File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



INNOCENZA TONION LORENZO.compressed .pdf



Nome del file originale: INNOCENZA TONION LORENZO.compressed.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato inviato su file-pdf.it il 11/07/2017 alle 18:10, dall'indirizzo IP 80.16.x.x. La pagina di download del file è stata vista 1252 volte.
Dimensione del file: 1.7 MB (69 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


ALL’ECC. MO

GIUDICE INDAGINI PRELIMINARI DOTT. ANGELO MASCOLO

prot.procura.treviso@giustiziacert.it
PRESSO IL TRIBUNALE DI TREVISO

AL P.M. DOTT.SSA ANNA ANDREATTA
ALL. AVV. MICHELA NASATO
michelanasato@pec.ordineavvocatitreviso.it
ALL. AVV. GIUSEPPE ANTONIAZZI
giuseppeantoniazzi@pec.ordineavvocatitreviso.it
EPC
dipartimento1.procura.milano@giustiziacert.it
dipartimento3.procura.milano@giustiziacert.it
ricezioneatti.procura.milano@giustiziacert.it
sommario cartelle del dvd a corredo
1.

cartella 0001: video .mp4-07/01/2016, audio-.mp3 30/04/2016 e 02/08/2016, AUDIO-VIDEO
“FAMIGLIA” Tonion: gas aperto tante ore in diverse occasioni GIORNO E NOTTE da Tonion Guido
per farmi saltare in aria (AUDIO GUARDIA MEDICA che si raccomanda di non far toccare i
fornelli a Tonion Guido e richieste esami cognitivi..),audio tonion Laura e Murer Giorgio
che mi insulta e spera che muoio dandomi del bastardo…, aloperidolo occultato
quotidianamente in bicchiere a Tonion Vera (MADRE POI DEFUNTA NEL 2005…) e video minaccia a
Tonion Lorenzo da Tonion Patrizia che Guido Tonion può buttarmi fuori di casa quando
vuole…..(che hanno concretizzato il 29/04/2017 con denuncia dai carabinieri)…
2. cartella 001: 25/09/2015 mia ricerca avvocato Capraro per difendermi colloquio con Cecilia
esperta in diritto di famiglia.
3. cartella 01: 02/10/2015 colloquio Guido Tonion da servizi sociali Cristina Tonon per 4
fotocopie bollette e cud su mia richiesta e audio Guido Tonion mi diffamava sfacciatamente,
pestava sistematicamente la moglie Tonion Vera e faceva turismo sessuale in Tailandia (forse
anche con minorenni visto che è paese famigerato per quel tipo di “turismo sessuale da padri
di famiglie bene…”)portando a casa la sifilide come suvenir…);
4. pulizie di Tonion Guido 08/10/2015(rogna, muffa dentro il frigorifero e frutta piena di
muffa da lui comprata e lordamenti ed escrementi vari lasciati da lui nel bagno dopo che è
uscito)e pulizie mie reali dopo quelle false di tonion guido, più mia manutenzione casa.
5. cartella 002: 19/10/2015 e 09/11/2015 mie Diffide a Tonion Guido e Patrizia.
6. cartella 003: 02/2016: Loro risposta tramite avv. Matteo Bosa dove ho gia dimostato le loro
diffamazioni e calunnie nei miei confronti visto che mi acccusano di quello che loro fanno a
me…
7. cartella 004: 02/12/2015 e Elenco ingiurie a Tonion Patrizia e vicina (a me in fase ancora
di ricerca file e praticamente a tutti; praticamente come hanno sempre fatto continuano ad
accusare gli altri di quello che fanno loro.
8. cartella 005: 28/09/2015 mia proposta a Guido T.di messa in profitto (affitto/vendita) casa
di V.Firenze N°9 visto che lui vive presso Scaffidi Laura.
9. cartella 006: Mia dimostrazione di ricerca lavoro, libretto di lavoro, curriculum, attestati
di corsi, iscrizioni scuole serali Liceo Artistico e Qualifica di Lorenzo Tonion, Prima Nota
aprile 2016(nota del 30/04/2016 bar quadrifoglio 2 bianchi +2 gingerini
10. brindisi con proprietari che sono ancora vivo da attentato

Pagina 1 di 69

11. gas metano) e Prima Nota Aprile 2017.
12. cartella 007:07/05/2017 audio di giardino casa Raris e Ongaro con taglialegna attivato alle
08.00 fino alle 10.00 di domenica mattina quando di domenica è vietato da regola comunale
(oltre che da codice penale disturbo riposo e attività)e durante la settimana solo dopo le
ore 09.00.
13. cartella 008: 06/06/2017 video e screenshot con timestamp mio computer depositato in
sgabuzzino privo di rete internet a dimostrazione che è stato usato in mia assenza e senza
permesso quando ero detenuto ed è stata aperta e letta la mia posta privata e fatto
aggiornamento automatico di antivirus all’accensione.
14. cartella 009:10/05/2017 ulteriore conferma che Tonion Guido non risiede di fatto in
V.Firenze N° 9 31100 Tv ma i V.Botteniga N°15 presso Scaffidi Laura
15. cartella 010: ricerca Avvocati 2015/2017
16. cartella 011: documentazione denuncia carabinieri, notifiche perquisizione negativa e
indagini per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, notifica custodia cautelare e
richiesta liberta respinta e provvedimento allontanamento casa.
17. Cartella 012: querela,notifica custodia cautelare e provvedimento allontanamento da casa.
18. Cartella 013: telefonata audio a Conzon, mio errore valutazione rumore allarme A
DIMOSTRAZIONE INATTENDIBILITA TESTIMONI Nina Cozma.
19. Cartella 014: scontrini e prima nota a dimostrazione che io non ero in casa nell’orario
della dichiarazione della denuncia di Tonion Guido.
20. Cartella 015: frattura piede Lorenzo Tonion dovuta a ossessive volonta di tonion guido di
non buttare via tappeti vecchi arricciati pericolosi DA inciampare e cadere scale o altro

**********
Richiesta di annullamento provvedimenti restrittivi a Tonion
Lorenzo e richiesta di archiviazione accuse nei suoi confronti e
richiesta di indagini per calunnie e diffamazioni e tutto il
penalmente e civilmente rilevante contro i propri accusatori e
chiunque altro in concorso in associazione organizzazione o
favoreggiamento etc.
**********

Il sottoscritto Lorenzo Tonion, nato a Treviso il 02/06/1970,
residente in Treviso, via Firenze N°9,
carta identità N° AT3858907
Pec: lnztnn@pec.it
Email: lnz.tonion@gmail.com
Cell:3332721115
richiede quanto segue
La presente richiesta ha scopo di porre all’attenzione di questo
Ecc.mo giudice della Repubblica la totale immotivata restrizione
della propria libertà con l’allontanamento dalla propria residenza
e comproprietà come da seguente visura del catasto comprovante:
Perché fondate su palesi calunnie e diffamazioni proprio dai
comproprietari con lo scopo, concretizzato, di buttarmi fuori di
Pagina 2 di 69

casa, (essendo la casa libera aumenta il coefficiente di merito
del valore pari al 100%, vista la loro situazione lavorativa
precaria quindi bisogno di monetizzare i propri beni come movente
aggiunto, per buttarmi fuori di casa essendo tutti gli altri
comproprietari già a posto come casa, per continuare a farmi del
male perche io sono sempre stato d’accordo nella vendita e anche
nel affitto ma a loro non va bene che io possa essere
autosufficiente economicamente per avallare le loro insulse tesi
su di me, infatti il Tonion Guido, che risulta ancora con la
residenza li, ma che di fatto da un decennio dorme e mangia in V.
Botteniga 15, presso Scaffidi Abbate Laura, sua amante prima e
compagna poi …),

Pagina 3 di 69

E da biglietti come questo sottostante,

Pagina 4 di 69

che mi lasciava quando veniva a darmi i “lavori” da fare:

(per scrostare dove serve si intende togliere tutto l’intonaco
delle murette nella discesa per ridarlo nuovo… poi bisogna
codificare cosa possa intendere per muschio e intonaco nel ???
garage???)

Pagina 5 di 69

Oppure messaggi incodificabili come quest’altro dove mi intima di
non prendere ??? porta penna e carta??? non si capisce cosa gli
passi per la testa da un secondo all’altro, ovviamente non ho mai
preso nessun suo porta penna, anzi, è lui che mi dice di usare la
carta per fargli da segretario e scrivergli i messaggi quando
ricevo telefonate al numero fisso per lui …
a me nessuno chiama al fisso, io do il mio numero di cellulare se
voglio essere chiamato da qualcuno;
a Tonion Guido non va mai bene niente, neanche le sue stesse
“direttive”…

O come quando, dopo una decina di anni che le scarpe da me
ovviamente comprate con i miei soldi, si laceravano e consumavano,
lui mi dava 30 € per comprarne un paio di nuove;

Quindi,
come da video-minaccia di Tonion Patrizia da me ripresa
l’anno scorso, col solo mezzo possibile per loro, la diffamazione
e calunnia/e appunto e da dichiarazioni inattendibili di abitanti
nella propria Via che non sono neppure definibili vicini di casa
come si intende perché essendo la loro casa dopo quella per
l’appunto del vicino Cerruti Massimo al civico N° 7, mentre il

Pagina 6 di 69

loro è il n° 5 ed il mio è il n° 9, oltre che per un

effetto

sonoro di propagazione sonora fra le case posizionate a schiera e
in parallelo con altre schiere davanti e dietro quindi con onde
rimbalzanti e con sovraesposizioni sonore impossibili da
determinarne le fonti come da mio audio di telefonata a vicina per
allarme che suonava ma che lei non aveva neanche installato nella
sua casa, quindi un errore eclatante che dimostra la mia tesi;
A tre case di distanza, impossibile per loro esprimere un
giudizio critico sui fatti accaduti quel giorno perché non
presenti all’interno e troppo lontani dalla casa con finestre
chiuse senza esserne preventivamente stati “influenzati” in

qualche modo per i motivi appena spiegati e altri di cui spiegherò
a seguire;
pertanto richiedo:
1. annullamento provvedimenti restrittivi di allontanamento
dalla propria residenza ed abitazione di sempre a Tonion
Lorenzo, casomai il contrario, che non lo cerchino i sui
familiari o che per ogni comunicazione ci sia un soggetto
terzo superpartes per loro comunicazioni eventuali;
2. richiesta di archiviazione accuse nei suoi confronti;
3. richiesta di indagini per calunnie e diffamazioni e tutto il
penalmente e civilmente rilevante contro i propri accusatori
e chiunque altro in concorso in associazione organizzazione o
favoreggiamento etc;
4. l’apertura di indagini per la morte di mia madre Zanin Vera
come ho dimostrato facendovi sentire fin dal 2016 a mezzo
esposto in Procura a Treviso l’unica verità confermata da
dentro le mura domestiche dagli stessi in concorso (…o in
organizzazione per meglio dire);

https://www.file-pdf.it/2016/08/29/integrazione-di-esposto/

Pagina 7 di 69

5. risarcimento danni per ingiusta detenzione dove si dichiara
più volte e conferma che io ho facoltà di afferrare persone
(nude e bagnate) sottoposte ad elettrocuzione provocando
forti dolori per 7 minuti solo a loro e non a me? e
restrizione delle proprie libertà nel divieto della libera
fruizione dei propri beni all’interno della propria casa;
6. risarcimento danni per le diffamazioni e calunnie subite e
tutti i danni patiti e patiendi;
Pagina 8 di 69

********
Premessa
“Premetto che dovendo portar via il mio pesante PC Desktop
dallo sgabuzzino dove mi trovo attualmente e non potendo
formattare lo scritto nel modo piu fluente e lineare e non potendo
mettere tutti i file in mio possesso e in ordine nelle loro
cartelle per motivi di tempo mi trovo costretto a masterizzare
cosi il tutto com’è e a consegnarlo in DVD per la consegna di
questa richiesta,
Questo fatto non cambia i fatti scritti e spiegati e
dimostrati in ogni caso, ovviamente;”
*************************************************************
Premettendo anche che la verità dei fatti è che la parte
offesa sono io ed in passato anche la mia appunto defunta madre
Zanin Vera e che non ho mai alzato le mani contro nessuno, (non ho
nessun precedente penale per violenza contro alcuno all’interno od
esterno della casa, ne fidanzate ultime o passate remote che siano
…
Pagina 9 di 69

casomai sarei io l’aggredito, sin da piccolo es. di 10 anni
sia da padre e per esempio con le mie due sorelle in concorso
anche dopo da maggiorenni che mi martellavano la testa con un
vecchio pesante spazzolone di legno con i denti di ferro e
tirandomi i capelli fino al sollevamento del cuoio capelluto di un
centimetro per una settimana..
e grattando le parti di qualunque cosa dovesse essere
frazionata in casa da dividerci come per es. le rare torte:
si accalcavano sulla tavola come le cavallette e mi tiravano
indietro quando cercavo di prendermi la mia fettina e mi accorgevo
che manipolavano il cibo tagliandone via dei pezzi in più per loro
e preparandosi le parti ultime uguali da farmi vedere come uguali
per tutti e cosi “regolari” una volta finite, ovviamente loro nel
frattempo si erano già messe in bocca i bocconi precedentemente
tagliuzzati e io potevo sentirle masticare e parlare con la bocca
piena e vederle chiaramente in questi loro sotterfugi prima che
arrivasse nostra madre per accorgersi di quello che combinavano di
nascosto etc. e cosi su tutto con questo modus vivendi per tutta
la vita … sempre con la approvazione del loro padre Tonion Guido
che rideva soddisfatto di come le istruiva..).
Per difendermi, da sempre, ho solo tenuto gli aggressori
fermi immobilizzandoli fino alla loro calma, (momentanea)

i veri

soggetti nevrotici della casa…
come hanno potuto appurare anche i poliziotti intervenuti
quando Patrizia Tonon entrava in casa e tirava fuori dalla propria
borsa una scatoletta di cibo per gatti e la metteva nel piatto
dove

mangiavo io e l’ho accompagnata fuori della porta

e in quei

metri mi aggrediva con unghie sul collo e strattoni alla mia
maglietta che hanno notato gli agenti i segni molto visibili ma
che ho preferito evitare di sporgere querela, per l’ultima volta
però….
per questo non hanno mai avuto segni di violenza da
presentare al pronto soccorso al contrario del sottoscritto, per
questo hanno dovuto inventarsi qualcosa da dire che non producesse
botte fratture, etc come una “elettrocuzione dolorosissima da

Pagina 10 di 69

chissà quante migliaia di volt…” e “minacce di morte insulse dette
poi a soggetti terzi (Patrizia Tonion nello specifico,) che non
sono ovviamente vere anche perché non soggetto direttamente
coinvolto nelle loro stesse dichiarazioni quindi illogico e
contraddittorio su tutti i fronti

” ;

i soggetti realmente socialmente pericolosi per questo sono
proprio loro come potrete appurare dalle loro stesse parole e
fatti all’interno delle mura domestiche che ho documentato sia nel
DVD a corredo di questa richiesta che nei cd dei miei esposti
inclusi nella bustina trasparente graffettata assieme all’esposto
cartaceo allo stesso modo l’integrazione di esposto l’anno scorso,
loro hanno di fatto retrodatato le mie presunte attività di
violenze fisiche appositamente solo dopo aver letto la mia diffida
e guarda caso rigiravano i fatti gia poco dopo dal loro avvocato
rendendosi conto che avevo gia in mano prove per dimostrare la
realta dei fatti contro di loro….
Questi loro tentativi, cosi per rendersi

più “

credibili” facendoVi credere di essere loro le vittime ma che
di fatto è palese che non avrebbero organizzato nessuna denunciacalunnia-diffamazione ai carabinieri nei miei confronti se non
costretti dalle mie denunce ai servizi sociali del settembre 2015,
prima ne avevo anche informato un avvocato ma che, purtroppo, non
rientrava più nella lista di avvocati iscritti al patrocinio dallo
stato, avvisandomene dopo però alcune settimane dalle mie
esposizioni dei problemi familiari ma avendo io scritto in grande
e stampatello anche compilando l’incarico che ero disoccupato e
studente da 9 anni…

Pagina 11 di 69

e alla Procura del Tribunale di Treviso poi, non riuscendo a
trovare nessun avvocato che mi difendesse infatti ne tramite email, ne Pec, non ho avuto nessuna risposta.
… Avendomi anche minacciato mia sorella Patrizia Tonion che
“mio padre mi poteva buttare fuori di casa quando voleva” video
ripresa che avevo effettuato per riprendere l’orologio della
parete e mia sorella contemporaneamente per dimostrare che loro
per tutta la vita mi hanno sempre sfidato ignorando i miei piu
elementari diritti di cittadino italiano con l’aggravante dei
fatti commessi all’interno della famiglia, proprio da coloro che
dovrebbero difendere, che sia un figlio o che sia un fratello piu
piccolo….
(La violenza privata è il delitto previsto dall'art. 610
Codice Penale secondo cui: Chiunque,
con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare od
omettere qualche cosa è punito
con la reclusione fino a 4 anni.)
Art. 659 c.p. - Disturbo delle occupazioni o del riposo delle
persone
Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di
strumenti sonori o di
segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo
strepiti di animali, disturba le
Pagina 12 di 69

occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli,
i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è
punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a
309 euro .
2. Si applica l’ammenda da 103 euro a 516 euro a chi esercita
una professione o un mestiere
rumoroso contro le disposizioni della legge o le prescrizioni
dell’Autorità.
L'articolo 659 del codice penale disciplina due distinte
fattispecie contravvenzionali una di
carattere generale, preveduta e sanzionata al primo comma,
che riguarda indistintamente
"chiunque" ponga in essere il fatto illecito in questione e
una seconda, di cui al secondo comma,
che sanziona (a determinate condizioni) le condotte rumorose
poste in essere da chi per
professione o mestiere svolge delle attività, per loro
natura, rumorose.
Analizzando la fattispecie contemplata dal primo comma
dell'art. 659 del codice penale si può
innanzitutto osservare che ci troviamo di fronte ad un
cosiddetto reato di pericolo. Il legislatore
ha inteso cioè tutelare in un ottica di salvaguardia
dell'ordine pubblico il bene costituito dalla
quiete pubblica ma anche quello della tranquillità privata
con particolare riguardo al riposo delle
persone e al tranquillo svolgimento delle loro occupazioni
(si pensi quindi ad attività lavorative
che richiedono concentrazione, allo studio, alla lettura
etc.)
Gli elementi costitutivi della fattispecie di reato sono:
1) Condotta, di tipo commissivo od omissivo, idonea a
determinare il disturbo delle occupazioni
o del riposo.
2) Dolo o colpa (elemento soggettivo). E' cioè necessario che
l'agente si renda conto di porre in
essere una condotta lesiva del bene costituito dalla quiete
pubblica e privata (dolo), ovvero che
avrebbe dovuto rendersene conto usando la normale diligenza
(colpa)
Va chiarito che ai fini della sanzionabilità della condotta e
della conseguente punibilità del
soggetto agente è necessario che la stessa sia astrattamente
idonea a determinare un disturbo
diffuso e generalizzato delle occupazioni e/o del riposo di
una moltitudine di persone,
quantunque sia anche una sola persona a lamentarsene.
Pertanto per fare un esempio nel caso di un soggetto che, in
un condominio, suonando la
chitarra, la batteria, o il pianoforte, di mattina, arreca
disturbo ad uno studente; Lo stesso non
Pagina 13 di 69

potrà addurre a giustificante della condotta rumorosa la
circostanza che gli altri condomini di
mattina siano a lavoro e non vengano disturbati, poichè
qualora si trovassero a casa sarebbero
comunque disturbati. E' chiaro che non si può comunque
prescindere da un accertamento in
concreto della lesività potenziale dell'attività rumorosa.
Ulteriore esempio: nel caso di bambini che giocando provocano
schiamazzi ovvero nel caso di
cani che abbaiano non è esclusa la responsabilità dei
genitori/padroni sussistendo in capo agli
stessi un obbligo di vigilanza sull'operato dei bambini che
fanno rumore ovvero dei cani che
latrano. In questo caso la responsabilità per il rumore
provocato va ricollegata alla condotta
omissiva da parte di chi ha un obbligo di vigilanza (culpa in
vigilando)
Il secondo comma dell'articolo 659 del codice penale si
sofferma sull'ipotesi in cui la condotta
rumorosa sia realizzata da chi per professione o mestiere,
per sua stessa natura di carattere
rumoroso, contravviene alle normative vigenti (leggi
nazionali, regionali, regolamenti comunali
etc) relative al corretto svolgimento dell'attività rumorosa
in questione. Nella fattispecie in esame
non è necessario accertare quindi la natura rumorosa della
condotta, la quale si presume "iuris
7/5/2017 Art. 659 c.p. - Disturbo delle occupazioni o del
riposo delle persone
http://www.fonoisolamento.it/art-659-codice-penale.html 3/3
et de iure" e "ipso facto" cioè per il fatto stesso che
l'attività rumorosa venga svolta;
l'accertamento ai fini della sanzionabilità riguarderà quindi
la violazione delle normative di
carattere legislativo e delle prescrizioni di natura
amministrativa da parte di chi esercità il
mestiere rumoroso.
Ad es.: chi svolge la professione di meccanico o falegname in
un quartiere adibito
esclusivamente a zona residenziale e sanzionabile in
qualunque momento. Altro esempio:
l'officina meccanica o la falegnameria si trovano in una zona
artigianale nella quale i regolamenti
comunali prevedono comunque che non vengano svolte attività
rumorose dalle ore 14:00 alle
17:00 e dalle 22:00 alle 08:00 oppure anche il sabato e la
domenica, in questi casi la
sanzionabilità della condotta sarebbe legata ai limiti orari
e temporali suddetti.
Entrambe le fattispecie di reato sono oblabili: con oblazione
facoltativa (a discrezione del
Pagina 14 di 69

giudice) la prima (essendo prevista quale pena anche la
reclusione), ex art 162 bis c.p.; con
oblazione semplice (art 162 c.p.) la seconda essendo prevista
esclusivamente la sanzione
dell'ammenda.
per provare che nonostante le avessi dovuto perfino inviare
raccomandata di diffida per chiederle di non arrivare in casa
prima delle 15.00 (io metto la sveglia anche alle 04.00 del
mattino come da prove nella cartella del dvd esercizi in camera, 4
ore di palestra, 3 ore di bicicletta e due ore di camminata, 8 o 9
ore al giorno di esercizi quindi, sono arrivato anche a 6 ore di
bicicletta, quindi solo io so e posso gestire il mio tempo in modo
da conciliare tutto, sia attivita fisica che riposo, computer,
ricerca lavoro,

etc) per non disturbare il mio riposo dopo pranzo

le mie attività o gestione delle stesse, mentre lei anche quel
giorno era arrivata apposta per dispetto d’accordo col padre per
farmi innervosire, alle 14.10 come da riprese video dimostrano;
(se io programmo il riposo tra un gruppo di esercizi e
l’altro, deve essere cosi altrimenti la cosa diventa
controproducente e si ha un danno invece di un risultato positivo,
e loro lo sapevano perche ripresi da me piu volte per questo
avvisandoli cortesemente e lo facevano apposta per danneggiarmi,
quindi consapevoli

quindi con dolo).

[Reato di
Atti persecutori
Fonte
Codice penale italiano
Articolo 612-bis
Competenza
Tribunale monocratico
Procedibilità a querela della persona offesa. D'ufficio in
caso di fatto commesso nei confronti di un minore,
di una persona disabile o in caso di fatto connesso con altro
delitto procedibile d'ufficio.
Arresto
facoltativo
Fermo
no
Pena prevista reclusione da sei mesi a cinque anni
=======================================================
Stalking: una serie di atteggiamenti tenuti da un individuo
che affligge un'altra persona,
perseguitandola e generandole stati di ansia e paura, che
possono arrivare a comprometterne il
normale svolgimento della quotidianità[1]. Questo tipo di
condotta è penalmente rilevante in molti
Pagina 15 di 69

ordinamenti; in quello italiano la fattispecie è rubricata
come atti persecutori
(articolo 612-bis del Codice penale), riprendendo una delle
diverse locuzioni con le
quali è tradotto il termine stalking. Il fenomeno è anche
chiamato sindrome del molestatore assillante;
« Lo stalking è una forma di agguato mentale in cui
l'aggressore ripetutamente,
inavvertitamente e violentemente irrompe nella vita della
vittima con la quale non ha relazioni di sorta.
In aggiunta, ogni singolo atto di aggressione non possono
essere la causa del trauma se non tutti presi insieme »]
con questa minaccia che ho ripreso col mio videofonino mentre
la faceva di fatto estorcendomi la rinuncia ai miei diritti
lasciandoli cosi liberi di spadroneggiare su di me come ne fossi
privo come uno schiavo, diffamarmi e calunniandomi

per tutta la

vita come hanno sempre fatto con me e mia madre e sfacciatamente
ad ogni occasione anche di fronte all’operatrice dei servizi
sociali Cristina Tonon dandomi del fannullone, spendaccione etc
come se non fossi in grado di gestirmi autonomamente,
la quale mi ha telefonato dandomi appuntamento per una mia
richiesta di informazioni sul mio stato di disoccupazione
eccessivamente lungo nonostante i miei sforzi di qualificazione e
studio continuato a mezzo e-mail alla Provincia, al Centro per
L’Impiego, al Comune di Treviso (che le ha girato) e ad altri enti
e che la stessa operatrice,
dopo un nostro primo appuntamento mi richiedeva un incontro
con il “padre” per portarle dei suoi documenti di spesa annua
(alcune bollette e attestazioni di pensione

da fotocopiare per un

contributo straordinario)
In quell’occasione era ancora più evidente la risposta ai
miei problemi infatti se mio padre mi rovina la piazza andando a
diffamarmi ai quattro venti che il figlio:-“è un fannullone e
dorme fino alle 15.00 del pomeriggio e che non sa gestirsi
autonomamente” etc.
che è palesemente falso (cartella dentro al DVD con ampia
documentazione comprovante sia le mie ricerche di lavoro,

Pagina 16 di 69

candidature spontanee anche a mezzo e-mail o fax, studio per
riqualificazione professionale, Qualifica conseguita e vari corsi,
sia anche come orario di sveglia fin dalle 04.00 di mattina
per attività fisica per fisioterapia dieta, etc,
quindi l’esatto contrario delle false “contestazioni” della
presunta parte offesa …)
anche dai riscontri della mia vita che dimostrano l’esatto
contrario dai miei lavori di responsabilità sia
1. in fabbrica con milioni di € di responsabilità su
200/300 dipendenti della Pagnossin Spa che avevo in caso
avessi sbagliato il mio lavoro,
2. oppure come nella gestione della gelateria in Germania
dalla produzione del gelato alla vendita e preparazione
coppe e bibite caffè etc, e
3. fin dalla gestione del laboratorio di pasticceria
artigianale del mio primo lavoro a 16 anni quando
sostituii il pasticcere per alcuni mesi dopo pochi mesi
di apprendistato…
4. studi, attività fisica etc … che dimostrano proprio la
dinamicità del sottoscritto e non una inerzia di nessun
tipo come da ad intendere Tonion Guido, che neanche se
fosse poi potrebbe dimostrare perché non dorme in Via
Firenze N° 9, non vive in V.Firenze 9 e quindi è totalmente
ignorante delle mie attività che non può giudicare quindi,
quando viene a zappare il giardino, a dare acqua o altro a
parte molestarmi, quando lo informo io stesso alle sue
domande su cosa faccio di volta in volta invece
dell’ignoranza dimostra come in questo caso la sua/loro
attività descritta di annullamento delle persone isolandole
e servendosene al bisogno per i vari scopi anche di
liberazione della casa per un guadagno che, viste le
situazioni economico-lavorative delle sue figlie, da sempre
tenute in palmo di mano, e anche cointestatari di banche
assieme, dimostrano sinergie per portare a termine ogni
loro intento legale e non:
Pagina 17 di 69

è palese dunque che a queste condizioni chiunque troverebbe
difficoltà di assunzione nonostante il massimo delle ricerche di
lavoro
1. (come posso dimostrare tramite risposte e-mail alle
offerte …)
2. alla regolare registrazione al centro per l’impiego
costantemente aggiornato e
3. ai miei continui studi anche al Centro Professionale di
Treviso e Lancenigo oltre che al Liceo Artistico di
Treviso
4. oltre che in ricerca in rete,
quindi l’esatto contrario alle falsità da sempre espresse da
mio padre nei confronti di mia madre e miei col solo scopo di non
tirar fuori un centesimo di tasca come da sue affermazioni nel dvd
per andare a farsi i viaggetti a prostitute o altro etc… ,
le due parti da sempre oggetto di vessazioni e aggressioni
fisiche e psichiche dalla restante parte della famiglia fin da
quando io sono nato a 9 anni di distanza da Tonion Patrizia
e che ho portato alla Procura tramite esposti prove video
audio e di documenti vari in date 11/07/2016 e agosto 2016 e che
le parti in causa hanno organizzato questa loro pantomima della
mia pericolosità solo dopo essere state dal sottoscritto, parte
offesa ancora in vita,

Pagina 18 di 69

diffidate tramite raccomandata AR in date: a Tonion Guido il
19/10/2015
e ancora 09/11/2015 a Tonion Patrizia e Tonion Guido;
************
Contestazione
Nello specifico atto contesto tutte le loro affermazioni sia
dai Carabinieri di Treviso che dalla loro lettera dell’avv. Bosa
con audio della telefonata per chiedere se la lettera fosse vera o
una della svariate cose architettate dai calunnianti/diffamanti
abitualmente nella loro vita contro le parti lese della “famiglia”

punto per punto e ne richiedo per questi ovvi, logici e
matematici motivi la cancellazione della misura di allontanamento

Pagina 19 di 69

dalla mia casa nei miei confronti e l’archiviazione indagini
accuse e denuncia d’ufficio per calunnia i soggetti coinvolti:
1)

Nego a partire ovviamente da qualsiasi tipo di

aggressione;
2)

Nego l’orario della presunta aggressione del

29/04/17, alle 18:00, come da denuncia dai Carabinieri
del 02/05/17 (protocollo verbale TVCS07 2017 VD 901099
Protocollo

Sdi TVCS072017901043

Legione carabinieri del veneto staz. Cc Treviso).
Il sottoscritto, quel pomeriggio dopo pranzo si è
soffermato a leggere ancora al pc la posta come sempre per le
offerte di lavoro ricevute dalle sue varie iscrizioni in
agenzie del lavoro in rete che gli inviano quotidianamente
offerte disponibili secondo il suo profilo di competenze e
ricerche richieste,
(quindi non è attesa nessuna mancanza di voglia di
trovarsi un lavoro come da accuse della PM Andreatta che non
ha neppure chiesto se fosse vero al diretto interessato unico
soggetto in grado di poter rispondere delle proprie azioni
e che ovviamente non può permettersi questa diffamazione
nei suoi confronti,
uscito di casa fino alla sera, a piedi, dopo aver letto
la mia posta,
soffermandomi dal cancello dei Raris chiedendogli lumi
sul loro anomalo comportamento, come dimostra la mia email
inviata proprio al mio avvocato Michela Nasato in tempi non
sospetti prima della mia notifica di custodia cautelare e
quando non ero al corrente di nessun fatto contestatomi ne
denuncia ne altro, dai CC notizia di essere sottoposto ad
indagini senza che mi vengano motivate ne contestazioni di
fatti precisi con data e ora e luogo etc.
ma di nessun fatto proprio…
“è persona sottoposta ad indagini firmi e può andare”….
Pagina 20 di 69

una perquisizione per ricerca di armi non mi sorprende
piu di tanto essendo figlio di mio padre,
anche se una specie di Albino Mussolini messo al bando
senza nessuna colpa se non quella di essere nato…
Il Tonion Guido, l’ho visto bene e vicino quando è
uscito dal bagno dopo pranzo il 29/04/17, mentre sono salito
per le scale perché ero nei piani inferiori,
mi

sinceravo della sua situazione perché chiamava aiuto

come in occasioni passate per motivi di deambulazione dovuti
all’età,
ogni tanto incespica e scivola, ogni tanto mi capita di
sentire un tonfo nella vasca da bagno quando lo fa e lo sento
imprecare ed urlare poi chiede aiuto per farsi aiutare ad
alzare per non cadere di nuovo,
poi sono entrato nella mia cameretta da letto ed ho
sentito suonare il campanello,
quindi nel primo pomeriggio e sono tornato a leggere le
offerte di lavoro,
dopo aver letto la mia posta al PC sono uscito,
metà pomeriggio quindi
e mi sono soffermato davanti casa dei Raris a chiedere
che genere di problema avessero nel comprendere che mio padre
uscito dalla vasca da bagno si sarebbe vestito e li avrebbe
contattati lui poi,
preciso il fatto di questa ricorrente anomalia della
vasca da bagno
la dimostrazione delle sue falsità e contraddizioni
anche in questo caso perché se i miei intenti fossero
veramente come mi accusa, che volessi ucciderlo,
visto che scrive nella denuncia di temere per la propria
vita, purtroppo, sarebbe totalmente illogico che lo stesso
lasciasse la porta del bagno aperta
se non per dimostrare la mia tesi che questo soggetto
accusa proprio chi lo ha sempre aiutato nonostante le sue
cattiverie illimitate come ha sempre fatto la moglie
Pagina 21 di 69

cardiopatica e diabetica con svariati ricoveri in ospedale
per cardiopatie e poi l’ultima volta morta nell’ennesimo
attacco del marito che per lui era normalità protetto e
nascosto all’interno delle mura domestiche, stremata,
logorata di stress di cattiverie e violenze da una vita
accanto a questi esseri che ti lasciano vivere solo per
sfruttarti

o spadroneggiare peggio dei nazisti che rubavano

perfino l’oro dai denti degli ebrei che avevano assassinato,
…col piccolo dettaglio che il sottoscritto si è difeso
con carta e penna portando in Procura della Repubblica di
Treviso le diffide proprio alla sorella e al padre che lo
accusano, diffide che intimavano di smetterla con i loro
comportamenti, difendendo cosi i propri diritti,
cosa che gli stessi non sopportano e con l’estorsione
prima e la calunnia poi hanno messo in essere le loro minacce
(da me perfino video riprese ed incluse nei miei due esposti
di luglio e agosto 2016)
e calunnie proprio e solo dopo la mia messa per
iscritto, stanco, e logorato delle loro nefandezze attuali,
passate e, praticamente di una vita intera di sopprusi e
reati,
acclarati proprio con
l’ammissione come da agosto 2016
diu Laura e Giorgio Murer, anche
Gentilin Moreno ovviamente sapeva
perche frequentava prima e viveva
poi anche lui in V.Firenze 9 e
senza nessun pentimento ma
addirittura confermando la volontà
lucida dei loro reati passati
contro la persona che le ha
generate e anche contro di me, il
fratellino di 9 anni

più piccolo

che pestavano regolarmente anche da
maggiorenni chiaramente viste anche le conferme audio
Pagina 22 di 69

dell’anno scorso affermando Laura Tonion verso il marito
Giorgio Murer cit:-“Come si fa a non

mettergli le mani

addosso?!”come nell’audio della volontà di “legnarmi”ancora
oggi, lo stesso poi affermava rivolto verso il sottoscritto:“ I bastardi non muoiono mai”;
tornando ai fatti del bagno aperto, perché mio padre
anziano è sempre stato orgoglioso e si riconosce anche nella
denuncia da come parla si sente ancora un ragazzetto e si
vergogna di dire alle persone la verità come ha sempre fatto
per tutta la vita perché è un bugiardo patologico per questo
se cade e scivola o inciampa si vergogna e preferisce come
sempre scaricare la colpa alle sue classiche valvole di sfogo
domestiche e cioè mia madre e me, da quando è morta mia mamma
mi ha fatto “passare di grado” prendendo il suo posto come
servo domestico da tenere sempre in casa per fare quelle
pulizie che dice di fare lui ma che di fatto ho dimostrato
con foto e video che non le fa perché con rogna, muffa nel
frigorifero, macchie di ogni tipo etc, pulizie che se non le
facevo apposta per pochi giorni io ho dimostrato cosi che non
le faceva lui nonostante la vomitevole condizione della
cucina, sicuramente scommetto che ancora oggi se mandate
qualcuno a controllare trovereste qualcosa, forse i miei
ultimi pasti che mi preparavo dentro dei piccoli contenitori
di plastica pronti da scaldare e bottigliette di plastica con
acqua o te

e che non ho fatto in tempo a finire per motivi

ovvi di improvvisa ed ingiusta detenzione proprio alla
vittima dei Dott. Jeckill e perfino nel cesto della frutta
portava a casa prodotti ammuffiti che forse trovava in
qualche spazzatura e per tutte le altre parti della casa
fotografate o con video fatti e perfino lasciando escrementi
nel bidet andandosene poi tranquillamente senza pulire e
disinfettare sapendo che come sempre ci sarebbe stato
qualcuno a pulire al posto suo….. etc
Pagina 23 di 69

Pagina 24 di 69

Pagina 25 di 69

Cosi anche per i tappeti vecchi anche quelli da buttare
perché pericolosi e arricciati dove si inciampa e sono anchio
inciampato l’anno scorso tenendomi una scarpa ortopedica
talus per più di due mesi d’inverno per la frattura scomposta

Pagina 26 di 69

di un dito del piede schiacciato durante lo slittamento
scivolamento del corpo in torsione su se stesso per questo;

o come di quella volta che ha trovato una scaletta
pieghevole nei bidoni della spazzatura fuori dalla nostra Via
(prima della differenziata) e che Tonion Guido ha pensato
festosamente di portarsi in casa senza pensare che se i

Pagina 27 di 69

proprietari l’avevano gettata evidentemente aveva un grave
difetto,
infatti una volta montati sopra l’ultimo gradino, un
piede della scaletta non teneva e scattava improvvisamente
allargandosi ancora di colpo provocando una oscillazione che
faceva cadere le persone che montavano,
cosi è successo proprio a lui e sulle scale di casa
ancora nel punto dove c’è una specie di pianerottolo che
collega una scala con l’altra e dove ci appende sue cose,
praticamente ha appeso cose su tutti muri della casa,
pazienza i quadri orrendi, ok per le mascherine veneziane, ma
addirittura trasformare la casa per farsi vedere una specie
di Indiana Jones con maschere africane spade e sciabole etc
delle sue villeggiature, organizzate,
infatti da solo non saprebbe neppure farsi un
biglietto….
io ero a lavoro e l’ho trovato riverso e sanguinante
perché caduto di faccia dall’alto sullo spigolo del gradino e
li “mi mandava a quel paese” usando altri termini che
preferisco non scrivere.. riferendosi a mia madre ….
mentre gli chiedevo cosa fosse successo, cosi uscii di
nuovo e andai a comprare del ghiaccio pronto e un sacchetto
di gel apposito da raffreddare nel
frattempo in congelatore e lo
lavai, disinfettai e curai.
Mentre lui invece, quando
capitano a me: incidenti, malanni o
dolori acuti di schiena etc lui
sorride soddisfatto…
Io invece, quel giorno, alle
18:00, alla presunta ora
dell’aggressione, ero già in centro
a Treviso da un pezzo, sono uscito
alle 17.30 circa, mi sono
Pagina 28 di 69

soffermato un po davanti al cancello dei Raris come spiegato
precedentemente e poi ho proseguito il mio percorso sono
anche entrato in diversi negozi e ho visto e parlato con
diverse persone, se avessi avuto delle accuse di fatti con
orari e giorni quando

mi è stata data notifica di persona

nei cui confronti vengono svolte indagini, avrei potuto
subito dimostrare la mia innocenza facendo subito il 02/05/17
stesso le mie contestazioni ai fatti punto per punto e uscito
dalla stazione dei carabinieri richiesta di copia dei filmati
delle videocamere che ho passato per la città nel mio
percorso da casa mia in V.Firenze 9 fino a V.Roma dove ho
chiesto al negoziante ma lo stesso mi riferiva che dopo sole
48 ore per legge cancellava in accordo con la Questura di
Treviso,
e ritorno dove mi sono fermato al bar Luna Caffè a bere
un caffè e mangiare una brioches e a leggere il giornale e
guardare la tv prima di tornare a casa a ora di cena;
Tonion Guido, come al solito, durante la settimana esce
alle 20:00 circa per andare come da 12 anni a questa parte a
dormire dove vive di fatto dalla sua compagna Laura Scaffidi
in V.Botteniga 15, dopo il ponte a sinistra al secondo piano,
mentre al sabato esce di casa subito dopo il bagno, di
solito non lo vedo neppure, o sono fuori a fare una
camminata, o in bicicletta, o fare la spesa o sono in camera
a fare esercizi e trovo i 20€ del settimanale che mi lascia
nella sua camera sotto un soprammobile tipo di marmo
o dal computer, o in cucina in un tavolino porta
oggetti;
già questo basta e avanza per scagionarmi dimostrare la
falsità dei denuncianti nei miei confronti o di chiunque mi
accusi…
come mai non mi è stato chiesto dove ero in tale data a tale
ora? E avete preferito mandare un innocente in carcere
condannandolo senza neanche chiedergli prima la sua versione dei
fatti?
Pagina 29 di 69

senza cosi possibilità di difesa prima ancora di fargli un
processo o archiviare e senza chiedergli se aveva un alibi?
In quale articolo di grazia è previsto questo modo di agire?
Come mai l’orario nella notifica di custodia cautelare non è
scritto ma scrivete solo di data del 29/04/17 senza orario? Non vi
sembra forse importante saperlo?
Come mai riguardo i Raris e Cozma

anche li non menzionate il

“piccolo dettaglio” dell’orario in cui hanno suonato il
campanello?
“Elenco numero

contraddizioni e assurdità dei denuncianti

“(presunta parte offesa perchè non esistono ne testimoni ne atti
del pronto soccorso che dimostrino che quest’ultimo abbia mai
subito percosse o violenze di nessun tipo e grado)”
1)

Alla prima mia sottolineatura di color azzurro evidenzio

la prima contraddizione del Tonion Guido negli anni presunti e
mesi che non afferma conoscere se siano due o tre anni, com’è
possibile? È chiaramente vago apposta perché sa che sta parlando
di cose non vere e ha paura di essere scoperto, cosi resta sempre
sul vago…
1)

Alla seconda evidenziazione, di colore rosso invece, i

famosi “due mesi fa”, prima, afferma di una mia ipotetica
“violenta spinta” in vasca da bagno (???? Non mi risulta che
facciamo il bagno assieme e non si capisce perché io dovrei
aggredirlo proprio e caso stranissimo proprio in bagno??? e come
mai a questo punto visto che io lo aggredirei sempre e proprio in
bagno come mai lui non si chiuderebbe in bagno??? Sarebbe
autolesionista? Fino al suicidio?
a.

ma che caso strano di tutta questa mia violenza tale da

“cagionarne verosimilmente un possibile futuro decesso” non
esistono danni apprezzabili coerenti con le sue e del PM
affermazioni non dico di 40 giorni di prognosi ma non ne sono
evidenti neppure i segni perfino dalla documentazione prodotta dal
pronto soccorso di Treviso nei modi e nei fatti descritti se non
Pagina 30 di 69

nella fervida fantasia del soggetto che afferma essere lui la
vittima…)
b.

danni di lesioni gravi oltre i 20 giorni non ne esistono

tanto meno gravissime tali da far partire procedure d’ufficio,
c.

comunque la contraddizione è che a poche righe di

distanza lo stesso afferma che gli stessi due mesi fa una volta
gli avrei stretto il braccio attorno al collo e anche li ci
sarebbero dovuti essere dei segni evidenti delle forti strette
nelle angolazioni del mio braccio e avambraccio, altrimenti si
tratterebbe solo di un abbraccio normale, e la seconda volta
descrive nello spazio temporale fatti completamente diversi da
quelli appena descritti, il che dimostra la totale falsita del
querelante e prechè io ne abbia richiesto

tramite raccomandata

che lo stesso mi esponga quello che vuole a mezzo scritto perche
cambia i fatti e non fatti da un secondo all’altro….
d.

Nello specifico la sua falsità consiste nel non

ricordarsi nemmeno che racconta di due mesi fa che:
e.

-1 o lo avrei spinto violentemente nella vasca da bagno,

f.

-2 o lo avrei stretto al collo stando per terra (ma in

bagno poi non avremmo nemmeno lo spazio sufficiente per fare lotta
libera tra l’altro …)
g.

e lui avrebbe finto di morire per farmi lasciare la presa

che, già da qui,” evidenzierebbe perfino la mia non volontà di
provocargli un decesso per sue stesse affermazioni … quindi dice
di temere per la vita raccontando l’esatto contrario... “
Evidenziazione rossa, il Guido Tonion nell’affermare
chiaramente le ore 18:00 in punto come orario della presunta
aggressione subita dal sottoscritto, come ho già scritto
sopra, io, alle 18.00 ero da un’altra parte della città in
P.zza Della Vittoria e a piedi e purtroppo non ho il dono
delll’ubiquità…. Quindi “neanche volendo” non avrei potuto,
dimostro cosi la sua falsita e calunnia anche con questo.

Pagina 31 di 69

-“prima di questo acquisto ero

dentro un altro negozio ad attendere
il

mio turno

per parlare con il

proprietario il tutto per 8/9 minuti circa a circa 7 minuti di
strada dall’altro negozio dello scontrino sottostante di V.Roma,
quindi non potevo materialmente essere dove mi si accusa, es. vedi
immagine di esempio scontrini fiscali:

-Allego anche il mio primo scontrino della giornata dove
dimostro le altre affermazioni false che mi diffamano secondo cui
io dormirei anche fino alle 15.00 del pomeriggio, facendo
intendere consecutivamente dalla sera precedente e non per un
normale riposo pomeridiano del dopo pranzo o per qualsiasi altro
motivo come dopo aver fatto ginnastica di fisioterapia per le mie
due ernie a disco COME EVIDENZIO IN FILE PDF

INVIATO a Dr.ssa

Inches o per un improvviso mal di schiena o qualsiasi altro
legittimo motivo neanche stessimo parlando di qualche reato…..
-Come si evince io mi sveglio anche alle 04:00 del mattino,
faccio stretching per la schiena e tutto il resto, esercizi in
camera per un ora (anche 4 nel 2016, fino a 6 ore di bicicletta e
due ore di camminata, ho perso 20 kg in 3 mesi e 10 giorni,
fannullone proprio non mi si puo dire…) e anche un giretto in
bicicletta, torno indietro mi lavo, faccio la barba etc e faccio
Pagina 32 di 69

colazione, occasionalmente, come in quel giorno, anche al bar con
i miei 2.00€ dei 20€ di settimanale dichiarati dal denunciante….
-

Alle ore 05:58, poi sono tornato a casa a Twittare il mio

buongiorno:
https://twitter.com/Lnz47/status/858173524527247361 -alle ore
06:18 sempre del mattino del 29/04/17;
-Afferma che mi da di sua spontanea volontà un settimanale di
€ 20, (la spesa alimentare di cui mi
manterrebbe la fa lui, decide lui anche
cosa a me fa bene
o male
mangiare,vuole
spiegare anche
agli altri come
devono guidare
l’auto anche se
lui non possiede
neppure ne l’auto
ne la patente, è
cosi su tutto con tutti….
quello che non trova lui nei suoi
supermercati preferiti, in altri supermercati che lui non gradisce
frequentare, non si capisce per quale motivo, cosi lo prendo io e
lui me lo rimborsa come vitto (?a volte no come da sue
affermazioni nella denuncia?) e i 20€ come settimanale per me come
da sue affermazioni nella denuncia.
-siamo sempre stati “d’accordo” cosi, ma essere d’accordo con
lui è impossibile sempre come da sue ammissioni scritte proprio
nella denuncia dei CC dove scrive convinto che a volte fa e a
volte no, con scuse varie e pretesti illogici al solo scopo di
andare in cerca di liti come faceva con mia madre proprio per
mettere in essere il suo lento logorio, sfiancarmi come aveva già
fatto con lei e, sicuro di averla fatta liscia una volta, perché
non due e quindi anche con me? Visti anche i loro “successi” in
Pagina 33 di 69

tal senso con i problemi di stess da loro cagionato con questo
modus operandi che mi creavano la sindrome dell’ intestino
irritabile che altri non è che la somatizzazione delle loro
pratiche sistematiche, come da recenti studi di ricercatori
australiani mi danno ragione proprio trovando un nesso nel fattore
domestico come causa e che ad oggi sono sotto osservazione avendo
trovato numerosi problemi tra cui diverticoli, infiammazioni
varie, gravi rettorragie con addirittura abbassamento dei livelli
di ferro nel sangue e anemia e che dovrei prendere come
integratore ciclicamente, e displasie da controllare ogni 3 anni
se passate in tumori del colon, quindi a fine anno, e anche a
livello gastrico, lo sanno tutti che lo stress aumenta la
produzione di acido cloridrico usurando prima quindi le pareti
gastriche; anche a livello ormonale con l’aumento del cortisolo,
il famoso ormone dello stress come viene definito ed endocrino in
genere con colesterolo e fattore di rischio aumentato cosi per
diabete e cuore proprio come la mia defunta madre guarda caso…
anche lei con problemi anche di rettorragie ;
-Alle 19.04 ero in V.le D’alviano al BAR JUNLI dopo un ora di
camminata da Via Roma in giro per la città come faccio solitamente
con percorsi vari;
-Alle ore 19:54 ero al Bar Luna Caffè e poi dopo qualche
minuto ero a casa a Twittare il mio ritorno alle 20:47:
https://twitter.com/Lnz47/status/858392197670088705
-Proseguo ancora con la denuncia e nego anche litigi
riguardo presunti errori di calcolo di soldi, mi aveva dato 20€ di
settimanale più 20€ per la spesa il giorno precedente come da mio
pdf di prima nota del mese di aprile 2017 e che quindi eravamo già
a posto….infatti mi ha dato, come si evidenzia, solo due volte i
40€ ovviamente per crearsi più occasioni di provocazioni non mi ha
mai

dato direttamente gli 80€ dei 20 del settimanale, più lo

stesso per il vitto, quindi € 160 più a parte i vari integratori
anche prescritti dallo stesso medico di base Roberto Saccocci;

Pagina 34 di 69

come evidenzia
il documento
dell’infermeria
del carcere il
mio stato di
salute quando
sono entrato
era ed è
totalmente
diverso dalle
affermazioni
del Tonion
Guido nella sua
denuncia dove
afferma che si
sarebbe sempre
preoccupato nel
mantenimento
quindi
nell’assistenza
medica a me in
tutto e per
tutto non
facendomi
mancare niente,

-proseguo al punto che lo avrei afferrato stretto e provocato
dolorosissime scosse elettriche con un taser perche si intende un
arma e quindi ikl termine aggeggio elettrico o è un arma o non lo
è quindi se non lo è non esiste reato;
Pagina 35 di 69

qui andiamo al paranormale più che alla fantascienza perché
lo sanno tutti, anche i bambini dell’asilo, che non si tocca
nessuno mentre qualcuno sta prendendo la corrente elettrica perché
ne prenderebbe ovviamente altrettanta, saremmo quindi dovuti
restare paralizzati ogni muscolo per 7 minuti elettrificati,
quindi anche quelli della bocca e non avrebbe potuto chiedermi
aiuto per tirarlo su dalla vasca dove era precedentemente
scivolato ed aveva sbattuto blandamente senza troppi traumi e non
da teoriche barbare violenze, al massimo mugugnare quindi
impossibile chiedere aiuto ed urlare come mai nella propria vita,
lo insegnano le maestre alle elementari, ma facciamo anche
finta che io fossi la più grande capra dell’universo intero, e non
lo avessi saputo nonostante il mio corso con attestato di
frequenza

di informatica

per Assemblaggio di Personal Computer,

sicuramente resterebbe lo stesso cosa ininfluente dal punto di
vista scientifico e matematico quindi perché qui arriviamo al
punto della calunnia di mio padre nei miei confronti e cioè che è
matematicamente impossibile che io possa averlo afferrato ed
elettrizzato con: parole testuali sue: “DOLOROSISSIME SCOSSE
ELETTRICHE” per 7 minuti, neanche supermen, (da dietro sarei
andato nel davanti del suo volto a fargli questi segni????
Perché????) non ci si arriva neanche poi come descritto cit: “CHE
GLI HANNO FATTO MOLTO MOLTO MALE”, e che cit: “sono rimasto
intontito giorno e notte e giorni a seguire”; anche qui mi sembra
proprio il generico iniziale comodo della giustificazione per
starsene tranquillo perché segni non ne aveva ne quando l’ho visto
io prima di uscire ne lo hanno visto i Raris e Cozma che loro
stessi lo hanno visto dalla finestra di casa e se avesse avuto dei
segni al volto non se ne sarebbero andati tranquilli ma magari
avrebbero chiamato una volante delle forze dell’ordine e quindi
sono loro stessi anche che mi scagionano proprio per questo, poi
anche la sua descrizione dell’attacco è demenziale infatti perché
qualcuno dovrebbe afferrare con forti strette al collo, da dietro
una persona con un taser e attaccarlo con movimenti fisicamente
impossibili da fare come passare la mano nel suo davanti del viso
Pagina 36 di 69

a destra e sinistra per fargli dei segni? Le articolazioni del
corpo umano non ci arrivano a farlo nel punto piu lontano del suo
lato sinistro del viso dove il polso non potrebbe piegarsi per
toccare con un attrezzo la sua pelle…
e perché poi questa fatica? A che pro? Se fossero vere le sue
acccuse avrei dovuto semplicemente attaccarlo (facendo finta che
la corrente non mi elettrificasse) molto piu semplicemente ad un
suo punto piu vicino a me come un fianco per esempio alla sua
schiena ovviamente no? Sono risibili e demenziali queste accuse
che mi chiedo come possano Carabinieri, Pubblico Ministero e
Giudice delle indagini Preliminari del Tribunale di Treviso nel
21° secolo essere possibili questi fatti accadutimi e di mandare
in prigione una persona palesemente innocente come me per questi
ovvi motivi che sanno tutti
Quando Tonion Guido è andato dalla finestra della sua camera
ha detto che era tutto a posto e lo ha detto

anche da sorridente,

sereno, e tranquillo, non come uno appena stordito da 7 minuti di
elettrocuzione di taser (perché è inutile scrivermi nelle accuse
“aggeggio elettrico” perché di fatto questo si sottointende, si sa
che o lo è o non lo è perche nel caso non lo fosse non sarebbe
logicamente definito come arma e quindi a maggior ragione sarei
stato imprigionato per niente anche solo per questo, altrimenti
non sarebbero logicamente maltrattamenti ne reati, quindi
altrettanto per gli stessi motivi ingiusti provvedimenti e
detenzione al sottoscritto)
e scaraventato violentemente nella vasca da bagno? Perché? E
poi un anziano di 80 anni trattato in quei modi barbari descritti
avrebbe avuto fratture gravi con referti medici di oltre 30 giorni
se non una probabile morte….
secondo le sue calunnie tra ripetuti violenti sbattimenti di
testa per terra sarebbe fracassata dalla data da lui detta o forse
mio padre vi sta dicendo che è immortale ed invulnerabile e non ha
nessun segno di queste lotte violente da guerra e voi gli credete?
Una persona capace di far mandare in galera apposta il
proprio figlio per lasciare che la propria figlia la faccia da
Pagina 37 di 69

padrona in casa sarebbe capace di dire anche che vedrebbe il
fantasma della propria moglie che lo minaccerebbe, se solo ne
avesse profitto o vantaggio…..
Infatti ho anche la video minaccia di mia sorella che mi
aveva predetto quello che di fatto recentemente mi è successo
dimostrando la premeditazione nei loro piani contro di me
inventandosi qualsiasi cosa pur di mettere in essere il piano di
farmi buttare fuori di casa e proprio da mio padre, essendo io
residente e comproprietario ovviamente era l’unico modo per farlo,
cioè farmi passare per quello che non sono, un soggetto
socialmente pericoloso;
un altro loro movente sarebbe anche quello di continuare nei
loro modi descritti come da piccolo anche oggi nell’allontanarmi
per fare meglio i loro comodi

anche perizie della casa

sottostimandola pensando di riuscire magari a rilasciarmi la mia
quota a pochi euro preso alle strette da questa situazione
appositamente ricreata ad hoc, non ho casa, ho bisogno di soldi me
ne devo andare e potrei

secondo loro accettare la loro possibile

risibile offerta….
ovviamente tutte le mie prove oggettive di video e audio
delle loro parole e documentazioni varie non le posso inserire in
questo documento ma le posso allegare a questo tramite dvd
elencando i file nelle cartelle con un sommario .
Proseguo ancora secondo la fine della denuncia dove mistifica
tutto come sempre e dice di aver messo tutti a conoscenza di
questi fatti ma che è un'altra delle sue falsità, mi chiedo come
mai solo adesso dopo 3 anni O 2 non si capisce esattamente nenache
lui, di atrocità da loro subite e che nessuno dei loro conviventi,
vicini, parenti, amici, si sarebbe mai insospettito vedendo ovvi
segni di percosse e violenze varie? Perché è tutto chiaramente
palesemente inventato, neanche nel carcere di Guantanamo
farebbero, manca solo che mi avesse accusato anche di
waterbording…. E nessuno che abbia avvisato le forze dell’ordine?
Accusa cosi, dicendo di aver avvisato anche I servizi
sociali, praticamente di questa omissione, ma è una calunnia anche
Pagina 38 di 69

questa perché l’ho portato io ai servizi sociali il 02/10/2015
alle 11:30 dalla Sig. Tonon Cristina di cui inserisco scansione
appuntamento per controllo redditi per richiesta contributo
straordinario proposta come soluzione temporanea di aiuto in
risposta alla mia email riguardante la mia disocupazione le mie
esperienze e studi e qualifiche recenti fatti, avevo anche
autonomamente richiesto di poter fare anche dei lavori socialmente
utili avendolo letto nel sito dell’INPS essendo disoccupato da più
di due anni (24 mesi consecutivi) ma ho ricevuto schiaffi in
faccia anche li per risposta….
e dove anche in quell’occcasione di colloquio con i SS del
comune di Tv Tonion Guido ne approfittava per gettare discredito
nei miei confronti noncurante della mia presenza diffamandomi con
l’operatrice e insinuando e sproloquiando cose nemmeno mai
richieste dalla stessa…..e dove conferma malattie virali
sessualmente trasmissibili con prostitute tailandesi e dove io,
come solo testimone delle sue aggressioni fisiche alla moglie l’ho
scoperto al mio ritorno dalla Germania (anche se da piccolo li
sentivo di notte urlare in camera da letto e il rumore delle
sberle sulla pelle e di giorno in cucina sono diventate sempre piu
forti ) :

Pagina 39 di 69

Pagina 40 di 69

Continuo sempre con la denuncia nel punto dove Tonion
Patrizia interviene affermando di aver telefonato lei al Raris
(perché???) non si capisce come possa esserci tale affermazione
seguente in una denuncia dove si da per scontato ad un colpevole e
non “presunto”secondo la legge italiana e scrivere che io mi sarei
“giustificato”?? io non dovevo, ne devo giustificarmi di niente,
casomai loro dovevano con me giustificare il motivo della loro
visita a casa mia e delle loro preoccupazioni se fossero vere, :“affermando che mio padre stava facendo il bagno per non farli
entrare”.???? Si sono parlati, potevano chiedere a mio padre di
entrare no? e si sono tranquillizzati, se entravano non avrebbero
poi potuto inventarsi queste sceneggiate no?
Anche se non reggono per questi ovvi motivi di algebra
Booleana, da Boole: una cosa o è vera o è falsa, o è giorno o è
notte, o è 0 o è 1 come in informatica che usiamo tutti
quotidianamente al computer o telefonino, o un interruttore è
acceso o è spento, o è si o è no! Non esiste un ni! O l’hanno
visto in volto con sangue, abrasioni, ecchimosi, graffi o no!
Semplice!
Lo hanno visto bene, sano e sorridente in forze e sereno e se
ne sono andati, di quello che hanno pensato di sentire lascia lo
spazio che trova perché anche a me è capitato di telefonare ad una
vicina, la Conzon, che ha casa di fronte a destra, proprio di
fronte a quella dei Raris, per un allarme che suonava di continuo
ma la stessa mi riferiva che lei non aveva nessun allarme e che
infatti mi sono accorto che questi episodi di rumori non sono
altro che propagazioni di onde sonore che rimbalzano tra le case a
schiera riproponendosi di rimbalzo ma di fatto l’origine è opposta
o addirittura dietro le schiere parallele o davanti….anche per
questo i suoni rumori e quant’altro sentiti non sono credibili, la
Cozma Nina poteva aver sentito un misto di suoni anche da almeno
altre 4 (o più ) case limitrofe, poi,

se questi cercano mio padre

e lui sta facendo il bagno e questi non mi spiegano il motivo
della loro visita è ovvio che rispondo come tutti avrebbero
normalmente risposto dicendo la verità, se è in bagno è in bagno ,
Pagina 41 di 69

punto, se mi avessero detto subito che erano preoccupati della
salute di mio padre perchè l’hanno sentito chiamare aiuto li avrei
tranquillizzati subito facendoli entrare e li avrei intrattenuti
fino alla sua uscita dalla vasca da bagno e che mi stava
chiamando, arrivo al punto precedentemente spiegato, che mi stava
chiamando perché era scivolato ancora, non so se aveva preso sonno
ed ha preso paura, perché da piccolo mi ha confessato di avere il
terrore dell’acqua infatti non è mai andato al mare, l’unica volta
da piccolo mi ha mandato con mia sorella e suo fidanzato quando
avevo 11 o 12 anni … e in ogni caso precedentemente quando ero più
piccolo ancora, lui, non è mai entrato in acqua o solo dalle
caviglie e basta… forse gli è entrata un po d’acqua in bocca
dormendo ed ha dato in ecandescenze per qualche secondo
terrorizzato ed è scivoltato nell’agitazione anche da questo ….
Ripeto io non ho mai visto nessun segno sul corpo di Tonion Guido
visto che era uscito dal bagno

in mutande, io questo posso

tranquillamente affermarlo, poi se quando io sono uscito lui è
scivolato ancora e per questo lui si contraddice ancora parlando
di sera ma di sera io ero fuori casa quindi è palesemente calunnia
anche questa sua rappresentazione palesemente falsa come
dimostrano i miei scontrini del mio percorso ed orario;
In ogni caso quando mi sono avvicinato nel primo pomeriggio
si era già calmato ed era tutto a posto e cosi ho anche detto ai
Raris e Cozma che era in bagno e lo avrei avvisato subito della
loro visita, infatti poi è uscito e lo hanno visto in due che era
a posto e non aveva niente altrimenti non se ne sarebbero andati
ovviamente, anche questo mi scagiona.
Capisco che lui possa vergognarsi

davanti al confronto con

la sua immagine da spavaldo supermen scalatore di montagne ai suoi
tempi, ma inventarsi queste scuse mi fa venire i conati di vomito
come quando ho letto la notifica nella stazione dei
carabinieri ed ho avuto un

malore da sincope,

sono svenuto dai CC e al pronto soccorso mi hanno scritto
tachicardia

sincope e cardiplamo,
Pagina 42 di 69

anche dai CC riferiva un medico mettendomi un apparecchio al
dito per registrare il cuore, e sono stato portato via in
ambulanza;
intanto che la aspettavo, sempre dai CC, ero svenuto, mi
sentivo tutto informicolato, avevo avuto rigurgiti e getti di
vomito trascinandomi da terra con la faccia sopra la tazza del
water, mi stendevo per terra con le gambe alzate nell’attesa
dell’ambulanza cercando di aumentare l’afflusso del sangue al
cervello pensando ad un abbassamento e svenimento per quello…
in quello stato non ero molto lucido ovviamente, mai mi sarei
aspettato simili infamità cosi spudorate.
Ma ripensandoci visti i precedenti con la moglie e madre
rispettivamente di
Tonion Guido e
Tonion Patrizia
allora si e anche
altro di più grave
ancora, forse
speravano di
liberarsi di me in
prigione, forse
speravano mi
sarebbe accaduto
qualche incidente
mortale….
per questi
motivi mi hanno
fatto venire a me
la tachicardia
quasi sincope e
cardiopalmo e
magari più avanti
sarei io potuto
morire come mia
Pagina 43 di 69

madre per questi suoi continui e costanti attacchi e falsità e
calunnie e diffamazioni che aumentano lo stress ed avvelenano
l’animo delle sue vittime.

Inserisco copia certificato uscita del pronto soccorso: “IL

PAZIENTE ARRIVA IN EPISODIO PRESINCOPALE E CARDIOPALMO”….

Inserisco
anche
copia
denuncia

con

evidenziazioni sui punti appena descritti:

Pagina 44 di 69

Pagina 45 di 69

Pagina 46 di 69

Se fossero state vere le accuse che Tonion Guido e Tonion
Patrizia sottoscriveva senza neppure essere testimone, non
presente quindi inutile, e Tonion Guido pensava veramente di
temere per la sua incolumità e che io fossi stato socialmente
pericoloso dentro e fuori casa avrebbe chiamato telefonicamente
l’intervento di una pattuglia delle forze dell’ordine, se fosse
stato male veramente avrebbe chiamato subito l’ambulanza e li
sarebbe stato anche sicuro perché ci sarebbe stato il posto di
polizia dell’ospedale, quindi queste sono tutte invenzioni ad
orologeria per mandarmi fuori di casa anche a costo di mandarmi in
prigione.
Passo adesso alla
fase della notifica a me
della custodia cautelare
saltando la fase della
perquisizione ovviamente
negativa per i motivi su
indicati e
scientificamente chiariti
ma che anche in
quell’occasione i CC di
Treviso non mi indicavano
i fatti e non mi
chiedevano dove ero e a
che ora etc se era vero
che io avrei fatto cosa e
quindi mi si dava sempre
del colpevole a
prescindere senza darmi
nessuna possibilità di
difesa secondo legge anche internazionale secondo trattati
ratificati dall’Italia con diritti universali dell’uomo, oltre che
dalla stessa Costituzione Italiana;
Pagina 47 di 69

Prosegue anche la notifica con lo stesso modus di darmi del
colpevole scrivendo contraddizioni di minacce mai esistite e che
la stessa presunta parte offesa nega di aver mai ricevuto dal
sottoscritto come da denuncia ai CC allla fine della prima pagina
affermando che non lo minaccio a parole e non si capisce cosa
intenda per vedermi soddisfatto, l’unico soddisfatto è lui e la
Tonion Patrizia e Laura che manda da me da parte sua, quindi
ancora ossessivamente cercandomi per continuare loro questo
accanimento nei miei confronti, infatti ho anche fatto richiesta
in Prefettura di fare cambio del cognome e mi hanno dato un modulo
da compilare e da corredare di varie marche da bollo da 16€ che
attualmente non ho, purtroppo..

Pagina 48 di 69

Salto alla seconda pagina della notifica al punto dell’errore
anche della data della denuncia che non è il 29 aprile ma il 02
Pagina 49 di 69


Documenti correlati


Documento PDF innocenza tonion lorenzo compressed
Documento PDF cv lorenzo
Documento PDF laboratorio colore artistico di lorenzo tonion 1
Documento PDF il comunicato dei fratelli vigano
Documento PDF il volto sporco della giustizia nel salento
Documento PDF stadio goal 15 07 2011


Parole chiave correlate