File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



collettiva di pittura Seghizzi 2017.pdf


Anteprima del file PDF collettiva-di-pittura-seghizzi-2017.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

Anteprima testo


affiorano atmosfere fatte di suoni, bisbigli e rumori di una natura ancora intatta che si lascia
catturare nella bellezza dei suoi scenari tra paesaggi, nature morte, fiori, animali dove a
parlare sono i colori accesi e intensi, opachi e trasparenti, talora cangianti mei loro riflessi a
suscitare stupore e meraviglia. Patrizia Canola, lungo la sua carriera ha riscosso un grande
successo di pubblico e critica esponendo non solo in diverse città italiane, ma anche all’estero:
New York, Londra, Monaco di Baviera, Parigi e Basilea. Tra le mostre più recenti vanno
citate “Dalla Terra al Cielo” presso la Chiesa di San Francesco curata da Catia Monacelli e
Francesca Sacchi Tommasi e “Paesaggi d’Ialina” nel Centro Culturale Cajani a cura di Catia
Monacelli entrambe a Gualdo Tadino e “Art Escape” a Venezia nel settecentesco Palazzo
Zenobio. Da sottolineare la partecipazione di Patrizia Canola alla Triennale “Arti Visive” di
Roma in programma per la primavera del 2017. (Silvana Lazzarino)

TANIA CHER è nata il 18 febbraio 1991 a Gemona del Friuli (Ud). Fin da
piccola è sempre stata appassionata d'arte e pittura. Inizia il suo percorso artistico
frequentando l'Istituto Statale d'Arte Giovanni Sello, corso Michelangelo - Rilievo e
Catalogazione conseguendo il diploma nel 2010. Sempre nello stesso anno si trasferisce
temporaneamente a Venezia dove continua i suoi studi iscrivendosi all'Accademia di Belle
Arti di Venezia e frequentando il corso di pittura. Qui si laurea nel 2014. Attualmente risiede
ad Artegna (UD) dove continua la sua costante ricerca artistica. La sua pittura è improvvisa e
spontanea, iniziare qualsiasi opera diventa un’avventura, la conversazione evolve sulla tela
tra domande e risposte ed ogni segno conduce al seguente in una danza fra pennelli e pittura.
La soluzione di ogni pezzo arriva alla fine di una lotta per trovare l’equilibro, l’energia e
un’armonia, che ricorda quella cosmica, tra tutti questi elementi.

MAURO CIAN. Nato nel 1962 e residente a Gorizia, Cian dipinge già da
molti anni, e si ispira per l'intensità dei colori e la forza del tratto all'Espressionismo tedesco.
Ha al suo attivo già diverse mostre, sia collettive che personali, tra le quali si ricordano quelle
al circolo artistico MittelArt di Gorizia nel 1994, al Centro civico di Lucinico nel 2000, al
circolo Il fiore d'Oro di Gorizia sempre nel 2000 e al ristorante Cavallino nel 2002. Juan Arias
Gonano parla di Cian come di un artista "molto profondo nei concetti espressi, di grande
capacità tecnica e coloristica". L’opera in mostra “Case sparse” denota una spiccata
sensibilità cromatica negli accostamenti ed un vivace senso del disegno, nel ricreare
un’atmosfera in cui vicinanza e lontananza si fondono annullando le distanze ed il distacco.