File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ComunicatoStampaOdg OspedaleBase.pdf


Anteprima del file PDF comunicatostampaodg-ospedalebase.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


Cutigliano è qui che Voglio Vivere

Cutigliano, 15 gennaio 2017
COMUNICATO STAMPA
Ieri, sabato 14 gennaio, Tommaso Braccesi ex-Sindaco di Cutigliano si è recato alla
Misericordia di Cutigliano per firmare la petizione popolare, facendosi immortalare con tanto di
penna d’oca nell’atto della firma, per chiedere un vero pronto soccorso all’Ospedale Pacini.
Bene, ora che Braccesi è tornato ad essere cittadino, che si sia ravveduto e convito della
necessità di avere in Montagna, un vero pronto soccorso. Cosa che il gruppo consiliare
“Cutigliano è qui che voglio Vivere” unitamente alla lista “Il paese che vogliano insieme si può ”,
hanno chiesto incessantemente per due anni e mezzo, tanto è durato il mandato di Braccesi
nelle vesti di Sindaco, in tutte le sedi istituzionali e non.
Oggi a distanza di un anno e tre mesi, era il 25 ottobre 2015, il cittadino Braccesi con un doppio
salto mortale carpiato rovesciato, con sotto la rete delle prossime elezioni amministrative per il
Comune di Abetone-Cutigliano, da ragione alle opposizioni e reintegra di fatto l’ordine del giorno
da noi presentato per avere in montagna un Ospedale di Base con un vero pronto soccorso,
che lui e la sua maggioranza stravolsero, facendolo proprio e costringendoci a votare contro,
cassando ogni riferimento e ogni richiesta a quello che oggi Braccesi come cittadino pretende ci
sia sulla montagna e che ieri in sede istituzionale si è ben guardato da chiedere ai suoi accoliti
di partito e al suo datore di lavoro Enrico Rossi, fautore della riforma sanitaria di cui stiamo
raccogliendo i frutti in tutti i pronto soccorsi ormai al collasso della Toscana.
Di seguito – si chiede la pubblicazione integrale del testo o quantomeno del seguente link dove
visionarlo –, l’ordine del giorno per la richiesta di Ospedale di Base e zona disagiata con le
“sbianchettature” operate dalla maggioranza, per negare le verità scomode con emendamenti
scarabocchiati su un foglio senza data. Le cassature, a seguito degli emendamenti, apportate
dalla maggioranza sono evidenziate in rosso-barrato e riprodotte in originale in calce al
documento.
Questa – quella dell’ordine del giorno –, è la sanità montana che i rappresentanti istituzionali in
salsa Pd vogliono, ma che è diversa da quella che nelle vesti di cittadini pretendono.
Mi auguro comunque che l’inversione a “U”, che non può che destare perplessità, sia mossa da
un sincero convincimento.
Marco Ferrari