File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



ComunicatoStampaOdg OspedaleBase.pdf


Anteprima del file PDF comunicatostampaodg-ospedalebase.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


Cutigliano è qui che Voglio Vivere

Il Paese che Vogliamo
insieme si può

Considerata l'attività sportiva praticata d'inverno nelle stazioni sciistiche dell'Abetone e di
Cutigliano, sarebbe naturale investire in un reparto di ortopedia per svilupparci quelle
specializzazioni previste dallo stesso dispositivo normativo della Regione Toscana.
Per questi motivi l'attuale Piot di San Marcello deve tornare ad essere l'Ospedale di riferimento
della montagna con: Pronto Soccorso, specializzazione in ortopedia sportiva e chirurgia di
elezione.
L'ospedale di San Marcello deve tornare ad essere l'Ospedale lasciato in eredità a noi tutti da
Lorenzo Pacini di Mammiano.
REGOLAMENTO PER LA DEFINIZIONE DEGLI STANDARD DELL'ASSISTENZA
OSPEDALIERA APPROVATO DALLA CONFERENZA STATO-REGIONI IL 5 AGOSTO 2014
Il regolamento per la definizione degli standard dell'assistenza ospedaliera approvato dalla
Conferenza Stato-Regioni il 5 agosto 2014, prevede al punto 9.2.2. quanto segue:
9.2.2 Presidi ospedalieri in zone particolarmente disagiate
Sono presidi ospedalieri di base che le Regioni e provincie Autonome di Trento e Bolzano
possono prevedere per zone particolarmente disagiate in quanto definibili, sulla base di
oggettive tecniche di misurazione o di formale documentazione tecnica disponibile, distanti
più di 90 minuti dai centri hub o spoke di riferimento (o 60 minuti dai presidi di pronto
soccorso) superando i tempi previsti per un servizio di emergenza efficace. Per centri hub e
spoke si intendono anche quelli di regioni confinanti sulla base di accordi interregionali da
sottoscriversi secondo le indicazioni contenute nel nuovo Patto per la salute 2014 -2016.
Tali situazioni esistono in molte regioni italiane per presidi situati in aree considerate
geograficamente e meteorologicamente ostili o disagiate, tipicamente in ambiente
montano o premontano con collegamenti di rete viaria complessi e conseguente
dilatazione dei tempi, oppure in ambiente insulare.
Nella definizione di tali aree deve essere tenuto conto della presenza o meno di elisoccorso e di
elisuperfici dedicate.
In questi presidi ospedalieri occorre garantire una attività di pronto soccorso con la conseguente
disponibilità dei necessari servizi di supporto attività di medicina interna, di chirurgia
generale ridotta. Sono strutture a basso volume di attività con funzioni chirurgiche non
prettamente di emergenza, con un numero di casi troppo basso per garantire la sicurezza dei
ricoveri anche in relazione ai volumi per il mantenimento dello skill e delle competenze e che