File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Grafici VACCINI nascosti e danni.pdf


Anteprima del file PDF grafici-vaccini-nascosti-e-danni.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Anteprima testo


VACCINI: COSA NON CONOSCIAMO ? STORIA, TABELLE E GRAFICI MAI VISIONATI
VACCINI: COSA CI È STATO OMESSO?
Nella letteratura medica, si esaltano da sempre le virtù della vaccinazione. Dopo aver letto questi libri, si
rimane con l’impressione che nel corso del 1800 e nel 1900,esistessero piaghe rampanti che hanno
provocato la morte a decine di persone,ma grazie ai vaccini,successivamente la realtà cambiò.
Questo è certamente quello in cui da sempre abbiamo creduto. Questa “verità” nella società è come ben
sappiamo, un dato di fatto.
(Roman Bystrianyk & Suzanne Humphries, MD)
“E ‘difficile sottovalutare il contributo della vaccinazione per il nostro benessere. È stato stimato che se non
fosse per le vaccinazioni infantili (contro difterite, pertosse, morbillo, parotite, il vaiolo, e rosolia, nonché la
protezione offerta dai vaccini contro il tetano, il colera, la febbre gialla, la poliomielite, l’influenza, l’epatite
B, la polmonite batterica , e la rabbia) i tassi di mortalità dell’infanzia probabilmente sarebbero tra il 20 e il
50%. Infatti, nei paesi in cui la vaccinazione non è praticata, i tassi di mortalità tra i neonati ed i bambini
piccoli rimangono in quel livello. “ [1]
Paul Offit parla nel suo recente libro “Deadly Choices – How the Anti-Vaccine Movement Threatens Us
All” su come il vaccino contro la pertosse abbia ridotto le morti dalla malattia da 7.000 solo a 30.
“La pertosse è un’infezione devastante. Prima del vaccino, erano circa trecento mila i casi di pertosse,
causando settemila morti ogni anno (quasi tutti bambini piccoli). Ora, a causa del vaccino contro la
pertosse, meno di trenta bambini muoiono ogni anno a causa della malattia. Ma i tempi stanno cambiando.
“[2]
Questo tipo di informazione si trova anche nelle riviste mediche. Un lungo studio sulla pertosse ed il
vaccino contro la pertosse è stato pubblicato nel 1988 sulla rivista Pediatrics . Il primo paragrafo del
documento afferma quanto segue:
“Negli Stati Uniti, la pertosse è stata controllata con successo mediante l’immunizzazione di massa di
routine dei neonati e dei bambini. Nell’era prevaccino, ci sono stati dai 115.000 a 270.000 casi di pertosse e
da 5.000 a 10.000 morti a causa della malattia ogni anno. Nel corso degli ultimi 10 anni, ci sono stati da
1.200 a 4.000 casi e 5-10 morti l’anno. “ [3]
Cosa significa questa affermazione ? Grazie all’introduzione dei vaccini i morti sono diminuiti come pure i
casi della malattia( in questo caso “grazie” al vaccino DTP).Chi crede a questa affermazione crede nella
vaccinazione come beneficio,senza voler mettere in dubbio nulla.
QUALI SONO I DATI REALI ED EFFETTIVI ? PERCHÈ NON DOVREMMO FIDARCI DI QUESTE AFFERMAZIONI ?
COSA DICONO LE TABELLE ?
Il problema di queste affermazioni è che non sono supportate da prove. Quando guardiamo i dati effettivi,
vediamo altro. Benché molte persone siano morte a causa della pertosse nella prima parte del 1900, dal
momento dell’introduzione del vaccino, il tasso di morte negli Stati Uniti è diminuito di oltre il 90 per cento.
Utilizzando la fonte che è stata il riferimento per affermare tutto questo sul giornale Pediatrics, vediamo
che il calo delle morti dalla vetta è stato di circa il 92 per cento prima dell’introduzione del vaccino DTP. [4]
IL 92% DEL TASSO DI MORTE SI E’ RIDOTTO PRIMA DELL’INTRODUZIONE DEL VACCINO DTP