File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Programma CDX Azzano Decimo .pdf



Nome del file originale: Programma CDX Azzano Decimo.pdf.pdf
Titolo: Programma

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Pages / Mac OS X 10.12.4 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 16/05/2017 alle 12:14, dall'indirizzo IP 79.16.x.x. La pagina di download del file è stata vista 792 volte.
Dimensione del file: 95 KB (10 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


Comune di Azzano Decimo
Elezioni Amministrative - 11 giugno 2017

Il Programma Amministrativo della Coalizione di Centrodestra

ANGELO SEGATTO SINDACO
Azzano 33082 | Lista Segatto | Lega Nord | Libertà per Azzano / Forza Italia

“ASCOLTO, DIALOGO CON LA CITTÀ,
EFFICIENZA E CONCRETEZZA:
COSA VOGLIAMO FARE”
• Politiche Sociali
• Lavori Pubblici e Conservazione del
Patrimonio
• Sicurezza e Qualità della vita
• Videosorveglianza
• Viabilità
• Edilizia

• Commercio e Iniziative
• Scuola ed Edilizia Scolastica
• Politiche Giovanili
• Protezione Civile
• Associazionismo e Volontariato
• Cultura

• Ambiente e Parchi
• Tributi

• Sport ed Edilizia Impianti Sportivi
• Comunicazione e Informatizzazione del
Comune

• Lavoro

• Animali da Compagnia



1

POLITICHE SOCIALI
‣ Prestare una forte attenzione nei confronti delle famiglie, degli anziani, dei giovani
e di tutti i cittadini che si trovano in situazioni di difficoltà.

‣ Rafforzare il Centro Diurno per Anziani.
‣ Creare una Casa Famiglia per anziani autosufficienti e/o parzialmente autosufficienti,
per compensare la scarsità di posti disponibili in RSA come “funzione respiro”.

‣ Attivare e rendere efficace l’esistente Albo Comunale delle Badanti.
‣ Estendere i cosiddetti Corsi per Badanti a tutta la popolazione che ne faccia richiesta,
in modo da poter creare in Comune un elenco di nominativi con competenze
assistenziali minime a cui le famiglie possano accedere per i servizi a domicilio, negli
orari e nelle giornate che non sono coperte da altra tipologia di servizi (A.D., C.D,
assistenti familiari).

‣ Dare attuazione alla Legge Regionale “Invecchiamento attivo e solidarietà tra le
generazioni”.

‣ Favorire la nascita di Gruppi di Mutuo Aiuto al fine di ricreare un welfare di comunità.
‣ Incentivare le relazioni sociali di vicinato con la promozione di figure come l’Amico di
Comunità, anche tramite il coinvolgimento di associazioni del territorio, per il sostegno
reciproco e di persone in difficoltà, momentanea o no, per l’espletamento di piccole
pratiche e incombenze quotidiane.

‣ Attuare politiche di collegamento tra i centri estivi e la casa di riposo, per uno
scambio generazionale tra bambini e anziani con mutuo beneficio per entrambi.

‣ Fornire sostegno ai genitori separati in difficoltà, anche di tipo psicologico con gruppi
di ascolto.

‣ Affrontare i casi di disagio familiare con un approccio attivo da parte dei servizi sociali in
chiave di prevenzione alla violenza domestica.

‣ Aprire il Centro Diurno anche nella giornata di sabato per venire incontro alla necessità
delle famiglie con anziani e disabili a carico.

‣ Ampliare il servizio di assistenza domiciliare estendendolo fino all’ora della messa a
letto.

‣ Ricorrere ai benefici derivanti dalla pet-therapy creando appositi programmi in supporto
dell’età anziana e della disabilità.

‣ Rafforzare il legame diretto e reale tra servizi sociali e sanitari e il mondo
dell’associazionismo, proseguendo nel percorso di integrazione tra il privato sociale
con le amministrazioni e l’Azienda Sanitaria per la gestione di servizi.

‣ Verificare la possibilità di potenziare il servizio di trasporto sociale.
‣ Installare giochi per bambini disabili in alcuni parchi del Comune.
‣ Trasformare i “punti verdi” in “punti a colori”, con apertura per l’intero periodo
estivo e con la valutazione della loro attivazione e conferma per i periodi delle vacanze
natalizie e pasquali, con ampliamento degli orari.

‣ Proseguire e sostenere il Centro Solidarietà Alimentare di Cesena, con monitoraggio
dei requisiti dell’utenza.

‣ Contrastare con forza le ludopatie.
2

‣ Adottare interventi volti ad una efficace integrazione nella comunità locale degli
immigrati regolari con l’obiettivo di renderli partecipi della vita cittadina, dando loro
l’opportunità di dimostrare la reale volontà di essere parte del tessuto sociale e della
sua evoluzione.

‣ Dotare di vetrofanie dedicate i locali e le attività “baby friendly”, dotate di stoviglie, libri,
giochi, fasciatoio, seggiolone, baby pit-stop.

‣ Aumentare il numero dei baby pit-stop nel territorio comunale.
‣ Istituire l’Albo comunale delle baby sitter.

LAVORI PUBBLICI E
CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO
‣ Ampliare la rete di illuminazione pubblica.
‣ Adottare un regolare programma di manutenzione del patrimonio comunale, dalle
strade agli impianti sportivi.

‣ Procedere all’eliminazione delle barriere architettoniche e alla riqualificazione dei
marciapiedi vetusti.

‣ Eseguire una manutenzione straordinaria dell’asilo nido con acquisto di nuovi arredi e
rifacimento delle pitture interne.

‣ Connettere in fibra in tutti gli edifici pubblici.
‣ Avere maggiore attenzione per lo stato dei cimiteri, con maggiori pulizia e sicurezza.
‣ Realizzare un parcheggio videosorvegliato per mezzi pesanti in zona industriale.

SICUREZZA E QUALITÀ DELLA VITA
‣ Procedere subito con la riaccensione dell’illuminazione pubblica per l’intero orario
notturno.

‣ Implementare la Polizia Locale con personale civile addetto agli atti di ufficio per avere
gli agenti maggiormente impegnati sul territorio.

‣ Promuovere la sinergia della Polizia Locale con i Volontari della Sicurezza anche
mediante attività programmate serali e notturne.

‣ Incrementare i controlli mirati su mezzi di trasporto, pubblici e privati, locali pubblici e
scuole.

‣ Prevenire e controllare la diffusione di sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcol,
con particolare attenzione ai luoghi e ai momenti di aggregazione giovanile.

‣ Lanciare campagne di sensibilizzazione su stalking, truffe agli anziani, bullismo,
violenza sulle donne, abuso di sostanze e ludopatie.
3

‣ Riportare alla massima efficienza i gruppi dei Volontari della Sicurezza e dei Nonni
Vigili supportando adeguatamente l’encomiabile impegno civico dei cittadini che vi
sono impegnati.

‣ Adottare un’Ordinanza Antiaccattonaggio.
‣ Favorire una maggior collaborazione e sinergia tra Polizia Municipale e Forze
dell’Ordine operanti sul territorio.

‣ Promuovere una convenzione per assicurazione contro i furti grazie a un accordo
agevolato tra Comune e assicurazioni in favore dei cittadini.

‣ Utilizzare il nuovo canale di comunicazione comunale via Whatsapp anche per avvisi
urgenti alla cittadinanza.

‣ Potenziare l’offerta di corsi di autodifesa personale.
‣ Adeguare la segnaletica stradale.
‣ Promuovere il rispetto del decoro urbano attraverso l’applicazione della normativa
vigente e, in particolare, del recente Decreto Legge 14/2017 in materia di sicurezza
delle città.

VIDEOSORVEGLIANZA

‣ Rinnovare completetamente, per lotti e nel corso del mandato, le telecamere obsolete
degli impianti di videosorveglianza pubblica, anche con apparecchiature ad alta
definizione e ad infrarossi per chiare riprese notturne.

‣ Dare attuazione al Decreto Legge 14/2017 per favorire l’accesso dei cittadini e delle
imprese ai contributi previsti in materia di sicurezza e sorveglianza del territorio.

VIABILITÀ
‣ Completare la pista ciclabile Tiezzo – Corva - Cinque Strade - Pordenone,
coinvolgendo gli enti competenti.

‣ Ampliare la rete comunale di piste ciclabili per collegare tra loro le frazioni e il
Capoluogo.

‣ Mettere in sicurezza incroci e intersezioni pericolose.
‣ Sollecitare gli enti competenti per la riqualificazione e messa in sicurezza di Via
Pedrina, Via Peperate, Via S. Croce.

‣ Adottare interventi mirati di moderazione della velocità degli autoveicoli nei punti più
sensibili della rete comunale.

4

EDILIZIA
‣ Creare una variante verde per i cittadini interessati al cambio d’uso dei terreni: da
edificabili ad agricoli.

‣ Instaurare un dialogo attivo con i privati proprietari di aree edificate e immobili da
riqualificare siti in punti nevralgici del territorio del capoluogo e delle frazioni.

AMBIENTE E PARCHI
‣ Rendere realmente e pienamente fruibile il Parco delle Dote con attrezzature e
migliorie:

-

Aree ricreative attrezzate con panchine, tavoli e barbecue;
Giochi per bambini;
Costruzione di una struttura per i servizi igienici;
Realizzazione di un percorso podistico illuminato;
Potenziare l’illuminazione interna, con particolare attenzione ai percorsi e alle
aree attrezzate.

- Migliorare e adeguare alla normativa l’area di sgambatura cani.
- Realizzare le infrastrutture e gli accorgimenti necessari per renderlo adatto ad
ospitare grandi eventi.








Installare nuovi giochi per bambini nei parchi pubblici.
Installare giochi per bambini disabili in alcuni parchi del Comune.
Relizzare percorsi naturalistici per avvicinare i più giovani alle aree verdi del Comune.
Reperire i fondi per la realizzazione del Parco di Tiezzo.
Migliorare la gestione del Bosco della Mantova anche con il coinvolgimento dei
cittadini e delle associazioni.

‣ Riqualificare l’area verde adiacente l’Oratorio di Corva.
‣ Promuovere l’accesso da parte dei cittadini agli incentivi regionali e statali per
l’adozione di soluzioni di mobilità ecocompatibile.

‣ Modificare e ampliare l’orario di apertura dell’ecopiazzola.
‣ Intervenire per risolvere il problema dell’eccessiva presenza di colombi nell’area
della piazza del Capoluogo.

5

TRIBUTI
‣ Attuare una rigorosa politica di recupero dell'evasione e dell'elusione dei tributi al
fine di alleggerire l'imposizione fiscale per tutti.

‣ Prevedere i piani di rateizzazione per la regolarizzazione dei tributi.
‣ Adottare un regolamento comunale che istituisca  il Baratto Amministrativo al fine di
riconoscere agevolazioni o esenzioni dal pagamento dei tributi locali a fronte di servizi
resi all'Amministrazione.

‣ Procedere con una revisione delle detrazioni sui tributi locali a favore di particolari
categorie sociali.

‣ Valutare la riduzione dall’aliquota IMU su terreni agricoli.
‣ Realizzare uno studio di fattibilità per l’adeguamento dei valori delle aree edificabili
all’attuale situazione di valori di mercato.

LAVORO
‣ Creare una “Banca Ore” per l’inserimento lavorativo dei giovani e disoccupati.
‣ Ampliare l’offerta formativa professionalizzante del territorio con laboratori per
l’affinamento formativo e per il rientro occupazionale.

‣ Monitorare l’andamento dell’occupazione, al fine di avere un quadro preciso che
consenta di gestire le eventuali situazioni di emergenza, attraverso un tavolo
permanente di lavoro e confronto con i rappresentanti di settore e i sindacati.

‣ Riproporre, in base a quelle che saranno le disposizioni regionali, l’esperienza dei
lavori socialmente utili per coloro che si trovano in cassa integrazione ed i lavori di
pubblica utilità per i disoccupati.

‣ Creare un Tavolo Istituzionale del Lavoro con punto informatico, Centro per l’Impiego,
assistente sociale, imprenditore, SIL (Servizio di Integrazione Lavorativa) e istituzioni
scolastiche


COMMERCIO E INIZIATIVE
‣ Valorizzare e sostenere le attività commerciali presenti sul territorio e promuovere le
nuove iniziative anche con il ricorso a tutti i canali di finanziamento pubblici disponibili
e ad agevolazioni per i primi anni di attività.

‣ Potenziare il servizio Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) e l'Ufficio
Commercio.

‣ Intensificare l’attività di monitoraggio dei bandi europei, anche attraverso l’istituzione
di un ufficio comunale dedicato alle Politiche Europee, per il reperimento di ulteriori
finanziamenti per attività sia pubbliche che private.
6

‣ Attivare un coordinamento del calendario annuale delle attività e degli eventi
promossi dal Comune, tra cui la Festa di Primavera e le Giornate di Luglio, e quelle
promosse da associazioni e commercianti.






Sperimentare il Mercato a km 0 itinerante tra le frazioni.
Promuovere la cultura del territorio e delle sue eccellenze artigianali e produttive.
Ripristinare e rilanciare le Casette di Natale in Piazza Libertà.
Installare una pista di pattinaggio per bambini e famiglie nel mese di febbraio in
Piazza Libertà.

‣ Organizzare il Cinema all’aperto itinerante tra le frazioni nel periodo estivo.

SCUOLA ED EDILIZIA SCOLASTICA
‣ Attivarsi per avere dall’Ufficio Scolastico Regionale la nomina di un Dirigente
Scolastico stabile.

‣ Reperire i fondi necessari per la riqualificazione e la manutenzione straordinaria
degli stabili delle strutture scolastiche, anche attraverso la sollecitazione della
Giunta Regionale.

‣ Monitorare costantemente la qualità del servizio erogato dalle cooperative vincitrici di
appalto pubblico che hanno in gestione servizi educativi.

‣ Controllare in maniera sistematica il livello del servizio mensa e migliorarne la qualità.
‣ Migliorare il servizio, anche dal lato didattico, offerto dall’asilo nido.
‣ Utilizzare la struttura dell’asilo nido in orario non di servizio per eventuali attività ludico
ricreative rivolte ai bambini da 0 a 3 anni e alle loro famiglie.

‣ Riprendere con costanza la manutenzione ordinaria degli spazi scolastici.
‣ Inserire il lavoro socialmente utile nelle scuole, con persone che affianchino i
collaboratori nella pulizia interna ed esterna degli edifici.

‣ Valorizzare il Consiglio Comunale dei Ragazzi ampliandone l’interazione con
analoghi istituti dei comuni contermini anche attraverso i fondi previsti dalle leggi
regionali.

‣ Potenziare il Progetto Giovani superandone l’attuale impostazione e attraverso
l’attivazione di programmi ed attività specifiche in sinergia anche con Doposcuola,
Consorzio Universitario e realtà attive nella vita culturale del Comune (Valutando anche
l'attivazione di reti per l'approfondimento e per la divulgazione della conoscenza delle
nuove tecnologie, del coding, della stampa 3D e dei fondamenti della robotica).

‣ Valorizzare dell'equilibrio strategico tra scuola statale dell'infanzia e scuola
paritaria al fine di promuovere sinergie che possano evitare inutili contese e
qualificando il servizio.

‣ Completare il progetto tecnologico dell'Istituto Comprensivo.
‣ Dotare la scuola dell’infanzia di nuovi giochi.

7

‣ Cambiare rotta degli investimenti per il Piano dell'Offerta Formativa raddoppiando i
contributi che l'Amministrazione da all'Istituto Comprensivo per i progetti e redigendo
un piano di programmazione pluriennale.

‣ Mettersi a disposizione delle istituzioni scolastiche e delle realtà associative del territorio
per favorire collaborazioni e condivisione di progetti.

‣ Supportare l'Istituto Comprensivo e l'Ambito per i servizi sociali nell’ulteriore
potenziamento del Progetto Monitor e garantirne il pieno funzionamento come da
vocazione originaria anche per affrontare con determinazione il problema bullismo
nelle nostre scuole.

‣ Unificare a livello comunale gli orari del doposcuola
‣ Rivedere il sistema del doposcuola e dei punti verdi, potenziare il Doposcuola centrale
per una maggiore copertura oraria e di numero di utenti.

‣ Differenziare le tariffe di mensa, trasporti e accesso ai servizi sulla base del quoziente
familiare.






Differenziare le tariffe dell’asilo nido.
Instaurare una collaborazione Scuola-Comune per la formazione dei docenti.
Avviare e consolidare la rete Comune-Scuola-Consorzio Universitario.
Valorizzare le eccellenze sportive e scolastiche del territorio attraverso l'introduzione di
nuove borse di studio per gli studenti che siano distinti in una o più discipline.

‣ Prevedere l’utilizzo gratuito delle infrastrutture comunali per le più importanti attività
scolastiche concordate e condivise.

‣ Attivare il progetto “Pedibus” anche nelle frazioni Azzanesi.
‣ Valutare l’adozione del progetto “Andiamo a Scuola in Bicicletta”.
‣ Istituire la consegna del “patentino per la bicicletta” al termine dei corsi di
educazione stradale tenuti in collaborazione con le scuole e con il coinvolgimento della
Polizia Locale

POLITICHE GIOVANILI
‣ Sostenere il Progetto Giovani, il Doposcuola e i nuovi “Punti a Colori”.
‣ Favorire la crescita culturale e civile tramite l’aggregazione.
‣ Coinvolgere i commercianti e le associazioni del territorio nel progetto della “Carta
giovani”.

‣ Verificare la possibilità di dotare il Progetto Giovani di una sede propria anche nel
Capoluogo.

‣ Sostenere i progetti di promozione e sviluppo del benessere tra i giovani a 360° in
collaborazione con Scuola, Centro di Aggregazione Giovanile, Servizi Sociali, Scout e
Oratorio.

8

PROTEZIONE CIVILE
‣ Sostenere sempre il locale Gruppo di Volontari della Protezione Civile.
‣ Promuovere sinergie con le altre realtà del territorio.
‣ Divulgare il messaggio di impegno civile proprio della Protezione Civile anche
attraverso l’incontro tra gli studenti e i volontari.

‣ Aumentare le attività di sensibilizzazione della popolazione alla prevenzione e ai
corretti comportamenti in relazione a calamità naturali ed emergenze.

ASSOCIAZIONISMO E VOLONTARIATO
‣ Restituire a tutte le associazioni la loro autonomia organizzativa.
‣ Rivolgere una particolare attenzione alle realtà che operano in stretta connessione con i
servizi gestiti dall’Amministrazione quali gli Ecovolontari per la gestione del verde
pubblico, la Protezione Civile, Nonni Vigili, Volontari per la sicurezza, ecc.

‣ Procedere alla revisione delle procedure interne per le associazioni (domande,
autorizzazioni, modulistica), attivando degli iter più snelli e informatizzando il più
possibile.

‣ Favorire una collaborazione attiva con gli organi superiori e gli enti competenti in
materia.

‣ Eseguire una manutenzione straordinaria e ordinaria delle strutture comunali concesse
in comodato alle associazioni, facendo attenzione ai costi di gestione.



CULTURA
‣ Rilanciare la Fiera della Musica affinchè torni a generare indotto per il territorio e suo
sviluppo per renderla maggiormente attrattiva per gli sponsor privati.

‣ Creare una rassegna culturale sulla divulgazione scientifica con il coinvolgimento
delle scuole.

‣ Inserire nel calendario delle attività teatrali di un maggior numero di eventi dedicati
all’utenza in età scolare.

‣ Modificare l’orario di apertura della Biblioteca comunale per agevolare il suo utilizzo
come aula studio da parte degli studenti universitari.

‣ Wi-Fi pubblico dedicato per gli utenti della biblioteca.
‣ Dotare la biblioteca di un box esterno per permettere e agevolare la restituzione dei
libri anche fuori dall’orario di apertura.

‣ Incentivare la diffusione del “book crossing” nel territorio comunale.
‣ Destinare un immobile per una ludoteca, luogo nel quale i bambini possono giocare e
leggere, in particolare la barchessa della Biblioteca.

‣ Organizzare mostre mensili di artisti, locali e non, presso le strutture comunali.
‣ Valorizzare le tradizioni locali e la produzione artistica e culturale del territorio.
9

SPORT ED EDILIZIA IMPIANTI SPORTIVI
‣ Realizzare il Campo da Rugby.
‣ Sostenere le società sportive in relazione alle risorse a disposizione, ponendo
particolare attenzione al settore giovanile







Riqualificare e potenziare le infrastrutture sportive di Tiezzo.
Migliorare l’impianto di illuminazione del campo da calcio di Fagnigola.
Istituire i Giochi Sportivi della Gioventù di Azzano Decimo.
Rivedere e rilanciare la Festa dello Sport.
Valorizzare i risultati conseguiti dagli atleti locali.

COMUNICAZIONE E INFORMATIZZAZIONE DEL COMUNE
‣ Aprire una Pagina Facebook ufficiale del Comune.
‣ Rinnovare completamente il sito web del comune con una parte dedicata alle
segnalazioni e facilmente accessibile.

‣ Trasmettere in diretta sul sito e su Facebook i Consigli comunali.
‣ Utilizzare Whatsapp per dare comunicazioni ai cittadini, come fa già ottimamente il
Comune di Pordenone.

‣ Sostituire gli obsoleti pannelli informativi con schermi a led moderni per una
comunicazione più efficace.

‣ Istituire l’albo di fornitori e professionisti web (D.Lgs. 50/16) per sostenere le
aziende nell’automazione e nella semplificazione delle procedure di partecipazione
all’esecuzione di lavori pubblici e forniture di beni e servizi.

‣ Rendere disponibili in lingua inglese e in lingua francese estratti dei principali documenti
e della modulistica del Comune al fine di agevolarne la comprensione,
l’approfondimento e l’utilizzo da parte dell’utenza non di lingua italiana.

ANIMALI DA COMPAGNIA





Mettere i dispenser per i sacchetti per i cani nei parchi e nelle piazze.
Adeguare alla normativa l’area di sgambatura dei cani al Parco delle Dote.
Istituire un comitato di gestione per l'area di sgambatura cani.
Stipulare convenzioni con le associazioni per la promozione dei corsi di educazione
cinofila.

‣ Lanciare un programma per la sensibilizzazione alla sterilizzazione di cani e gatti.

10


Documenti correlati


Documento PDF programma cdx azzano decimo pdf
Documento PDF programma movimento 5 stelle
Documento PDF programma elettorale 20
Documento PDF programma amministrativo
Documento PDF pianoprogettuale
Documento PDF programma osservazioni febbraio 2013


Parole chiave correlate