File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



RISOLUZIONE+ +N+98 E+DEL+27+OTTOBRE+2016.pdf


Anteprima del file PDF risoluzione-n-98-e-del-27-ottobre-2016.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8

Anteprima testo


3

2016 e per tutto l’anno 2016, nel presupposto che nel corso dell’anno “il volume
d’affari derivante dall’attività agricola (esclusa la produzione di energia
fotovoltaica) risulterà - sicuramente - superiore al volume d’affari della produzione
di energia fotovoltaica eccedente i 200 kW”.
Al riguardo ricorda che l’Agenzia, con la circolare 6 luglio 2009, n. 32/E, nel
chiarire il trattamento fiscale relativo alla produzione di energia da fonte
fotovoltaica da parte degli imprenditori agricoli, di cui all’art. 1, comma 423, della
legge n. 266 del 2005, ha precisato che la stessa per essere considerata attività
agricola connessa deve avere “un collegamento con l’attività agricola tipica”.
Pertanto, sulla base delle indicazioni espresse dal Ministero per le politiche agricole
e forestali, è stato sostenuto che si considera in ogni caso connessa all’attività
agricola la produzione di energia fotovoltaica derivante dai primi 200 kW di potenza
nominale complessiva, mentre per la produzione di energia fotovoltaica eccedente i
primi 200 kW di potenza nominale complessiva, è stato chiarito che può essere
considerata connessa all’attività agricola nel caso sussista uno dei seguenti requisiti:
“a) la produzione di energia fotovoltaica derivi da impianti con integrazione
architettonica o da impianti parzialmente integrati, come definiti dall’articolo 2 del
D.M 19 febbraio 2007, realizzati su strutture aziendali esistenti;
b) il volume d’affari derivante dell’attività agricola (esclusa la produzione di
energia fotovoltaica) deve essere superiore al volume d’affari della produzione di
energia fotovoltaica eccedente i 200 kW. Detto volume deve essere calcolato senza
tenere conto degli incentivi erogati per la produzione di energia fotovoltaica;
c) entro il limite di 1 MW per azienda, per ogni 10 kW di potenza installata
eccedente il limite dei 200 kW, l’imprenditore deve dimostrare di detenere almeno 1
ettaro di terreno utilizzato per l’attività agricola”.
Tali criteri di connessione, non sono venuti meno dopo le modifiche
apportate al citato art. 1, c. 423, dall’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, il
quale dispone che “(…) la produzione e la cessione di energia elettrica e calorica da