File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



MEDIACOMdocIT.pdf


Anteprima del file PDF mediacomdocit.pdf

Pagina 12328

Anteprima testo


Media-Com _1

Sapete che l’Europa produce 930 milioni di tonnellate di
rifiuti all’anno, 132 dei quali sono rifiuti solidi urbani1?
Centotrentadue milioni di tonnellate di rifiuti solidi urbani potrebbero riempire
1.000 campi di calcio fino a 30 metri di altezza! Nel 1990 il 68 % dei rifiuti
municipali erano smaltiti in discarica e il 18% erano inceneriti.
Dal 1975 le istituzioni comunitarie hanno varato politiche e adottato
provvedimenti diretti a gestire meglio i rifiuti. Per esempio gli Stati membri
devono elaborare piani di gestione dei rifiuti ed attuare politiche di prevenzione,
di valorizzazione e di riciclaggio ; l’eliminazione mediante l’incenerimento e lo
smaltimento in discarica è considerata la soluzione peggiore (descrizione del
quadro normativo comunitario: vedi pagina 22).
Le città dove più forte è la concentrazione abitativa, e quindi maggiore la
produzione di rifiuti, svolgono un ruolo cruciale nella gestione dei rifiuti
municipali. Ecco perché due reti di città europee, l’ACR – Associazione delle città
per il riciclaggio, e Energie-Villes, nonché Agrital Ricerche, un centro di ricerca e
studi italiano, hanno sottoposto alla DG Ambiente della Commissione europea un
progetto teso a sensibilizzare le autorità locali e gli organi di stampa di 4 Stati
membri dell’UE, Spagna, Italia, Irlanda e Regno Unito, circa la necessità di
elaborare piani di gestione dei rifiuti. Questo progetto poggia sull’esperienza
della rete REMECOM (Rete europea per la caratterizzazione dei rifiuti solidi urbani
– vedi pagina 2) presa ad esempio di scambi tra città su metodiche d’analisi e di
quantificazione dei rifiuti solidi a livello locale.
Media-Com : strumento di sensibilizzazione, prontuario delle «buone pratiche di
gestione»
Abbiamo deciso di produrre questo strumento di sensibilizzazione alla gestione
dei rifiuti, alla realizzazione di piani che descrivono le «buone pratiche di
gestione» esistenti in 18 città di 11 paesi dell’UE. Alcune di queste città hanno
partecipato alla rete REMECOM, adottandone il modus operandi, altre invece sono
state scelte prescindendo da REMECOM, in considerazione delle loro interessanti
ed esemplari pratiche di gestione dei rifiuti.
Tutte queste pratiche sono descritte con stile attraente, non tecnico, e sono
corroborate da cifre e dati tecnici semplici, nonché da illustrazioni.
Questo dossier, che potrebbe fungere da prontuario delle «buone pratiche di
gestione», costituisce per le autorità locali ed i mezzi d’informazione cui si
rivolge, una sorgente d’informazioni e d’idee, una fonte d’illustrazioni e
d’ispirazione che parteciperanno costruttivamente – lo speriamo sinceramente –
a tutte le numerose iniziative adottate in Europa, tese a migliorare la gestione
locale dei rifiuti solidi urbani e, pertanto, a promuovere lo sviluppo urbano
integrato sostenibile.

1

Statistiche del 1990
Fonte :Comunicazione della Commissione sul riesame della strategia comunitaria per la gestione
dei rifiuti – COM (96) 399 finale.