File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Opuscolo sulla relazione nel lavoro di cura a cura del Distretto socio sanitario Cz Lido.pdf


Anteprima del file PDF opuscolo-sulla-relazione-nel-lavoro-di-cura-a-cura-del-distretto-socio-sanitario-cz-lido.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8

Anteprima testo


AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE
CATANZARO

La Relazione nel lavoro di Cura
Sintesi dei contenuti esposti nel corso per Assistenti Familiari realizzato dal Distretto socio-sanitario
di Catanzaro Lido.
Dispense dei docenti: *dr Franco Caccia, **dr.ssa Teresa Barberio, ***dr.ssa Nuccia Grasso,
****Pietro Gareri.

Nel processo di cura si relazionano i vissuti di 3 identità:
- Anziani non autosufficienti;
- Assistente familiare;
- Care giver familiare.
Ricordiamo in modo generico le attività dell’Assistente Familiare indirizzate a:
a. soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di
competenza, in un contesto sia sociale che sanitario;
b. favorire il benessere e l’autonomia dell’utente.
Il primo compito è soddisfare i bisogni fondamentali delle persone: bisogni primari,
bisogni di sicurezza, di considerazione.
Ma il compito di soddisfare i bisogni non è per niente facile. A volte la persona non
riesce ad esprimersi, a volte siamo noi che non riusciamo a comprendere la sua
richiesta oppure la ignoriamo, a volte rispondiamo ad una richiesta senza renderci
conto che questa nasconde in realtà la richiesta di un altro bisogno, oppure ci si
sforza di soddisfare nel modo più completo i bisogni primari perché non sappiamo
soddisfare il bisogno di sicurezza e protezione.

*dr Franco Caccia Dirigente sociologo ASP, **Dr.ssa Teresa Barberio Assistente Sociale Esperto ASP,
***dr.ssa Nuccia Grasso Dirigente ASP, ****Pietro Gareri Geriatra ASP.
Rielaborazione contenuti a cura del dr. Marco Pavone sociologo della Cooperativa Multiservizi (ente
accreditato dall’ASP per progetto HCP)