o n o all'acqua d i p e n e t r a r e m e g l i o nelle t r a m e d e i t e s s u t i e
p o r t a r e via lo s p o r c o . A q u e s t o s c o p o u s i a m o i t e n s i o a t t i v i c o n t e n u t i in
u n d e t e r s i v o p e r piatti e c o l o g i c o ( n o s t r o s u p e r a l l e a t o nella d e t e r g e n z a
fai da t e ! ) ;
alcalinizzante:
c a r b o n a t o di sodio, r e n d e alcalina la s o l u z i o n e e scioglie
i grassi a i u t a n d o il t e n s i o a t t i v o
anti-schiuma:
s a p o n e di marsiglia ( p o s s i a m o u s a r l o a n c h e
p r e t r a t t ar e le m a c c h i e )
sequestrante:
c i t r a t o di sodio, ha la f u n z i o n e di a d d o l c i r e la s o l u z i o n e ,
c i o è r i d u c e la durezza dell'acqu a t o g l i e n d o i sali di calcio e m a g n e s i o ,
così il t e n s i o a t t i v o lavora m e g l i o e n o n r e s t a n o residui sui t e s s u t i .
disinfettante/sbiancante:
p e r c a r b o n a t o ( o l t r e i 40°) o " c a n d e g g i n a
d e l i c a t a " ( s o t t o i 40°), p r o d u c e n d o o s s i g e n o a t t i v o s e r v o n o a igienizzare
e, all'occorrenza, sbiancare.

DETERGENTE L I Q U I D O LAVATRICE
Ideale

a basse temperature, dai 40° in giù e per i colorati

3 0 0 g a c q u a distillata
4 0 0 g d e t e r s i v o piatti c o n c e n t r a t o e c o l o g i c o
1 0 0 g c i t r a t o di s o d i o l i q u i d o (se l'acqua è d u r a m e g l i o 2 0 0 g)
30 g c a r b o n a t o di s o d i o
2 0 0 g s a p o n e marsiglia l i q u i d o ( o t t e n u t o s c i o g l i e n d o 20 g di marsiglia
g r a t t u g i a t o in 180 g di a c q u a distillata)
P r e p a r o il s a p o n e di marsiglia l i q u i d o s c i o g l i e n d o in un p e n t o l i n o sul
f u o c o 20 g r a m m i di scaglie in 180 g di a c q u a (faccio q u e s t a o p e r a z i o n e
al m o m e n t o p e r c h é q u a n d o la s o l u z i o n e si sarà r a f f r e d d a t a t o t a l m e n t e
t e n d e r à ad addensarsi). Q u a n d o si sarà un p o ' r a f f r e d d a t o lo u n i r ò al
resto degli i n g r e d i e n t i .
A g g i u n g o il c a r b o n a t o di s o d i o all'acqua p e r f a r l o solubilizzare e poi
t u t t o il resto.
Si o t t e r r à un l i q u i d o b e l l o d e n s o a pH 11, p e r c i ò n o n servirà usare
nessun c o n s e r v a n t e . Se p r e f e r i t e r e n d e r l o p i ù l i q u i d o e stare s u p e r
t r a n q u i l l i dal p u n t o d i vista della c o n s e r v a z i o n e , p o t e t e a g g i u n g e r e
20-50 g p e r l i t r o di a l c o o l b u o n g u s t o ( i n o d o r e ) .

P o t r e b b e s u c c e d e r e che il detersivo "si separi", in q u e s t o caso basterà
agitare b e n e il f l a c o n e p r i m a dell'uso (accade a n c h e ad alcuni d e t e r g e n t i
ecologici c h e si t r o v a n o nei negozi bio!). Dosare il d e t e r s i v o in base alle
p r o p r i e esigenze, bisogna fare un p o ' di prove per capire la q u a n t i t à
o t t i m a l e , io ne uso un paio di cucchiai in un carico da 5 kg, e lo m e t t o
nella vaschetta. Se ci s o n o m a c c h i e i m p o r t a n t i p r e t r a t t a r e con s a p o n e di
marsiglia o a g g i u n g e r e un b i c c h i e r e di c a n d e g g i n a delicata d u r a n t e il
p r e l i e v o dell'acqua di lavaggio o in una pallina d o s a t r i c e d i r e t t a m e n t e
nel cestello ( n o n m e s c o l a r e mai d e t e r s i v o l i q u i d o e " c a n d e g g i n a delicata", v a n n o messi separati).
Se il d e t e r g e n t e dovesse p r o d u r r e t r o p p a s c h i u m a aggiungere s a p o n e di
marsiglia o d i m i n u i r e la q u a n t i t à di detersivo.
CITRATO DI SODIO LIQUIDO
1 5 0 0 g acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
3 6 0 g acido c i t r i c o a n i d r o
500 g bicarbonato
A g g i u n g e r e l'acido c i t r i c o all'acqua distillata, q u a n d o si è c o m p l e t a m e n t e
sciolto, versare m o l t o , m o l t o , m o l t o l e n t a m e n t e , un po' alla v o l t a , il
b i c a r b o n a t o p e r c h é si crea una f o r t e effervescenza.
D o v e t e fare questa p r e p a r a z i o n e con calma: io ci m e t t o un p o m e r i g g i o
i n t e r o , o g n i t a n t o mi avvicino alla p e n t o l a c h e m e t t o nel b a l c o n e - si
p r o d u c e m o l t a a n i d r i d e carbonica gassosa e q u i n d i preferisco fare
q u e s t ' o p e r a z i o n e a l l ' a p e r t o — e inserisco un cucchiaio di b i c a r b o n a t o ,
m e s c o l o e a t t e n d o c h e la s c h i u m a p r o d o t t a scenda p r i m a di inserire la
nuova dose. Per questa p r e p a r a z i o n e si usa una p e n t o l a in acciaio inox a
b o r d i alti, n o t e r e t e c h e la p e n t o l a si r a f f r e d d e r à m o l t i s s i m o , t u t t o
n o r m a l e e nulla di p e r i c o l o s o ! L'operazione sarà conclusa q u a n d o il
b i c a r b o n a t o n o n " f r i g g e r à " più. Il pH f i n a l e deve essere 7 ( n e u t r o ) ,
significa c h e si è f o r m a t o il sale (citrato) e n o n i n t e r f e r i r à c o n il d e t e r s i v o
c h e invece ha un pH alcalino ( m a g g i o r e di 7).
E' v e r o c h e è una p r e p a r a z i o n e i m p e g n a t i v a p e r c h é r i c h i e d e m o l t o
t e m p o , ma con q u e s t e dosi se ne prepara d a v v e r o t a n t a , quasi d u e litri!
Potrete c o n s e r v a r l a in vecchi flaconi di d e t e r s i v o e usarlo all'occorrenza,
lo consiglio una v o l t a p r e p a r a t a di lasciare il f l a c o n e a p e r t o per una
n o t t e , in m o d o da far uscire c o m p l e t a m e n t e l'anidride carbonica (altrim e n t i il c o n t e n i t o r e t e n d e r à a gonfiarsi).

DETERSIVO IN POLVERE LAVATRICE
Ideale per temperature superiori i 40° e per tessuti

resistenti

2 cucchiai di s a p o n e di marsiglia g r a t t u g i a t o
1 cucchiaio di c a r b o n a t o di sodio
1 c u c c h i a i o di p e r c a r b o n a t o (solo per i capi bianchi)
2 c u c c h i a i di detersivo piatti eco
50 mi di c i t r a t o di sodio liquid o
100 mi di soluzione al 20% di acido citrico, nella vaschetta d e l l ' a m m o r b i dente.
Forse n o n vi s e m b r e r à pratico ma il consiglio è di t e n e r e i singoli
i n g r e dient i separati e miscelarli al m o m e n t o del carico della lavatrice
perchè la c o m p o s i z i o n e varia m o l t o in base alle esigenze: m a n t e n e n d o
l e pr opor zi oni , di volta in v o l t a , c r e e r e t e il v o s t r o mix ad hoc.
Se ci s o n o m a c c h i e m o l t o o s t i n a t e d o v r e t e aggiungere c a r b o n a t o di
sodio, f a c e n d o a t t e n z i o n i con i c o l o r a t i p e r c h é p o t r e b b e r o sbiadire.
Se avete bisogno di igienizzare e sbiancare panni bianchi m e t t e r e t e più
p e r c a r b o n a t o , se d o v e t e igienizzare i c o l o r a t i usate la " c a n d e g g i n a
delicata".
Se l'acqua è m o l t o dura d o v r e t e a g g i u n g e r e c i t a r t o di sodio, se invece è
più m o r b i d a p o t e t e d i m i n u i r l o .
Se c'è t r o p p a s c h i u m a d o v r e t e d i m i n u i r e la dose di s a p o n e per i piatti.
Lo so, s e m b r a c o m p l i c a t o . . . ma con un p o ' di pratica e organizzazione
avrete g r a n d i soddisfazioni.
Nel caso v o l e s t e farvi una scorta di d e t e r s i v o in p o l v e r e f a t e a t t e n z i o n e a
miscelare s o l t a n t o le p o l v e r i e a g g i u n g e t e i liquidi ( c i t r a t o di s o d i o e
detersivo piatti eco) al m o m e n t o , a l t r i m e n t i q u e s t o v e r r e b b e r o assorbiti
dalle polveri e si c r e e r e b b e una massa difficile da gestire.
Per p r e t r a t t a r e le m a c c h i e p o t r e t e usare la "candeggina d e l i c a t a "
CANDEGGINA DELICATA
100 g di acqua ossigenata a 130 v o l u m i
4 0 0 g di acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
1 c u c c h i a i n o di acido citrico a n i d r o
Ha p r o p r i e t à igienizzanti e sbiancanti, è e s t r e m a m e n t e b i o d e g r a d a b i l e
p e r c h é c o n l'utilizzo si d e c o m p o n e in acqua e ossigeno, q u i n d i n o n ne
r i m a n e traccia.

MA., a 130 v o l u m i è MOLTO IRRITANTE!! Q u i n d i va usata con la
MASSIMA PRECAUZIONE: si m a n e g g i a c o n g u a n t i e occhiali, in luoghi
aperti,si miscela e conserva e s c l u s i v a m e n t e in c o n t e n i t o r i di plastica scuri
scuri, va usata s e m p r e d i l u i t a e t e n u t a l o n t a n o da urti e f o n t i di calore!
La diluizione c h e si fa a g g i u n g e n d o a 100 g di acqua ossigenata a 4 0 0 g
di acqua distillata serve a creare la nostra soluzione igienizzante (e n o n
più corrosiva), in pratica la p o r t i a m o da 130 v o l u m i a 26 v o l u m i . L'acido
citrico serve a ristabilizzare la soluzione e a far si che si m a n t e n g a nel
t e m p o inalterata (senza p e r d e r e ossigeno e q u i n d i efficacia).
C o m e la p o s s i a m o usare? Nel b u c a t o in lavatrice q u a n d o l a v i a m o a
basse t e m p e r a t u r e (inferiori ai 40°), q u i n d i con il detersivo liquido.
C o m e già d e t t o d e t e r s i v o e candeggina delicata n o n v a n n o mai miscelati
(la candeggina l i b e r e r e b b e l'ossigeno nel d e t e r s i v o ed e s a u r i r e b b e così
la sua efficacia), v a n n o messi in d u e palline separate, o p p u r e nella
vaschetta della c a n d e g g i n a , o p p u r e nel p r i m o p r e l i e v o dell'acqua della
lavatrice m e t t e t e un bicchiere di candeggina delicata e successivamente
il detersivo.
Potete usarla a n c h e per i capi colorati perché v i e n e u l t e r i o r m e n t e diluita
nell'acqua della lavatrice.
C o m e p r e t r a t t a n t e per m a c c h i e ossidabili (caffè, erba..) o per t o g l i e r e
l ' o d o r e di s u d o r e dalle m a g l i e t t e , in questi casi p o t r e s t e usarla in u n o
spruzzino a d d i z i o n a t a con un cucchiai o di detersivo piatti eco c h e fa
p e n e t r a r e la s o l u z i o n e nei tessuti. * V e d i spruzzino igienizzante e
s m a c chiante .
Per l ' a m m o l l o : m e t t e r e un bicchiere di c a n d e g g i n a delicata nella
bacinella piena d'acqua e a g g i u n g e r e un po' di c a r b o n a t o di sodio
( c r e e r à u n a m b i e n t e basico). O t t i m a per fare la m a n u t e n z i o n e alla
l a v a t r i c e c h e " puz z a" : lavaggio a 60 gradi, a v u o t o e con un paio di
bicchieri di candeggina delicata.
DETERGENTE SMACCHIATORE E IGENIZZANTE
100 g acqua ossigenata a 1 3 0 v o l u m i
30 g detersivo piatti c o n c e n t r a t o Eco
25 g acido c i t r i c o a n i d r o
345 g con acqua distillata o demineralizzata
Rivisitazione della candeggina delicata: o t t i m o c o m e p r e t r a t t a n t e o p e r
t o g l i e r e la puzza di pesce o uova dalle stoviglie, o t t i m o per pulire t u t t e le
superfici, i sanitari e t o g l i e r e la m u f f a nelle f u g h e delle piastrelle.
5

P u l i s c e per ch é si s o n o i t e n s i o a t t i v i del d e t e r s i v o piatti, disinfetta
perchè c'è l'acqua ossigenata ed è anticalcare p e r c h e c'è l'acido citrico.
M e t t e r s i in un l u o g o a p e r t o , p r o t e g g e r s i c o n g u a n t i e occhiali, versare
l'acqua distillata in un c o n t e n i t o r e di plastica, a g g i u n g e r e i 100 gr di
acqua ossigenata, l'acido c i t r i c o e i n f i n e il d e t e r s i v o p e r piatti eco,
mescolare delicatamente.
E' m o l t o c o m o d o se m e s s o in u n o s p r u z z i n o o in un v e c c h i o f l a c o n e del
d e t e r s i v o piatti, l ' i m p o r t a n t e è c h e sia o p a c o / s c u r o e t e n u t o al fresco.
DETERGENTE ANTICALCARE SANITARI E ACCIAIO
Ottimo anticalcare per bagno e cucina!
1 0 - 2 0 g d e t e r s i v o piatti c o n c e n t r a t o Eco
100 g a c i d o c i t r i c o a n i d r o
4 0 0 g acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
Sciolgo l'acido c i t r i c o in acqua, a g g i u n g o il d e t e r s i v o piatti ed è p r o n t o !
Basta versarlo in u n o s p r u z z i n o per usarlo più a g e v o l m e n t e .
I t e n s i o a t t i v i c o n t e n u t i nel d e t e r s i v o piatti c o n f e r i s c o n o la capacità
p u l e n t e al p r e p a r a t o . E' m e g l i o n o n esagerare per n o n fare t r o p p a
s c h i u m a . L'acido c i t r i c o è anticalcare p e r c h é scioglie il c a r b o n a t o di
calcio (il calcare a p p u n t o ) e f u n g e a n c h e da c o n s e r v a n t e , p e r c h é il pH
della s o l u z i o n e o t t e n u t a è basso, q u i n d i n o n è f a v o r e v o l e alla crescita
batterica (in n o r m a l i c o n d i z i o n i di igiene).

SPRUZZINO SGRASSANTE
100 g di C a r b o n a t o di Sodio
80 - 1 0 0 g di d e t e r s i v o per i piatti eco
3 0 0 g c o n acqua ( s a r e b b e m e g l i o a g g i u n g e r e soda all'acqua e n o n
viceversa per n o n farla d i v e n t a r e un sasso!)
M e t t o l'acqua distillata in un c o n t e n i t o r e , a g g i u n g o il c a r b o n a t o di sodio
( n o n viceversa) e i n f i n e il d e t e r s i v o piatti eco.

SAPONE DI MARSIGLIA
1.000g di olio d'oliva
1 2 8 g di soda caustica
3 0 0 g di acqua distillata o d e m i n e r a l i z z a t a
Strumenti
necessari:
- un t e r m o m e t r o da cucina
- d u e c o n t e n i t o r i resistenti al calore, n o n di a l l u m i n i o , l'ideale è acciaio
inox o v e t r o pirex
- bilancia digitale
- guanti
- mascherina
- occhiali
- cucchiaio
- f r u l l a t o r e ad i m m e r s i o n e
- s t a m p i per il s a p o n e ( e s . c o n t e n i t o r e / i di plastica di r e c u p e r o con
c o p e r c h i o o un c o n t e n i t o r e di r e c u p e r o in t e t r a p a c k c o n l ' i n t e r n o in
plastica...)
- c o p e r t a vecchia
ATTENZIONE: C o m e q u a n d o m a n e g g i a m o l'acqua ossigenata 130
volumi, a n c h e p e r la Soda caustica d o b b i a m o prestare la massima
attenzione. Perciò è b e n e usare g u a n t i , occhiali e m a s c h e r i n a .
Per fare il sapone si u s a n o p e n t o l e , c u c c h i a i , f r u l l a t o r e a i m m e r s i o n e,
t e r m o m e t r o , c h e u s i a m o e s c l u s i v a m e n t e per la s a p o n i f i c a z i o n e .
Per p r i m a cosa pesare gli i n g r e d i e n t i , m e t t e r e l'acqua in una p e n t o l a di
acciaio inox e versare la soda caustica. I m p o r t a n t e : mai m e t t e r e l'acqua
sulla soda caustica e n o n respirare i f u m i c h e s p r i g i o n a n o d u r a n t e la
reazione c h i m i c a . Sarebbe b e n e fare q u e s t ' o p e r a z i o n e all'aperto.
A s p e t t a r e c h e la t e m p e r a t u r a scenda a circa 45°. Tenere c o n t r o l l a t o con
un t e r m o m e t r o da cucina. I n t a n t o scaldare a 4 5 ° l'olio: f a t e l o c o n calma
p e r c h é l'olio a u m e n t a la t e m p e r a t u r a v e l o c e m e n t e m e n t r e la soda cala
m o l t o l e n t a m e n t e , e visto c h e l'olio e la soda v a n n o u n i t i q u a n d o
e n t r a m b i s o n o a 4 5 ° bisogna stare a t t e n t i che le variazioni di
t e m p e r a t u r a n o n ci c o l g a n o i m p r e p a r a t i .
Q u a n d o e n t r a m b i i l i q u i d i h a n n o una t e m p e r a t u r a di circa 45°, versare
acqua più soda caustica nell'olio.
M e s c o l a r e c o n un f r u l l a t o r e ad i m m e r s i o n e f i n o a c h e il s a p o n e n o n
r a g g i u n g e la fase d e t t a di "NASTRO".
La consistenza è m o l t o più densa, il c o l o r e più chiaro e r i m a n e in
superficie se si fa c o l a r e il l i q u i d o dall'alto, t r a c c i a n d o dei segni.
7

A q u e s t o p u n t o lo si p u ò versare negli s t a m p i , posso essere di qualsiasi
t i p o p u r c h é n o n di a l l u m i n i o . V a n n o b e n e in silicone, in l e g n o rivestiti di
carta da f o r n o , vecchi c o n t e n i t o r i del latte.
M a n t e n e r e il s a p o n e negli s t a m p i , a v v o l t o da una c o p e r t a , per a l m e n o
24 ore.
Toglierlo dagli s t a m p i ( m e g l i o con i g u a n t i ) , t a g l i a r l o a pezzi e m e t t e r l o a
s t a g i o n a r e per a l m e n o un mese in un luogo, secco e arieggiato e n o n
c o l p i t o dalla luce d i r e t t a del sole.
Questa p r o c e d u r a ci p e r m e t t e di o t t e n e r e un s a p o n e di marsiglia base,
e s c l u s i v a m e n t e c o m p o s t o da olio d'oliva. Esistono i n f i n i t e v a r i a n t i c h e
p r e v e d o n o la m i s c e l a z i o n e di vari oli c o n p r o p r i e t à specifiche e la giusta
q u a n t i t à di soda (adeguata a f f i n c h è avvenga la saponificazione, vedi
sito: h t t p : / / s a p o n e . i l b e l l o . c o m / c o n v e r t i t o r e . p h p ) , p o t e t e sbizzarrirvi
a g g i u n g e n d o al nastro oli essenziali, c o l o r a n t i n a t u r a l i e altri i n g r e d i e n t i
p a r t i c o l a r i s e c o n d o il v o s t r o g u s t o e la vostra fantasia!

APPROFONDIMENTI
ACIDO CITRICO
L'acido c i t r i c o è un acido d e b o l e c o n t e n u t o negli a g r u m i .
E' a n c h e un a d d i t i v o a l i m e n t a r e , n o r m a l m e n t e i n d i c a t o c o m e E330, c h e
p o t e t e t r o v a r e i n m o l t i s s i m i p r o d o t t i (anche bio) c o m e c o r r e t t o r e d i
acidità, per e s e m p i o nelle passate di p o m o d o r o , m a r m e l l a t e , succhi di
frutta.
E' s o t t o f o r m a di sale, i n o d o r e e s o l u b i l e in acqua.
Può s o s t i t u i r e e g r e g i a m e n t e ed e f f i c a c e m e n t e alcuni p r o d o t t i t r a d i z i o nali, c h e spesso c o n t e n g o n o sostanze i n q u i n a n t i per l ' a m b i e n t e e a n c h e
p e r i c o l o s e per gli esseri u m a n i c o m e : ANTICALCARE, BRILLANTANTE,
A M M O R B I D E N T E , BALSAMO CAPELLI, TONICO VISO, DEODORANTE,
DISGORGATORE.
Ecco c o m e usarlo, basandosi su alcuni preziosi s u g g e r i m e n t i di Fabrizio
Zago, c h i m i c o i n d u s t r i a l e , c o n s u l e n t e Ecolabel e i d e a t o r e del Biodizionario, ( u n o s t r u m e n t o i n d i s p e n s a b i l e e c o m p l e t a m e n t e g r a t u i t o per
d e t e r m i n a r e la p e r i c o l o s i t à / b i o d e g r a d a b i l i t à di una sostanza).
Anticalcare
L'acido citrico è o t t i m o per t o g l i e r e il calcare da lavandini, p e n t o l e ,
superfici di acciaio, bicchieri e b r o c c h e per l'acqua. Q u e s t o anticalcare
n a t u r a l e n o n ha o d o r e , n o n lascia residui e n o n brucia sulle m a n i .
8

Le differenze sostanziali con i p r o d o t t i tradizionali sono la sua e c o c o m patibilità e il t e m p o di c o n t a t t o , c h e d e v e essere un p o ' più lungo.
Ma ha l ' e n o r m e v a n t a g g i o c h e se a n c h e ci d i m e n t i c a s s i m o di pulire il
lavello su cui ho spruzzato acido c i t r i c o e un b i m b o lo toccasse è c o m e
se toccasse succo di l i m o n e !
Basterà p r e p a r a r e u n a soluzione di acido citrico e acqua distillata,
spruzzarla sulla s u p e r f i c i e o o g g e t t o da t r a t t a r e e a s p e t t a r e c h e reagisca
c o n il calcare, s c i o g l i e n d o l o .
Dove l'acqua è m o l t o "dura", servirà una soluzione al 20% (200 gr di
acido citrico a n i d r o in 8 0 0 g di a c q u a , per avere un t o t a l e di 1 l i t r i = 1 kg
di soluzione). Ma c o n a c q u e m e n o d u r e si possono p r e p a r a r e anche
soluzioni al 10 - 15% . O v v i a m e n t e n o n usare sul m a r m o , che essendo
calcare si r o v i n e r e b b e .
Visto che a n c h e l'aceto p o t r e b b e svolgere le stesse f u n z i o n i , p e r c h é è
me g l i o lasciarlo p e r l'insalata? Perché da studi di b i o d e g r a d a b i l i t à risulta
c h e è m o l t o m e g l i o usare il citrico p i u t t o s t o c h e l'aceto: infatti l'acido
a c e t i c o a parità di c o n c e n t r a z i o n e è 53 v o l t e più i n q u i n a n t e del citrico.
I n o l t r e , in un l i t r o di a c e t o c'è solo il 6% di acido acetico, q u i n d i avere la
stessa efficacia a n t i c a l c a r e c o m p o r t e r e b b e anche un uso s u p e r i o r e di
a c e t o e c o n s e g u e n t e eccessivo s m a l t i m e n t o di b o t t i g l i e di v e t r o !
L' a c e t o è a n c h e p i ù aggressivo v e r s o le superfici m e t a l l i c h e , p u ò p o r t a r e
in soluzione il nikel c o n t e n u t o per e s e m p i o nell'acciaio del lavello e
q u i n d i p o t r e b b e c a u s a r e delle i r r i t a z i o n i o d e r m a t i t i .
Brillantante
II b r i l l a n t a n t e c h e a c q u i s t i a m o per la lavastoviglie n o n è un
d e t e r g e n t e ma un a d d i t i v o . Ha lo s c o p o di r e n d e r e più brillanti le stoviglie, c h e a l t r i m e n t i r i m a r r e b b e r o più o p a c h e d u r a n t e l'asciugatura. Per
assolvere a questa f u n z i o n e " e s t e t i c a " ha lo svantaggio di resistere al
risciacquo e r i m a n e r e attaccato agli oggetti: ad o g n i pasto q u i n d i ne
v i e n e ingerita u n a piccola q u a n t i t à i n s i e m e al cibo. Per n o n c o r r e r e
rischi si p u ò t r a n q u i l l a m e n t e e v i t a r e l'uso d i q u e s t o p r o d o t t o o p p u r e
s o s t i t u i r l o con la s o l u z i o n e " c o m m e s t i b i l e " di acido citrico al 20%.
Basta r i e m p i r e la v a s c h e t t a del b r i l l a n t a n t e c o n la soluzione di acido
c i t r i c o e girare la m a n o p o l i n a del dosaggio al massimo.
L'utilizzo del b r i l l a n t a n t e n o n è o b b l i g a t o r i o c o m e ci v o r r e b b e r o far
c r e d e r e la p u b b l i c i t à e i p r o d u t t o r i di lavastoviglie, p e r c h é l'azione
anticalcare n o n v i e n e e f f e t t u a t a dal b r i l l a n t a n t e m a d a l l ' a d d o l c i t o r e della
lavastoviglie c h e necessita p e r i o d i c a m e n t e il r e i n t e g r o del sale (questo
si c h e è OBBLIGATORIO s o p r a t t u t t o c o n a c q u e d u r e ! ) .
Nella lavastoviglie c ' è un f i l t r o a s c a m b i o ionico che serve a r i d u r r e la d u rezza dell'acqua e f a v o r i r e così il lavaggio delle stoviglie. Con il passaggio
dell'acqua, le r e s i n e saranno p i e n e z e p p e di calcio e di magnesio. Occorre utilizzare il sale ( c l o r u r o di s o d i o ) , p r o p r i o per fare lo s c a m b i o ionico

tra c a l c i o / m a g n e s i o e sodio e r i g e n e r a r e l ' a d d o l c i t o r e .
A q u e s t o p r o p o s i t o è c o n s i g l i a t o utilizzare sale i p e r p u r o ( c o m e il salgemma, o q u e l l o o t t e n u t o per b o l l i t u r a o q u e l l o a p p o s i t o per lavastoviglie)
per g a r a n t i r e una m a g g i o r v i t a a l l ' e l e t t r o d o m e s t i c o , s o p r a t t u t t o i n zone
di acqua d u r a . Il sale m a r i n o ( q u e l l o da cucina) p u ò c o n t e n e r e , o l t r e c h e
c l o r u r o di sodio a n c h e piccole i m p u r e z z e di c o n c h i g l i e , sabbia, t e r r a ecc.
Se il f i l t r o riceve sabbia e f r a m m e n t i di c o n c h i g l i e finisce per intasarsi e
n o n svolgere più la sua f u n z i o n e . Le stoviglie p o t r e b b e r o uscire o p a c h e
ed i bicchieri color latte.
Ammorbidente
Si p u ò s o s t i t u i r e l ' a m m o r b i d e n t e t r a d i z i o n a l e p r o f u m a t o c o n una la
soluzione di acido citrico al 20% i n o d o r e .
In realtà l'acido citrico n o n a m m o r b i d i s c e le f i b r e dei p a n n i , ma
neutralizza l'alcalinità del lavaggio causata dal detersivo.
Il d e t e r s i v o lascia i p a n n i a pH alcalino, n o n il m a s s i m o p e r la nostra
pelle...
Il d e t e r s i v o in p o l v e r e lascia un pH 9 circa, q u e l l o l i q u i d o è pressoché a
pH n e u t r o . Q u i n d i , l'aggiunta di acido c i t r i c o avvicina il pH a q u e l l o della
pelle (pH 5,5 circa).
Un'altra f u n z i o n e da n o n s o t t o v a l u t a r e di questa pratica è c h e allunga la
vita della lavatrice grazie alla f u n z i o n e anticalcare dell'acido citrico.
Infine l'acidità fissa i colori, q u i n d i è ok a n c h e per i lavaggio dei colorati.
P o t r e b b e essere a n c h e di a i u t o a chi ha p r o b l e m i di d e r m a t i t e , pelle
sensibile o nel lavaggio dei v e s t i t i n i dei n e o n a t i . In q u e s t i casi si sconsiglia l'uso d e l l ' a m m o r b i d e n t e t r a d i z i o n a l e poiché, u s a n d o l o a l l ' u l t i m o
risciacquo, o l t r e al p r o f u m o lascerà sugli i n d u m e n t i a n c h e le altre
sostanze c h i m i c h e c h e c o n t i e n e .
Disgorgotore lavandini Tutti c o n o s c o n o la f a m o s a " b o t t i g l i a rossa" per
liberare gli scarichi, p i u t t o s t o p e r i c o l o s e t t a d a t o c h e c o n t i e n e acido
solforico...
Si p u ò usare un m e t o d o m o l t o più ecologico e i n n o c u o , a n c h e se
certamente meno "potente".
Fare e n t r a r e nel b u c o del l a v a n d i n o un p o ' di b i c a r b o n a t o di sodio
(mezzo bicchiere) e poi aggiungerci la s o l u z i o n e di a c i d o c i t r i c o al 20%
(1 bicchiere).
Le d u e sostanze reagiscono tra loro p e r c h é una è acida e l'altra d e b o l m e n t e alcalina, l'effervescenza c h e si o t t i e n e (si v e d e e si s e n t e f i n o nei
t u b i ) c o m p o r t a u n ' a z i o n e meccanica c h e mobilizza lo s p o r c o e libera lo
scarico.

BICARBONATO DI SODIO
L'idrogeno c a r b o n a t o d i sodio ( N a H C 0 3 ) , d e t t o c o m u n e m e n t e b i c a r b o nato, è un sale e s t r e m a m e n t e s o l u b i l e in acqua (96 g/l). E' un a d d i t i v o
a l i m e n t a r e (E500) utilizzato c o m e a n t i a c i d o d e l l o s t o m a c o , per p r e p a r a re lieviti "chimici", per r e n d e r e m e n o igroscopico il sale da cucina.
Ha il g r a n d e v a n t a g g i o di essere e c o n o m i c o e f a c i l m e n t e r e p e r i b i l e (nei
r e p a r t i a l i m e n t a r i di t u t t i i s u p e r m e r c a t i ) .
E' ottimo come deodorante, dentifricio e collutorio, detergente intimo,
collirio.
E per le pulizie? A p a r t e per creare il c i t r a t o di sodio n o n serve a un bel
n i e n t e p e r c h é a g g i u n g e n d o b i c a r b o n a t o di sodio all'acqua, la soluzione
che si o t t i e n e è n e u t r a / d e b o l m e n t e alcalina (ph poco s u p e r i o r e a 7),
quindi:
- Non igienizza: preserva da i b a t t e r i solo se in soluzione satura, per
e f f e t t o della sua salinità (es. Salamoia). Per igienizzare p u ò essere
utilizzata l'acqua ossigenata o il p e r c a r b o n a t o .
- Non sgrassa: per sgrassare ci v o g l i o n o t e n s i o a t t i v i e a m b i e n t e alcalino.
- Non elimina il calcare: il calcare ( c a r b o n a t o di calcio) v i e n e sciolto in
a m b i e n t e acido, m e n t r e il b i c a r b o n a t o serve p r o p r i o per neutralizzare
l'acidità d e l l o s t o m a c o p e r c h é è una base d e b o l e ! Per t o g l i e r e il calcare
ci v u o l e l'acido citrico.
- Non ha nessuna capacita' ammorbidente
nel lavaggio.
PERCARBONATO DI SODIO
Un'altra sostanza ossidante, c o n basso i m p a t t o a m b i e n t a l e ma forse
m e n o f a m o s a è il p e r c a r b o n a t o di sodio. Ha le stesse p r o p r i e t à dell'acqua ossigenata ma essendo in polvere richiede t e m p e r a t u r e più elevate
per d e c o m p o r s i . In pratica è c a r b o n a t o di sodio su cui v i e n e fatta cristallizzare una m o l e c o l a di acqua ossigenata, q u a n d o si scioglie in acqua
libera a p p u n t o acqua ossigenata e c a r b o n a t o di sodio.
Per liberare l'ossigeno c h e igienizza bisogna però s u p e r a r e i 40°C. Se
a l l ' i n t e r n o della p o l v e r e n o n c'è il TAED, (Tetra Acetyl Ethylene Diamine: l'attivatore di p e r c a r b o n a t o ) , ci v o g l i o n o a d d i r i t t u r a t e m p e r a t u r e più
alte ( o l t r e i 50°C). Q u i n d i , lavando a basse t e m p e r a t u r e n o n si attiva,
n o n si d e c o m p o n e e finisce c o n essere sprecato, i n q u i n a n d o i n u t i l m e n te. C o m e l'acqua ossigenata è un o t t i m o r i m e d i o c o m e p r e t r a t t a n t e
delle m a c c h i e ossidabili, ma n o n posso farci uno s p r u z z i n o p r o n t o
all'uso. E' invece possibile fare una p a p p e t t a di p e r c a r b o n a t o sciolto in
poca acqua, si sfrega sulla macchia e s u b i t o in lavatrice (se si secca n o n
f u n z i o n a p i ù ! ) . Sbianca m o l t o e a t t e n z i o n e che p o t r e b b e d e c o l o r a r e i
delicati ( m a c h e s o l i t a m e n t e n o n laverete a d alte t e m p e r a t u r e . . . ) .

Attenzione:
- a differenza dell'acqua ossigenata, n o n va m i s c h i a t o all'acido citrico, lo
d i s t r u g g e r e b b e in p o c h i s e c o n d i !
SAPONE
Il s a p o n e è un sale sodico (saponetta) o potassico (liquido) degli acidi
grassi vegetali o a n i m a l i . Il s u o pH è alcalino i n t o r n o a 9 - 1 0 . Si o t t i e n e
dalla reazione (saponificazione) tra grassi o oli (esteri) e una base f o r t e
c o m e idrossido di sodio e potassio a 170°C. Il p r o d o t t o è il s a p o n e (sale)
e g l i c e r o l o (alcool). A n t i c a m e n t e veniva f a t t o c o n c e n e r e di l e g n o (alcalina) e grassi animali. In pratica è una reazione t r a acido d e b o l e e base
f o r t e c h e darà il sale. I saponi s o n o t u t t i t e n s i o a t t i v i ANIONICI. Il l o r o
n o m e in inci si r i c o n o s c e dalla parola s o d i u m o p o t a s s i u m e dalla desinenza " a t e " che segue il n o m e del g r a s s o / o l i o da cui p r o v i e n e :
da grasso a n i m a l e (suino o b o v i n o ) = s o d i u m t a l l o w a t e ;
da o l i o di p a l m a = s o d i u m p a l m a t e ;
da olio di cocco = s o d i u m c o c o a t e ;
da o l i o di oliva = s o d i u m olivate (la vera s a p o n e t t a di marsiglia); potass i u m o l i v a t e (vero marsiglia liquido).
I saponi sodici o potassici f o r m a n o la " s c h i u m a " p e r c h é sciogliendosi in
acqua ne abbassano la t e n s i o n e superficiale. Però, con a c q u e m o l t o
d u r e , o v v e r o c h e c o n t e n g o n o q u a n t i t à sensibili di ioni Ca+ e M g + , si
f o r m a n o dei saponi di calcio e m a g n e s i o INSOLUBILI in a c q u a , c h e n o n
h a n n o più il p o t e r e d e t e r g e n t e e la schiuma. O c c o r r e q u i n d i a d d o l c i r e
l'acqua per m i g l i o r a r e il lavaggio a g g i u n g e n d o un s e q u e s t r a n t e al cos m e t i c o . Il s e q u e s t r a n t e serve per bloccare i m e t a l l i (in p a r t i c o l a r e Ca e
M g ) per avere più s c h i u m a e m i n o r e variazione del c o l o r e e del p r o f u m o , i m p e d e n d o c i o è c h e il s a p o n e irrancidisca; i n f a t t i nella s a p o n e t t a
n o n s e r v i r e b b e r o i c o n s e r v a n t i , p e r c h é essendo un s o l i d o l'acqua è
t a l m e n t e poca da n o n essere c o m p a t i b i l e c o n la crescita batterica.
II s a p o n e marsiglia è o t t i m o c o m e : d e t e r g e n t e i n t i m o c o n t r o le infezioni
di " c a n d i d a " , in v i r t ù della sua alcalinità; s c h i u m a da barba, l'alcalinità
t i p i c a di un s a p o n e r i d u c e la consistenza del pelo c h e q u i n d i v i e n e
t a g l i a t o m e g l i o e più f a c i l m e n t e ; a n t i s c h i u m a dei d e t e r s i v i per lavatrice.
No al s a p o n e sui capelli: l'alcalinità del s a p o n e a p r e i capelli c h e si
r o v i n a n o , d i v e n t a n d o s t o p p o s i e fragili. No solo s a p o n e per lavare i
p a n n i : li ingrigisce! Perché f o r m a sali insolubili che si d e p o s i t a n o sui
t e s s u t i . I n o l t r e , i residui c h e dovessero r i m a n e r e , i r r a n c i d i s c o n o e
puzzano.

Cosa si i n t e n d e per durezza dell'acqua? La presenza degli ioni della
durezza (calcio e m a g n e s i o ) nell'acqua utilizzata, influenza in m a n i e r a
d e t e r m i n a n t e i risultati del lavaggio. Infatti l'azione d e t e r g e n t e di qualsiasi t e n s i o a t t i v o , i n g r e d i e n t e di base dei detersivi, v i e n e f o r t e m e n t e
d i m i n u i t a dalla presenza degli ioni calcio e m a g n e s i o , in q u a n t o la sua
solubilità e q u i n d i la sua efficacia v e n g o n o d e c i s a m e n t e d i m i n u i t e .
Un b u o n lavaggio di qualsiasi t i p o , di t e s s u t o o s u p e r f i c i e p u ò essere
o t t e n u t o solo se la q u a n t i t à degli ioni calcio e m a g n e s i o in soluzione è
r i d o t t a a livelli m o l t o bassi.
Per o t t e n e r e q u e s t o r i s u l t a t o i p r o d o t t i d e t e r g e n t i c o n t e n g o n o nella loro
f o r m u l a z i o n e degli i n g r e d i e n t i che s o n o in g r a d o di bloccare l'azione
negativa dei c o m p o n e n t i della durezza dell'acqua, c o m e il c a r b o n a t o di
sodio.
Più alta è la durezza dell'acqua, m a g g i o r e è la q u a n t i t à di questi ingred i e n t i (e q u i n d i di detersivo) c h e deve essere dosata per o t t e n e r e
risultati di lavaggio accettabili dal p u n t o di vista della pulizia e dell'igiene; q u i n d i u n ' a c q u a a bassa durezza (cosiddetta dolce) r i c h i e d e un
dosaggio più basso del detersivo.
Per c o n o s c e r e la durezza dell'acqua del v o s t r o c o m u n e p o t e t e consultare il sito i n t e r n e t di Asso Casa:
http://assocasa.federchimica.it/DUREZZAACQUA.aspx

Le r i c e t t e e i c o n s i g l i c o n t e n u t i in q u e s t a d i s p e n s a s o n o f r u t t o d e l l a m i a
esperienza, di ricerche, l e t t u r e di libri e materiali w e b . Un r i n g r a z i a m e n t o
s p e c i a l e a " M a m m a c h i m i c a " e a Fabrizio Zago p e r le l o r o " d r i t t e s c i e n t i f i c h e " c h e h a n n o d a t o f o r m a a i m i e i t e n t a t i v i c r e a t i v i d i pulizia a l n a t u r a l e .
C o n d i v i d o c o n c h i legge, senza la p r e t e s a di s a p e r e o d i r e t u t t o , c o n il
d e s i d e r i o c h e c i a s c u n a n o n s m e t t a m a i d i c e r c a r e e m e t t ere i n p r a t i c a
l e p r o c e d u r e p e r v i v e r e felici e in a r m o n i a c o n la N a t u r a .

Potete trovare me e tutti gli ingredienti
per i vostri detergenti
presso la parafarmacia-erboristeria
L' Armonia
di Tombelle
Via Sile 25, tel. 049 87 92 741, info@larmonia.org.

fatti in casa
di Saonara,


Documenti correlati


Documento PDF calendario del cambiamento 2013
Documento PDF autoproduzione di detersivi eco compatibili
Documento PDF salutiamoci giugno tofu
Documento PDF manualetto detergenza
Documento PDF fanzina 1
Documento PDF sentenzacdc 25 05 2015 30


Parole chiave correlate