File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Rke 11&12 2018.pdf


Anteprima del file PDF rke11122018.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Anteprima testo


Fig. 16

getto HF Crossed Loops.
Questo sistema prevede la saldatura, alle estremità dei due elementi, di quattro connettori del
tipo UHF SO239 / RCA maschio
del tipo AD259 così per connetterli alla scatola stagna basterà
frapporre quattro adattatori doppi maschi PL259 come si può
chiaramente vedere in figura 8.
Dopo aver effettuato la connessione dei due elementi, con i
quattro connettori ben serrati,
questi sono stati ricoperti da una
ulteriore guaina termoretraibile
di adeguato diametro, facendo
attenzione a non danneggiare il
contenitore stagno in ABS durante la necessaria fase di riscaldamento ad aria calda.
Tra la scatola stagna della base
e la staffa già forata a 90 gradi
da 100 x 100 x 70 mm in ferro
passivato, facilmente reperibile
nei negozi di ferramenta, vi è un
piano d’appoggio in solido polietilene da 10 mm di spessore.
Le dimensioni di questo piano e
la disposizione degli undici fori
occorrenti sono riportate nel disegno di figura 16.
Opportune svasature, facili da
fare su questo tipo di materiale,
consentono di accogliere le sporgenze dei due gommini passacavo e le teste, anch’esse svasate,
delle otto viti inox da 4 x 20 mm
necessarie. Questo piano d’appoggio di forma quadrata consente perciò di adattare facilmente la scatola stagna della ba16

Rke 12/2018

Fig. 17

se alla foratura standard della
staffa a 90 gradi che ci permetterà infine di sostenere l’antenna
ad un “mast” di sostegno adeguato.
Il peso dell’antenna completa del
piano d’appoggio in polietilene
è di 2,2 kg.
Sintonia e controllo della
Crossed Loops Maxi
Per sintonizzare e controllare
questa nuova antenna è stato utilizzato lo stesso “Tuning Control”
(Fig. 17) in uso con la precedente HF Crossed Loops Antenna.
Per completezza ne ripropongo,
con differenti dettagli, soltanto
gli schemi elettrici omettendo
questa volta quelli riguardanti i
due preamplificatori ad alta dinamica perché non strettamente
necessari considerando la maggiore efficienza della Crossed
Loops Maxi.
In figura 18 vi è rappresentato lo
schema del cablaggio generale.
Per mezzo dei due potenziometri
a dieci giri R7 e R8, corredati di
manopole graduate tipo RS 502174, si possono sintonizzare con
precisione i due elementi loop
consentendo di stilare facilmente
una doppia scala di sintonia.
Questa ci servirà da riferimento
permettendo di tornare all’ascolto sulle frequenze di maggiore
interesse velocemente, tenendo
conto dell’ampiezza delle bande

HF sintonizzabili.Connettendo i
due connettori BNC provenienti
dal “Loop A” e dal “Loop B”, al
termine delle discese d’antenna
in RG58, agli ingressi J1 e J2
(Fig.19) si forniscono le tensioni
di sintonia e nello stesso tempo si
prelevano i segnali RF da ricevere per mezzo dei due trasformatori con rapporto 1:1 T7 e T8.