File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Monitor Emilia Romagna settembre 2016.pdf


Anteprima del file PDF monitor-emilia-romagna-settembre-2016.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Anteprima testo


Monitor dei Distretti – Emilia Romagna
Settembre 2016

1. L’evoluzione dell’export dei distretti tradizionali dell’Emilia
Romagna
Grande slancio per l’export dei distretti dell’Emilia Romagna che, dopo un inizio d’anno un po’
spento, ha chiuso il secondo trimestre 2016 con una crescita del 6,6%. L’incremento è
notevolmente superiore sia a quello del totale dei distretti tradizionali italiani (+0,2%), sia al
sistema manifatturiero regionale (+3%). Grazie all’accelerazione del secondo trimestre anche il
dato del primo semestre 2016 è positivo (+3,5%).

Brillante secondo
trimestre per i distretti
dell’Emilia Romagna

Fig. 1 – Evoluzione dell’export dei distretti industriali
(var. % tendenziali): confronto Emilia Romagna-Italia

Fig. 2 – Evoluzione dell’export dei distretti dell’Emilia Romagna
per mercato di sbocco (var. % tendenziali)

Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo su dati Istat

Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo su dati Istat

A trainare la performance regionale dopo cinque trimestri consecutivi negativi sono finalmente i
mercati emergenti (+11,4%) e, in particolare, l’aumento dell’export in Russia, Repubblica Ceca e
Romania.

Slancio sugli emergenti,
ma bene le vendite in
Europa e USA

E’ sempre positivo il trend sui mercati maturi che hanno registrato una crescita delle esportazioni
del 4,4%, trainati dalle buone performance osservate sul mercato tedesco (+7,7%). Le vendite in
Germania sono cresciute per la maggior parte dei distretti, in particolare nel distretto delle
Piastrelle di Sassuolo dove l’export è passato da 111 milioni di euro nel secondo trimestre 2015 ai
125 milioni di euro nel secondo trimestre 2016. Bene anche la Maglieria e abbigliamento di Carpi.
Prosegue inoltre il buon andamento delle vendite in Francia, Stati Uniti, Spagna e Austria, ma
anche in Algeria e Cina.
Tab. 1 - I principali mercati in cui la crescita dell’export è stata più rilevante (in milioni di euro) nel 2° trimestre del 2016 per i
distretti dell’Emilia Romagna
Milioni di euro
Variazione % tendenziale
2° trim. 2015
2° trim. 2016
differenza
2° trim. 2016
1° sem. 2016
Germania
349,5
376,6
27,1
7,7
2,3
Francia
433,4
454,5
21,1
4,9
5,1
Stati Uniti
297,3
316,4
19,1
6,4
10,3
Federazione russa
64,8
79,5
14,7
22,7
-3,3
Repubblica Ceca
26,1
40,4
14,3
54,8
22,8
Spagna
108,5
119,2
10,8
9,9
10,0
Romania
28,4
39,1
10,8
37,9
35,4
Algeria
18,0
27,8
9,8
54,7
20,6
Austria
57,6
67,3
9,8
17,0
11,2
Cina
46,5
55,7
9,2
19,7
-24,1
Polonia
62,4
70,9
8,5
13,7
9,1
Israele
19,8
28,2
8,4
42,2
33,8
Egitto
11,4
19,8
8,4
73,2
22,7
Messico
20,2
26,3
6,0
29,8
5,1
Turchia
55,1
61,1
6,0
10,8
-1,0
Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo su dati Istat

Intesa Sanpaolo – Direzione Studi e Ricerche

3