File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ALTRIMENTI FOLDER BREVE DOPPIA PAG.pdf


Anteprima del file PDF altrimenti-folder-breve-doppia-pag.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


rappresentazione grafica composizione merceologica RU REGIONE EMILIA-ROMAGNA 2014
Rapportando i dati sulla
produzione dei rifiuti alla
percentuale per le diverse
utenze, si evidenzia,
ad esempio, che nella
provincia di Ravenna le
aziende con meno di
10 addetti, i cui rifiuti
speciali sono stati assimilati
a quelli domestici, nel
2014 hanno prodotto
pro-capite circa 1.600 Kg
di rifiuti indifferenziati
destinati allo smaltimento
nell’inceneritore e in
discarica e, poco più
di 2.000 kg di rifiuti
differenziati, di cui circa
410 Kg di carta, 240 kg
di plastica, circa 36 kg di
metalli e 218,27 kg di altri
differenziati.
Nel 2014, la Regione Emilia-Romagna, ha prodotto quasi 3 milioni di tonnellate di rifiuti urbani.
Di questi, il 58% è stato intercettato dal sistema della raccolta differenziata e il riciclo dei materiali
recuperati è stato del 51%. I rifiuti indefferenziati sono poco più di 1,2 milioni di tonnellate e il 60%
circa della loro composizione potrebbe essere recuperato per dar loro una seconda vita, contribuendo così
alla transizione verso l’economia circolare. I rifiuti speciali sono stati poco più di 8 milioni di tonnellate.

Altrimenti: progetti speciali

6

Il team di Altrimenti Risorse Materiali® è composto da esperti in economia sociale e
tecnologie sostenibili. Da molti anni i componenti del team sono attivi nella tutela
ambientale e aderiscono a varie organizzazioni nazionali ed internazionali fra cui
la Rete Rifiuti Zero (Zero Waste Italy). In natura nulla si crea nulla si distrugge:
l’obiettivo è superare ed eliminare il concetto di rifiuto ri-progettando i prodotti,
gli imballaggi e i sistemi attuali di gestione, trattamento e smaltimento in base la
principio naturale che il rifiuto non esiste.
La congiuntura economica negativa e la
scarsità di materie prime hanno avuto
effetti devastanti sia per l’industria sia
per i consumatori con aumenti dei costi
di produzione e dei prezzi dei beni di
consumo. A tutto ciò si è aggiunto anche
l’aumento del tributo sui rifiuti a fronte
di un inefficiente servizio di raccolta.
Il risultato più evidente di questa
situazione lo si riscontra nelle nostre città
in cui crescono i “vuoti urbani”. Tanti
negozi e capannoni, piccoli e grandi, sfitti
e in disuso, a rappresentare, non più solo
simbolicamente, la profonda crisi del
modello socio-economico prevalente.

http://www.cgiamestre.com/articoli/23286

Alcuni studi condotti in regione hanno indicato che le famiglie producono direttamente circa il 50 - 60%
dei rifiuti urbani mentre l’altro 40-50% viene prodotto dalle attività artigianali, dalle piccole
medie industrie e dal commercio. [PRGR 2016 quadro conosctivo RU RS aggiornato 2013]
Per tutto questo Altrimenti

Risorse Materiali® ha progettato nuovi format praticabili di green job.

OfficinaRicicleria® è un nuovo concetto di “isola ecologica”, un innovativo “centro del riciclo”.

Il progetto di OfficinaRicicleria® ha come finalità il recupero, nei
centri storici e nelle zone produttive, di quei “vuoti urbani” da
restituire alla socialità. Negozi e capannoni chiusi per inattività
da trasformare in tanti, piccoli e diffusi spazi “pubblico-privati” in
cui le piccole e medie imprese conferiscono materiali da destinare
al riciclo; dove i cittadini consegnano beni di consumo obsoleti
che si ripropongono all’uso. Laboratori dove si riparano accessori,
abbigliamento, piccoli elettrodomestici e dove si creano nuovi oggetti d’arte e d’uso. Officine per lo
studio e la ricerca sulla riduzione dei rifiuti e soluzioni per il ri-design di prodotti e materiali finalizzati a
durare nel tempo, per essere più facilmente riciclabili, recuperabili e riutilizzabili in un continuo ciclo.

SOLO I CENTRI di
RACCOLTA permettono
un miglioramento delle
performance gestionali e ambientali complessive:
• consentono di conferire la più ampia varietà di raccolte differenziate di rifiuti avviabili a riciclaggio
e/o corretto smaltimento (migliore efficacia);
• aumentano al massimo la qualità del rifiuto raccolto (punto di controllo puntuale e presidiato) e
quindi si migliorano le perfomance delle successive fasi di trattamento (migliore qualità);
• permettono di ottimizzare tutte le movimentazioni per il trasferimento agli impianti di destinazione
anche delle raccolte effettuate sul territorio specie se con piccoli mezzi (es. porta a porta)
riducendone impatti e costi (migliore efficienza economica e ambientale).

http://altrimentirisorsemateriali.blogspot.it/  

CicloRiciclo® è un sistema di raccolta ecologico, adatto per le zone urbane dei centri storici dove

la mobilità deve essere smart, ecologica, non invadente. Tante “cargo bike”
attrezzate che rivisitano la tradizione del “rigattiere” [dal latino
re-captare (prendere)]. CicloRiciclo® è una modalità
innovativa di micro-raccolte di materiali da destinare
al riciclo dedicate alle attività commerciali, ai servizi
di pubblica utilità e al terziario, localizzate in prevalenza
nelle zone centrali delle nostre città. Raccolte mirate che offrono
soluzioni pratiche sia agli operatori economici sia alla crescente domanda di nuova occupazione.

http://altrimentirisorsemateriali.blogspot.it/