Ondate di caldo più intense nella storia della Piana di Gioia Tauro.pdf


Nome del file originale: Ondate di caldo più intense nella storia della Piana di Gioia Tauro.pdf

Questo documento in formato PDF 1.4 è stato generato da Writer / OpenOffice.org 3.0, ed è stato inviato su file-pdf.it il 13/06/2018 alle 11:33, dall'indirizzo IP 80.182.x.x. La pagina di download del file è stata vista 43 volte.
Dimensione del file: 18 KB (1 pagina).
Privacy: file pubblico





Anteprima del documento


PIANA DI GIOIA TAURO AMARCORD
TUTTI I RECORD DELL'ONDATA DI CALDO DELL'AGOSTO 1885
Nell'ondata di caldo di fine Agosto 1885 si sono registrate le temperature più alte degli
ultimi 200 anni in Italia e forse anche in Europa. Insieme alla Sicilia,la Calabria possiede le
zone più calde del Continente (tranne forse alcune zone dell'Andalusia, la quale però non è
sicuramente più calda). In questo documento ci soffermeremo sulle temperature più alte
avute negli ultimi due secoli in Calabria. Le tre ondate di caldo record in Calabria sono:
3° L'ondata di caldo dell'Agosto 1896;
2° L'ondata di caldo dell'Agosto 1999;
1° L'ondata di caldo dell'Agosto 1885;
Ebbene queste tre grandi ondate di caldo sono state praticemente le più forti che hanno
mai colpito il Continente, e forse solo quella dell'Agosto 1881 può tenergli teste, qualora i
+50° di Siviglia siano accettati. Quel che è certo è che queste tre ondate di calore nelle
zone più calde hanno portato le temperature a sfiorare o lambire i 50°.
L'ondata di caldo dell'Agosto 1896 è stata un'ondata di caldo che vede il suo record nella
siciliana Partanna Mondello con 49,4°. In Calabria la temperatura più alta si è avuta ad
Oppido Mamertina con 48,7°. A seguito ci sono: Feroleto della Chiesa con 48,3°, Santa
Cristina d'Aspromonte con 48°, Rosarno e Polistena con 47,7°, Rizziconi e Gioia Tauro con
47,5°, Taurianova e Cittanova con 47,2°.
L'ondata di caldo dell'Agosto 1999 ha visto il record nella calabrese Feroleto della Chiesa
(in una zona di fiumara) con 49,7° (questa stazione non era presente nel 1885 e nel 1896).
A seguire abbiamo Oppido Mamertina con 49,2°, Feroleto della Chiesa con 48,8°, Santa
Cristina d'Aspromonte con 48,5° (quanto la siciliana Catenanuova), Cittanova, Taurianova
e Polistena con 48,3, Rosarno con 48,2°, Rizziconi con 48,1°, Gioia Tauro con 48°,
Seminara con 47,1°, Taureana con 46,6°, Palmi con 46,4° e Lido di Palmi con 46°.
Infine l'ondata di caldo più forte degli ultimi 200 anni è quella del 1885 (la stessa di quella
che ha colpito Palermo con 45,5° in centro). L'ondata di caldo ha visto il suo apice di nuovo
in Calabria e sempre nella Piana di Gioia Tauro, più precisamente ad Oppido Mamertina
che raggiunse la raggurdevole temperatura di 50,5°. A ruota seguono Feroleto della
Chiesa e la siciliana Partanna Mondello con 50,3°, Santa Cristina d'Aspromonte e Polistena
con 50,1°, Cittanova e Rosarno con 50°, Rizziconi e Taurianova con 49,6°, Taureana e
Seminara con 49,5° e Palmi con 49,4°. Ovviamente anche in Sicilia ci furono alcune
località che superarono i 50°.


Anteprima del documento Ondate di caldo più intense nella storia della Piana di Gioia Tauro.pdf - pagina 1/1

Scarica il file PDF





Documenti correlati





Parole chiave correlate