File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Assistenza Contattaci



PROF. CINQUEGRANA LA REINCARNAZIONE nel vangelo .pdf



Nome del file originale: PROF. CINQUEGRANA LA REINCARNAZIONE nel vangelo.pdf
Autore: umberto cinquegrana

Questo documento in formato PDF 1.5 è stato generato da Microsoft® Office Word 2007, ed è stato inviato su file-pdf.it il 03/11/2017 alle 10:21, dall'indirizzo IP 87.10.x.x. La pagina di download del file è stata vista 423 volte.
Dimensione del file: 791 KB (4 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


IL DESTINO DELL’UOMO IN PARABOLA
di
UMBERTO CINQUEGRANA
(anno 2006)

(pp.75-77)
PIÙ DI UNA VITA, LO DICE ANCHE IL VANGELO

Rifletta il lettore,
senza preconcetti, ma con la massima serenità di spirito,
su questi pochi e brevissimi passi del vangelo,
che a me sembra che dicano con chiarezza, e nella massima semplicità,
che,
al tempo di Cristo,
la convinzione della realtà della reincarnazione
era una concezione acquisita come normale dalla popolazione,
e nella popolazione.
Se Cristo avesse ritenuto la teoria della reincarnazione
una eresia da rimuovere,
come tante altre cose distorte della dottrina rabbinica dominante,
sarebbe certamente intervenuto con piede pesante.
Ma, questo, Cristo non l’ha fatto.
Il non intervento di Cristo in questo argomento così importante, ci autorizza
a concludere che la reincarnazione non era affatto un problema, ma che
problema lo è diventato solo in seguito, per ragioni che sono tutte da
approfondire, e che la chiesa costantiniana, e post-, si pose con serietà tale
da ritenere opportuno e necessario accantonare e seppellire la teoria della
reincarnazione. Oggi che le fiamme dei roghi medievali, tridentini e posttridentini, si sono spente definitivamente – almeno così sembra! – la
problematica relativa alla reincarnazione può essere ridiscussa con una certa
serenità; o, perlomeno, è lecito impostare il problema. Perlomeno è
possibile iniziare la discussione.

Ho meditato a lungo sull’argomento. Dopo il primo disorientamento, seguito
quasi fisiologicamente al lavoro di abbattimento degli idola mentis, cioè dei
preconcetti, sono passato alla pars construens, al momento propositivo, che
mi ha portato alla costruzione serena e spontanea di una visione
reincarnazionista come di un qualcosa di logico e naturale. Al termine del
sofferto lavorio interiore di approfondita meditazione sull’argomento, ne ho
concluso che non solo la teoria della reincarnazione è accettabile per la sua
logica interna, ma che essa è talmente convincente, da porre quasi la
necessità di doverla inventare, se non esistesse già. Questo perché una
simile teoria ha la capacità di illuminare tante problematiche dell’esistenza
che altrimenti resterebbero oscure per sempre.
Nelle altre pagine del presente lavoro, io affermo la reincarnazione, non la
discuto. Né ho, qui, l’intenzione di fermarmi sull’argomento più di tanto. Mi
basta, al momento, di provocare una discussione al riguardo tra i lettori.
Considero questi pochi righi una brevissima estrapolazione, ed una
informazione a volo d’uccello, relativa ai brani significativi del vangelo che
affermano, almeno indirettamente, l’accettazione della teoria della
reincarnazione da parte di Cristo, e da parte dei suoi ascoltatori. I brani sono
quelli che seguono. Li trascrivo e li propongo non con lo spirito dell’esegeta
– non è necessario – ma con lo spirito di chi si rivolge al buonsenso e alla
logica dei lettori non prevenuti.
***

19 Et hoc est testimonium Ioannis, quando miserunt ad eum Iudaei
ab Hierosolymis sacerdotes et Levitas, ut interrogarent eum: “ Tu
quis es? ”.20 Et confessus est et non negavit; et confessus est: “ Non
sum ego Christus ”.21 Et interrogaverunt eum: “ Quid ergo? Elias es
tu? ”. Et dicit: “ Non sum ”. “ Propheta es tu? ”. Et respondit: “ Non
”.22 Dixerunt ergo ei: “ Quis es? Ut responsum demus his, qui
miserunt nos. Quid dicis de teipso?”(Gv. 1, 19-22).
***

E, passando, vide un uomo, cieco fin dalla nascita. E i suoi discepoli gli
domandarono: Maestro, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, per essere nato
cieco?
Et praeteriens Iesus vidit hominem caecum a nativitate. Et interrogaverunt
eum discipuli eius : Rabbi, quis peccavit, hic aut parentes eius, ut caecus
nasceretur? (Gv. 9, 1-2)
***
Arrivato Gesù nel territorio di Cesarea di Filippo, domandò ai suoi discepoli:
La gente chi dice che sia il Figlio dell’uomo? Ed essi risposero: Alcuni dicono
che sei Giovanni Battista, altri Elia, e altri Geremia, o uno dei profeti.
Venit autem Iesus in partes Caesareae Philippi et interrogabat discipulos
suos dicens: Quem dicunt homines esse Filium hominis? At illi dixerunt: Alii
Iohannem Baptistam, alii autem Heliam, alii vero Hieremiam, aut unum ex
prophetis. (Mt.16, 13-14) - (cfr. Mc 8, 27-28; Lc. 8, 18-19)

***
E se lo volete accettare, è lui - Giovanni Battista - quell’Elia che deve venire.
Chi ha orecchi per intendere intenda.
Et si vultis recipere, ipse est Helias qui venturus est. Qui habet aures
audiendi, audiat. (Mt.11, 14-15)
***
E i discepoli lo interrogarono, dicendo: Perché dunque gli scribi dicono che
deve prima venire Elia? Egli rispose loro: E’ vero, Elia ha da venire, e
ristabilirà tutte le cose. Ma vi assicuro che Elia è già venuto, e non l’hanno
voluto riconoscere, ma gli hanno fatto tutto quello che han voluto. Allora i
discepoli compresero che aveva parlato loro di Giovanni Battista.

Et interrogaverunt eum discipuli dicentes: Quid ergo scribae dicunt quod
Heliam oporteat primum venire? At ille respondens ait eis: Helias quidem
venturus est, et restituet omnia. Dico autem vobis, quia Helias iam venit, et
non cognoverunt eum, sed fecerunt in eo quaecumque voluerunt... Tunc
intellexerunt discipuli, quia de Iohanne Baptista dixisset eis. (Mt. 17, 10-13)

per eventuali contatti
Prof. Dott. Umberto Cinquegrana
Esperto in Psicologia della Coppia
Naturopata
Ricercatore di Metapsichica
Via Antica Consolare Campana, 49
80019 Qualiano (NA)
tel. 081.8183356 – 338.8098563
e-mail cinquegranaumberto@virgilio.it
e-mail cinquegranaumberto@gmail.com


PROF. CINQUEGRANA LA REINCARNAZIONE nel vangelo.pdf - pagina 1/4
PROF. CINQUEGRANA LA REINCARNAZIONE nel vangelo.pdf - pagina 2/4
PROF. CINQUEGRANA LA REINCARNAZIONE nel vangelo.pdf - pagina 3/4
PROF. CINQUEGRANA LA REINCARNAZIONE nel vangelo.pdf - pagina 4/4

Documenti correlati


Documento PDF prof cinquegrana la reincarnazione nel vangelo
Documento PDF digiuno contro cancro ok
Documento PDF prof cinquegrana pensieri di un metafisico
Documento PDF prof cinquegrana brevi pensieri che fanno pensare
Documento PDF prof cinquegrana il destino dell uomo in parabola
Documento PDF prof cinquegrana l amaro svedese conoscerlo prepararlo usarlo


Parole chiave correlate