File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



STADIO GOAL 15 07 2011 .pdf



Nome del file originale: STADIO GOAL 15-07-2011.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Adobe InDesign CS5 (7.0) / Adobe PDF Library 9.9, ed è stato inviato su file-pdf.it il 01/06/2018 alle 03:01, dall'indirizzo IP 94.167.x.x. La pagina di download del file è stata vista 312 volte.
Dimensione del file: 5.9 MB (8 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


StadioGoal
L’unico settimanale sportivo gratuito

WWW.STADIOGOAL.IT

ANNO IX
n° 400 del 15 luglio 2011

LE MILANESI

5
g.
pa

PRENDE FORMA sulle dolomiti LA SQUADRA DI VENTURA
IN SETTIMANA ARRIVATI BASHA, DARMIAN, GLIK E VIVES
ANCORA INCERTO IL DESTINO DI BIANCHI E OGBONNA

pa
g.
4

TORO, INIZIA IL RITIRO A SAPPADA
ECCO I NUOVI ACQUISTI GRANATA
2
g.
pa
inter, MORATTI ANSIOSO per
LO SCUDETTO 2006. INTANTO
SNEIJDER è SEMPRE PIù VICINO
AL MANCHESTER UNITED
MILAN, NONOSTANTE IL ‘LODO
MONDADORI’, LA FAMIGLIA
BERLUSCONI GIURA CONTINUITà
ALLA CAUSA ROSSONERA

velenopoli
a distanza di cinque anni dallo tsunami-calciopoli, accuse e sospetti

continuano ad alimentare il sempre più fragile sistema calcio

ESTATE CALDA IN CITTà
SOTTO LA MOLE I CONCERTI
DEI ‘BIG’ E LE RISATE CON
I MIGLIORI COMICI DELLA
PENISOLA. DATE, ORARI E
PAG.5
PREZZI biglietti

IL NOSTRO inserto quindicinale
sul mondo delle quattro ruote

SI CHIUDE IL PRIMO TURNO DEL ‘MY SPORT CAMP ITALIA’ 2011.
MAURIZIA BORRI CI RACCONTA QUESTI 7 GIORNI DI PURO SPORT E DIVERTIMENTO.

PAG.7

pa
g.
6

Una realizzazione ADVReport Sede Legale C.Traiano, 24/10 Torino. Reg. Trib. n° 5762 del 10/09/2009 ril. Trib.Torino. Dir. Resp. Roberto Grossi. Collaboratori B. Bernardi, D. Beccaria, E. Principe, G. Cavallaro, G. Rolle
Grafica Fabrizio Caratto. Foto Peruzzini Pubblicità ADVReport Stampa Sarnub StadioGoal è distribuito venerdì 15 luglio 2011 Resp. tratt. dati dlgs. 196/2003: ROBERTO GROSSI. Chiuso il 14 luglio ore 17

Copia Omaggio

15 luglio 2011

2 Tre Domande a Bruno Bernardi

Visto da
Bruna

www.StadioGoal.it

“Anche Zeman contro l’Inter...
Conte, prove di calcio-flipper”
L’unico settimanale sportivo gratuito

“Il grande accusatore ritorna, per un attimo, bianconero. Il modello Barça. Il Toro dei non-famosi”
Bruno Bernardi, la prossima
settimana sarà decisiva per
sapere il destino dello scudetto
2006. Perfino Zeman ha detto
che quel tricolore non andrebbe
assegnato. Lei cosa ne pensa?
Il ‘grande accusatore’ della Juve
oggi è diventato un sostenitore
(quale era in gioventù), dei colori
bianconeri, almeno per quanto
riguarda la storia dell’annullamento dello scudetto assegnato
all’Inter. E’ un altro segnale forte.
Molti addetti ai lavori si sono
schierati per questa sentenza (la
revoca dello scudetto) che ridarebbe un minimo di credibilità al
calcio. Questa è anche la mia opinione, come sanno bene i lettori
di ‘Stadio Goal’. Un’opinione che

prescinde dalla geopolitica e dai
sentimenti di affetto che provo
nei confronti della ‘Vecchia
signora’. Sarebbe soltanto un atto
di giustizia.
A proposito di Juve. Conte ha
lasciato intendere che potrebbe
mettere in campo una squadra
abbastanza ‘spregiudicata’, sul
modello Barcellona…
Ho visto e commentato a
‘Juventus Channel’ la partita in
famiglia che Antonio ha diretto
mercoledì scorso a Bardonecchia
e ho apprezzato la buona volontà
e l’applicazione dei bianconeri nel
provare confidenza con il 4-2-4 e
nella ragnatela di passaggi che
sono diventati la prerogativa del
Barça, oggi la squadra più forte

al mondo. Un calcio spettacolare
che stordisce gli avversari e li
disorienta. La Juve è solo all’abc
ma cresce in fretta seguendo quello che Conte sta predicando con
impegno e passione. Quello che
io chiamo calcio-flipper, che se
coltivato a dovere può coniugare
gioco e risultati. Naturalmente
ci vorrà tempo per memorizzare
schemi e movimenti attorno al
faro-Pirlo che con la sua classe sa
accendere la manovra.
Il Toro parte per il ritiro di
Sappada con alcuni nuovi
acquisti: Darmian, Glik, Basha
e Vives. Come giudica questi
‘colpi’ operati da Petrachi?
Si sta costruendo una squadra
di ‘non-famosi’, che hanno però

voglia di farsi conoscere. Questa
‘voglia’ fu il segreto del miracolo
di quel Toro che, nato sulle ceneri del fallimento, riuscì a centrare
al primo colpo la promozione in
A. Toccherà a Ventura, tecnico
che stimo, dare identità alla sua
squadra, rendere coeso il gruppo
e far capire ai giocatori quanto
è importante la maglia granata. Difficile in questo momento
capire quale sarà la
fisionomia e la forza
del Toro, ma voglio
dare fiducia al tecnico genovese.
(erm.pr.)

2006: la figc e IL SOLITO GROSSO PASTICCIO ALL’ITALIANA
La decisione sulla revoca dello
scudetto 2006 è prevista per il
18 luglio, ma è molto incerta,
nonostante le ovvie conclusioni
che bisognerebbe trarre dalla relazione del Procuratore
Palazzi. Del resto il
CGS odierno non è
più quello del 2006,
visto che è stato
cambiato di recente, e questo
complica l’interpretazione
delle norme e

dei principi da applicare. Infatti,
i pareri di molti illustri giuristi
specializzati nel diritto sportivo
sono contraddittori sia per ciò
che riguarda la prescrizione degli
illeciti, sia per la legittimazione
del Consiglio Federale a decidere,
sia sulle procedure da utilizzare e
sulla legittimità di quelle utilizzate nel 2006. Un pasticcio all’italiana che sta condizionando anche
le opinioni e le prospettive di voto
dei membri del Consiglio. Tra le
altre cose, leggendo i nomi e scavando nel passato di costoro, pare

che molti di questi possano non
essere sufficientemente ‘superpartes’ per poter esprimere un voto
sereno. Da alcune indiscrezioni
che abbiamo raccolto, pare anche
che qualcuno abbia paura a prendersi questa responsabilità a causa
delle eventuali richieste danni che
potrebbero derivarne. In questa
prospettiva, alla votazione del
18 potrebbero esserci molti astenuti, oppure potrebbe essere utilizzato qualche stratagemma per
non decidere. Il 6 Luglio Andrea
Agnelli ha parlato della questione

Calciopoli, e ha chiesto rispetto
per il club, la sua storia e i suoi
tifosi. Ha persino paventato l’attivazione della giustizia ordinaria,
se sarà necessaria. A tutto questo
va aggiunta la decisa levata di
scudi di Massimo Moratti della
scorsa settimana. Una lotta dura.
In questi giorni in Figc i telefoni
scottano… Riuscirà il Presidente
Abete ad uscire dal pantano? 
Antonio Catapano (ju29ro.com)
A sinistra il Pres. Figc Abete
Sopra Zeman (pescaracalcio.it)

L’Editoriale del Direttore
E’ sempre più ‘velenopoli’.
Tutti contro (quasi) tutti.
E quasi tutti contro l’Inter.
Anche la Fiorentina (e, sotto
sotto, il Milan, che per bocca
di Adriano Galliani si è detto
estremamente soddisfatto del
comunicato viola) ha deciso
di uscire allo scoperto, con
una nota ufficiale decisamente pesante che prende di mira
il colonnello Auricchio, titolare dell’indagine-calciopoli.
Si evince che i toscani siano
convinti di aver ‘commesso’
le stesse irregolarità dell’Inter ma con un piccolo dettaglio a fare la differenza: i
viola sono stati puniti (poco o
tanto questo è un altro discorso) i milanesi no. I fratelli
Della Valle si chiedono inoltre perché il buon Auricchio
ignorò una parte consistente
delle intercettazioni telefoniche emerse all’epoca.
Già. Ce lo chiediamo da tempo
anche noi insieme a una parte
(non tutta, anzi ben poca sino
a poco tempo fa) degli addetti
ai lavori. Indagini condotte
su un teorema ben preciso?
Ordini dall’alto di non includere ciò che non facesse parte

del teorema stesso? Chissà.
Il fatto certo è che a distanza
di cinque anni dallo tsunami
che devastò il calcio italiano
(e in particolare una società, la Juventus) i protagonisti
dell’attuale sistema sembrano
nuovamente essersi incattiviti
oltre ogni limite.
Perché nella settimana che
porterà alla decisione (o, più
probabilmente, non decisione)
sulla possibile revoca dello
scudetto interista definito ‘di
cartone’ (sarebbe il minimo
sindacale da fare, ma anche
questo è un altro discorso) i
sospetti sono alle stelle.
E, in una condizione di assenza di regole certe (non solo
cosa decidere ma chi deve
decidere) possiamo intuire
l’immane sottobosco di pressioni di ogni genere che stanno arrivando in queste ore in
Figc. Una sorta di ‘far-west’.
Una situazione ridicola oltre
che vergognosa.
Un altro fallimento completo
per la credibilità del nostro
sport più amato. Comunque
vada sarà un insuccesso. E i
veleni aumenteranno.
Roberto Grossi

15 luglio 2011

Punto Juve 3

www.StadioGoal.it

I tifosi rispondono in massa
Ma il top-player quando arriva?
L’unico settimanale sportivo gratuito

Già sottoscritti 4000 abbonamenti in più rispetto all’anno scorso. Si attendono i grossi colpi di mercato
Adesso è arrivato il tempo di un
segnale netto, forte, inequivocabile. Un segnale che risponde
ad un nome ed un cognome ben
precisi: Giuseppe Rossi. Perché
questa dirigenza, ha il dovere
anche morale, di far capire che
il vento sta cambiando. Senza
aspettare le ultime schermaglie
di fine agosto, come potrebbero
permettersi di fare altre concorrenti che da anni svettano sui
troni d’Italia o d’Europa, se non
del mondo pallonaro. Dopo aver
portato a casa coi super saldi i
tre moschettieri a parametro zero
(finchè la palla non si mette in
movimento, che dubbi su Pirlo!)
ed un Lichsteiner - D’Artagnan
di ottima qualità ma pur sempre
pagato profumatamente, non c’è
tempo per indugiare. Le trattative stile telenovelas con fiumi
di parole e prime pagine a tutto
spiano, i tifosi le hanno già viste.
Si ricordi due anni fa il tormentone Dzeko, mai arrivato. Si pensi
poi al recente intrigo Aguero, a
voler esser ottimisti più un sondaggio che una trattativa vera e
propria, visti i 100 milioni totali dell’operazione. Da qualche
giorno circola il nome, assai gradito alla piazza, di Pepito Rossi,
punto di forza della Nazionale
ed elemento di grande talento e
prospettiva. Costo da top player quale tutti ritengono che sia,
circa 30 milioni. Compresa, in

molti accenderebbero un cero,
una contropartita tecnica che ha
tutta l’aria di potersi identificare
in Felipe Melo. Proprio mentre
scriviamo, i contatti tra Federico
Pastorello e l’entourage del
Villareal, si stanno facendo fitti.
Con la speranza che questa volta,
sia davvero quella dell’operazione “vado, tratto, pago e torno”.
Come sapeva fare un certo
Luciano Moggi, tanto per citare l’era moderna. “La Juventus
chiuderà per Giuseppe Rossi. Si
farà sicuramente”. Parole e musica firmate da Ernesto Bronzetti,
volpone del calcio internazionale
ed intermediatore specializzato nei passaggi di calciatori tra
Spagna e Italia. Tutti gli indizi
portano al golden boy, su cui
Lippi, in un intervista recente ha detto: “L’unico sbaglio che ho fatto ai mondiali in Sudafrica, è stato
non convocare Rossi”. La
spinta decisiva per arrivare all’happy end, se mai
servisse, arriva anche dal
botteghino. Alla chiusura della prelazione degli
abbonamenti, ne sono
stati sottoscritti oltre
18 mila, quasi 4 mila
in più dell’anno passato. Merita fiducia questa
gente. O no?
Gabriele Cavallaro

Qui sotto Antonio Conte.
Nel box a destra la folla di
tifosi davanti al ‘Summer
Village’ di Bardonecchia

a bardonecchia ‘vernissage’ e notte bianca
Venerdì l’esordio della squadra bianconera. Poi festa fino all’alba
Dopo il successo dello scorso
week-end un altro fine settimana da grandi numeri
attende Bardonecchia. Si parte
venerdi pomeriggio, alle
ore 17, con la prima partita
della stagione per la squadra
allenata da Antonio Conte:
avversario di turno sarà una
rappresentativa della Valsusa.
Inutile pronosticare il ‘tutto
esaurito’ (nonostante il prezzo del biglietto: 28 euro) allo
stadio, che ha una capienza di
circa 3.500 spettatori.
Si prosegue, sempre venerdi
15, con la ‘Notte bianconera’:
negozi aperti, mix di spettacoli, musica e ospiti per le vie
cittadine sino a notte fonda.
Atteso un grande afflusso di
pubblico e per l’occasione
‘Trenitalia’ ha predisposto un
treno speciale regionale che
partirà da Bardonecchia alle
02,18 (di sabato mattina) per
Torino Porta Nuova. Il treno
effettuerà tutte le fermate
intermedie. Ancora eventi:
sabato sera è in programma
la ‘Lotteria della Zebra’
(con alcuni giocatori della

Juve) sul Palco della Piazza
del Comune e domenica il
gran finale con il saluto alla
squadra che si trasferirà negli
Stati Uniti per poi tornare in
Piemonte nei primi giorni di
Agosto (a Chiusa Pesio, nel
cuneese)
Andrea Montanari

15 luglio 2011

4 Punto Toro

www.StadioGoal.it

Sappada, parte la nuova stagione
Ventura prova a dare la scossa
L’unico settimanale sportivo gratuito

Il tecnico costretto a rivitalizzare un ambiente depresso. Petrachi sforna in extremis nuovi acquisti

Si parte per Sappada e passo
dopo passo, il Toro 2011/12
inizia a prendere forma. La
creatura che sta venendo alla
luce è certamente figlia della
precarietà più assoluta. Di tutti
i nuovi arrivi, uno solo è di
totale proprietà della società
di via Arcivescovado (Vives).

Ebagua è a metà col Varese,
tutti gli altri sono prestiti, con
il diritto di acquisto della metà,
nel migliore dei casi o scambi
di compartecipazioni, come si
usa dire oggi, con società economicamente e politicamente
più forti del Torino. Lo stesso
allenatore, Giampiero Ventura,
avrebbe volutamente preferito
legarsi una sola stagione alla
compagine granata. Quindi, a
giugno 2012, punto e capo, si
ricomincia. Saranno i fatti a dirci
se sarà un bene o un male, ma
scommetterci sopra già da ora, è
un azzardo dettato da una disperazione molto accentuata. Ma
non pensiamo negativo, come
lo stesso Ventura ha chiesto ai
tifosi di fare ed esaminiamo il
neonato, un reparto alla
volta. A difendere la
porta è stato ingaggiato Ferdinando
Coppola,
dal
Milan via Siena,
con
Davide
Morello primo
rimpiazzo e Lys
Gomis a crescere
all’ombra dei due
grandi. Possiamo
dire di sentirci
coperti. In difesa,
alle conferme di
Angelo Ogbonna
(per quanto ancora?), Valerio Di

Cesare, Francesco Pratali, Danilo
D’Ambrosio e Luciano Zavagno,
rientra dal prestito di Bologna
Matteo Rubin e arrivano Kamil
Glik e Matteo Darmian. Anche
qui, sulla carta, il reparto sembra
essere competitivo. Da capire
se D’ambrosio si risveglierà dal
letargo in cui è caduto la scorsa
stagione e tornerà ad essere il
giocatore che abbiamo apprezzato due anni fa o se il suo è stato
un fuoco di paglia. Centrocampo
folto, con Pagano e Zanetti confermati, il rientro di Stevanovic,
il primavera in odor di promozione Sergio Suciu e gli arrivi di
Manuel Iori, Nnamdi Oduamadi,
Migjen Basha e Giuseppe Vives.
Tolta la meteora Stevanovic, che
dovrà lavorare duro per farci
ricredere dalla pessima impressione suscitata lo scorso anno,
sono da scoprire Iori e Basha,
reduci da stagioni non splendenti e i due giovani Oduamadi e
Suciu. Davanti c’è tormentone
Bianchi: il Capitano va o resta?
E se resta, Ventura costruirà la
squadra con e per lui o privilegerà il duo Mirco Antenucci
e Osarimen Ebagua? Simone
Verdi, giovane di scuola Milan
completa l’organico. Auguri. Gli
ostacoli non mancheranno
Domenico Beccaria
Nella foto a sinistra Ventura,
nuovo tecnico del Toro

gli ultimi arrivi nella scuderia granata
I profili di Migjen Basha, Matteo Darmian, Kamil Glik e Giuseppe Vives

Migjen Basha

Matteo Darmian

Kamil Glik

giuseppe vives

Ultima squadra
ATALANTA

Ultima squadra
Palermo

Ultima squadra
Bari

Ultima squadra
Lecce

(23 partite nel 2010/2011)

(11 partite nel 2010/2011)

(16 partite da gennaio 2011)

(Dal 2006 al 2011)

Nato a
Losanna il 5/1/1987

Nato a
Legnano il 2/12/1989

Nato a
Jastrzebie il 3/2/1988

Nato a
Napoli il 14/7/1980

Nazionalità
Svizzera

Nazionalità
Italiana

Nazionalità
Polacca

Nazionalità
Italiana

Altezza
180 Cm

Altezza
182 Cm

Altezza
190 Cm

Altezza
180 Cm

Peso
72 Kg

Peso
70 Kg

Peso
80 Kg

Peso
75 Kg

Ruolo
Centrocampista

Ruolo
Difensore

Ruolo
Difensore

Ruolo
Centrocampista

15 luglio 2011

Le Milanesi 5

www.StadioGoal.it

Milan, i Berlusconi non mollano
Inter, Sneijder al Manchester?
L’unico settimanale sportivo gratuito

Silvio e la figlia Barbara giurano assoluta continuità societaria. Nerazzurri pronti a cedere l’olandese
Il Lodo Mondadori non avrà ripercussioni sul mercato del Milan.
Parola di Barbara Berlusconi. La
first lady rossonera ha lanciato un
messaggio rassicurante ai tifosi
nel giorno del raduno della squadra campione d’Italia, alla quale
ha presenziato insieme all’ad del
club milanista Adriano Galliani.
La squadra rossonera ha incominciato la preparazione alla nuova
stagione 2011-12 senza i
sudamericani, impegnati in Coppa America.
Sono tre, al momento, i volti nuovi della
rosa a disposizione di
Allegri: Mexes, Taibo
ed El Shaarawy, oltre
al cavallo di ritorno
Paloschi, ma la sensazione è che qualcosa debba ancora
accadere nel mercato
dei rossoneri e che
qualche altra pedina possa aggiungersi
allo scacchiere del tecnico livornese. Un anno
fa i “botti” erano arrivati a
pochi giorni dall’inizio del
campionato, con gli arrivi
di Ibrahimovic e Robinho,
mentre nel mercato attuale
tutto sembra ruotare attorno
alla figura di un non meglio
precisato Mister X, che rappresenterebbe il colpo a
sensazione dell’estate 2012

rossonera. L’identità del fantomatico Mister X potrebbe essere
quella di Riccardo Montolivo: il
fantasista viola potrebbe essere
al centro di un piano volto a rimpiazzare la partenza di Pirlo. Nel
caso che l’ex atalantino dovesse
aggregarsi alla truppa di Allegri,
alla volta di Firenze potrebbe partire Antonio Cassano. Un altro
giocatore che potrebbe celarsi
dietro l’identità di Mister X è
Pastore: ad avvalorare questa tesi
contribuiscono diversi elementi,
a cominciare da un incontro che
sarebbe avvenuto fra l’ad rossonero Adriano Galliani e Marcelo
Simonian, l’agente del talentuoso
argentino del Palermo, il quale
avrebbe fatto trapelare il proprio
gradimento ad un eventuale trasferimento al Milan. Sull’altra
sponda del Naviglio, mentre la
truppa nerazzurra sta svolgendo la preparazione agli ordini di
Gasperini, sono lo scudetto 2006
e il mercato a catturare soprattutto l’attenzione dei tifosi. Lunedì
il Consiglio Federale è chiamato
a pronunciarsi in merito al ricorso della Juventus sul tricolore
assegnato a tavolino ai nerazzurri, mentre dall’Olanda giungono insistenti voci riguardanti la
prossima partenza di Sneijder:
la stampa dei paesi bassi dà per
scontato l’addio del trequartista
ex Real Madrid con destinazione Old Trafford. Anche le voci

che giungono dall’Inghilterra
sembrano avvallare il trasferimento dell’asso della nazionale vice campione del mondo al
Manchester United.

appuntamenti in città
Grande Musica e Cabaret per tutti i gusti

Giovanni Rolle
A sx Silvio Berlusconi
Sotto Sneijder

La piccola Parigi d’Italia offre
delle atmosfere davvero singolari per fare di una qualunque
notte d’estate un ricordo legato
alle rive del Po. Magari con una
colonna sonora d’eccezione. A
suonarle sono artisti che arrivano da tutto lo Stivale. Alcuni
vibrano su note tipicamente italiane, altri preferiscono melodie alternative. Come Daniele
Silvestri. Lavora per il cinema,
per il teatro, scrive libri che
raccontano i suoi tour e gira
per tutta la Penisola proponendo una musica ‘alternativa’. Un
artista a 360° che venerdì 15
luglio è al Colonia Sonora di
Collegno (prezzo del biglietto
22euro). Sabato 16, invece, il palcoscenico del Fuoritutti a Settimo

Torinese ospita un artista d’eccezione: Roberto Vecchioni che
suona gratis per il pubblico piemontese. Sempre gratis e sempre
al Fuoritutti è possibile applaudire Angelo Branduardi, giovedì
21 luglio e Paolo Belli Big Band
al Ritmika di Moncalieri. Stessa
data per il concerto di Giuliano
Palma & Bluebeaters al Colonia
Sonora di Collegno (10euro). Da
38 a 45 euro è invece il prezzo
per ascoltare Vinicio Capossela
alla Reggia di Venaria martedì
19 luglio. Ma Torino non è
solo musica. E’ anche cabaret e satira. Giobbe Covatta è
al Ritmika di Moncalieri, gratis, venerdì 15. Sabato 16 è la
volta de “I soliti idioti” allo
Spazio 211 di Torino (15euro
più prevendita). Martedì 19 è
un comico di Colorado Café,
Maurizio Battista, ad esibirsi al
Gruvillage di Grugliasco (da 8 a
13euro). Sempre al Gruvillage,
giovedì 21 e venerdì 22 è
Crozza a fare da istrione (da 16
a 28euro).
Marta Marotti
Sopra Daniele Silvestri
(www.danielesilvestri.it)

6

15 luglio 2011

Sette giorni di puro sport
E tanto divertimento...

www.StadioGoal.it
L’unico settimanale sportivo gratuito

SOLTANTO SU
figlio
canale
tuo
!
I
9
U
G
E
S
isione 19
v
in tele

digitale
terrestre

per tutta la durata del

‘My Sport Camp Italia’

Tra le 16.30 e le 18.30 (e in replica 20.15 - 22.15)
vedrai gli allenamenti e le immagini più belle!

Volley

Relax

maurizia super-star
Un magnifico solleone ha accolto i ragazzi di ‘My Sport
Camp Italia’ a Cesenatico. Fino al 30 luglio atlete ed atleti
tra i 5 ed i 18 anni troveranno tanta pallavolo e mille occasioni per stare insieme. E a giudicare dall’entusiasmo
che si respira in questi primi giorni, l’appuntamento
ha colto nel segno.
“C’è una bella atmosfera”, sottolinea Maurizia Borri
nella duplice veste di istruttrice-testimonial. Il libero
del Famila Generali Chieri ai nastri di partenza della
prossima serie A1 spiega : “I ragazzi si divertono
anche perché nella struttura dell’Eurocamp ci sono
tanti loro coetanei accumunati dalla passione per lo
sport. La mattina siamo in palestra, mentre il pomeriggio ci dedichiamo prevalentemente al beach volley. Sono
momenti importanti da vivere per la crescita di ciascuno

poi alcuni di loro hanno veramente del talento e tutti seguono con interesse il lavoro da svolgere”.
Quando poi non si è impegnati su un campo da gioco il
divertimento si trasferisce in uno dei parchi a tema della
zona. Insomma c’è sempre un’attività da svolgere durante la
giornata ed il meglio di ‘My Sport Camp Italia’ è possibile
seguirlo in tv. Grazie allo special su Torinonow, canale 199
del digitale terrestre.
Con questa esperienza i partecipanti allo stage apprendono i
segreti del volley direttamente da chi quotidianamente e da
anni lo pratica ai massimi livelli. Nelle prossime settimane ci
saranno la schiacciatrice Sofia Arimattei e la centrale Chiara
Borgogno. Assieme a Maurizia Borri sono state protagoniste
nella stagione appena conclusa della promozione in serie
A1 e anche nella massima serie, che avrà inizio ad ottobre,
saranno dei punti fermi del Famila Generali Chieri.
Intanto godetevi queste prime immagini che arrivano direttamente da Cesenatico …

Tennis
Calcio

inserto quindicinale gratuito
sul mondo delle quattro ruote
Anno 1 - numero 17


Documenti correlati


Documento PDF stadio goal 10 09 2011
Documento PDF stadio goal 23 06 2011
Documento PDF stadio goal 21 09 2011
Documento PDF stadio goal 29 07 2011
Documento PDF stadio goal 17 06 2011
Documento PDF stadio goal 03 06 2011


Parole chiave correlate