File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ReZero Arco 3 Interludio II (2 di 2).pdf


Anteprima del file PDF rezero-arco-3-interludio-ii-2-di-2.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7

Anteprima testo


[Ley: “Amore! Cavalleria! Odio! Ossessione! Realizzazione!” Riuniti insieme, portati ad ebollizione
ed ingoiati per intero! LA GRATIFICAZIONE! C’è qualcos’altro al mondo di più DELIZIOSO? No no no
no no no no no no no non c’è non c’è NON C’È! BEVENDO GOLOSAMENTE! MANGIANDO
GOLOSAMENTE! Così! Il mio Cuore! Il mio Stomaco! La mia GIOIA e GRATIFICAZIONE stanno
TREEEEEEMANDO!!]
Incomprensibile.
Come perdeva il controllo, Batenkaitos si interrompeva in una stridula, convulsa risata.
Silenziosamente, Rem volse lo sguardo a Regulus, e Regulus salutò agitando la mano.
[Regulus: Sfortunatamente, al contrario di lui… Sono qui esclusivamente per puro caso… Non
affatto di mia intenzione… Di certo, avrei fame e desideri come i suoi? Per mantenere tali egoistici
desideri senza senso… Al contrario del suo stomaco insoddisfatto che lo sta torturando, Io, d’altra
parte, sono completamente, completamente, felice con me stesso!]
Allargando le sue braccia come una croce, Regulus stava di fronte a Rem con un’espressione
assolutamente rinfrescante.
Il braccio sinistro di Crusch era reciso, eppure quelle braccia sono ancora libere di piegarsi e girarsi,
era come un atto per ostentare la sua stessa esistenza.
[Regulus: “Conflitto”, odio quella cosa… Per me, il solo semplice godere della calma e sicurezza
della vita regolare è abbastanza, non ho più bisogno di quello. Statico, immutabile tempo e me
stesso, questo è il meglio. Poiché le mie mani sono piccole senza potere, per me, solo per me
stesso, solo per proteggere i miei miseri averi devo usare tutta la mia forza. Questo è il mio genere
di fragile esistenza]
Regulus lo enfatizzò stringendo le mani in un pugno. La mano che ha rivendicato innumerevoli vite,
e il braccio di una donna. Una tale spiegazione è come andare troppo oltre.
Sia che si tratti di Ley, un pazzo in una trance di risate squilibrate, o Regulus, un presuntuoso,
edonistico chiacchierone soddisfatto di se stesso, sono certamente Cultisti della Strega.
Una tempesta di rabbia bollente cresceva nel cuore.
Rem posò Crusch, che respirava ancora debolmente, giù sulla pianura erbosa. Ha forzato le sue
gambe tremanti a stare in piedi. Nella sua mano, impugnava la sua stella del mattino, e spremendo
l’ultima goccia del suo mana esaurito, lance di ghiaccio si formarono nell’aria intorno a lei.
Guardando ciò, le espressioni di Ley e Regulus cambiarono.
[Regulus: Qualcuno sta ascoltando? Ho detto che non voglio combattere? Se hai intenzione di
assumere un atteggiamento come quello, allora, allora stai ignorando i miei desideri… Stai violando
il mio Diritto. Uno dei pochi miseri averi che mi è permesso avere… La mia proprietà. Portata via da
me. - A me, già così pochi nei miei desideri, questo è… Imperdonabile!]