File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Monitor Emilia Romagna settembre 2016.pdf


Anteprima del file PDF monitor-emilia-romagna-settembre-2016.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Anteprima testo


Monitor dei Distretti – Emilia Romagna
Settembre 2016

Segnali negativi anche per il distretto delle Macchine per l’industria ceramica di Modena e Reggio
Emilia, che nel secondo trimestre registra una perdita delle esportazioni del -16,5% (fonte:
ACIMAC).
Fig. 3 - Evoluzione dell'export dei distretti della Meccanica della regione (var. % tendenziale )

Fonte: elaborazione Intesa Sanpaolo su dati Istat

Chiudono in positivo quasi tutti i distretti dell’Alimentare. In evidenza il distretto Lattiero-caseario
parmense (+16%) grazie alle buone performance conseguite in gran parte di mercati di sbocco e,
in particolare, negli Stati Uniti (+15,1%) e in Germania (+55,1%). Anche il Lattiero caseario di
Reggio Emilia chiude molto positivamente per il secondo trimestre consecutivo (+14,1%), grazie
alle vendite sui mercati francese (+12,4%), inglese (+8,6%) e tedesco (+20%), primi tre mercati di
riferimento del distretto. Nel secondo trimestre 2016 ottima performance anche per l’Ortofrutta
romagnola (+13,8%) grazie all’incremento di vendite in Polonia (+49,9%), Paesi Bassi, Austria e
Danimarca. Crescita del +1,9% per l’export dei Salumi di Parma, grazie al buon andamento di
vendite nei Paesi Bassi (+14,4%) e nel Regno Unito, che compensa il calo registrato in quasi tutti
gli altri mercati.

… e nell’Alimentare

Ritornano in territorio positivo i Salumi del modenese (+1,1%), grazie alle performance positive
osservate in Germania (+4,9%) e Giappone (+20,8%), primo e terzo mercato di sbocco, che
hanno annullato l’effetto negativo degli Stati Uniti. Lo stesso vale per il distretto dell’Alimentare di
Parma (+1,1%) che ha mostrato una dinamica positiva in Francia (+3,9%) e Germania (+3,8%),
primo e secondo mercato di sbocco, e un balzo dell’export verso Hong Kong. Ancora in territorio
negativo il distretto dei Salumi di Reggio Emilia (-56,6%), che soffre su quasi tutti i principali
sbocchi commerciali e in particolare in Francia, con l’eccezione del mercato spagnolo.
Fig. 4 - Evoluzione dell'export dei distretti dell’Alimentare della regione (var. % tendenziale )

Fonte: elaborazione Intesa Sanpaolo su dati Istat

Intesa Sanpaolo – Direzione Studi e Ricerche

5