File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ALTRIMENTI FOLDER BREVE DOPPIA PAG.pdf


Anteprima del file PDF altrimenti-folder-breve-doppia-pag.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


Altrimenti: Risorse materiali

 

2

Altrimenti: i nostri servizi 3

Le nostre Risorse sono quei Materiali che vengono impropriamente definiti
“rifiuti”. Gli scarti e i residui delle attività lavorative costituiscono quella grande
“miniera urbana” che la strategia “Europa 2020” ha individuato per realizzare un
processo di estrazione di materiali e risorse altrimenti destinati allo smaltimento
fine a se stesso con tutte le conseguenze ambientali che conosciamo.
Nell’ottica dell’Economia Circolare (i rifiuti di qualcuno diventino le risorse di
qualcun altro) questi Materiali, se opportunamente recuperati possono diventare
Risorse da riutilizzare nel ciclo produttivo dei beni di consumo.

L’ottimizzazione socio-economica della gestione dei
rifiuti, l’attivazione di forme e metodi praticabili di
economia circolare, lo sviluppo di nuova occupazione.
Vantaggi competitivi per la collettività e l’utenza
pubblica e privata.
Altrimenti Risorse Materiali®, grazie al proprio team
di professionisti è in grado di offrire una serie di
servizi e attività quali ad esempio:

Altrimenti: Cosa 2A

 

Ci preoccupiamo che le materie prime/seconde degli scarti delle lavorazioni e
dei “rifiuti speciali non pericolosi” generati nell’ambito delle aziende di piccole e
medie dimensioni vengano adeguatamente valorizzate e rese economicamente
convenienti a beneficio della collettività.
Di conseguenza ideiamo, progettiamo e realizziamo azioni pratiche e attività
concrete per individuare, intercettare e recuperare alcune frazione di materiali in
purezza da destinare al riciclo.

Altrimenti: Come 2B
Attraverso il “sistema a ritiro” con frequenze mirate eseguiamo “mico-raccolte
monomateriali” di “scarti e residui di produzione” (“rifiuti speciali non
pericolosi” quali carta e imballaggi in cartone, plastiche, alluminio e metalli
non ferrosi) generati da “utenze non domestiche” (uffici pubblici e privati,
attività commerciali, terziarie e dei servizi, magazzini, negozi, laboratori,
aziende commerciali, agricole e artigianali con meno di dieci addetti). In questo
modo si intercettano quote rilevanti di materiali con un elevato grado di purezza
merceologica da conferire al sistema del riciclo senza ulteriori separazioni.

Altrimenti: Perchè 2C
Siamo convinti e consapevoli che debba e possa essere promosso e reso attuabile
e praticabile un processo organizzato localmente nei territori su base regionale
rivolto alle “utenze non domestiche” in grado di azzerare i rifiuti (anche
attraverso l’applicazione concreta della Responsabilità Estesa dei Produttori e
dei Distributori per la ri-progettazione di prodotti di consumo ancora oggi non
riciclabili e per la riduzione a monte degli sprechi in particolare di imballaggi e
packaging) e contemporaneamente per promuovere nuova occupazione attraverso
  la creazione di imprese innovative nel settore della “green-circular economy”.

Altrimenti: i vantaggi 2D

Offriamo nuove opportunità di lavoro, anche autonomo, a soggetti fuoriusciti o
che devono ancora entrare nel mercato del lavoro.
I vantaggi sono complessivamente di ordine socio-economico sia per le piccole
e medie imprese in ogni settore di attività, sia per i fornitori di materiali, per
chi opera nel settore del recupero e del riciclo sia per le comunità locali che
incrementano sensibilmente le quote di raccolta differenziata e di materiali
da inviare al riciclo raggiungendo così soglie ed obiettivi elevati in termini di
  risparmio energetico ed economico.

http://altrimentirisorsemateriali.blogspot.it/  

• coinvolgimento degli attori sociali e
istituzionali, della produzione, dei servizi, della
grande distribuzione e delle piccole e medie
imprese (con meno di 10 addetti) per percorsi
partecipativi sugli obiettivi della Legge Reg. ER
16/2015 e strategie conseguenti;
• analisi, studi e ricerche mirate sui dati statistici qualitativi e
quantitativi relativi ai materiali recuperabili dai rifiuti urbani;
• indagini di mercato, consulenze, progettazioni e gestioni per sulle
economie circolari e per pratiche efficienti di riciclo;
• progettazione e gestione di moduli organizzativi finalizzati
all’intercettazione di materiali post-consumo, prima che vengano
conferiti nel circuito dell’indifferenziato, al monitoraggio delle quantità
raccolte e delle materie prime seconde consegnate;
• redazione e realizzazione di progetti finalizzati ad avviare interventi
di gestione per l’ottimizzazione del recupero e del riciclo di materiali
intercettabili dai “rifiuti speciali non pericolosi” (imballaggi in genere)
generati da “utenze non domestiche”;
• realizzazione di micro-raccolte selettive di materiali a “maggior
valore aggiunto” e di micro-aree di conferimento di prossimità anche
tramite la creazione di centri consortili (fra piccole e medie imprese
e amministrazioni comunali) per il deposito temporaneo di materiali
avviabili al riciclo;


attività di informazione, comunicazione e formazione rivolta agli
operatori pubblici e privati;

• gestione di relazioni pubbliche per conto di associazioni d’impresa e
di categorie economiche nei rapporti con enti pubblici e privati con
metodologie off-line e on-line;
• consulenze, svolte anche con il concorso di collaboratori terzi, per
l’analisi, la pianificazione e la gestione di specifiche problematiche
territoriali ambientali ed economiche;
• progettazione e realizzazione di strumenti e sistemi informativi di
supporto ai processi decisionali e gestionali della committenza.

http://altrimentirisorsemateriali.blogspot.it/