File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Tarlazio.pdf


Anteprima del file PDF tarlazio.pdf

Pagina 1 2 3 4 5

Anteprima testo


Considerato che le ordinanze contingibili ed urgenti rappresentano il rimedio approntato
dall'ordinamento per far fronte a situazioni di emergenza impreviste;
Ricordato che deroghe alla normativa primaria, da parte delle autorità amministrative munite di
potere di ordinanza, sono consentite solo se «temporalmente delimitate» (ex plurimis, sentenze n.
127 del 1995, n. 418 del 1992, n. 32 del 1991, n. 617 del 1987, n. 8 del 1956) e, comunque, nei
limiti della «concreta situazione di fatto che si tratta di fronteggiare» (Corte Cost., sentenza n. 115
del 2011).
Rilevato che, nel caso di specie, venuto meno il peculiare contesto rappresentato dall’anno
giubilare, nessuno degli elementi addotti dall’amministrazione appare tale da configurare in una
vera e propria “emergenza”, non altrimenti fronteggiabile (cfr. Cons. St., sez. III, sentenza n. 2697
del 29.5.2015) non apparendo giustificato, pertanto, il divieto, reiterato e indiscriminato, di svolgere
un’attività lecita, ancorché soggetta ad autorizzazione (cfr. la sentenza della Sezione n. 6206/2016);
Considerato, altresì, che permane tuttora il dovere dell’amministrazione di adottare una disciplina
organica della materia;
P.Q.M.
Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, sede di Roma, sez. II^, accoglie l’istanza
cautelare e, per l’effetto, sospende, l’efficacia dell’ordinanza n. 121 dell’1.12.2016.
Fissa per la trattazione del merito la pubblica udienza del 6.12.2017.
Compensa le spese della fase cautelare.
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del
tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 26 aprile 2017 con l'intervento dei
magistrati:
Antonino Savo Amodio, Presidente
Silvia Martino, Consigliere, Estensore
Roberto Caponigro, Consigliere

L'ESTENSORE
Silvia Martino

IL SEGRETARIO

IL PRESIDENTE
Antonino Savo Amodio