File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Affari d' oro (e d argento).pdf


Anteprima del file PDF affari-d-oro-e-d-argento.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Anteprima testo


Numero 80 - 5 ottobre 2010

Per ricevere ogni 15 giorni l’Etf News direttamente nella tua casella di posta

Affari d’oro
(e d’argento)

A

rchiviato un mese di settembre scoppiettante, il migliore degli ultimi 70 anni per Wall Street, l’ultimo
trimestre dell’anno si è aperto con ancora la prevalenza dell’ottimismo nonostante le contrastanti indi-

cazioni che continuano ad arrivare dall’economia reale. Il rallentamento economico continua a preoccupare le autorità: in
attesa delle mosse della Federal Reserve, che potrebbe varare
il QE2 già nella prossima riunione del Fomc a novembre, il
Giappone si è già mosso in quella direzione stanziando nuova
liquidità per circa 60 miliardi di dollari per l’acquisto di titoli di Stato e altri assets. Incertezza sulle prospettive future che
alimenta la corsa dell’oro. Il metallo giallo ha toccato nelle
ultime giornate nuove vette superando i 1.330 dollari l’oncia.
Tra speculazione e trend di lungo periodo, le attese sono di
ulteriori rialzi. Andando però ad analizzare le performance
delle principali commodity si scopre che un altro metallo
prezioso, l’argento, sta facendo meglio con un rialzo del 14%
a settembre (+29% da inizio anno), dimostrando di essere
una valida alternativa d’investimento. Per investire sulle
singole commodity, a ottobre hanno fatto il loro debutto sul
segmento ETC del mercato EtfPlus quattro Lyxor ETN che
permettono di prendere posizione al rialzo o al ribasso su oro
e petrolio. La loro peculiarità, rispetto agli ETC, è di essere
garantiti da un collaterale che gode di rating Tripla A.
Tema caldo di ottobre è anche il Brasile che alla fine del mese
eleggerà il suo nuovo presidente. Intanto la Borsa carioca si è
riportata a un passo dai massimi storici guadagnando oltre il
20% dai minimi di maggio.

clicca qui