File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ReZero Arco 3 Interludio II (2 di 2) .pdf



Nome del file originale: ReZero Arco 3 Interludio II (2 di 2).pdf
Autore: Michele Fiorentino

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / LibreOffice 5.2, ed è stato inviato su file-pdf.it il 23/12/2016 alle 13:59, dall'indirizzo IP 82.49.x.x. La pagina di download del file è stata vista 3078 volte.
Dimensione del file: 80 KB (7 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Re:Zero Arco 3 Interludio II [Si Mangia!] (2/2)
Crusch strinse i denti, sopportando il dolore.
Rem teneva gli occhi su ogni movimento dell’uomo.
Lei non ha alcun mezzo di difesa contro i suoi colpi. Al primo accenno di un attacco, l’unica cosa
che potrebbe fare sarebbe saltare via con Crusch.
In un momento di inquietante realizzazione – per qualche ragione Crusch e rem erano tutte sole –
perché nessuno era venuto a prestare aiuto? In questo momento critico, con il loro signore
gravemente ferito, quei cavalieri che non si sono accasciati dalla paura nemmeno di fronte alla
Balena Bianca, perchè[Giovane: Oh, davvero… mangio e mangio ma non è ancora abbastanza! È grazie a questo, che
continuiamo a vivere! Mangiare, masticare, mordere, strappare, scricchiolare, sgranocchiare,
succhiare! BERE GOLOSAMENTE! MANGIARE GOLOSAMENTE! AH-! HO FINITO!]
Tutto ad un tratto, da dietro, è arrivata la stridula, assordante voce di un’adolescente.
Come il primo uomo, la voce del giovane faceva rabbrividire la schiena di Rem. Il suo corpo rigido,
si girò a guardarlo. Il giovane stava fra diverse carrozze vuote, dalla testa ai piedi era ricoperto di
sangue.
I suoi lunghi capelli marrone scuro si stendevano fino in fondo alle ginocchia, era di bassa statura,
circa la stessa altezza di Rem, e forse 2 o 3 anni più giovane – forse non molto più grande dei
bambini al villaggio vicino la dimora.
Sotto i suoi capelli, solo una fine straccio intriso di sangue copriva il suo magro corpo. Ogni
centimetro della sua pelle era rivestita di sangue.
Di sicuro tutto quel sangue non era il suo, Era dei cavalieri giacenti ai suoi piedi.
Mentre Rem e Crusch erano a un punto morto con l’uomo di fronte, i cavalieri avevano tenuto
impegnato il nemico dietro di loro. Alla fine, prima che Rem intuisse lo scontro, era già finita.
[Rem: tu, sei…]
La sua voce era tremante. Rem, con Crusch fra le sue braccia, indietreggiò fino a che entrambi i
nemici non si trovarono nel suo campo visivo. Il sangue che cadeva dalla spalla di Crusch tinse la
strada di rosso. Ora l’aria era diventata fredda, come se deridesse la loro debolezza, la loro paura.
Sentendo la domanda, l’uomo e il giovane si guardarono l’un l’altro.

Come se tutto fosse stato organizzato, annuirono reciprocamente. Poi con lo stesso sorriso
squilibrato di gioia violenta, annunciarono i loro nomi:
[Man: Culto della Strega, Arcivescovo del Peccato “Avidità”, Regulus Corneus!]
[Giovane: Culto della Strega, Arcivescovo del Peccato “Gola”, LEY BATENKAITOS!]
※ ※  ※  ※  ※  ※  ※  ※  ※  ※  ※  ※  ※
[Ley: Quando abbiamo percepito che i nostri animali sono stati uccisi siamo venuti a dare
un’occhiata. Ma poi, AH!- CHE DELIZIOSO RACCOLTO! È buono, piuttosto buono, molto buono, è
grande, è magnifico, è eccezionale, è mozzafiato, è notevole! È SPETTACOLARE! Passione! Amore!
Odio! Cavalleria! Oh GIOIA! E DOLORE! È questo, è questo! CHE VALE LA PENA MANGIARE!]
Culto della Strega – e Arcivescovi del Peccato.
Quando quelle parole raggiunsero le orecchie di Rem, rimase congelata sul posto.
Con un’espressione euforica il giovane calpestava il terreno mentre ululava strani rumori.
Roteando, come se stesse danzando, le sue braccia indicavano i cavalieri caduti, e poi li guardò con
quel che sembrava travolgente passione.
[Ley: Che MERAVIGLIA! Venire a nutrirsi personalmente. È stato davvero difficile trovare persone
con spina dorsale al giorno d’oggi. Ma ora, sto riscoprendo la A LUNGO PERDUTA GRATIFICAZIONE
della mia fame!]
[Regulus: È questo che non capisco di te, batenkaitos, la tua fame non è vera fame, e quello che
viene riempito non sei nemmeno tu. Perché non puoi essere soddisfatto per solo quel che sei? Noi
possediamo veramente solo quel che abbiamo nelle nostre due mani e che possiamo caricare con
le nostre proprie due braccia. Se lo realizzi, sarai in grado di controllare i tuoi desideri, no?]
[Ley: Non ho bisogno di ricevere la predica da un vecchio, non mi piace essere predicato. Non
disaccordo con quel che hai detto, ma non mi interessa neanche. A essere onesti, finché non
muoio di fame – NON MI IMPORTA DAVVERO RIGUARDO IL RESTO!]
“Gola” Batenkaitos discese in una squilibrata risata, e “Avidità” Regulus alzò le spalle
disinteressatamente.
Due Arcivescovi del Peccato apparvero nello stesso posto nello stesso momento, Rem sprofondò
nel pensiero.
In termini di forza, sconfiggere quei due è impossibile.
Anche se l’emorragia di Crusch era stata fermata, lei è ancora in condizioni critiche. Sia che i
cavalieri fossero morti o in coma, non sono più in grado di combattere.

Per curare Crusch, Rem ha già sovra-sfruttato il suo mana, però se si trasformasse nella modalità
demone sarebbe capace di assorbire il mana dall’atmosfera e mettere su una battaglia. Ma contro
quei due, la vittoria è inconcepibile.
Da una parte c’è l’attacco e la difesa perfetti di “Avidità”. Conosciuto per essere in grado di
catturare una città con una sola mano, è impossibile misurare la piena estensione del suo potere.
Dall’altra parte, “Gola” non è meno formidabile. Anche se le sue abilità sono ancora sconosciute, è
riuscito a spazzare via un intero esercito da battaglia in pochi secondi. Non era importante cosa,
Rem non poteva vedere una vittoria che la stesse aspettando in un futuro vicino.
Scrutò rapidamente il campo di battaglia, le carrozze di Riger non erano in vista da nessuna parte. I
mercenari metaumani avevano il compito di trasportare i soldati feriti – e la testa della Balena
Bianca. Forse sono scappati nel caos e si sono ritirati a tutta velocità verso la Capitale giusto ora. A
comandarli deve essere il luminoso e pieno di risorse Vice capitano Zanna di Ferro -Hetaro -…
Se avrà abbastanza tempo, forse tornerà coi rinforzi.
Ma, anche così – probabilmente non arriverà in tempo per Rem.
[Rem: Balena Bianca…]
[Regulus: Eh?]
[Ley: Huh?]
Mormorò tranquillamente, ed entrambi gli Arcivescovi del Peccato inclinarono la testa.
Trattenne il respiro per un’istante, avendo trovato un indizio per prendere tempo. Prima che
perdessero interesse, continuò.
[Rem: Rivuoi indietro la Balena? Perché stiamo trasportando la testa recisa alla Capitale proprio
ora]
[Ley: Testa? Ah, cominciavo a chiedermi cosa fosse quello strano odore. Cosa accade alla testa non
è importante comunque. È morta, sicuramente portandola indietro, cosa potresti fare? Se lo
volessimo, potremmo sempre farne una nuova… Ci vorrà circa la stessa quantità di tempo per
alzarla]
Dicendo ciò, Batenkaitos scattò il collo e digrignava i denti,
[Ley: Comparato a questo…] disse con forza
[Ley: Comparato alla Balena morta siamo più interessati alle PERSONE CHE L’HANNO UCCISA.
Dopo 400 anni qualcuno ha FINALMENTE ucciso quella cosa. Anche se stavamo già aspettando una
festa… AH! È ANDATO BEN OLTRE LE NOSTRE ASPETTATIVE!]
La sua testa si scuoteva su e giù, i suoi capelli oscillavano selvaggiamente, il giovane rise sputando
saliva dalla sua bocca, sbattendo i denti mentre lo faceva.

[Ley: “Amore! Cavalleria! Odio! Ossessione! Realizzazione!” Riuniti insieme, portati ad ebollizione
ed ingoiati per intero! LA GRATIFICAZIONE! C’è qualcos’altro al mondo di più DELIZIOSO? No no no
no no no no no no no non c’è non c’è NON C’È! BEVENDO GOLOSAMENTE! MANGIANDO
GOLOSAMENTE! Così! Il mio Cuore! Il mio Stomaco! La mia GIOIA e GRATIFICAZIONE stanno
TREEEEEEMANDO!!]
Incomprensibile.
Come perdeva il controllo, Batenkaitos si interrompeva in una stridula, convulsa risata.
Silenziosamente, Rem volse lo sguardo a Regulus, e Regulus salutò agitando la mano.
[Regulus: Sfortunatamente, al contrario di lui… Sono qui esclusivamente per puro caso… Non
affatto di mia intenzione… Di certo, avrei fame e desideri come i suoi? Per mantenere tali egoistici
desideri senza senso… Al contrario del suo stomaco insoddisfatto che lo sta torturando, Io, d’altra
parte, sono completamente, completamente, felice con me stesso!]
Allargando le sue braccia come una croce, Regulus stava di fronte a Rem con un’espressione
assolutamente rinfrescante.
Il braccio sinistro di Crusch era reciso, eppure quelle braccia sono ancora libere di piegarsi e girarsi,
era come un atto per ostentare la sua stessa esistenza.
[Regulus: “Conflitto”, odio quella cosa… Per me, il solo semplice godere della calma e sicurezza
della vita regolare è abbastanza, non ho più bisogno di quello. Statico, immutabile tempo e me
stesso, questo è il meglio. Poiché le mie mani sono piccole senza potere, per me, solo per me
stesso, solo per proteggere i miei miseri averi devo usare tutta la mia forza. Questo è il mio genere
di fragile esistenza]
Regulus lo enfatizzò stringendo le mani in un pugno. La mano che ha rivendicato innumerevoli vite,
e il braccio di una donna. Una tale spiegazione è come andare troppo oltre.
Sia che si tratti di Ley, un pazzo in una trance di risate squilibrate, o Regulus, un presuntuoso,
edonistico chiacchierone soddisfatto di se stesso, sono certamente Cultisti della Strega.
Una tempesta di rabbia bollente cresceva nel cuore.
Rem posò Crusch, che respirava ancora debolmente, giù sulla pianura erbosa. Ha forzato le sue
gambe tremanti a stare in piedi. Nella sua mano, impugnava la sua stella del mattino, e spremendo
l’ultima goccia del suo mana esaurito, lance di ghiaccio si formarono nell’aria intorno a lei.
Guardando ciò, le espressioni di Ley e Regulus cambiarono.
[Regulus: Qualcuno sta ascoltando? Ho detto che non voglio combattere? Se hai intenzione di
assumere un atteggiamento come quello, allora, allora stai ignorando i miei desideri… Stai violando
il mio Diritto. Uno dei pochi miseri averi che mi è permesso avere… La mia proprietà. Portata via da
me. - A me, già così pochi nei miei desideri, questo è… Imperdonabile!]

[Rem: Quando è troppo è troppo, Cultista della Strega.]
Alzando la sua testa verso Regulus, Rem pronunciò quelle parole decisa e risoluta.
Verso un Regulus dall’aspetto deluso, Rem scosse la sua catena di ferro.
[Rem: Presto o tardi, un eroe apparirà. Tutta il dolore e la sofferenza che la tua auto-indulgenza e
presunzione hanno inferto al mondo, saranno conosciuti da quell’eroe. L’unico e solo eroe che Rem
ha amato profondamente.]
[Ley: Hey, un eroe. Aspetteremo con impazienza quel ragazzo! Se credi in lui così tanto, quel
ragazzo deve essere DELIZIOSO!]
Battendo le mani, col corpo avanti ad angolo, Ley Batenkaitos tirò fuori la lingua verso Rem. I suoi
occhi non erano quelli di un uomo che stava guardando un nemico, tanto meno una donna. Erano
gli occhi di una bestia affamata che fissava il suo cibo.
I cavalieri caduti dietro Batenkaitos iniziarono a confondersi, e a diventare indistinguibili.
La loro esistenza, la loro posizione, nessuna di queste è ora comprensibile a Rem. Perché stanno
giacendo lì, chi sono, e che relazione hanno con lei?
Proprio come l’incubo di un’esistenza cancellata dalla nebbia della balena Bianca. Così il padrone
della Balena, “Gola”, possedeva la stessa Autorità.
- “Domestica Responsabile della Famiglia del Margravio Roswall L. Mathers, Rem”
Intenzionata a proclamare la sua identità, Rem scosse la testa.
In questo momento, il nome che lei voleva realmente dire era
[Rem: Da ora, Sono solo qualcuna che è amata dalla persona che ama. Compagna dell’Eroe, colui
che amo di più in tutto il mondo, qualsiasi cosa accada. Compagna di Natsuki Subaru, Rem]
Un corno bianco immacolato emerse dalla sua fronte, un’immensa ondata di mana dall’atmosfera
fluì nel suo corpo.
Il suo corpo beveva quella nuova forza, la catena della sua stella del mattino si contorceva e
tintinnava, le lance di ghiaccio attorno a lei echeggiavano in attesa.
Aprì gli occhi, tornando al mondo e sentendo l’atmosfera. Nella sua mente, stava guardando la sua
faccia.
[Rem: Preparatevi, Arcivescovi del peccato. L’eroe di Rem porterà una punizione su di voi!]
Alzando la stella del mattino, nello stesso istante in cui le lance di ghiaccio volarono, il corpo di
Rem fu sparato via.
In risposta, la bocca di Batenkaitos, piena di zanne, si spalancò.

[Ley: Che meraviglia!! --- Ah tale PASSIONE! SI MANGIA!!]
Il forte rumore di uno schianto. In quell’istante lei pensòQuando realizzerà che me sono andata, spero possa causargli una piccola increspatura nel suo
cuore.
-Solo questo, era ciò che Rem desiderava per il suo momento finale.

- Fine Arco 3 Interludio II -

Continua a: Arco 3 Interludio III

Traduzione a cura di: Xino, Arcadia Fansub ITA (AFI )

Tradotto dal sito internet: translationchicken.com


Documenti correlati


Documento PDF prog modelado dig 2d 14p
Documento PDF dppi profesor
Documento PDF resumen b rbico para jugadores de vampiro 1 0
Documento PDF horario ici 2012 1
Documento PDF el amor personal en carlos cardona
Documento PDF hak pdf


Parole chiave correlate