File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



LaCittàDeiDogi 20200624 173657 S.MariadeiMiracoli sopralluogo.pdf


Anteprima del file PDF lacittadeidogi-20200624-173657-smariadeimiracoli-sopralluogo.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6

Anteprima testo


La Città dei Dogi ~ Le Storie
S.Maria dei Miracoli, 24 giugno 1580
RodrigoTebaldi [Esterno/Convento] Il Felze naviga lentamente a nordest del Ponte di Rialto,
nella zona di Cannaregio, nello stretto dedalo di canali di venezia. Percorre il rio de la Fava e
fra i panneggi di velluto rosso il Savio puo osservare alla sua sinistra il palazzo dei Polo, e
distante davanti a lui Campo de Miracoli e la sua Chiesa, quando l'imbarcazione vira a dritta
per il Rio de Santa Marina e lentamente poi di babordo per costeggiar le fondamenta de le
erbe, dove accosta lentamente davanti al monastero delle monache Clarisse dell'omonimo
monastero. Solo l'ultimo passo è accompagnato dal gesto della mano del suo gondoliere di
famiglia. Sulle fondamenta osserva le mura del convento Un grande portone in legno al centro
del muraglione. Alla sinistra un'altro piccolo portoncino seminascosto dalla vegetazione
rampicante che si inerpica per la facciata laterale di quell'ala del convento. ed alle spalle il
profilo della chiesa il lato destro e l'abside sulle strette vie. ei pennacchi fra gli archi lungo
tutto l'edificio i busti di profeti che lasciano il posto ad angeli a figura intera nei pennacchi
angolari. Si sistema la toga porpora coi risvolti in ermellino, ed il copricapo alla capitanesca, è
privo di armi, e compie quei passi che lo portano a bussare al grande portone principale del
convento.
[Esterno/Convento] E la suora giardiniera che apre lo spioncino del pesante portone,
domandagli chi egli sia e chi egni cerchi. Cosa che Rodrigo esercita presentandosi
quale savio dell'eccelso Consiglio dei dieci e che deve conferire con la Priora di Santa
Maria de Miracoli. Il portone cigolando si apre dopo alcuni minuti, è la monaca
giardiniera che lo accoglie con ossequio accompagnandolo verso sinistra nel chiostro
verso colei che ritiene sia la madre superiora. Un Inchino reverente accompagna la
presentazione fra il Savio Rodrigo Tebaldi e la NobilDonna Giulia Fontana madre
priora del convento. Dopo i convenevoli di rito, i due si avviano seguiti a pochi passi
dalle due ombre oscure, due Monache Converse Serventi. Nel silenzio del luogo
sacro Tebaldi espone alcuni concetti alla madre superiora
RodrigoTebaldi [Chiostro/Convento] <Madre voi sapete quanto La Serenissima abbia l’occhio e
l’orecchio lungo e attento, Vi ricordate di Suor Maria, Priora di Santa Maria Mazor, con do altre
monache, le qual se impazavano con un prete Francesco, stava a San Stai, bel compagnon, et
etiam lui retenuto. <parla piano per non turbare il silenzio mistico del chiostro e volge la testa
verso la madre>...confessarono quello che facevano. ergo sub specie sanctitatis multa mala
fiunt....<allarga le mani poi le riannoda dietro la schiena>... et furon tolte molte robe in casa
di prè Francesco che ditta suor Maria ge l'haveva donate, et fo vendute al incanto, e li denari
dati alli procuratori di la chiesa predicta...< la Priora si ferma fissandolo torva, si arresta
anch'egli proseguendo fissandola invece severo>.... Or fecero condannà quel prete a X anni
in prexon, e suor Maria confinata in Cypro a pan et aqua, et questo per sententia dil patriarca,
et cussì la fu mandata. <pausa silenzio pesantemente rumoroso>...Ovviamente Madre,
<proseguendo benevolo>... ciò son facti de più de diesi anni fa, e comunque non il caso di
questo rispettabilissimo Vostro convento.
[Chiostro/Convento] La Madre superiora una donna sulla sessantina d'anni, dall'aspetto
austero e che in epoca poco recente dovea essere una donna attraente quanto
rispettabile annuisce e si limita a dire..<certamente Eccellenza non è il nostro
caso>...proseguendo poi...<e quindi a cosa devo questa visita?>
RodrigoTebaldi [Chiostro/Convento] Reverendisima madre, <riprende Rodrigo tracciando un
gesto davanti a loro come a voler invitarla a proseguire la passeggiata nel chiostro>...quel che
faccio è per carità et devotion che ho a questo luogo benedito all’ honor di Dio, in compenso di
… <una pausa ritornando con le braccia dietro la schiena>..qualche occhiata dentro al
convento e alla chiesa e se per puro caso qualche nobile patrizio ha di recente fatto delle
Pagina 2