File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Arcireport n 3 2017.pdf


Anteprima del file PDF arcireport-n-3-2017.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Anteprima testo


9

arcireport n. 3 | 26 gennaio 2017

solidarietàinternazionale

AOI conferma all’unanimità la Portavoce
ed elegge Consiglio nazionale ed Esecutivo
Sabato 21 gennaio si è svolta a Roma l’assemblea elettiva dell’Associazione delle
Organizzazioni Italiane di cooperazione
e solidarietà internazionale, un’occasione
per rieleggere la propria governance e
riflettere sulle prospettive future nel mondo della cooperazione internazionale.
In mattinata è stato proposto un dibattito, aperto al pubblico, sulle sfide e le
priorità della cooperazione internazionale, a partire dalla nuova Legge 125 e
dall’Agenda 2030. Il direttore generale
della DGCS del MAECI, l’ambasciatore
Pietro Sebastiani, è intervenuto dopo la
relazione della portavoce uscente Silvia
Stilli, con una dichiarazione di esplicito riconoscimento del ruolo chiave
della società civile per la definizione
della nuova strategia nazionale per lo
sviluppo sostenibile; Sebastiani ha ringraziato la cooperazione e solidarietà
internazionale del no profit italiano per
aver spesso sopperito alle défaillances
della cooperazione pubblica del Paese.

La pluralità di esperienze e di punti
di vista ha reso possibile un dibattito
ricco e costruttivo che ha affrontato
con franchezza le criticità ancora presenti nel sistema italiano della cooperazione internazionale, a partire dalle
questioni ancora aperte e non definite
per la piena applicazione della legge
125/2014: non piena operatività del
CNCS, ritardo nella definizione delle
nuove Linee strategiche e programmatiche, delega non completa al vice
ministro della cooperazione internazionale, Comitato interministeriale (CICS)
che non si riunisce regolarmente e non
coinvolge appieno i ministri di governo.
Importante il video messaggio di Laura
Frigenti - Direttrice dell’Agenzia Italiana
per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS)
- che oltre i saluti e gli auguri all’AOI in
rinnovamento, ha evidenziato le sfide
importanti per il 2017 perché possa
essere definitivamente operativo il ruolo
dell’Agenzia: anche nelle sue parole il

Baracoa Rural, workshop
di reportage a Cuba
con Giulio Di Meo
Dal 2007 l’Arci e la sua Ong Arcs
promuovono e organizzano dei
workshop di reportage, tenuti
dal fotografo Giulio Di Meo, con
l’obiettivo di avvicinare giovani
italiani a determinate realtà e problematiche attraverso la fotografia
sociale. Quest’anno, in accordo con
l’Asociación Hermanos Saíz (AHS),
è stata scelta Baracoa come sede
del corso per il suo valore storico,
naturale e culturale.
Uno degli aspetti più interessanti che
distinguono questa cittadina è la presenza di montagna, mare e fiume. Sulle
montagne che la circondano sorgono
molte comunità rurali attive nelle coltivazioni di caffè, cacao, cocco. Panorama,
questo, totalmente differente e in netto
contrasto con il paesaggio disegnato
dalle incantevoli spiagge, dove invece
si sviluppa un’intensa attività peschiera.
Questa dicotomia rappresenta il tema
centrale del workshop, durante il quale
si cercherà di conoscere e raccontare la
vita e le attività delle comunità contadine
e quella delle comunità dei pescatori.
Oltre alla regione di Baracoa con le sue

riconoscimento dell’importanza del no
profit e il rafforzamento della proposta ad
una collaborazione più stretta con lei e la
struttura. Emilio Ciarlo - Responsabile
Relazioni Esterne, istituzionali, internazionali e comunicazione per l’AICS - ha
risposto alle domande e agli stimoli
emersi nel dibattito sulle problematicità
e le sfide della cooperazione italiana ai
tempi dell’Agenda 2030, facendo anche
alcune proposte innovative per temi e
strumenti rispetto al lavoro condiviso
con il no profit. A margine ha annunciato
l’aumento dei fondi che gestirà l’AICS nei
bandi per il no profit per la cooperazione
allo sviluppo nel 2017: si passerà dai 22,5
milioni del 2016 ai 30 milioni per il bando
per le organizzazioni società civile (OSC)
2017 e da 2 a 5 milioni per il bando Educazione alla cittadinanza globale (ECG).
Nel pomeriggio si è svolta l’assemblea
elettiva di AOI per il rinnovo degli organismi. I soci hanno eletto il Consiglio nazionale composto da 25 componenti che,
riunitosi per la sua prima volta al termine
della plenaria, ha confermato all’unanimità Silvia Stilli nel ruolo di Portavoce
per il secondo mandato. Il Consiglio
Nazionale ha poi nominato l’Esecutivo:
oltre la stessa Stilli, Gemma Arpaia, Paola
Berbeglia, Gianfranco Cattai, Mario Grieco, Giovanni Lattanzi, Fabio Laurenzi,
Giancarlo Malavolti, Francesco Petrelli,
Nino Santomartino, Fulvio Vicenzo.

Corpi Civili di Pace
in Libano

comunità rurali, sono previsti due giorni
anche a Santiago di Cuba, seconda città
dell’isola della quale è stata capitale,
prima dell’Avana. Ai partecipanti italiani
si affiancheranno alcuni giovani cubani
appassionati di fotografia. Il corso, infatti, è anche un’esperienza di scambio,
confronto e dialogo tra italiani e cubani.
Con le foto più rappresentative saranno
realizzate una presentazione multimediale
e una mostra collettiva sia a Cuba che in
Italia. Il workshop si svolge dal 12 al 20
aprile, le iscrizioni sono aperte fino al 15
febbraio.Info e contatti su:
campidilavoro@gmail.com,
info@giuliodimeo.it

Aperta fino al 10 febbraio la selezione
di Arci ed Arcs per 4 volontarie/i per
il Libano nell’ambito del progetto dei
Corpi Civili di Pace dal titolo Facilitatori di pace per comunità resilienti
nei quartieri suburbani di Beirut.
I giovani saranno chiamati a sostenere
le attività della Ong in corso a Beirut,
parte di un programma triennale che
mira a favorire l’empowerment di donne e bambini vulnerabili e a promuovere la salute degli abitanti di Naba’a.
Nello specifico si occuperanno di
organizzare attività ricreative e socioeducative per bambini e adolescenti
rifugiati e migranti, corsi di formazione professionale per donne vulnerabili sui temi della micro-imprenditorialità, della salute riproduttiva
e sessuale, della violenza di genere.
Dettagli su arci.it