File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Regolazione chimica del corpo sistema acidi basi.pdf


Anteprima del file PDF regolazione-chimica-del-corpo-sistema-acidi-basi.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

Anteprima testo


Nel corpo umano gli acidi e le basi sono come il giorno e la notte: dovrebbero
trovarsi in un equilibrio mobile, con l’avvertenza però che il piatto della bilancia
deve inclinarsi verso le basi.
Quando la prima urina del mattino arriva a valori di pH 7 - 7,35, questo valore
coincide con il valore di equilibrio del sangue e indica che i reni non sono costretti ad
espellere dai tessuti né un eccesso di sostanze acide e neppure un eccesso di
sostanze basiche. Anche se il vero problema non sono le sostanze basiche ma quelle
acide che possono corrodere il parenchima renale.
Tra gli animali erbivori il pH dell’urina può salire fino a 8,5, mentre nei cani e gatti,
cioè negli animali carnivori per natura, questo valore è compreso tra 5 e 6.
Il pH dell’urina e del sangue dimostrano inequivocabilmente che l’uomo non è un
carnivoro!
I valori di pH bassi dell’urina durante un digiuno o una cura disintossicante non
devono meravigliare: quando molte scorie lasciano il corpo, lo fanno infatti
attraverso i reni e l’urina. Ma tali valori non dovrebbero mai andare sotto i 5,5, pena
la corrosione dei tessuti e organi.
I sistemi tampone
Oltre ai depositi di minerali visti prima, per impedire una oscillazione esagerata del
pH, e soprattutto del sangue, l’organismo umano dispone di ulteriori sistemi
tampone:
v Polmone: regola, tramite la respirazione, l’espulsione degli acidi carbonici sotto
forma di anidride carbonica. Il polmone viene anche detto “pompa linfatica”, perché
tramite una corretta e profonda respirazione viene pompato questo liquido
fondamentale per la disintossicazione;
v Rene: è l’organo più importante per eliminare gli acidi superflui, soprattutto
quelli che non possono venire eliminati per via aerea (polmoni). Questi organi
vengono così sovraffaticati da un regime alimentare innaturale, basato sulle
proteine animali acidificanti, da veleni ambientali e stress che s’indeboliscono e non
sono più in grado di espellere le tossine. Nei vasi linfatici si forma un ingorgo di
succhi acidi e il corpo appare gonfio e congestionato (edemi). Con la formazione di
edemi il corpo trattiene l’acqua per diluire le sostanze tossiche. I reni sono in grado
di espellere i liquidi soltanto fino ad un valore di pH 4,4 fino al massimo di pH 4. Al di
sotto di questi valori il tessute renale si corroderebbe e per fortuna questo non