File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



circ41 pdf.pdf


Anteprima del file PDF circ41-pdf.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Anteprima testo


4

b) le condizioni che devono sussistere per poter usufruire del beneficio della
nuova rateazione (ambito oggettivo).

1.1 Ambito soggettivo
Possono essere riammessi in rateazione i contribuenti che:
-

hanno definito le somme dovute mediante adesione all’accertamento ai
sensi dell’art. 7 del d.lgs. n. 218 del 1997, al processo verbale di
constatazione ai sensi dell’art. 5-bis del citato decreto legislativo2 oppure
all’invito a comparire ai sensi dell’art. 5, comma 1-bis3, del medesimo
decreto, oppure hanno prestato acquiescenza all’accertamento ai sensi
dell’art. 15 del medesimo decreto;

-

hanno optato per il pagamento in forma rateale;

-

sono decaduti dal piano di rateazione in quanto, dopo aver effettuato il
versamento della prima rata, non hanno rispettato le successive scadenze
del relativo piano di ammortamento. In particolare, la decadenza si è
verificata a causa del mancato versamento di una rata (diversa dalla
prima) entro il termine di pagamento della rata successiva.

Tale beneficio è circoscritto agli istituti di cui al d.lgs. n. 218 del 1997 sopra
indicati (adesione all’avviso di accertamento, al processo verbale di
constatazione e all’invito a comparire nonché acquiescenza all’avviso di
accertamento) e non anche agli altri istituti deflattivi del contenzioso di cui al
d.lgs. 31 dicembre 1992 , n. 546 (conciliazione e accordi di mediazione).

2

Articolo soppresso dal 1 gennaio 2015 dall’art. 1 della Legge del 23 dicembre 2014, n. 190. Tuttavia, ai
sensi dell’art. 1, comma 638, della medesima legge, le disposizioni di cui all’art. 5-bis del d.lgs. n. 218
del 1997 continuano ad applicarsi ai processi verbali di constatazione consegnati entro il 31 dicembre
2015.
3
Comma abrogato dal 1 gennaio 2015 dall’art. 1 della Legge del 23 dicembre 2014, n. 190. Tuttavia, ai
sensi dell’art.1, comma 638, della medesima legge, le disposizioni di cui all’art. 5, commi da 1-bis a 1quinquies, del d.lgs. n. 218 del 1997 continuano ad applicarsi agli inviti al contraddittorio notificati
entro il 31 dicembre 2015.