File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



La Sveglia Ottobre 2016 .pdf



Nome del file originale: La Sveglia Ottobre 2016.pdf
Autore: user

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Office Publisher 2007, ed è stato inviato su file-pdf.it il 04/10/2016 alle 00:44, dall'indirizzo IP 5.170.x.x. La pagina di download del file è stata vista 708 volte.
Dimensione del file: 3.5 MB (4 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


MENSILE EDITO DALL’ASSOCIAZIONE ONLUS “VIVI IL TUO QUARTIERE COLLE DELL’ORSO” - ANNO X - NUMERO 8 - OTTOBRE 2016

DISTRIBUZIONE GRATUITA
Direttore Responsabile: Rossella Menotti

Registrazione al Tribunale di Campobasso n. 3 del 3-3-2007

Cari amici,
da qualche giorno notiamo un interessamento alle diverse attività ricreative che si svolgono presso la nostra sede. Per me che dirigo questa
barca da tanti anni tutto ciò è motivo di grande soddisfazione. Dopo
tanti appelli e inviti rivolti a voi amici di quartiere, finalmente sembra
che qualcosa si stia muovendo.
Sarebbe un vero peccato, dopo tanti anni di sacrifici, vedere questo luogo abbandonato - com’era in origine, prima che nascesse la nostra associazione.
Le piante che abbiamo messo a dimora nell’Orto di ENA, curato con
tanto amore dall’amico Peppino, stanno dando i primi frutti, orgoglio
per la nostra associazione che ha organizzato il tutto.
Speriamo che la prossima primavera si possa alimentare la presenza di
animali da cortile e programmare le visite guidate per le scuole; così
com’è avvenuto in quest’anno, in cui abbiamo avuto una notevole presenza di visite.
Vi saluto e do appuntamento al prossimo mese per tenervi aggiornati
sulle attività e sulla vita sociale del centro.
Un saluto e un abbraccio

Il Presidente
Salvatore Molinaro

Il concerto è volto a
raccogliere fondi
da destinare alle
popolazioni di Amatrice
e dintorni, colpite dal
terremoto

2

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Ottobre 2016

Dal latino scabere (grattare), la scabbia è un’infezione della pelle causata
da un acaro. Colpisce più frequentemente in inverno per la tendenza
dell’uomo, a soggiornare in luoghi
chiusi e sovraffollati. Lo scarso livello
igienico, la promiscuità e i viaggi internazionali ne favoriscono la diffusione. L’acaro, invisibile ad occhio
nudo, è un parassita obbligato, cioè
non è in grado i sopravvivere a lungo
lontano dalla pelle dell’uomo (circa
36 ore, al massimo). Le femmine dopo l’accoppiamento scavano gallerie
sulla pelle dove depositano le uova
che, schiudendosi dopo 3-4 giorni
liberano le larve, queste, a loro volta,
scavano dei cunicoli e giungono allo

stato adulto dopo 10-13 giorni. I sintomo più frequente è il forte prurito,
causato dagli acari e dai loro prodotti
(es. saliva, escrementi) che può peggiorare di notte o dopo un bagno caldo poiché l’attività dell’acaro aumenta con il caldo. Sulla cute compaiono
arrossamenti, protuberanze, vesciche
che si rompono grattandosi e formando croste, sovrainfezioni batteriche e le tipiche lesioni da grattamento. Le zone del corpo più colpite sono
le mani (soprattutto tra le dita), i piedi, il polso e la zona ascellare. Il contagio avviene con il contatto, anche
sessuale, mentre il rischio di diffusione tramite indumenti è basso. La
scabbia non guarisce spontaneamente
e
la
terapia
consiste
nell’applicazione, per 8-12 ore (da
ripetere dopo una settimana), su tut-

ta la superficie del corpo, di una crema, associata agli antistaminici (per
il prurito) e gli antibiotici in caso di
sovrainfezione batterica. In prevenzione, nel caso si sia venuti in contatto con una persona affetta da scabbia, bisognerà applicare la crema,
dopo un bagno o una doccia, sostituire la biancheria (asciugamani, lenzuola etc) dopo l’applicazione della crema, lavare la biancheria in lavatrice a
temperatura superiore ai 60°, chiudere in un sacco impermeabile ciò
che non può essere lavato, per almeno 48 ore e poi esporlo all’aria poiché
l’acaro non sopravvive a lungo lontano dall’uomo.

Dott.ssa Antonella Giordano
“Unità Operativa
di Emergenza Territoriale “

Ingredienti: 1 branzino di 1.5 Kg, 5 patate grandi, funghi champignon,
farina 00, olio extravergine di oliva, sale e pepe qb, 1 spicchio d’aglio
Procedimento: far bollire le patate in acqua bollente, sbucciarle, tagliarle a
tocchetti. Lasciare i funghi in ammollo, eliminare l’acqua e i residui di terra.
Prendere una padella aggiungendo un goccio di olio, lo spicchio d’aglio e far
saltare le verdure. Mentre cuociono, sfilettare il branzino, passarlo nella farina e metterlo in olio caldo, in modo da farlo risultare croccante fuori e morbido dentro. A questo punto, salare e pepare le verdure, eliminare lo spicchio
d’aglio e adagiarle su un piatto di portata. Porre il branzino precedentemente
cotto e dorato sulle verdure. Spolverare di prezzemolo prima di servire.

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Ottobre 2016

3

Ines, una bella donna australiana, dopo la morte dei suoi genitori adottivi, decide di andare in una piccola isola del NORD
della Nuova Zelanda ad Hamilton, dove aveva saputo che viveva la sua madre biologica. Nonostante avesse trascorso una
vita serena con i suoi genitori adottivi, aveva deciso di cercare la sua madre naturale solo per chiederle perché l’avesse abbandonata dalla nascita. Questo ormai era diventato il suo scopo di vita; eppure lei aveva un lavoro che la gratificava: era
insegnante di musica a Pert in Australia. Non aveva né compagni, né fidanzato, né marito, non riusciva ad avere rapporti
duraturi con gli uomini; aveva così chiesto un periodo di ferie per andare in Nuova Zelanda. Giunge in una piccola località nei
pressi di Hamilton e trova una piccola pensione vicino al mare: il posto è bellissimo. Inizia domandando agli abitanti, nei bar
o nei negozi, finché una mattina, in una scuola, incontra Carmen, una signora molto cordiale che insegna italiano e storia e
che le offre amicizia e ospitalità nella sua casa. Ines accetta e la sera va a cena da Carmen. Si trova molto bene nella sua famiglia, anche con l’adolescente Sara, molto simpatica, ma un po’ ribelle e sempre in conflitto con la madre. Informa Carmen
che è venuta lì dall’Australia per motivi personali. Continua le ricerche e si reca all’ospedale del luogo e chiede se nel loro
archivio c’è il documento che certifica la nascita di una bambina il 28 ottobre del 1972 e che è stata adottata due giorni dopo
il parto da una giovane donna, ma un’infermiera le dice che non possono darle nessuna informazione a riguardo, per rispetto della privacy. Ines se ne va un po’ delusa, ma nel corridoio incontra un medico, George, che quando la vede viene subito
attratto dalla sua bellezza. Si presentano e lui, avendo scoperto che cerca qualcosa di molto importante, la invita a cena a
casa del fratello, promettendole di aiutarla. Quando la sera arrivano a casa del fratello, Ines scopre che il dottore è il cognato
di Carmen. Son tutti felici di questa casualità e George e Ines, dopo cena, escono per una passeggiata, così la giovane gli racconta tutta la sua storia. Dopo alcuni giorni di peripezie, Ines e George, nel frattempo, si sono innamorati, e con l’aiuto valido dell’uomo, riescono a trovare il certificato di nascita della bimba, nata da una giovane donna minorenne e che è stata
data in adozione e, infine, per mezzo di un parroco, sanno con certezza che la mamma è viva, ed è Carmen. I due rimangono
basiti. George, allora, parla con la cognata e viene a conoscenza della verità: il fratello lo sapeva e Carmen è stata costretta
dai suoi genitori a dare la bimba in adozione perché aveva 14 anni e si sarebbe rovinata la vita di studentessa ricca, anche
perché il padre, anche lui un ragazzo minorenne, non ne voleva saperne. George consiglia a Carmen di spiegare tutto a Inese, sua figlia alla figlia biologica, e all’altra figlia che lei ha adottato, dopo aver saputo che non poteva avere più figli. Quando
Carmen si decide a parlare, una sera, Ines reagisce male perché non accetta l’abbandono, ma quando sa le ragioni di quel
tempo dei genitori della madre, la perdona, mentre l’altra figlia Sara, essendo adolescente, ha una reazione furibonda e se
ne scappa e va presso una zia. Dopo alcuni giorni, trovata dalla madre, torna a casa, ma cresce in lei un odio enorme verso
Ines, perché è sicura che la madre adottiva vorrà più bene alla sua figlia biologica; così una sera, a cena, mentre tutta la famiglia è riunita, fingendo cordialità e disponibilità verso la nuova sorella, di nascosto le mette delle gocce di veleno nel caffè.
La morte è istantanea e confessa subito dopo che è stata lei. Per Carmen è una tragedia. In poco tempo ha perso due figlie.

Ringraziamo il Signore per la bella e certamente fruttuosa
esperienza del ritiro parrocchiale che si è tenuto nei giorni
17 e 18 settembre nel convento di Matrice. Don Francesco,
salesiano, ci ha aiutati a leggere e a comprendere meglio il
cap.12 della lettera ai Romani. E’ stato molto bello stare
insieme e scoprire che siamo pietre vive chiamate ad edificare il corpo di Cristo che è la Chiesa, ciascuno con le proprie capacità. Il cammino è lungo ma siamo in tanti e ci
sosterremo reciprocamente cercando sempre di
“discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito
e perfetto” Rm 12. Dal primo settembre, presso l’ufficio parrocchiale, sono aperte le iscrizioni per i percorsi di preparazione ai seguenti Sacramenti: BATTESIMO - PRIMA COMUNIONE - CRESIMA – MATRIMONIO L’iniziazione Cristiana comprende: la preparazione al sacramento del Battesimo, il Catechismo per la Prima Comunione e il catechismo per la Cresima: - Battesimo: per le date circa i corsi di
preparazione di genitori e padrini e la celebrazione del sa-

cramento è stato redatto un apposito manifesto da consultare attentamente Per la Prima Comunione sono previsti tre
anni di formazione: - Catechismo della 1ª e 2ª elementare
si terrà ogni seconda e quarta domenica del mese dalle
11.00 alle 12.00; - Catechismo I anno (3ª elementare) si
terrà di giovedì e sabato; - Catechismo II anno Prima Confessione (4ª elementare) si terrà di sabato; - Catechismo III
anno Prima Comunione (5ª elementare) si terrà di sabato.
NB: La Celebrazione della Prima Comunione si farà solo in
5ª elementare.
Per la Cresima degli adolescenti sono previsti due anni di
formazione - Cresima Ragazzi I anno (1ª media) incontri
sabato ore 18,00 - Cresima Ragazzi II anno (2ª media) incontri sabato ore 18,00 - Cresima Giovani (dai 18 anni in
poi) incontri il giovedì alle ore 19,00.
NB: Gli incontri di catechismo si terranno di giovedì e sabato.
- La Preparazione al Matrimonio inizierà, il 15 gennaio.

4

Mensile edito dall'Associazione onlus "Vivi il tuo Quartiere Colle dell'Orso" - Ottobre 2016

Gentili associati e non, vi comunichiamo
che il corso il Caribici, per adesso, non
partirà, non avendo ricevuto un sufficiente numero di iscritti. In compenso,
a grande richiesta, abbiamo inserito un
corso di COUNTRY, tenuto sempre dalla
nostra bravissima Marialetizia Maselli

Vi ricordiamo che in associazione
sono attivi i seguenti CORSI:
- GINNASTICA con DANIELA SCHMIDIG
- PILATES e PILATES Anziani
con ALESSIA ALFONSO
- BALLI DI COPPIA, COUNTRY,
GINNASTICA e BALLO (ETÀ 6-14 ANNI)
con MARIALETIZIA MASELLI
- ZUMBA con SILVIA GIORGIO
- BALLI DI GRUPPO e BALLI DI COPPIA
con MARISA ESPOSITO
- DANZA POPOLARE
con FRANCESCA SARA SPALLONE
- TOMBOLO con ANNARITA DI PILLA,
MARIASSUNTA FEDELE e FRANCA
SPALLONE
- CUCINA con MELINA TANNO
- CHITARRA con i docenti della
CROMA ORCHESTRA

I nostri PROGETTI attivi:
LA BOTTEGA DELL'ATTORE
compagnia teatrale
diretta da ROBERTO SACCHETTI

CROMA ORCHESTRA
"Chitarre in crescendo"
orchestra di chitarre
diretta dai M° LUCA DE CESARE
e M° FABIO DE SIMONE

di Emilia Feola
Lo sapete che i
pavimenti risultano
più lucidi se mescolate
all’acqua un po’ di
alcool?
-------------------------------Un angolino di muffa
minaccia le vostre pareti? Infilate i guanti e subito all’opera: pulite la
parte contaminata con
un panno intriso di varechina pura.
La muffa non ricomparirà per mesi e mesi.

Associazione onlus «Vivi il tuo Quartiere Colle dell’Orso»
sede Via Calabria, 3 - 86100 Campobasso - P.IVA: 92052150700 - Tel/Fax 0874 493882 - e-mail: assocolleorso@alice.it
Scrivi alla redazione: redazioneassocolleorso@gmail.com
Grafica e impaginazione a cura di Rossella Menotti - Stampato da CSG Copisteria (Via Campania, 227 - 86100 Campobasso)
finito di stampare il 04 - 10 - 2016


La Sveglia Ottobre 2016.pdf - pagina 1/4
La Sveglia Ottobre 2016.pdf - pagina 2/4
La Sveglia Ottobre 2016.pdf - pagina 3/4
La Sveglia Ottobre 2016.pdf - pagina 4/4

Documenti correlati


Documento PDF la sveglia novembre 2016
Documento PDF renzi alla ruota della fortuna io in fabbrica
Documento PDF bar388hg
Documento PDF la sveglia gennaio 2016
Documento PDF vademecum referendum abrogativo 17 aprile 2016
Documento PDF e stato un sogno o no


Parole chiave correlate