File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Dokument93.de.it .pdf



Nome del file originale: Dokument93.de.it.pdf
Autore: ks

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Microsoft® Word 2013 / Mac OS X 10.12.5 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 29/06/2020 alle 12:35, dall'indirizzo IP 95.234.x.x. La pagina di download del file è stata vista 34 volte.
Dimensione del file: 3.2 MB (93 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


KM 4 - 51000/29 # 2
Analisi KM4 della gestione delle crisi (versione corta)

Nota preliminare: Il compito e l'obiettivo dei team di crisi e di qualsiasi gestione delle crisi è quello di pericoli speciali riconoscerli
e combatterli fino al Condizioni normali è raggiunto di nuovo. Quindi uno stato normale non può essere una crisi.

Riepilogo dei risultati dell'analisi
1. La gestione delle crisi ha in passato (purtroppo contro una migliore conoscenza istituzionale)
no sono stati istituiti strumenti adeguati per l'analisi e la valutazione dei pericoli. Le relazioni sullo stato, in cui tutte le
informazioni rilevanti per il processo decisionale dovrebbero essere sintetizzate, riguardano solo una piccola parte della
gamma minacciosa di rischi nell'attuale crisi. Sulla base di informazioni incomplete e inadatte nelle immagini della
situazione, una valutazione del pericolo è fondamentalmente impossibile. Senza una valutazione del rischio
correttamente valutata, non può esserci una pianificazione adeguata ed efficace delle misure. Il deficit metodologico
interessa ogni livello ad un livello superiore; Fino ad ora, la politica ha avuto una probabilità notevolmente ridotta di
prendere decisioni effettivamente corrette .

2 ° Gli effetti osservabili e gli effetti di COVID-19 non forniscono prove sufficienti
riconoscere che lo è - in termini di effetti sulla salute sul
Società nel suo insieme - più di è un falso allarme. D A causa del nuovo virus, probabilmente non c'è mai stato
un rischio per la popolazione che andasse oltre il normale (la cifra comparativa è il solito tasso di mortalità
in DEU). Corona essenzialmente uccide le persone che muoiono statisticamente quest'anno perché hanno
raggiunto la fine della loro vita e i loro corpi indeboliti non possono più far fronte a uno stress quotidiano casuale
(compresi i circa 150 virus attualmente in circolazione). La pericolosità di Covid-19 è stata sopravvalutata. (Non
più di 250.000 morti in tutto il mondo in un quarto Con Covid-19, contro 1,5 milioni di morti durante l'ondata
di influenza 2017/18). Il pericolo ovviamente non è maggiore di quello di molti altri virus. Probabilmente ne
avremo uno che non è stato rilevato per molto tempo falso allarme globale fare.

- Questo risultato di analisi è stato verificato da KM 4 per verificarne la plausibilità scientifica e sostanzialmente
non contraddice i dati e le valutazioni dei rischi presentate dall'RKI.
3 ° C'è una delle ragioni principali per cui il presunto falso allarme è rimasto inosservato per settimane

in quello applicabile Quadro d'azione del team di crisi e gestione delle crisi in una pandemia non contiene
strumenti di rilevamento idonei che possano innescare automaticamente un allarme e avviare la
risoluzione immediata delle misure non appena un avviso di pandemia si è rivelato un falso allarme o è
prevedibile che il danno collaterale - e in particolare le parti che distruggono la vita umana - minaccino di
diventare maggiori di questo costituisce la salute e in particolare il potenziale mortale della malattia in
esame.
4 ° Il danno collaterale è ora superiore al beneficio apparente. Quella scoperta
bugie no Confronto di danni materiali con lesioni personali (vita umana)! Solo un confronto di quelli
precedenti Morti di virus Con Decessi dovuti alle misure di protezione ordinate dallo stato (entrambi senza
un database sicuro) dimostrare la scoperta. Di seguito è riportata una raccolta di tipo di danno collaterale
relativo alla salute (compresi i decessi) verificata per plausibilità dagli scienziati.



5. Il danno collaterale (completamente inutile) causato dalla crisi della corona è ora diventato gigantesco. UN

gran parte di questo danno si manifesterà solo nel prossimo e lontano futuro. Questo non
può più essere prevenuto, ma solo limitato.
6. Le infrastrutture critiche sono le linee di vita necessarie per sopravvivere
Società. Con le infrastrutture critiche, l'attuale sicurezza dell'approvvigionamento non viene più fornita come al
solito a seguito delle misure di protezione (in precedenza una graduale riduzione della sicurezza di base
dell'approvvigionamento, che può riflettersi nelle situazioni di stress imminente, ad esempio). La resilienza del
sistema globale altamente complesso e fortemente interdipendente di infrastrutture critiche è diminuita. La nostra
società sta vivendo con una maggiore vulnerabilità e maggiori rischi di default delle infrastrutture vitali. Ciò può
avere conseguenze fatali se si verifica una pandemia davvero pericolosa o un'altra minaccia al livello ora ridotto di
resilienza presso KRITIS.

Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha sollevato un rischio fondamentale quattro settimane fa.
Guterres ha dichiarato (secondo un rapporto quotidiano del 10 aprile 2020): “Muori Debolezze e scarsa preparazione , il divulgato
da questa pandemia fornire informazioni su come potrebbe apparire un attacco bioterroristico e [queste debolezze]
potrebbero aumentarne il rischio. ”Secondo le nostre analisi, una grave carenza nella DEU è la mancanza di un adeguato
sistema di analisi dei rischi e valutazione in situazioni di crisi (vedi sopra).

7. Le misure di protezione ordinate dallo stato, così come i diversi social
La maggior parte delle attività e iniziative che originariamente hanno causato danni collaterali, ma che ora
hanno perso ogni significato, sono ancora in vigore. Si raccomanda vivamente di eliminarli
completamente a breve termine al fine di evitare danni alla popolazione - in particolare morti
supplementari non necessarie - e stabilizzare la situazione potenzialmente precaria nell'infrastruttura
critica.

8 °. I deficit e i fallimenti nella gestione delle crisi ne hanno la conseguenza
Trasmettere informazioni non valide ha portato alla disinformazione della popolazione. ( Un'accusa
potrebbe essere: lo stato ha dimostrato di essere uno dei maggiori produttori di notizie false nella crisi della
corona.)
I seguenti risultati di questi risultati:
un) La proporzionalità dell'interferenza nei diritti, ad esempio, dei cittadini è attualmente non data , poiché il governo non ha
effettuato una valutazione adeguata delle conseguenze. Il BVerfG richiede un'adeguata ponderazione delle misure con
conseguenze negative (sentenza PSPP del 5 maggio 2020).
b) Le relazioni sulla situazione del team di crisi BMI-BMG e lo stato federale riporta agli stati federali
deve quindi immediatamente

O effettuare un'adeguata analisi e valutazione dei pericoli.
O contenere un dipartimento aggiuntivo con dati significativi sul danno collaterale
(vedi, ad esempio, spiegazioni nella versione lunga)

O sono liberati da dati e informazioni superflui per il
La valutazione dei pericoli non è necessaria perché complica la panoramica.
O Le figure chiave dovrebbero essere formate e posizionate di fronte.

c) Un'adeguata analisi e valutazione dei rischi deve essere effettuata immediatamente.
Altrimenti lo stato potrebbe essere responsabile per eventuali danni subiti.



Spiegazioni per una migliore comprensione delle relazioni causali in una pandemia
Una grave pandemia è molto rara e quindi una grande sfida. Le autorità responsabili devono far fronte a una situazione di
crisi per la quale non esiste esperienza.
I dipartimenti di emergenza, i piani di pandemia e altri quadri organizzativi e legali per combattere la pandemia sono
regolarmente sviluppati nel dipartimento BMI dell'IMC e nel BBK (insieme ad altre autorità come l'IRC, in parte sotto la
guida del partner di cooperazione). In passato, occasionalmente venivano condotti studi sullo scenario di una pandemia,
venivano effettuati esercizi meno estesi e analisi del rischio più approfondite venivano condotte con minore frequenza. Ma
tutto questo lavoro potrebbe offrire poco più che un quadro approssimativo nell'attuale crisi. Perché una buona gestione
delle crisi senza intoppi richiede soprattutto molta esperienza in situazioni di crisi e di esercizio simili e il costante
miglioramento delle condizioni quadro. Nel campo dei vigili del fuoco e dei servizi di salvataggio, questo è stato
continuamente ottimizzato nel corso degli anni. In caso di pandemia, non è possibile costruire una routine, il che significa
che la maggior parte degli attori sarà scarsamente preparata e sopraffatta e che la gestione delle crisi farà errori.

Il punto di partenza di un intervento di crisi è sempre l'esistenza di una situazione di rischio speciale.

Individuazione di una situazione di pericolo speciale (pandemia)

La determinazione di una situazione di pericolo speciale non presuppone necessariamente che si sia già verificato un danno. In
caso di sospetta pandemia, viene effettuata una valutazione di possibili danni che potrebbero verificarsi senza misure di
protezione. Questa stima deve essere continuamente aggiornata nel corso di una pandemia perché inizialmente è solo
un'ipotesi plausibile. Se questa plausibilità non esiste più, o se una valutazione opposta sembra essere più plausibile, o se
l'entità del danno non raggiunge un livello straordinario entro un ragionevole periodo di tempo, non vi è (più) una particolare
situazione di rischio.

Misure di protezione come fonte separata di pericolo - insorgenza di una situazione a più pericoli

Le misure di protezione non possono essere utilizzate come misura preventiva perché hanno anche il potenziale di causare
danni straordinari. In una pandemia, ci sono sempre almeno due pericoli che la gestione delle crisi deve tenere presente: danni
alla salute attraverso un agente patogeno, Danni collaterali causati da Effetti collaterali delle misure di protezione o (come
caso speciale) uno Falso allarme.

A causa di questo dualismo, la probabilità che si verifichino danni straordinari e la probabile entità dei danni derivanti da tutti
i pericoli esistenti devono essere costantemente monitorati nel corso di una pandemia. La valutazione dei dati
sull'occorrenza dell'infezione e il numero di decessi è tutt'altro che sufficiente. Un'analisi sistematica multi-hazard è adatta a
questo (la versione lunga contiene criteri per un'analisi multi-hazard).

Importanza del danno collaterale

Un risultato chiave di tutti gli studi, esercizi e analisi dei rischi precedenti è che la lotta contro una pandemia
provoca sempre danni collaterali (come effetto di quelli presi



Misure di protezione) e che questo danno collaterale causato da una pandemia può essere significativamente maggiore del
danno che può essere causato dal patogeno. Quindi ha un danno collaterale, che può sempre essere accettato il miglior
rapporto costi-benefici se non è più grande di quanto è almeno necessario per raggiungere un obiettivo di protezione. Quindi ce
l'ha peggio possibile Rapporto sforzo-beneficio se l'avvertimento originale su un virus sconosciuto risulta esagerato o, in casi
estremi, persino un falso allarme, perché il danno totale della pandemia consiste esclusivamente nel danno collaterale
completamente privo di scopo.

prospettiva

Ha poco senso e non ti avvicinerai mai più a una soluzione se provi solo a capire le fasi precise del fallimento della
gestione della crisi. L'azione correttiva sarà possibile solo se vi è un esame attivo di quegli effetti sistemici che, nella
loro dinamica generale nella crisi della corona, possono portare a danni esistenziali alla comunità e anche all'ordine
statale.
La gestione delle crisi e l'intero stato si trovano in una situazione precaria. A un esame più attento, non vi è alcun
ragionevole dubbio che


che l'avvertimento della corona era un falso allarme,



che la gestione delle crisi ha sottoperformato il lavoro di sicurezza e ha commesso errori che hanno arrecato gravi

danni e continuano a causare (compresi incidenti mortali) ogni giorno in cui le misure non vengono annullate senza
sostituzione. Poiché il team di gestione delle crisi e l'intera gestione delle crisi, compresa la politica, hanno agito in gran
parte in conformità con i requisiti legali, organizzativi e di altro tipo, inizialmente sembrano esserci poche ragioni per
apportare modifiche. I risultati elaborati in questa analisi da soli non saranno sufficienti, anche se i risultati sono
effettivamente corretti e un urgente riorientamento è necessario nell'interesse del paese e dei suoi cittadini. Già un
coordinamento della presente analisi con tutti i dipartimenti competenti dell'amministrazione ministeriale, a causa degli
interessi e delle responsabilità eterogenei dei numerosi partecipanti coinvolti, probabilmente o sulla base dell'esperienza,
porterebbe a un livellamento (o una selezione) del loro contenuto. Evitare il danno totale al nostro paese che rispetta le
regole può essere possibile, ma al momento questo sembra possibile solo attraverso una strategia di informazione
creativa per coloro che sarebbero in grado di determinare e organizzare una via d'uscita pratica. Una nuova crisi dovrebbe
effettivamente essere identificata e istituita una gestione della crisi per combattere i pericoli di una gestione automatizzata
e quindi fuori controllo della pandemia. Sarebbe appropriato. Se il dirigente non può farlo da solo,

un) Il potere legislativo (i parlamenti dei governi federali e statali) potrebbe diventare legale
Cambiare le condizioni quadro e indurre (forzare) l'esecutivo a gestire la gestione delle crisi in modo diverso rispetto a
prima. Il legislatore ha dimostrato nelle ultime settimane che può prendere decisioni con breve preavviso.
b) La giurisprudenza potrebbe intervenire. Lo hanno le corti costituzionali dei governi federali e statali

I capi di governo hanno ritenuto l'ordine legale di imporre restrizioni estreme ai diritti elementari e costituzionali
nella DEU a causa di una presunta straordinaria minaccia di un virus pericoloso. Hai negato la legalità e la
legittimità di ogni denuncia, causa e opposizione fondamentali. Finora lo hanno fatto senza

5

effettuare un controllo approfondito della plausibilità. Come ho dimostrato, questo è possibile e sarebbe esporre
l'errore.
c) In linea di principio, anche i grandi mass media elettronici e quelli nazionali potrebbero farlo

I principali media formano un correttivo. Il fatto che ciò non accada di fatto deve provocare due considerazioni: le
condizioni generali per i media non sono ottimali, ovviamente complicano effettivamente la varietà di opinioni
originariamente intesa nel nostro paese. L'uniformità relativa che emerge non si basa su opinioni e direttive di
opposizione (ciò potrebbe teoricamente avere un effetto destabilizzante del sistema indirettamente) ma su
direzioni politiche stabilite, in particolare sulle intenzioni dei governi (ciò stabilizzerebbe indirettamente i governi
esistenti e li proteggerebbe anche da un'opposizione) nel caso in cui un'azione governativa concreta sia diretta
contro gli interessi esistenziali del Paese, ad esempio a causa di un errore fattuale).

Panoramica degli effetti sulla salute (danni) delle misure e restrizioni imposte dallo stato nella Corona
Crisis 2020
(A partire dal 7 maggio 2020 pinna)

Osservazioni preliminari metodologiche

Sono elencati i rischi considerati da 10 esperti / scienziati di alto livello delle rispettive discipline fondamentalmente
plausibili. Gli esperti sono stati scelti a caso, quindi il risultato non può essere rappresentativo.

Per la futura registrazione sistematica dei danni collaterali nella salute della pandemia è importante consultare almeno
specialisti delle discipline scientifiche coinvolte. Altrimenti, non è possibile un inventario globale realistico.

1. Morti
un. Rinviato a causa di limitazioni nella disponibilità della clinica (e opzioni di trattamento) o operazioni
annullate:
Complessivamente, nel 2018 abbiamo avuto un totale di circa 17 milioni di pazienti ricoverati con OR.
Questa è una media di 1,4 milioni di pazienti al mese. A marzo e aprile il 90% di tutti gli interventi chirurgici
necessari è stato rinviato o non eseguito. Ciò significa che 2,5 milioni di persone non sono state curate a
causa delle misure del governo. Quindi 2,5 milioni di pazienti non sono stati operati a marzo e aprile 2020,
sebbene ciò sarebbe stato necessario. Il tasso di mortalità atteso non può essere valutato seriamente; Gli
esperti ritengono che ci siano numeri tra 5.000 e fino a 125.000 pazienti che moriranno / sono già morti a
causa di un intervento posticipato.

6

b. Rinviato o posticipato a causa di limitazioni nella disponibilità della clinica (e opzioni di trattamento) annullato
Trattamenti di follow-up
di (ad es. cancro, ictus o infarto): gli effetti negativi delle strutture di cura interrotte nei pazienti con
tumore, sia che si tratti di follow-up del cancro o di programmi di prevenzione del cancro interrotti,
come il cancro al seno, sono evidenti, poiché queste misure hanno dimostrato la loro utilità in lunghi
studi e sono stati stabiliti su questa base.

Qui si può anche presumere che milioni di trattamenti vengano trattati ogni anno. In alcuni casi, le
restrizioni di disponibilità delle cliniche porteranno anche alla morte prematura dei pazienti. È difficile
prevedere questo effetto. Gli esperti che hanno commentato il fatto che fino a diverse migliaia di decessi
sarebbero dovuti morire a marzo e aprile 2020 o continueranno a farlo.

c. Al momento della fornitura Le persone bisognose di cure ( in DEU un totale di 3,5 milioni di persone)

il livello di assistenza e la qualità dell'assistenza diminuiscono nel caso di restrizioni imposte dallo stato
(nelle strutture di assistenza, nei servizi di cure ambulatoriali e nel caso di cure private / intracomunitarie).
Poiché è stato dimostrato che il buon livello di assistenza in DEU salva molte persone dalla morte
prematura (motivo per cui si spendono così tanti soldi per questo), il taglio di livello applicato a marzo e
aprile 2020 avrà innescato morti premature. Per 3,5 milioni di persone bisognose di cure, un tasso di
mortalità aggiuntivo pari al decimo per cento comporterebbe ulteriori 3.500 decessi. In assenza di stime
più precise, non è noto se ce ne siano di più o di meno.

d. Aumenti in Suicidi ( Media finora 9.000 all'anno); Ragioni per questo
Aumento dei suicidi: compromissione significativa a lungo termine di tutte le condizioni di vita, che può
diventare fondamentale per le personalità mentalmente instabili; ma ci si possono aspettare anche
numerosi suicidi come reazione alla distruzione economica dei mezzi di sussistenza; Vari gruppi
professionali che non si sentono in grado di far fronte all'onere dei cambiamenti sociali e personali e alla
loro responsabilità (comune) personale.
e. Morti aggiuntive da Attacco di cuore e ictus
Negli ultimi anni e decenni, sono stati sviluppati concetti integrati che hanno influenzato con successo la
morbilità e la mortalità e si basano sul fatto che l'assistenza viene fornita il più presto possibile (nel corso
della malattia), il più rapidamente possibile (tempo di cura) e nel modo più competente possibile. Queste
catene interdisciplinari / disciplinari sono danneggiate in molti modi (cure ambulatoriali, privazione di
risorse) e soffrono anche al massimo dal fatto che, a causa della politica di informazione unilaterale ed
esagerata, le persone colpite ingiustamente temono Corona più di queste malattie e sopprimono e temono
anche segnali di allarme Le malattie nell'attuale fissazione della corona non vengono trattate bene in
ospedale. Di conseguenza, molte persone affette attualmente non visitano il medico / troppo tardi,

7

2 ° altri danni alla salute ( combinato con la sofferenza delle persone colpite e alte
Effetti sui costi per i sistemi di sicurezza sociale, il sistema sanitario e il mercato del lavoro)
a) specialmente nei loro contatti anziani bisognosi di cure provengono
colpiti dalle misure e spesso ne soffrono molto. Le misure adottate (chiusure delle frontiere,
regolamenti di quarantena, divieti di contatti, ecc.) Influiscono negativamente sulla situazione
di terapia ambulatoriale / ospedaliera precedentemente critica (quindi anche cure ottimali in
relazione alla corona)
b) che richiede un trattamento (più pesante) Psicosi, nevrosi (Fears,

Disturbo ossessivo-compulsivo, ..) a causa di una grave compromissione duratura di tutte le condizioni di
vita, che scatenerà malattie per personalità mentalmente instabili; Sono necessari trattamenti medici a
lungo termine e servizi di riabilitazione per compensare questi disturbi e ci sono giorni persi per la salute.
Dall'1 al 2% della popolazione tedesca nel suo complesso sperimenta psicosi almeno una volta nella vita.
Se c'è una disposizione o una vulnerabilità, c'è una maggiore probabilità che questo si manifesterà nelle
condizioni generali della crisi della corona.

c) più controversie e Danno fisico come risultato di forte
Limiti di contatto e divieti di contatto; Violenza domestica, abusi su minori
d) diffusi disturbi della comunicazione (attraverso effetti psicologici, vedi sopra, e anche, ad esempio, attraverso la coazione
a indossare maschere per il viso, attraverso i quali i gesti e le espressioni facciali sono severamente limitati come
mezzo di comunicazione (porta a fraintendimenti, sfiducia, L)

b) (a seconda dello sviluppo economico / :) :) Perdita a
Aspettativa di vita . A lungo termine, è probabile che ciò causi un danno maggiore alla crisi. Dagli anni '50, la
DEU ha realizzato un forte aumento dell'aspettativa di vita a causa di sviluppi economici positivi (durata della
vita media da 13 a 14 anni in più). Il livello di prosperità permanentemente aumentato lo ha reso possibile
tra l'altro, assistenza sanitaria e cure sempre più complesse. Con uno sviluppo economico fortemente negativo e
una corrispondente riduzione del livello di prosperità, lo sviluppo va nella direzione opposta: l'aspettativa di vita
diminuirà. (L'RKI ha dimostrato che l'elevata disoccupazione riduce l'aspettativa di vita.) Con oltre 80 milioni di
abitanti, un volume corrispondente di anni di vita della popolazione può essere stato distrutto da misure di
protezione statale (non dal virus).

La maggior parte degli effetti sopra citati ha in comune il fatto che, anche dopo che le restrizioni saranno state revocate, ci
vorrà molto tempo prima che queste misure e trattamenti tornino al livello precedente, poiché tutti gli elementi di
interconnessione devono essere nuovamente funzionali, le risorse devono essere (ri) assegnate e anche la fiducia del
paziente deve essere ripristinata. Per inciso, potrebbero esserci reazioni contraddittorie, a prima vista, paradossali, quindi
è probabile che la fase di danno duri molto più a lungo dell'interruzione effettiva. Se l'aspettativa di vita è ridotta in futuro, il
danno inizierà solo in futuro.



Poiché, in teoria, almeno in parte, devono anche essere previsti effetti opposti - ovvero, a prima vista, reazioni
paradossali - non sono state fatte precise stime numeriche degli eventi di danno attesi. Con i numeri indicati, vengono
visualizzate le dimensioni.

Commenti finali
Esistono due motivi principali per cui queste informazioni vengono inviate direttamente senza prima consultare altre
agenzie pertinenti:
1. C'è un pericolo imminente! Presumibilmente misure di protezione vengono create ogni giorno al momento

ulteriori gravi danni, materiali e salute a un gran numero di decessi prevenibili. Questi decessi sono innescati
dall'azione della gestione delle crisi e ne sono responsabili non appena sono disponibili le conoscenze sulle
questioni trattate nell'analisi presentata, anche dal mittente di queste informazioni, che fanno parte della gestione
delle crisi. L'azione correttiva è possibile solo se le conoscenze esistenti vengono trasmesse e annotate. Tutte le
possibilità di intervento a monte sono state esaurite dal mittente.

2 ° Alla luce dei risultati fattuali della presente analisi e del contrasto ad essa
Le decisioni politiche possono portare alla paura degli estranei feriti che l'obiettivo di protezione della gestione
nazionale delle crisi non sia più la sicurezza e la salute della popolazione, ma la credibilità e l'accettazione dei
partiti e dei membri del governo. Tali percezioni, che non sono di per sé irrazionali, possono dare origine a una
dinamica sfavorevole in una comunità basata sulla coesione, che può essere ben limitata, specialmente con
decisioni di follow-up razionali da parte della gestione delle crisi e della politica - sulla base di analisi complete.

9

KM 4 - 51000/29 # 2

25 aprile 2020 / 7 maggio 2020

Versione: 2.0.1

RAPPORTO DI VALUTAZIONE
dell'unità KM 4 (BMI)
- creato da ????????????? -

Corona crisi 2020 dal punto di vista della
protezione delle infrastrutture critiche
Valutazione della precedente strategia di coping e raccomandazioni per l'azione

Il mio lavoro si basa sulle seguenti premesse:
1. Le linee guida per l'azione e la base delle decisioni dovrebbero essere descrizioni veritiere e fondate dei
fatti.
2. Le azioni delle persone responsabili dovrebbero essere razionali
3. I governi (esecutivi) a livello federale, statale e locale determinati alle elezioni democratiche hanno l'obiettivo
più elevato di garantire e proteggere gli interessi materiali e non materiali della popolazione.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

1 di 83

0. Prefazione
La crisi della corona, che dura solo poche settimane, è probabilmente una delle maggiori sfide che il nostro Paese
abbia mai affrontato. I team di crisi e la gestione della crisi nel suo insieme, con un impegno estremamente personale,
svolgono un lavoro estremamente importante e allo stesso tempo il più difficile che si possa immaginare. La gestione
delle crisi decide in realtà sulla vita e sulla morte. Con le sue decisioni, determina chi offre alla nostra società la
possibilità di sopravvivere e chi la fa morire. Ogni giorno di nuovo. Quali opzioni di trattamento sono riservate a chi e a
chi viene negato il trattamento, come un'operazione importante pianificata. Altri valori della nostra società sono
minacciati, materiali (a cui appartiene la salute) oltre che ideali. Una comunità può anche "morire".

Prendere decisioni è inevitabile. Con il mio lavoro, vorrei dare un contributo affinché i processi di pesatura possano
essere eseguiti nel modo più professionale possibile.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

2 di 83

1. Introduzione
1.1 Compiti e metodi di lavoro dell'unità KM 4:
L'unità KM 4 ha il mandato ( allegato 1 ) per sviluppare le proprie competenze di valutazione per la protezione di
KRITIS e utilizzare questa base per prendere le proprie decisioni e partecipare ai processi di partecipazione. Questa
è una di queste opinioni. KM 4 dovrebbe continuare a lavorare per la coerenza della protezione di KRITIS, che
deriva principalmente dalle molteplici interdipendenze dei settori. Questo è al centro dell'attuale elaborazione.
Fintanto che le problematiche informatiche non riguardano esclusivamente, KM 4 è responsabile dei concetti e delle
strategie corrispondenti e lavora a stretto contatto con: ministeri federali, stati federali, UE, operatori KRITIS,
associazioni e altre istituzioni pertinenti e se ne occupa a s upra e affari internazionali . KM 4 utilizza, tra le altre cose,
il lavoro di BBK, attraverso il quale KM 4 esercita la supervisione di specialisti su tutte le questioni nel contesto
CRITICO. Una varietà di contatti con i suddetti organismi sono stati attivati ​per la preparazione di questo rapporto.
Tuttavia, il testo generale non è coordinato, ma è presentato come competenza indipendente con raccomandazioni.

1.2 Perché questa valutazione?

Le catastrofi gravi come una pandemia si verificano molto raramente. Le autorità responsabili della gestione delle crisi
praticano regolarmente vari scenari di pericolo, incluso il caso di una pandemia, ma questo da solo non offre loro
un'esperienza sufficiente per poter agire di routine in una situazione reale. Nella crisi acuta, usano strutture, processi
e procedure predeterminate (parzialmente legali) esistenti che sono state ottimizzate in passato dopo ciascuno dei
pochi esercizi. Il resto è improvvisato. L'attuale crisi della corona è caratterizzata da a doppio pericolo per la nostra
società e le sue infrastrutture critiche da:

inizio del tempo Soggetto di pericolo
Fine 2019

Potenziale di rischio per KRITIS

Salute I pericoli del nuovo virus corona ( Covid-19,

?

SARS-CoV-2)

(Crisi sanitaria); compresi i rischi per la fornitura di servizi critici

da circa metà marzo

molteplici pericoli di vario tipo innescati da misure adottate per la

2020

protezione contro i pericoli per la salute ( Crisi economica e sociale); compresi

?

i rischi per la fornitura di servizi critici

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

3 di 83

Le due situazioni pericolose si fondono l'una nell'altra senza alcuna interruzione. Pertanto, le unità organizzative e i
dipendenti operativi non hanno opportunità e tempo per una valutazione dettagliata e sistematica della precedente
gestione delle crisi. Questo fatto da solo crea nuovi rischi e pericoli. La relazione qui presentata intende porre rimedio
alla situazione. Guarda la situazione dal Prospettiva di protezione strategica delle infrastrutture critiche.

Non è esplicitamente un prodotto per le pubbliche relazioni, ma un rapporto interno che non ha altro scopo se non
quello di fornire un impulso tecnicamente valido per ottimizzare la gestione delle crisi e pianificare le misure. Questo
rapporto è inesorabilmente aperto - a causa della sua urgenza, non è stato necessario mettere il contenuto in parole
più belle. I lettori potrebbero voler cercare lo stile diretto e soprattutto utilizzare il contenuto principale di questo lavoro.
Se si riflettono i processi di lavoro interni, ciò avviene solo sotto aspetti strettamente tecnici.

1.3 Chi e cosa intendo per "gestione delle crisi" in questo rapporto?
In più tecnico-organizzativo A tale proposito, la gestione delle crisi comprende i servizi di situazione professionale e le
squadre di crisi, nonché le posizioni che li assistono, sia nel governo federale che negli stati federali. Le decisioni più
importanti e di maggiore impatto vengono prese a livello di governo e agenzie governative politico Il capo dei ministeri
si è incontrato. Pertanto, anche questi attori fanno parte della gestione delle crisi. Il primo gruppo è la gestione
operativa delle crisi, il secondo è strategico. Le relazioni tra questi due componenti del sistema devono essere
esaminate e, a quanto pare, migliorate. Non solo per migliorare il punto di partenza in situazioni future, ma particolarmente urgentemente - ora, proprio nel mezzo della crisi di Corona. Le procedure non ottimali nell'interazione
della gestione operativa e strategica delle crisi possono portare a gravi errori e provocare danni devastanti per la
nostra società. Tale danno attualmente emergente non è più accettabile in remoto per il possibile danno sociale
causato dal virus Covid19, lo supererà molte volte.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

4 di 83

1.4 Protezione delle infrastrutture critiche

La protezione delle infrastrutture critiche al di fuori dei periodi di crisi - quasi sempre - riguarda misure con cui una
società vuole proteggersi preventivamente da possibili pericoli, o come quando si verifica un pericolo, il danno
dovrebbe essere mantenuto il più basso possibile. Al fine di raggiungere questi obiettivi, si tenta di creare un livello più
elevato di protezione delle infrastrutture critiche sulla base delle precedenti analisi dei pericoli e dei rischi e / o del
sistema sociale Resilienza così a aumentare, che il sistema sociale globale - comprese le sue infrastrutture critiche - è
meno vulnerabile e meno vulnerabile nel complesso a causa dell'interruzione o del fallimento delle singole
infrastrutture critiche.

La protezione delle infrastrutture critiche è un compito impegnativo per una serie di motivi:

Un numero molto elevato di potenziali pericoli deve essere affrontato, il cui verificarsi nella maggior parte dei
casi (per i quali è possibile creare scenari) è relativamente piccolo, ma è comunque minore probabilità può
sempre verificarsi in qualsiasi momento. Quindi domani potremmo anche affrontare danni che si verificano
statisticamente solo ogni 100.000 anni.

Le infrastrutture critiche delle società moderne e di successo sono sistemi altamente complessi di grandi
dimensioni interdipendenza delle loro sotto-funzioni. Un grave problema in un singolo sottosistema può
portare a un problema esistenziale per l'intero cluster di infrastrutture critiche (particolarmente evidente nello
scenario di blackout di energia o in caso di guasto di Internet). Chi lo usa per proteggere le infrastrutture
critiche risorse sono naturalmente limitati, il controvalore per le spese non è visibile. Tuttavia, il danno diventa
visibile e tangibile che si verifica quando la protezione viene trascurata. La decisione a favore o contro
ulteriori misure protettive si basa generalmente su obiettivi contrastanti (ad esempio, il prezzo del prodotto o
servizio in questione dovrebbe / deve essere basso, gli interessi opposti sono considerati una priorità, ecc.).

A causa di queste peculiarità, la società tedesca non può prepararsi per ogni eventualità, rimane sempre Rischi
residui I rischi residui sono rischi per i quali non ci siamo preparati e per i quali non ci prepariamo, ad esempio
perché ciò non è possibile o perché non sembra essere proporzionato. La società effettua esplicitamente la
valutazione della proporzionalità (in quanto i politici eletti dal popolo agiscono o espressamente non agiscono) o
implicitamente (in quanto non vi è alcuna iniziativa per affrontare determinati rischi in modo orientato all'azione).

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

5 su 83

Che i rischi residui rimangano non sono né buoni né cattivi, è inevitabile. Non vale la pena lottare con.

Proprio perché ci saranno sempre rischi residui, è molto importante utilizzare le risorse disponibili per la protezione di
KRITIS in modo efficace ed efficiente, e soprattutto: a Valutazione dei pericoli lavorare con molta attenzione.
Questo motivo è il filo conduttore di questo documento.

1.5 Unità KM4 come risorsa per la gestione delle crisi
La protezione delle infrastrutture critiche ha due compiti principali durante la crisi. Uno è fornire supporto operativo
per la protezione delle infrastrutture critiche (portando le proprie competenze e reti nella gestione delle crisi,
monitorando le infrastrutture critiche dello status quo, consulenza metodica). L'altro, il compito strategico dei protettori
KRITIS nella situazione di crisi è: Analizzare e valutare gli effetti della rispettiva crisi sul livello di sicurezza
generale delle infrastrutture critiche e sul livello di resilienza della nostra società e incorporarli nella gestione
delle crisi. Queste strategico La prospettiva è trattata in questo documento.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

6 di 83

2. In che modo l'IMC (e il BReg) sono stati preparati per la situazione di crisi?

In passato una pandemia è stata praticata più volte dalle autorità federali e ci sono numerose raccomandazioni per la
gestione delle crisi in una pandemia, che si basano sull'esperienza acquisita dagli esercizi ma sono anche il risultato
delle competenze che l'IMC e i suoi subordinati hanno avuto negli ultimi anni Autorità con il coinvolgimento di altri
esperti (incluso l'RKI). Questo capitolo valuta prima i lavori preparatori di base e poi l'esercizio di Lükex nel 2007 e
l'analisi dei rischi del 2012, che il BReg ha presentato al Parlamento nel 2013.

2.1 Note e avvertenze in precedenti lavori sulla protezione civile
Nel 2006, il BMI era già stato informato in una competenza della commissione di protezione situata nella propria
area di business (che è stata successivamente sciolta) che in una pandemia di virus, le misure di protezione
potevano rappresentare un rischio maggiore per la popolazione rispetto alla malattia stessa. coniato in una crisi
economica, ma esplicitamente Infrastrutture critiche.

Citazione:

"In questo contesto, la pianificazione di misure per mitigare gli effetti collaterali
sull'infrastruttura è fortemente raccomandata, poiché ciò risulterà (ad esempio, a causa di
guasti nei trasporti, nel cibo o nella fornitura di energia). la popolazione può essere a
maggior rischio rispetto all'influenza stessa. "

Fonte:

25 settembre 2006 Rapporto intermedio: protezione della popolazione contro i virus emergenti dell'influenza,
Commissione per la protezione presso il Ministro federale dell'interno, Gruppo di lavoro sui rischi biologici

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Teilbericht_Influenza_05
a.pdf? __ blob = publishingFile

Il fatto che la pianificazione della pandemia debba essere orientata a valutare attentamente il pericolo e confrontarlo
con i pericoli che le misure di protezione possono comportare è evidente, tra le altre cose, da una seconda
affermazione della stessa competenza. Questa raccomandazione non è stata seguita sufficientemente.

Citazione:

"Prima di tutto È necessaria una modifica della pianificazione della pandemia

tenendo conto del fatto che i virus della pandemia influenzale differiscono considerevolmente
nella loro pericolosità (patogenicità). Per uno scenario peggiore basato sul modello dell
'"influenza spagnola" del 1918, finora non ci sono piani adeguati. "

Fonte:

25 settembre 2006 Rapporto intermedio: protezione della popolazione contro i virus emergenti dell'influenza,
Commissione per la protezione presso il Ministro federale dell'interno, Gruppo di lavoro sui rischi biologici

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Teilbericht_Influenza_05
a.pdf? __ blob = publishingFile

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

7 di 83

Nel caso in cui scoppiasse la pandemia che le autorità di protezione civile prevedevano da anni, sarebbero state
istituite preventivamente speciali cliniche preventive. Apparentemente, questa raccomandazione non è stata
implementata. Oggi stiamo vivendo in modo fatale gli effetti del pensare che dovevi salvare a questo punto. Il
numero di ospedali in DEU è diminuito del 20% negli ultimi anni.

Citazione:

"Secondo il gruppo di lavoro, l'attuazione delle misure raccomandate nel piano nazionale
sulla pandemia a volte è troppo lenta a livello nazionale e non è completa. Pochi stati
federali hanno in gran parte completato i loro piani di pandemia. Il
installazione fortemente consigliata di pawls del centro di gravità era fuori

Appena realizzato per motivi di costo. L'approvvigionamento dell'attrezzatura necessaria,
nonché la formazione e la pratica, non sono stati sufficientemente attuati a livello operativo.
Pertanto raccomandiamo che i piani di pandemia dei paesi siano completati in fretta e che i
requisiti del piano nazionale di pandemia siano attuati. "

Fonte:

25 settembre 2006 Rapporto intermedio: protezione della popolazione contro i virus emergenti dell'influenza,
Commissione per la protezione presso il Ministro federale dell'interno, Gruppo di lavoro sui rischi biologici

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Teilbericht_Influenza_05
a.pdf? __ blob = publishingFile

Anche i dipendenti del team di crisi sono stati sistematicamente vaccinati contro tutte le malattie remote simili nella
crisi della corona del 2020. Questa era anche una misura raccomandata nello stesso rapporto della commissione di
protezione. Nel migliore dei casi, l'immunità parziale può essere raggiunta con tale misura, ma anche questo potrebbe
eventualmente decidere per un dipendente interessato la vita e la morte - e significherebbe per il datore di lavoro la
disponibilità o la non disponibilità di una risorsa di personale che è urgentemente necessaria per la gestione delle crisi.

Citazione:

"Poiché si prevede una pandemia particolarmente grave se il virus H5N1 dell'influenza aviaria
attualmente dilagante deve essere adattato all'uomo, il gruppo di lavoro raccomanda di
ordinare immediatamente una piccola quantità di vaccino umano contro l'H5N1 (circa 24 milioni
di dosi) per poterlo mantenere essere in grado di proteggere le persone essenziali per
l'infrastruttura. Anche in caso di deriva genetica della variante H5N1 tipo Asia, questo
vaccino probabilmente conferirà un'immunità almeno parziale. "

Fonte:

25 settembre 2006 Rapporto intermedio: protezione della popolazione contro i virus emergenti dell'influenza,
Commissione per la protezione presso il Ministro federale dell'interno, Gruppo di lavoro sui rischi biologici

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Teilbericht_Influenza_05
a.pdf? __ blob = publishingFile

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

8 di 83

Un'altra dichiarazione della Commissione per la protezione (sull'Ebola, dal 2014) ha sottolineato che misure efficaci
per la protezione dalle malattie epidemiche rappresentano pericoli per la nostra società che devono essere osservati.
Anche qui, il Infrastrutture critiche affrontato, nonché i rischi economici che non sono trattati come CRITICI in DEU (a
differenza di altri paesi dell'OCSE come gli Stati Uniti). - Questo aspetto dovrebbe sicuramente essere incluso
nell'ulteriore sviluppo della strategia nazionale KRITIS della Germania.

Citazione:

“In casi estremi, le paure irrazionali possono portare a sezioni della popolazione evitando
qualsiasi contatto con estranei e tenendosi lontani da incontri apparentemente pericolosi.
Di conseguenza, ci sono ore di lavoro perse e - se servizi critici, L'offerta o l'infrastruttura
sono interessate - considera anche le interruzioni della vita pubblica.

Per questi motivi, i singoli casi di Ebola, sebbene gestibili per il sistema sanitario in
Germania, potrebbero essere associati a considerevoli rischi sociali ed economici ".

(ultimo momento saliente come nell'originale)

Fonte:

15 ottobre 2014, PARERE della Commissione per la protezione del Ministro federale dell'interno, L'epidemia di
Ebola nell'Africa occidentale: potenziali pericoli e raccomandazioni per l'azione, pagine 5-6

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Stellungnahme_Ebola.p df? __ blob = publishingFile

Nell'attuale crisi, le azioni di altri paesi sono state spesso utilizzate come modello o modello, sebbene le condizioni
quadro essenziali non possano essere confrontate. La DEU ha un'infrastruttura sanitaria molto migliore rispetto alla
maggior parte degli altri paesi e in particolare ha capacità terapeutiche più elevate per le malattie altamente
contagiose e potenzialmente letali rispetto a qualsiasi altro paese industrializzato. La situazione dei dati, che è
importante per determinare il potenziale di pericolo, è relativamente ampia e dettagliata in DEU.

Citazione:

"Le capacità terapeutiche per malattie altamente contagiose e potenzialmente letali sono più
elevate rispetto a qualsiasi altro paese industrializzato. "

Fonte:

15 ottobre 2014, PARERE della Commissione per la protezione del Ministro federale dell'interno, L'epidemia di
Ebola nell'Africa occidentale: potenziali pericoli e raccomandazioni per l'azione, pagina 6

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Stellungnahme_Ebola.p df? __ blob = publishingFile

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

9 di 83

La Commissione per la protezione aveva espressamente raccomandato nel 2014, in caso di crisi scientificamente basato per
creare un concetto di sicurezza ottimizzato.
Citazione:

"13. Creazione di un concetto di sicurezza ottimizzato su base scientifica per
gli aiutanti inviati nell'area epidemica (protezione delle infezioni in condizioni di
campo, assistenza medica in loco, recupero in caso di infezione, ecc.). Questa è
l'unica misura efficace che può prevenire preventivamente l'importazione di
infezioni da Ebola. "

Fonte:

15 ottobre 2014, PARERE della Commissione per la protezione del Ministro federale dell'interno, L'epidemia di
Ebola nell'Africa occidentale: potenziali pericoli e raccomandazioni per l'azione, pagina 8

https://www.bbk.bund.de/SharedDocs/Downloads/BBK/DE/Downloads/Schuko/Stellungnahme_Ebola.p df? __ blob = publishingFile

Un concetto di sicurezza non soddisfa la giustificazione scientifica semplicemente perché sono stati coinvolti
scienziati. Perché la scienza come concetto generale è spesso caratterizzata da teorie, opinioni e valutazioni
eterogenee degli scienziati. Da un lato, ciò significa che puoi ricevere un'opinione scientifica (competenza) di
conferma per quasi ogni affermazione, in modo che nessuna affermazione sulla verità possa essere derivata da
un'opinione degli scienziati. La più grande verità possibile può essere assunta solo da affermazioni su cui vi sia un
consenso completo perché sono state dimostrate e quali prove possono essere verificate in qualsiasi momento.

Con misure preventive, ha senso descrivere i possibili rischi in base alla seguente definizione:

Citazione:

"Nel contesto di una valutazione del rischio, il termine" rischio "indica il
potenziale di un evento che influisce sulla salute pubblica in base alla
probabilità che si verifichi e alla portata del suo impatto. "

Fonte:

Ottobre 2019, RKI: CONCETTO QUADRO CON INFORMAZIONI PER I PROFESSIONISTI MEDICI EI
SERVIZI SANITARI PUBBLICI IN GERMANIA, Riconoscimento, valutazione e gestione efficace di luoghi
epidemicamente importanti, pagina 17
https://www.rki.de/DE/Content/Infekt/Preparedness_Response/Rahmenkonzept_Epidemis
che_bedeutsame_Lagen.pdf? __ blob = publishingFile

Questa valutazione di pericoli e rischi ha senso perché consente di stabilire le priorità delle misure di protezione
preventiva.
Se, come nella crisi attuale, ci sono due pericoli contemporaneamente, devono essere confrontati usando questo
metodo. I requisiti metodologici per dimostrare la probabilità che si verifichino e l'entità dei suoi effetti devono essere
identici. Altrimenti gli effetti non possono essere confrontati.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

10 di 83

Va notato che una delle due attuali minacce, il virus corona, è causata esternamente, e vi è una grande incertezza su
come mitigare le minacce che pone, poiché si tiene conto delle dinamiche della seconda minaccia attuale, la crisi
economica e sociale , conoscono relativamente bene (esperienza con la crisi finanziaria del 2009) e sono in grado di
controllarla completamente - almeno fintanto che non sviluppa alcun impulso incontrollabile. E proprio perché esiste
questo pericolo, deve essere effettuata una valutazione del rischio sistematica e attentamente gestita e olistica.

Il problema dei rischi paralleli è noto dalla medicina. Se un tumore è diventato un organo vitale, non puoi
semplicemente tagliarlo.

2.2 Note e avvertenze in pubblicazioni, brochure e discorsi
È noto da oltre dieci anni che la valutazione delle minacce a livello nazionale ("analisi del rischio a livello nazionale") non
è ancora sufficiente e deve essere urgentemente migliorata. Questo problema non era stato integrato nell'ultima
modifica a ZSKG (2009). Nel 2012, l'allora capo del Dipartimento per la protezione dalle catastrofi dell'IMC dichiarò che,
sebbene fossero stati conseguiti importanti miglioramenti nella protezione civile e nel soccorso in caso di catastrofi, in
particolare era ancora necessario elaborare l'analisi del rischio a livello nazionale.

"Come nuovi strumenti nel federale È stata istituita una cooperazione tra i paesi per creare il Centro
federale di segnalazione e situazione congiunto e statale, il database deNIS per la gestione delle
informazioni e delle risorse, il sistema federale di allarme satellitare e, a livello organizzativo, l'Ufficio
federale per la protezione civile e il soccorso in caso di catastrofe. Il BBK collega tutte le aree di
precauzione di sicurezza civile a un sistema di protezione efficace per il

Popolazione e mezzi di sussistenza ("protezione civile") e sostegni
Attrezzature e competenza dei paesi in caso di reclami importanti

("Soccorso per catastrofi") Le grandi decisioni in materia di protezione civile sono state prese. La "nuova
strategia" è - L'ultimo passo importante è stata la nuova legge federale sulla protezione civile e il
soccorso in caso di calamità nel 2009 - sostanzialmente implementato, anche se ci sono ancora alcuni
punti da elaborare, secondo l'analisi del rischio nazionale. "( Norbert Seitz, da: Scritti sul futuro della pubblica
sicurezza, Pensare l'impensabile, Futuro forum sulla pubblica sicurezza, 2012, da pagina 36)

È noto da molto tempo che in caso di gravi perdite, come una pandemia sistemico
Le connessioni devono essere considerate.

“Volevi provare rischi e pericoli per la nostra società
per compilare, si sarebbe in grado di compilare un elenco di fenomeni molto diversi, come è
già successo molte volte: fallimento più critico
200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

11 di 83

Infrastrutture, pericoli naturali, pandemie così come il terrorismo e il crimine (cyber). L'elenco
potrebbe essere facilmente ampliato. È fondamentale, tuttavia, che i pericoli e i rischi indicati
abbiano qualcosa in comune: Hanno un carattere sistemico. Secondo Renn et al. si riferiscono a
rischi sistemici
“Contesti problematici altamente collegati in rete, con difficoltà di stima
Effetti a lungo termine, la cui descrizione, categorizzazione e gestione sono associati a notevoli
conoscenze e problemi di valutazione2 “[Citato da Renn, Ortwin / Schweizer, Pia J./Dreyer, Marion /
Klinke, Andreas
2007: rischio. Sui rapporti sociali con Ri siko, Monaco di Baviera: 176] “( MarieLuise Beck e Dr. Lars
Gerhold, FOES, Complessità, incertezza e ambiguità - dalla noiosa gestione dei rischi sistemici, da: Scritti
sul futuro della pubblica sicurezza, Pensare l'impensabile, Future Forum on Public Security, 2012, pagina
32)

Le interazioni delle misure di protezione della salute con altri settori della società sono diventate chiare nell'ultima
situazione di crisi globale (crisi finanziaria 2009). La gestione delle crisi nella crisi della corona avrebbe potuto e
avrebbe dovuto essere maggiormente orientata verso questo risultato.

"(...) Esempio è l'attuale crisi finanziaria, che come Stati Uniti La crisi immobiliare è iniziata, si è riversata nel settore
bancario, si è trasformata in una crisi sovrana e attualmente sembra mettere nuovamente in difficoltà le banche.
Come un altro Effetti collaterali sarà il

Perdita di fiducia della popolazione nel sistema finanziario ed economico nonché a

Perdita di legittimità della democrazia discusso nei media. "( Marie-Luise Beck e Dr. Lars Gerhold, FOES,
ibid., Pagina 32)
La gestione delle crisi 2020 non ha registrato sistematicamente queste interazioni e non ne ha conteggiato gli effetti.
A causa di questo malfunzionamento tecnico, non è stato possibile riconoscere in tempo utile quando il danno
collaterale avrebbe compensato eccessivamente l'effetto previsto.

L'IMC, che ha una responsabilità di base per la protezione delle infrastrutture critiche, le pubblicizza ampiamente sul
suo sito Web (vedi screenshot in Appendice 2 ), avrebbe dovuto considerare le peculiarità delle infrastrutture critiche
e avrebbe dovuto includere attivamente considerazioni nella gestione delle crisi.

"(...) Relazioni di causa ed effetto che sono poco conosciute, per non parlare controllabili, nelle loro
ramificazioni. Sono un esempio Interdipendenze di infrastrutture critiche e loro effetti a cascata in
caso di interruzioni, ma anche Malattie infettive in cui non esiste una chiara relazione dose-risposta e
dove a causa di diversi tempi di incubazione la causa (infezione) e l'impatto (malattia) può essere
estremamente diverso nel tempo. "
(Marie-Luise Beck e Dr. Lars Gerhold, FOES, ibid., Pagina 33)

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

12 di 83

Aspettare gli orientamenti dell'UE in caso di crisi sembra inutile, poiché di solito esiste un consenso minimo che
minaccia di essere al di sotto di alcuni importanti standard tedeschi. In un discorso del 2015, l'ex ministro federale
dell'Interno de Maizière ha sottolineato che le misure di protezione europee su KRITIS non erano sufficienti.

“Anche quando si tratta di proteggere le infrastrutture critiche, cioè per la nostra società

strutture significative come l'elettricità, l'acqua e l'approvvigionamento energetico, il funzionamento delle banche sistemi,
sistemi assicurativi, c'è anche bisogno di un'azione in Europa ".

(Ministro federale dell'interno Dr. Thomas de Maizière al Forum International de la Cybersécurité il 20
gennaio 2015 a Berlino)
Nel 2015, durante il suo periodo come Ministro federale dell'interno, de Maizière ha commissionato alla sua casa lo sviluppo della
strategia nazionale per la protezione delle infrastrutture critiche e ha fornito un quadro concettuale per questo. Da allora, questo
argomento è stato trascurato. Nonostante anni di lavoro, il progetto è ancora lungi dall'essere riuscito. Il motivo - per quanto ne so
come il primo responsabile di questo progetto - è il disagio amministrativo multiplo e le prestazioni difettose dell'azienda (se
necessario, volentieri in maggiore dettaglio). Gli effetti possono essere visti oggi: Come primo elemento di un nuovo pacchetto
KRITIS, la rinnovata strategia KRITIS era volta a fornire l'impulso e il calcio d'inizio per un programma del governo KRITIS con
ulteriori misure per proteggere le infrastrutture critiche al fine di migliorare in modo sostenibile la resilienza della nostra società. Il
fatto che non fosse nemmeno possibile creare un documento di strategia simbolica nei cinque anni trascorsi dall'ordine di lavoro
non ha permesso l'avvio di un ulteriore processo. La resilienza non è stata migliorata come previsto. Ci tornerò più tardi. anche
l'ulteriore processo non è stato avviato. La resilienza non è stata migliorata come previsto. Ci tornerò più tardi. anche l'ulteriore
processo non è stato avviato. La resilienza non è stata migliorata come previsto. Ci tornerò più tardi.

3. Valutazioni di esercizi precedenti
Come funzionano gli esercizi di crisi?

La valutazione degli esercizi rivela regolarmente gravi deficit nelle specifiche e anche errori da parte di coloro che
sono coinvolti nell'esercizio. Questi deficit ed errori vengono analizzati e da essi vengono distinte le informazioni e le
nuove specifiche (procedure) per le emergenze. In un certo senso, è nella natura e allo scopo di un esercizio che
finisce in un disastro. Se ciò non accade, l'esercizio è stato troppo facile, quindi non imparerai nulla da esso.
Imparare dagli errori è il fattore critico di successo per la gestione delle crisi.

3.1 Lükex 2007
Nel 2007 è stata praticata una pandemia nel principale esercizio di crisi da parte dei governi federali e statali (LÜKEX). Il
risultato ha descritto esattamente quale sia uno dei maggiori problemi nella gestione delle crisi oggi. La valutazione del
rischio tra i vari dipartimenti era inadeguata. Il
200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

13 di 83

Gli stessi deficit esistono ancora oggi e dall'esercizio non è stato appreso nulla. Oggi, questo significa che il rischio
per la salute è ancora al centro dell'unica squadra di crisi che, con le sue misure, crea ulteriori pericoli che diventano
così grandi da formare ulteriori squadre di crisi che ora agiscono in parallelo. Né l'analisi del rischio né la
pianificazione delle misure sono messe insieme.

Citazione:

"Un olistico e intersettoriale Valutazione del rischio può essere determinato solo in parte. In
questo contesto, vi sono deficit nell'identificazione precisa, nella valutazione corretta, nel
trattamento adeguato e nel monitoraggio dei rischi, che rendono difficile pianificare
adeguatamente le risorse. "

Fonte:

Rapporto di valutazione 2007 su LÜKEX 2007 (scenario pandemico), pagina 22 sotto ??

Inoltre, i rischi della crisi sanitaria sono considerati più gravi e sono quelli che guidano le decisioni, sebbene non sia
stato fatto alcun confronto.

Un deficit estremamente grave e allo stesso tempo un'enorme mancanza di competenze manuali nella gestione delle
crisi è l'inadeguata valutazione del rischio da parte della gestione delle crisi. Se per la determinazione dei rischi per la
salute della nostra società (non i singoli rischi), vengono utilizzati i dati attuali, il cui significato per la qualità del rischio
può essere determinato solo confrontandolo con altri dati ampiamente disponibili (in particolare il numero di coloro che
sono deceduti a causa di un virus) , questo confronto deve essere pianificato ed eseguito. Per fare un confronto: se
voglio valutare il pericolo di forti piogge, devo sapere quanta pioggia è sicura o non richiede regolarmente misure di
protezione e determinerò quanto è probabile che questo livello venga superato. Anche la pioggia regolare provoca
danni. La presenza o meno di avvertimenti in caso di forti piogge perché si verificheranno danni significativamente
maggiori o se sono necessarie misure di protezione massicce per allontanare il danno aggiuntivo dipende dalla
quantità di acqua prevista per la forte pioggia al di sopra della quantità media di pioggia e in cui (sociale ) Aree che
interessano più acqua piovana in che modo.

Ciò significa: solo quando so se e quanti decessi al di sopra del numero medio di decessi sono causati da un virus, e Se
so quali aree funzionali della società possono essere / possono essere colpite, posso progettare misure adeguate e
proporzionate per soddisfare l'obbligo della protezione civile di evitare i principali pericoli nazionali della nostra
società.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

14 di 83

È difficile dire con assoluta certezza se una gestione della crisi che non lo ha fatto possa essere accusata di prendere
decisioni sbagliate (inadeguate, inefficaci, inutili che causano danni) - ma sfortunatamente con una probabilità molto
alta. Tuttavia, si può affermare con certezza che sono state adottate misure di protezione senza nemmeno conoscere
ed essere in grado di valutare anche il pericolo, come sarebbe stato possibile se ci fosse stata un'adeguata analisi del
rischio. La probabilità di arrivare a misure sbagliate facendo a meno di confronti completi e analisi complete del rischio
va contro il 100 percento. Sarebbe una pura coincidenza se le misure adottate non fossero né troppo forti né troppo
deboli, ma esattamente quelle giuste. In una tale crisi, la gestione delle crisi minaccia di diventare qualcosa che non
dovrebbe essere: un business in gran parte speculativo con il destino della nostra comunità e della nostra
popolazione.

3.2 Valutazione dell'analisi del rischio dal 2012 e riferimenti all'attuale crisi

Il governo federale ha il mandato legale di effettuare analisi dei rischi nell'area della protezione civile - in conformità
con la sezione 18 (1) frase 1 della Legge federale sulla protezione civile e il disastro (ZSKG). Inoltre, nel 2012 è stata
sviluppata un'analisi dei rischi, che era tecnicamente guidata dal BBK, ma con il coinvolgimento di tutti i dipartimenti
federali competenti e delle loro autorità dipartimentali, e da allora è disponibile per tutte le autorità federali e statali. Il
corso di pandemia simulato è stato fornito dall'RKI.

Il contrasto tra la crisi attuale e lo scenario horror dell'analisi dei rischi potrebbe difficilmente essere maggiore
(BT-Drucksache 17/12051 del 01/01/2013, informazione del governo federale, rapporto sull'analisi dei rischi nella
protezione civile
2012).
Nell'analisi del rischio sono stati indicati anche i pericoli e gli effetti che generalmente derivano da misure di
protezione. Si presumeva che qualcuno stesse fornendo i numeri corretti. Come oggi.

Dopo aver appreso nel 2020 che le misure di protezione contro una pandemia molto più innocua potrebbero già
causare danni collaterali più gravi, lo scenario costruito all'epoca a fini di esercizio sembra per alcuni aspetti
irrealistico. Nel caso di una pandemia così grave, come nello scenario di esercizio del BBK, secondo l'esperienza di
oggi, si stimerebbe un impatto molto più negativo e disastroso sulla nostra società e per la popolazione. Ciò diventa
particolarmente chiaro in alcuni punti e fa luce sull'attuale situazione di crisi:

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

15 di 83

In una pandemia davvero grave con milioni di morti (come nell'analisi del rischio
2012) non sarebbe più necessario imporre un blocco all'uscita. Le persone non sarebbero più uscite di casa se fossero morte intorno a loro e un
contatto errato avrebbe potuto significare la morte entro pochi giorni. D'altra parte, in caso di pericolosa pandemia con gravi conseguenze per la
salute, nessun altro aderirebbe a tali linee guida. E lo stato non sarebbe più in grado di imporre il coprifuoco su tutta la linea, come sarà ancora
possibile quasi senza problemi nel 2020 - tra l'altro attraverso politici educati che distribuiscono i noduli con gli indici alzati e cercano di fare
un'impressione seria. Lo stato dovrebbe fare di più con le forze rimanenti in una pericolosa pandemia di virus. Non dovresti impedire a nessuno di
lavorare, nessuno ci andrebbe se ci fosse una morte certa ad aspettarlo. Chiunque sia necessario, ad esempio perché sono tenuti a gestire
un'infrastruttura critica, dovrebbe essere prelevato dalla polizia perché non vuole allontanarsi dai propri cari. Anche la polizia e le forze armate
sarebbero state diradate, la sicurezza e l'ordine non potevano più essere garantiti, il crimine avrebbe prevalso e così via. Una pandemia con 7,5
milioni di morti difficilmente sopravviverebbe alla nostra struttura sociale e all'ordine statale e la nostra civiltà potrebbe non sopravvivere se le
infrastrutture critiche crollassero. perché non vuole allontanarsi dai suoi cari. Anche la polizia e le forze armate sarebbero state diradate, la
sicurezza e l'ordine non potevano più essere garantiti, il crimine avrebbe prevalso e così via. Una pandemia con 7,5 milioni di morti difficilmente
sopravviverebbe alla nostra struttura sociale e all'ordine statale e la nostra civiltà potrebbe non sopravvivere se le infrastrutture critiche
crollassero. perché non vuole allontanarsi dai suoi cari. Anche la polizia e le forze armate sarebbero state diradate, la sicurezza e l'ordine non
potevano più essere garantiti, il crimine avrebbe prevalso e così via. Una pandemia con 7,5 milioni di morti difficilmente sopravviverebbe alla
nostra struttura sociale e all'ordine statale e la nostra civiltà potrebbe non sopravvivere se le infrastrutture critiche crollassero.

Nello scenario del 2012, un impatto uniforme su tutte le fasce d'età è stato costruito per semplicità, anche se
la fascia d'età superiore ai 65 anni è sproporzionatamente ammalata e sta morendo nei precedenti virus
corona. ( " Per modellare il numero di sofferenti e sofferenti nello scenario, assumiamo che tutti

Le fasce d'età sono ugualmente colpite ") - La variante più probabile è stata utilizzata anche per la variante
Sars Covid-19. Con la conseguenza principale che nel 2020 la popolazione attiva, necessaria per tutto il
lavoro sociale e tutti i processi di creazione di valore, sarà praticamente inalterata, almeno non principalmente
in termini di salute. Nello scenario di analisi del rischio, la più ampia distribuzione per età delle vittime avrebbe
dovuto avere un impatto ancora più grave su tutte le aree della società, con il collasso di almeno parti
dell'infrastruttura critica e l'impossibilità di realizzare una rapida fase di rigenerazione dopo una pandemia. Per
quest'ultimo, il fattore di reazione critico è chiaramente la reazione rapida all'abbandono di tutte le restrizioni e
misure di protezione.

In una vera crisi, nessuno penserebbe di voler fare causa alla Corte costituzionale federale per poter
condurre una manifestazione politica in questa situazione. In ogni caso, un rapporto sul giornale non varrebbe
la pena.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

16 di 83

È probabile che un risultato importante dell'analisi del rischio del 2012 sia che deve sempre essere tenuto
presente quando si adottano misure che i primi messaggi di avviso potrebbero rivelarsi un falso allarme. Perché
misure di protezione efficaci e complete hanno un enorme potenziale di danno intrinseco (come danno
collaterale). Questo potenziale dannoso sviluppa il suo fatale effetto ironico, specialmente in caso di falso allarme
e sopravvalutazione dei rischi per la salute.

Ruolo della politica

Il ruolo della politica si verifica solo marginalmente, non come un'unità di controllo impulsiva come lo è oggi.

A pagina 68 dell'analisi del rischio 2012, lo scenario afferma:

"2.6 Misure ufficiali
Oltre a informare la popolazione incontrare le autorità Basandosi sui piani esistenti e sull'esperienza
passata, misure per contenere e gestire l'evento. Squadre di crisi vengono richiamati prontamente e rilevare
Gestione e coordinamento delle misure . La valutazione predittiva della situazione e la
corrispondente pianificazione del
Le misure di difesa sono coordinate a tutti i livelli coinvolti. "
L'analisi del rischio affronta possibili proteste della popolazione.

"La ricerca di" colpevoli "e la questione se I preparativi per l'evento sono stati sufficienti per emergere
durante la prima ondata di infezioni. Se ci sono richieste di dimissioni o altri gravi effetti politici
dipende anche dalla gestione e dalla comunicazione della crisi
Persone responsabili. "( Pagina 80)

È probabile che anche la crisi della corona dia la colpa. Anche con abili lavori di pubbliche relazioni da parte dei
governi, difficilmente saranno in grado di impedirlo, anche se si tenta di coinvolgere i mass media. Finora, l'obiettivo
del lavoro di pubbliche relazioni non è stato quello di sopprimere le critiche in generale.

Ulteriori informazioni sui pericoli derivanti da danni collaterali

È possibile prevedere un danno collaterale su base regolare, che la gestione delle crisi deve tenere conto fin dall'inizio
del risultato dell'analisi del rischio. Il danno collaterale di questo scenario (7,5 milioni di morti) porterebbe molto
probabilmente a una rottura del settore delle infrastrutture critiche.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

17 di 83

"L'impatto economico non è qui può essere stimato in termini concreti, ma potrebbe essere immenso. Dal
momento che almeno 7,5 milioni di persone muoiono nel corso dell'intero evento, ci si può aspettare che
un gran numero di lavoratori muoia nonostante la distribuzione per età del tasso di mortalità. Se, ad
esempio, morissero quattro milioni di occupati, ciò rappresenterebbe circa il dieci percento di tutti gli
occupati, una perdita evidente nell'economia e con un forte crollo

Prodotto interno lordo collegato. "( Pagina 78)

Gli oneri di costo di tale crisi hanno un impatto sui sistemi di sicurezza sociale. Quanto più a lungo viene ritardata la
rimozione delle misure di protezione, tanto maggiore sarà lo svantaggio per lo stato sociale e la pace sociale.
Naturalmente, questo vale per la crisi della corona.

"Con si prevedono enormi costi per il settore pubblico, tra l'altro attraverso il consumo di materiale
medico e farmaceutico, nonché attraverso lo sviluppo e l'approvvigionamento di un vaccino. Si
prevedono entrate fiscali inferiori a causa della perdita di produzione economica. Ciò, combinato con
l'aumento dei costi sanitari, è probabile che comporti un onere significativo per il
Sistemi di sicurezza sociale, in particolare l'assicurazione sanitaria obbligatoria. "( pagina
78)
I problemi causati dalle interruzioni della catena di approvvigionamento sono stati descritti nell'analisi dei rischi. E anche
che l'interruzione delle catene di approvvigionamento può portare a effetti a cascata.

"In generale, si dovrebbe tenere presente che le aziende sono colpite dalla pandemia
Anche con una buona pianificazione e preparazione, potresti non essere più in grado di compensare
(tendenze generali di razionalizzazione: personale magro, dipendenza dai fornitori, produzione just-in-time,
ecc.). Ciò può persino portare a un arresto delle catene di produzione in tutto il mondo.

In vista di diverse interdipendenze internazionali, anche i servizi di assistenza di altri paesi sono di
grande importanza per la Germania. Numerosi beni e servizi sono forniti da pochi produttori chiave in
tutto il mondo. In questo modo, i fallimenti nel settore dei beni importati e delle materie prime potrebbero
anche portare a notevoli colli di bottiglia ed effetti a cascata in Germania. "( Pagina 79)

Stiamo già vedendo gli effetti mostrati nella crisi della corona, sebbene il numero di casi sia molto più basso. Quindi
l'effetto è stato sottovalutato. Se ci fossero ulteriori morti in milioni, il collasso sociale difficilmente sarebbe evitato. Ciò
è influenzato dalle infrastrutture critiche, come dimostra l'attuale tendenza dell'approvvigionamento di acqua potabile
(vedi sotto).

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

18 di 83

Le reazioni della popolazione sono difficili da prevedere. Possono essere molto diversi e possono anche
cambiare man mano che gli effetti si allungano nel tempo. Più le misure di protezione vengono applicate
dai politici nella crisi della corona, maggiori sono questi rischi.

"Nel presente scenario, si presume che la maggior parte dei
Le persone agiscono in modo solidale e cercano di ridurre l'impatto dell'evento attraverso il
sostegno e la considerazione reciproci. Un comportamento simile basato sulla solidarietà è stato
osservato in molte altre situazioni estreme. Tuttavia, non si può escludere questa crescente
incertezza e il sentimento causato dalle autorità e dal sistema sanitario nel
Essere delusi promuove comportamenti aggressivi e antisociali "( Pagina 79)

4. Lo stato ha fatto abbastanza per proteggere le infrastrutture critiche? E se no,
cosa gli impedisce di farlo?
Questa domanda è importante perché le misure per proteggere le infrastrutture critiche possono aumentare la
resilienza dei sistemi e della società KRITIS. Più scarsa è la resistenza, più suscettibile alle infrastrutture
critiche in caso di guasto e più è probabile che anche limitazioni graduali possano portare a guasti. Il secondo
capitolo (vedi sopra) conteneva già le prime indicazioni.

Non vi è dubbio che negli ultimi anni sono state intraprese molte attività. Il progetto di contabilità per tutte le attività
dalla decisione sulla strategia nazionale KRITIS lo dimostra (BBK per conto di KM4). Dato che la qualità delle singole
misure non è l'unica cosa che conta, e l'ingrandimento dei pericoli allo stesso tempo dovrebbe essere conteggiato per
mantenere l'effetto di protezione netto (bilancio di resilienza), mi occupo principalmente della prospettiva strategica.

Anche la protezione delle infrastrutture critiche è riconosciuta dagli stati federali come una priorità assoluta. Le misure
adottate finora non sono sufficienti, anche se sono state prese misure ragionevoli.

“I problemi di approvvigionamento difficilmente giocano un ruolo nella nostra vita quotidiana. In

Ci rendiamo conto fino a che punto dipendiamo dall'elettricità, dall'acqua o da Internet quando il servizio di
fornitura individuale viene interrotto. La crescente digitalizzazione offre molte opportunità, ma comporta
anche rischi e pericoli. Ecco perché dobbiamo aumentare la resistenza delle nostre infrastrutture critiche e di
tutte

concepibile "peggio Astuccio- Scenari. All'alto livello di
200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

19 di 83

La sicurezza dei servizi pubblici in Assia ha notevolmente rafforzato la protezione antincendio e i
disastri, nonché la sicurezza informatica e informatica negli ultimi anni. "( Peter Beuth, Ministro degli interni
dell'Assia, in una conferenza specialistica organizzata dal Ministero degli interni dell'Assia a Palazzo Biebrich
sul tema delle infrastrutture critiche il 25 novembre 2019) Legge sulla sicurezza IT lungo la strada e giustificato
con il necessario miglioramento della protezione delle infrastrutture critiche.

“Le nuove tecnologie significano nuove opportunità, collega Bockhahn. Attraverso internet

la produttività avanza, ma anche nuovi rischi. Tutto ciò si basa su una tecnologia incredibilmente
complessa. Se usiamo questa tecnologia e tutto ciò che ci porta alla qualità della vita ma anche alla
prosperità nella nostra vita quotidiana - l'infrastruttura critica, la nostra fornitura di energia, la
comunicazione, l'approvvigionamento idrico, la logistica e la finanza -, Se vogliamo proteggere,
dobbiamo consentire alle autorità di sicurezza, in particolare alla BSI, di fornire tutte le possibilità di
difesa e di tenere il passo con le sfide tecnologiche. È costoso, ma non ci sono alternative. Dobbiamo
essere in grado di utilizzare la nostra popolazione, i nostri sistemi e i nostri

Per proteggere i servizi pubblici. Ecco perché è giusto rafforzare la BSI. "( da: Discorso del Ministro federale
dell'interno, Dr. Hans-Peter Friedrich, sul Budget Act 2012 prima del Bundestag tedesco il 22 novembre 2011 a Berlino)
L'attuazione trascinata per alcuni anni, il Ministro Friedrich ha rappresentato questo in ogni occasione. Considerando la
sicurezza IT come un'infrastruttura critica, nel 2013 ha affermato: "(...) Questo dimostra quanto sia importante che

abbiamo i nostri dati, le nostre linee, le nostre reti, le nostre

Rendi resiliente l'infrastruttura. Ne parlo da mesi. "( da: Discorso del Ministro federale dell'interno, Dr. Hans-Peter
Friedrich, nel dibattito sulle conseguenze per la Germania della sorveglianza internazionale di Internet di fronte al
Bundestag tedesco il 26 giugno 2013 a Berlino)

Nel frattempo, la legge sulla sicurezza IT è diventata un oggetto di punta della Germania, sebbene abbia solo una responsabilità
limitata e la conformità con la legge e le ordinanze può essere scarsamente verificata. Ciò è stato indispensabile come
introduzione e offre una buona base. Il secondo, significativamente più ambizioso stadio della legge sulla sicurezza IT è
attualmente in fase di preparazione nel BMI.

Ad agosto 2016 quello nuovo Concetto di protezione civile presentato al pubblico dal Ministro federale dell'Interno de
Maiziere in un acquedotto di Berlino, una componente di questo concetto è il miglioramento della protezione di KRITIS.
Questo evento era originariamente puramente

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

20 di 83

era stato programmato un evento specifico per argomento, e la stampa generale (in particolare le grandi
pubblicazioni) ha quindi reagito con veemenza.

"Alla popolazione è stato chiesto di fornire assistenza primaria in caso di crisi, tenere dieci litri di acqua a
persona per cinque giorni e una scorta di cibo per dieci giorni. Il ministro degli interni federale
Thomas de Maizière (CDU) critica il nuovo

Concetto di protezione civile respinto. (...) È completo fine, concetto di lunga durata al di là di ogni
allarmismo, ha detto de Maizière mercoledì
Berlino. "Vogliamo tutti evitare le grandi crisi", ha detto de Maizière. Ma è ragionevole essere
"appropriati e simpatici"
Kri preparare scenari. (...)
Il concetto è stato oggetto di accesi dibattiti negli ultimi giorni. Tra le altre cose, alla popolazione viene
chiesto di fornire dieci litri di acqua a persona per cinque giorni per le cure primarie e una fornitura di
cibo per dieci giorni. Il documento include anche considerazioni sulla reintroduzione del servizio militare
obbligatorio in caso di crisi e scenari di spiegamento da parte della Technical Relief Agency (THW)
contenere. Ad esempio, dice: “In caso di risoluzione della sospensione La necessità di sostegno da parte della Bundeswehr
sorge nell'esecuzione del servizio militare obbligatorio

Organizzazione dell'istruzione e infrastrutture abitative. " ( da: BZ Berlin da
24/08/2016, De Maizière respinge le critiche al controverso concetto di protezione civile,
https://www.bz-berlin.de/berlin/reinickendorf/de-maiziere-stell-umstrittenes-konzeptzum-zivilschutz-in-berlin )

Perfino gli inserzionisti locali hanno interpretato e scandalizzato le dichiarazioni del ministro come un appello
indiretto Acquisti di criceti.
"Donne federali Il ministro Thomas de Maizière (CDU) ha presentato il concetto di protezione civile
precedentemente concordato nel gabinetto federale il 24 agosto presso l'acquedotto di Tegel. La risposta
della stampa è enorme. Tredici telecamere sono puntate sul podio, ancora più giornalisti scrivono sulle
file di sedili e i fotografi si stanno dando da fare. Alla maggior parte di loro piaceva venire dal distretto
governativo al lago Tegel durante la pausa estiva, ma la maggior parte di loro è interessata solo
marginalmente all'acquedotto.

Come potrebbe essere che poco dopo gli attacchi terroristici e la furia di Monaco, il governo federale ha
indirettamente invitato la popolazione ad acquistare criceti? Ci sono molte domande a questo tenore e le
risposte fornite dal ministro rimangono simili. I piani di protezione civile devono essere adeguati di tanto in
tanto, e questo è esattamente ciò che hanno fatto i ministeri federali, indipendentemente dagli eventi attuali.
Inutile dire che ogni famiglia dovrebbe essere in grado di prendersi cura di se stessa per alcuni giorni, ha
detto il ministro, riferendosi al proprio

"Seminterrato completato", in cui non vuole far entrare i giornalisti. "( su:
200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

21 di 83

Visita all'acquedotto: Thomas de Maizière presso “infrastrutture critiche” Christian Schindler, da
Reinickendorf, 26 agosto 2016, 00:00, https: //www.berliner- woche.de/tegel/c-politik/besuch-imacquedotto-Thomas-de-maizire-a-critica-infrastructure_a107515)

Negli ambienti specializzati, il termine "acquisti di criceti" è ora usato come una parola alata. Chiunque faccia uso di
questa accusa può far fallire qualsiasi progetto ragionevole. Dal punto di vista degli esperti negli apparati ministeriali
dei governi federali e statali, la politica (leadership politica dei ministeri e quartier generali del governo) era "Effetto
acquisto criceto" non ancora abbastanza forte da condurre efficacemente le attività scadute e miglioramenti
sostanziali nella protezione delle infrastrutture critiche in Germania.

Il ministro federale dell'Interno ha difeso la sua richiesta, ma era politicamente nei guai. Dal campo politico,
questo effetto è stato intensificato.

"Critiche come quella dell'SPD, il tempo per questo dopo i recenti attacchi gen coke
Il ministro non ha accettato l'incertezza. "È comune, al termine di una votazione dipartimentale, che entri
nel gabinetto." "( da: BZ Berlin dal 24 agosto 2016, ibid.)

È stato solo questo maggiore effetto che ha portato la direzione del dipartimento KM, dopo aver discusso della questione con il ministro, a gestire il progetto
con guanti da bambino e ad emettere una richiesta interna per continuare a lavorare sotto il radar pubblico il più discretamente possibile. Contrariamente alla
strategia di sicurezza IT, la priorità per il rinnovo della strategia generale KRITIS è stata drasticamente ridotta dall'apparato ministeriale. Ciò non sarebbe
stato necessario (in vista dell'area IT). Le disposizioni di bilancio hanno avuto solo un impatto limitato sull'effettivo lavoro di progetto per il rinnovo della
strategia KRITIS. Ciò potrebbe e dovrebbe essere continuato nel dipartimento, invariato, ma non particolarmente interessato o dedicato alla direzione del
dipartimento. Pietre angolari e bozze sono state fatte più volte internamente coordinato con gli stati federali nel gruppo dipartimentale a livello federale e in
gruppi di lavoro specializzati. Tali prodotti tecnicamente creati che non sono strettamente controllati dalla direzione del dipartimento e sono controllati con
obiettivi spesso hanno poca efficacia e accettazione se vengono infine e improvvisamente presentati alla stessa direzione del dipartimento nella versione
finale finale. In questo caso, questo è stato un vantaggio, perché il documento finale era (dal mio punto di vista professionale personale) inadatto. A causa di
varie avversità, la gestione del progetto all'interno del dipartimento non era ottimale ed era in definitiva antieconomica. che non sono strettamente controllati
dalla direzione del dipartimento e sono controllati da obiettivi, spesso hanno poca efficacia e accettazione se vengono infine e improvvisamente presentati
alla stessa direzione del dipartimento nella versione finale finale. In questo caso, questo è stato un vantaggio, perché il documento finale era (dal mio punto di
vista professionale personale) inadatto. A causa di varie avversità, la gestione del progetto all'interno del dipartimento non era ottimale ed era in definitiva
antieconomica. che non sono strettamente controllati dalla direzione del dipartimento e sono controllati da obiettivi, spesso hanno poca efficacia e
accettazione se vengono infine e improvvisamente presentati alla stessa direzione del dipartimento nella versione finale finale. In questo caso, questo è stato
un vantaggio, perché il documento finale era (dal mio punto di vista professionale personale) inadatto. A causa di varie avversità, la gestione del progetto
all'interno del dipartimento non era ottimale ed era in definitiva antieconomica.

Fortunatamente, la direzione del dipartimento ha interrotto il documento coordinato con i paesi a livello di lavoro (AG
KOST KRITIS) da solo a causa di gravi carenze sistematiche comprovate. Tuttavia, gli stati federali e il BBK, che
sono stati coinvolti in modo rilevante nel progetto, sono stati informati delle ragioni esatte del rifiuto, che in generale

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

22 di 83

forma scritta preparata (dal 2 marzo 2019 anche SV AL KM), ancora poco chiara fino ad oggi. Con ogni probabilità, ciò
porterà al fatto che i lavori di riprogettazione della strategia KRITIS, che ora è continuata sotto la guida degli stati
federali, falliranno di nuovo.

Inutile dire che la decisione di consegnare il governo di una strategia rinnovata, che secondo il suo rango (come con
la strategia ancora in vigore) al Consiglio federale, dovrebbe essere nelle mani degli stati federali, non è
necessariamente costruttiva. Se questa situazione mista non è fondamentale ha funzionato e nuovo ordinato Anche con
un nuovo inizio sotto l'impressione della crisi della corona, il progetto di una rinnovata strategia nazionale KRITIS anche con una prospettiva sul programma del governo nazionale per la protezione delle infrastrutture critiche da
derivare dalla strategia - non può essere previsto molto per il momento.

5. Cosa avrebbe dovuto essere considerato nella valutazione dei pericoli?

Sulla base dei risultati precedenti, diventa chiaro che cosa costituisce una valutazione dei pericoli e per cosa viene
utilizzato. 5.1 presenta un metodo per verificare la qualità di una valutazione dei pericoli. Quindi vengono delineati
vari approcci ai controlli di plausibilità.

5.1 Istruzioni per la valutazione dei pericoli con lista di controllo

La base di qualsiasi intervento di crisi per evitare un pericolo straordinario è un'indagine completa dei fatti rilevanti per
la decisione e una valutazione dei pericoli imminenti, che includono tutti gli aspetti rilevanti per l'identificazione dei
pericoli e giustificano la necessità di un'azione. Le previsioni, gli scenari (proiezioni alternative) e le misure devono
essere sottoposti a un controllo di plausibilità prima di poter prendere le misure e l'oggetto delle decisioni.

Per verificare la conformità a questi requisiti in una situazione specifica, è necessaria una lista di controllo derivata e
integrata.
Se le misure di intervento in crisi hanno più che deboli effetti collaterali negativi, i pericoli originali e i pericoli da
aggiungere devono essere riassunti in uno
Valutazione multi-rischio sono registrati al fine di evitare che il danno collaterale diventi maggiore del danno
che deve essere prevenuto dal primo pericolo. Non esiste ancora una tale lista di controllo. Non è stato
sviluppato prima o dopo Lükex 07 o l'analisi del rischio del 2012, che con la presente compenso:

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

23 di 83

Elenco di controllo per la gestione delle crisi per il

Parte 1: Situazioni di pericolo individuali

Controllo di qualità di una valutazione dei pericoli
e i processi necessari per questo
No.

1

Requisiti / criteri di qualità

1 ° valutatore 2 ° valutatore

L'oggetto di un intervento di crisi è quello di scongiurare i pericoli che
non esistono al di fuori della crisi. 2 °

Per valutare correttamente un pericolo, devono essere raccolti
tutti i fatti rilevanti per la decisione (dati e condizioni generali). 3 °

I dati e le condizioni quadro che sono irrilevanti per la valutazione di un
pericolo non devono essere inclusi in una valutazione del pericolo: possono
falsificare il risultato della valutazione e condurre a misure errate. 4 °

I dati raccolti e le condizioni quadro interessate devono essere controllati,
interpretati e valutati al fine di ricavarne una valutazione del rischio. 5

La corretta necessità di azione può essere determinata solo con una corretta
valutazione (valutazione) del pericolo (efficacia della difesa del pericolo)

6 Requisito minimo per le previsioni e gli scenari presenti nel
Il processo decisionale dovrebbe essere preso in considerazione, così come le misure da
adottare per evitare il pericolo, è il superamento di un controllo di plausibilità. 7

Le misure di protezione possono essere giustificate solo se i loro effetti positivi
sono chiaramente maggiori dei loro effetti collaterali negativi (danno collaterale). 8 °

Ciascuna valutazione può essere valida solo come la portata e la qualità dei
dati disponibili e gli aspetti coinvolti indicano.
Criterio incontrato:

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

Criterio non soddisfatto o non completamente soddisfatto:

pagina

24 di 83

Elenco di controllo per la gestione delle crisi per il

Parte 2: Aggiunte per Situazioni a più pericoli

Controllo di qualità di una valutazione dei pericoli
e i processi necessari per questo

Requisiti / criteri di qualità

No.

9

1 ° valutatore 2 ° valutatore

Per ulteriori pericoli da aggiungere durante una situazione di pericolo e per
pericoli causati da danni collaterali (più che lievi), gli stessi requisiti (vedi
parte
1) effettuato proprie analisi dei pericoli.

10 Questo può essere fatto solo con una valutazione multi-hazard completa

È possibile riconoscere il potenziale di rischio complessivo di un luogo.
11 Effetti di e attraverso qualsiasi intervento di crisi

I danni collaterali previsti devono essere periodicamente confrontati tra loro
al fine di poter registrare il potenziale danno totale e allineare le misure in
modo che il danno sociale complessivo sia mantenuto il più basso possibile.

Criterio incontrato:

Criterio non soddisfatto o non completamente soddisfatto:

5.2 Come sarebbe una valutazione del rischio (rischi per la salute) dopo la plausibilità?

Partiamo dal prima situazione di rischio, il rischi per la salute la nostra società attraverso il nuovo virus. Affrontiamo
il problema con un'analisi funzionale e successivamente lo confrontiamo con il quadro giuridico esistente oa breve
termine. La ragione di questo approccio è ovvia: l'argomento principale di questo rapporto è l'impatto sulle
infrastrutture critiche in Germania su cui lavorare per la gestione delle crisi, non sulla conformità legale della gestione
delle crisi. Tuttavia, ciò costituirebbe un vantaggio secondario del secondo obiettivo, che consiste nel verificare la
plausibilità e l'idoneità del quadro giuridico. Dopotutto, a che servono le leggi più belle se, in pratica, non possono
contribuire in modo ottimale ad affrontare una crisi o se hanno persino un effetto controproducente sull'affrontare la
crisi.

Ogni gestione delle crisi si basa Valutazione del rischio ( vedi sopra), la valutazione di possibili danni.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

25 di 83

In caso di pandemia, lo scopo è quello di stimare il possibile danno alla nostra società da una malattia
potenzialmente letale alla morte di infetti / malati. Dal momento che in tutto il mondo non vi era esperienza
sufficiente e che queste possono essere utilizzate solo in misura limitata a causa delle diverse condizioni quadro nei
vari paesi, questa valutazione ha dovuto essere effettuata sulla base dell'infezione, della malattia e del tasso di
mortalità nella stessa Germania. Per la valutazione quantitativa, i dati dovevano essere raccolti o recuperati da pool
di dati esistenti. Il punto di riferimento più importante è l'entità, il danno che si è verificato finora e la sua dinamica.

Il danno che una malattia può scatenare è di solito sotto forma di danno consequenziale e morte. Questi due
parametri dovevano essere valutati e valutati nel contesto. Il contesto è essenzialmente costituito da:

a) Anche senza pandemia, ci sono notevoli rischi di morte. La probabilità di morire è ugualmente del 100
percento per tutti.

b) In una pandemia, un'azienda vuole adottare misure di protezione speciali
addizionale Proteggere i rischi, in particolare dalla morte prematura che potrebbe essere scatenata dal
virus pandemico.
L'indicatore più sicuro della pericolosità di un nuovo virus è fornito dalle statistiche di morte retrospettive per l'anno
pandemico (e forse per gli anni successivi). Più il virus era pericoloso per la società, più il numero di morti durante
la pandemia si discostava dalla media degli anni precedenti. - A posteriori, se ci fossero molti più decessi
nell'intervallo di tempo in esame, il virus era molto pericoloso. Se, d'altra parte, i tassi di mortalità erano compresi
nell'intervallo della fluttuazione media, non vi era alcun pericolo reale per la società. Le statistiche sulla morte, da
cui potremmo leggere il pericolo, saranno disponibili solo tra pochi anni. Ciò ha due conseguenze:

1. Anche le vecchie statistiche degli anni passati sono una risorsa importante, indispensabili per una valutazione
del rischio. Dato che non disponiamo ancora delle statistiche sulle morti per il 2020, dobbiamo utilizzare
indicatori ausiliari pratici. Al fine di determinare i probabili effetti sulle statistiche dettagliate sulla mortalità
almeno per i giorni e le settimane recenti recenti, dobbiamo confrontare i decessi giornalieri, e non solo quelli
del contesto corona immediato, dai dati comparativi per il normale (medio) Gli eventi morenti in Germania,
deducono e confrontano con gli effetti di eventuali infezioni periodiche da virus (+ altre ondate di malattia, se
applicabile).

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

26 di 83

2. Il fatto che le statistiche sulla morte per il 2020 saranno disponibili a tutti con un ritardo di pochi anni rende
l'adeguatezza e l'adeguatezza di tutte le misure adottate dal governo completamente rivedibili e valutabili in
seguito. Tutti gli svantaggi che saranno sorti allora da misure di protezione errate o inadeguate (troppe o
troppo poche) saranno quindi attribuiti agli organismi e alle persone che hanno deciso le misure attuali nel
corso di queste settimane e mesi e continueranno a decidere. Di conseguenza, ciò può portare a richieste di
risarcimento danni, che fortunatamente possono entrare in gioco solo se, dal punto di vista di oggi, il
comportamento della gestione delle crisi e tutti i processi decisionali hanno resistito almeno a un semplice
controllo di plausibilità, oppure

Un controllo di plausibilità è ovviamente raccomandato non solo per motivi di legge sulla responsabilità, ma anche
perché tutti coloro che sono coinvolti nella gestione delle crisi fanno sicuramente il miglior lavoro possibile e vogliono
evitare danni e svantaggi dal nostro paese. Le misure di protezione statale che intervengono con forza possono
essere offerte ragionevolmente e razionalmente alla popolazione solo se possono offrire alla nostra società (non agli
individui) un chiaro vantaggio sull'inazione dello stato. Anche questo deve essere sottoposto a un controllo incrociato
prima di avviare le misure e anche di accompagnarle continuamente.

È importante per una serie di ragioni che la gestione attuale delle crisi e i decisori politici hanno plausibilità
ragionevole. Perché se la plausibilità non fosse già stata fornita, nel peggiore dei casi dovrebbero essere previste le
seguenti conseguenze:

1. La gestione delle crisi e i decisori politici potrebbero essere giganteschi
evitabile Fare danni alla nostra società che possono superare di gran lunga il potenziale del
coranavirus e causare sofferenze inimmaginabili. La stabilità della nostra comunità e l'esistenza del
nostro ordine statale possono essere messe in pericolo.
2. Lo stato deve affrontare elevate richieste di risarcimento danni dovute a ovvie decisioni sbagliate.

Ciò significa che i seguenti decessi quando si valuta la pericolosità di un nuovo virus per la nostra società non
devono essere conteggiati in quanto rientrano nel normale intervallo di fluttuazione del tasso di mortalità medio:

Morti in cui è possibile rilevare un'infezione con il nuovo virus, ma la malattia in cui non è stata la causa
della morte sono state le persone che erano in punto di morte e che avevano stress quotidiano o altre
malattie (ad esempio infezione da influenza,

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

27 di 83

La polmonite, ...) avrebbe avuto solo cure mediche palliative (cure di fine vita).

Solo il numero adeguato di decessi aggiuntivi che è stato poi ottenuto è la base per la valutazione del
pericolo di un virus e la pianificazione di misure di protezione separate da parte dello Stato.

L'analisi del rischio e la pianificazione di misure di protezione includono anche che gli effetti negativi delle misure
sempre sistematico sono registrati e gli effetti devono essere continuamente confrontati e compensati per poter
combattere il pericolo più grande in ogni momento.

Le misure devono essere coerenti, i loro effetti non devono livellarsi a vicenda o compensare
eccessivamente.

5.3 Verifica della plausibilità per il rischio derivante dal virus corona confrontando le
cause della morte
La rendicontazione federale sulla salute, sostenuta congiuntamente da RKI e DESTATIS, consente a tutti di
compilare statistiche sul verificarsi di decessi ( http://www.gbe-bund.de/glossar/Todesursachenstatistik.html).

Qui ho modificato una tabella delle 20 cause di morte più comuni al fine di poter fare un confronto tra il tasso di
mortalità medio e quello attuale su base settimanale per l'intera Germania. Ho questo per la prima settimana del
blocco (23-29 marzo) e l'ultima settimana intera (13-19 aprile), in cui sono state prese le decisioni di ritirare solo
parzialmente le misure. I numeri di morti provengono da Wikipedia ( https://de.wikipedia.org/wiki/COVID-19Pandemie_in_Deutschland ,
accesso 23 aprile 20).

Ho anche aggiunto le quattro malattie che hanno uno spettro comparabile di sintomi a Covid-19 (blu).

Ciò che manca ancora per fare una dichiarazione significativa è l'attuale tasso di mortalità per le altre 20 malattie.
Naturalmente, la causa originale della morte conta sempre. Questa visione d'insieme dovrebbe essere raffinata in
base alle fasce d'età. Il pericolo aumenta quanto più viene superato il tasso di mortalità medio. Anche la dinamica
dello spread deve essere presa in considerazione. Se non viene affatto superato, non vi è alcun pericolo particolare
per la nostra società.

Ci sono altre cause di morte che hanno un significato sociale, che si manifesta anche nel processo della morte. Il
numero di suicidi è di circa 9000 all'anno in DEU. Quanto aumenta questo tasso a causa della crisi? Aumenta a
causa della minaccia medica (il virus) o aumenta a causa di quelli negativi

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

28 su 83

Effetti di misure protettive (depressione, psicosi, ...)? Le morti per alcol (77.000 morti all'anno) e tabacco (110.000
morti) assumono dimensioni ancora maggiori. Questi due esempi sono interessanti perché sono completamente
commercializzati e importanti interessi economici, individuali e sociali competono l'uno con l'altro. L'attenzione si
concentra sul "godimento" volontario (quindi può essere confrontato solo in misura limitata con i rischi di un'infezione
virale. Ma di conseguenza, è anche una questione di vita o di morte e di come una società si presenta sotto forma di
requisiti legali o orientamenti etici al fenomeno, o se potesse rimanere indifferente

Appendice 3 alcune condizioni del quadro sociale per l'alcool e il tabacco sono riassunte solo a titolo di esempio
(volume di mercato, costi sanitari, entrate fiscali). Le statistiche sulla morte consentiranno di trarre conclusioni su
come la crisi della corona avrà influenzato il tasso di mortalità per droga e altre sostanze.

Morti assoluti per le 20 cause di morte più comuni. Questa tabella si riferisce a: Anno: 2017, Regione: Germania,
Età: tutte le età, Genere: Un totale di, SUPERIORE: 20, Tipo di standardizzazione: Popolazione standard "Germania
2011" Informazioni

Media

Media annuale

settimanale

(2017)
ICD10

Settimana dal

Settimana dal

23-29 Marzo 2020

13-19 Aprile 2020

Deceduti

Deceduti

(2017)

Tasso di mortalità

standardizzato

Deceduti

Deceduti

0

0

per età

Covid-19
(Coronavirus

0

334

1.621

?

?

17.928

?

?

2.198

?

?

SARS-CoV-2)
Tutte le posizioni ICD
visualizzate
Tutte le posizioni ICD

Somma di diagnosi
comparative simili

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

545,9 504,223

1.017,3 932.272
114.310

9697

pagina

29 di 83

e diagnosi
sconosciuta
I25 Cardiopatia
ischemica cronica

81,6

76.929

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

1.479
C34 Neoplasia
maligna dei bronchi e
dei polmoni

52.2

45.031
866

I21 Infarto
miocardico acuto

F03 Demenza non
specificata
I50
Insufficienza cardiaca

51,6

46.966

40.4

39.459

39.5

38,187

35.9

32,104

903

759

734

J44 Altra malattia
polmonare ostruttiva cronica

617
Cardiopatia
ipertensiva I11
I48 Flutter atriale e
fibrillazione atriale

25.1

24.552

21.8

20.982

21,0

18.588

472

404

Formazione del seno
maligno C50 [seno]

357
R99 Altre cause di
morte imprecise o non
specificate

20.7

18.062
347

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

30 di 83

C25 Formazione
maligna del pancreas

20.5

18,005

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

?

346
J18 Polmonite,
patogeno non specificato

20.2

19.113
368

C18 Neoplasia maligna
del colon

17.5

15.715

16.1

14.925

302

E14 Diabete mellito
non specificato

287
I63 infarto cerebrale

16,0

14.864

286

Neoplasia
prostatica maligna C61

X

X

X

Ictus I64, non indicato
come sanguinamento o

13.2

12.587

infarto

242

I69 Conseguenze della
malattia cerebrovascolare

13.1

12.271
236

G20 Sindrome di
Parkinson primaria

11.9

11.050

11.8

10.515

213

C80 Neoplasia
maligna senza
indicazione di
localizzazione

202

(originale non elaborato come prova della fonte: http://www.gbe-bund.de/oowa921- install / servlet / oowa / aw92 /
dboowasys921.xwdevkit / xwd_init? gbe.isgbetol / xs_start_neu / & p_aid = 3 & p_a id = 52300294 & number = 517 &
p_sprids = D &16 =

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

31 di 83

5.4 Elementi di un controllo di plausibilità per gli effetti di una crisi economica
sull'assistenza
L'analisi di persone particolarmente vulnerabili, rivela uno Profilo: alta età ,
malattie gravi , Assistenza a lungo termine , riconoscibile poco prima della fine della vita . Per poter stimare
approssimativamente il potenziale danno a questo gruppo target a causa di una recessione economica forte e
duratura, lo sviluppo del sistema sanitario e assistenziale della nostra società può essere sottoposto ad un'analisi
storica.

Negli ultimi decenni, la nostra società ha investito gran parte delle sue eccedenze economiche nell'espansione di un
sistema che ha notevolmente prolungato la vita dei suoi membri. L'aspettativa di vita media della popolazione della
DEU è aumentata di 13-14 anni tra il 1950 e oggi. È un dono che la nostra società ha fatto alle generazioni più
anziane. Uno standard valido è emerso, per così dire, che è diventato, nelle menti della popolazione, un acquis che
nessuno vuole rimanere indietro. Un elemento importante è l'ottimizzazione di Settore assistenziale negli ultimi
decenni. È difficile stimare quanto della maggiore aspettativa di vita sia dovuta all'assistenza più complessa, ma ci
sono buone informazioni sulle dimensioni economiche del settore dell'assistenza.

Ho selezionato l'industria della cura come esempio e i dati e il quadro chiave in Appendice 4 trasformati.

Brevi informazioni di sintesi sul settore dell'assistenza e sul mercato dell'assistenza:

Volume di mercato: oggi 50 miliardi di euro, entro il 2030 dovrebbe essere di 84 miliardi di euro (in uno
scenario a crescita ridotta secondo Roland Berger: 64 miliardi di euro nel 2030)

dipendenti: oggi 1,2 milioni (= 3,6% di tutti i dipendenti soggetti alla sicurezza sociale), entro il
2030 dovrebbe essere del 20% in più

Persone bisognose di cure: 3,5 milioni di persone oggi, probabilmente 4,1 milioni nel 2030,
5,3 milioni nel 2050

Cosa dovrebbe accadere quando queste eccedenze non sono più disponibili o anche i deficit non vengono mai
concordati. Ma è ovvio: spese e benefici dovranno essere ridotti, le cure peggioreranno, l'aspettativa di vita diminuirà.

Una grave crisi economica, innescata dalla crisi della corona (o: dagli errori nella gestione della crisi della crisi della
corona), farà sì che questa situazione si verifichi anche più velocemente di quanto si temesse. Le discussioni al
riguardo arriveranno presto alla nostra società. Le spese per le cure saranno molto più elevate in futuro rispetto a oggi

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

32 di 83

La concorrenza sta diventando un investimento nella competitività della nostra economia nazionale, nella
promozione di innovazioni economicamente sostenibili e nella qualificazione del capitale umano, che in DEU (in
relazione ai giovani scolari) richiede cure e manutenzione molto speciali a causa delle limitate qualità naturali
(rispetto ad altre regioni del mondo) .

In un'ulteriore fase del mio controllo di plausibilità, arrivo a ulteriori contraddizioni che mi rendono molto difficile fare
previsioni nella mia area di responsabilità, la protezione delle infrastrutture critiche:

Sebbene esistano restrizioni di vasta portata sul contatto tra le persone e la loro libera circolazione / libertà di
movimento, ci sono così tante eccezioni a queste che l'effetto previsto delle restrizioni non può essere raggiunto
alla luce della natura evidentemente infettiva della malattia. Tuttavia, restano in vigore le restrizioni che hanno
gravi effetti negativi sulla nostra società. Anche se riesco a capire le ragioni delle eccezioni, non posso fare a
meno di notare che il regolamento attuale è livellato di conseguenza.

Ciò è stato preceduto da un processo decisionale in cui il pericolo fondamentale dell'infezione è stato sicuramente
preso in considerazione. Se i rispettivi decisori avevano assunto un alto livello di pericolo e, in particolare, una
facile trasferibilità, non avrebbero dovuto consentire eccezioni estese e difficili da verificare in tal senso. Se i
responsabili delle decisioni avessero assunto un basso rischio, avrebbero dovuto revocare le restrizioni nel loro
insieme al fine di limitare il danno causato dalle misure di protezione e che cresce ogni giorno.

5.5 Approcci a un controllo di plausibilità dal punto di vista dello sviluppo della
popolazione
Può essere differenziato in base a tre classi di danno e tipi di prodotti protettivi: danni materiali, danni causati dalla
morte di persone e danni causati dalla perdita di aspettativa di vita.

Solo le risorse immediatamente disponibili dall'IMC consentono di annullare le cifre di confronto. La base di
conoscenza accessibile al pubblico della BiB (Istituto Federale per la Ricerca sulla Popolazione, autorità subordinata
all'IMC) è stata la base delle mie successive valutazioni.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

33 di 83

Il Risultato riassuntivo della mia analisi successiva: Una forte crisi economica e sociale con una crescita del
PIL negativa dall'8 al 10 percento nel primo anno, in cui il livello di prosperità scende a lungo termine, non solo
abbasserà la qualità della vita, ma anche l'aspettativa di vita della popolazione. Il 24 aprile 2020, la presidente
della BCE Christine Lagarde ha avvertito i capi di stato e di governo dell'UE
( https://www.fondsprofessionell.de/news/zahl-tweet-des-tages/headline/zahl-des-tages-15- percentuale-197155 / ) prima

di un crollo fino al 15

percento. Quanto forte sarà l'effetto, e quindi la dimensione / importanza del pericolo che rappresenta per la
popolazione, può essere solo stimato - così come i rischi per la salute posti dal virus corona. Come criterio per una
stima quantitativa, ho usato l'aumento dell'aspettativa di vita negli ultimi decenni in correlazione con lo sviluppo della
prosperità. Di conseguenza, si potrebbe temere che le misure del governo che hanno già avuto luogo finora
nella crisi della corona abbiano spazzato via potenziali periodi di vita fino a diversi milioni di anni della
popolazione tedesca.

Questa scoperta è stata fatta da me con mezzi relativamente semplici e certamente piuttosto approssimativamente.
È urgente che le interdipendenze che ho delineato dagli esperti
Ad esempio, per far chiarire e spiegare la BiB con breve preavviso. La gestione delle crisi di BReg può
confrontare le minacce solo se le due minacce sono attualmente a rischio - il pericolo di ammalarsi
gravemente e morire di Corona, così come la crisi economica e sociale che sta emergendo con i suoi effetti
di riduzione della vita - informazioni e dati sufficienti possono essere ottenuti. È importante rimediare a un
fallimento precedente.

Aspetti individuali:

Ricerca sulla popolazione - attuale, numero 4 del 2010

Nel 2010, la BiB ha stabilito (Ricerca sulla popolazione - attuale, numero 4 dal 2010) che l'aspettativa di vita
più lunga ha effetti positivi sui bambini adulti degli anziani fino a quando non hanno tra i 50 ei 60 anni. Quindi
l'effetto si ribalta: i bambini (adulti) sono maggiormente gravati dalla cura dei genitori.

Conclusione: Se l'aspettativa di vita diminuisce, i giovani, che sono della massima importanza nella vita
lavorativa di un'economia perché contribuiscono alla performance economica (creazione di valore in una
società) e sono responsabili delle innovazioni, hanno meno probabilità di essere alleviati sostenendo e
aiutando i genitori e lo faranno prima di oggi l'onere di prendersi cura dei propri genitori. Di conseguenza,
tenderanno ad essere meno performanti durante la loro fase di vita attiva rispetto ad oggi, quindi
contribuiranno meno alle entrate fiscali e saranno meno in grado di garantire il livello di prosperità della nostra
società.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

34 di 83

Evoluzione dell'aspettativa di vita in Germania 1960–2010
https://de.wikipedia.org/wiki/Lebenserwartung

https://www.bib.bund.de/DE/Fakten/Fakt/S37-Lebenserwartung-Alter-65-Geschlecht-West- Ost-ab-1958.html? nn =
9992060

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

35 di 83

La prosperità della Germania 1950-2008 misurata in termini di PIL pro capite in €

https://de.wikipedia.org/wiki/Wohlstand

Anche tenendo conto del fatto che la ricchezza è una quantità difficile da misurare e che sono possibili diversi metodi
di misurazione e interpretazioni (vedi sotto, Der Spiegel), non c'è dubbio che nel tempo siano state spese sempre più
risorse per misure che estendono la media Aspettativa di vita servita. La crescita economica degli ultimi decenni, che
ora minaccia di precipitare, ha reso possibile tutto ciò.

"Il denaro non è tutto: durante quello Il reddito nazionale lordo dei tedeschi è aumentato principalmente negli ultimi 15
anni, il National Welfare Index ha oscillato considerevolmente. In

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

36 di 83

Combina due diverse varianti, per un totale di 21 indicatori: dall'inquinamento dell'aria all'alcol e l'abuso di
droghe fino al valore delle faccende domestiche ".
SPIEGEL ONLINE di Der Spiegel, 2.4.2012
https://www.spiegel.de/wirtschaft/soziales/wie-misst-man-wohlstand-kritik-ambruttoinlandsprodukt-bip-a-824877.html

Ricerca sulla popolazione - attuale, numero 5 del 2011

In un contributo (Ricerca sulla popolazione - attuale, Numero 5 dal 2011) è stato dimostrato che, nel corso
di un aumento dell'aspettativa di vita, diminuisce anche la fase poco prima della morte, in cui esistono
restrizioni di salute e la qualità della vita da povera a molto povera. Le persone stanno meglio per più
tempo. Un singolo studio recente non ha potuto confermare questa affermazione a causa di dati molto
speciali, ma nel 2011 gli autori della BiB hanno assunto l'efficacia della cosiddetta "compressione della
morbilità".

Conclusione: Se l'aspettativa di vita diminuisce, ciò può portare a persone che soffrono di più sofferenza in età
avanzata ed essere esposti a questa condizione più a lungo di oggi (dove questa condizione si comprime
comparativamente per un breve periodo di tempo).

Un secondo articolo nello stesso numero spiega che i conflitti generazionali tra vecchi e giovani non sono e
non saranno così forti come molti temono. Tre ragioni sono date come ragioni: c'è molta approvazione nella
società per la cura degli anziani. Inoltre, gli interessi degli anziani sono troppo eterogenei per portare a un
interesse uniforme e omogeneo dell'intera coorte. Le connessioni relativamente strette nelle famiglie parlano
anche di bassi rischi di conflitto, perché hanno portato a un sostegno reciproco e la considerazione è
relativamente forte.

Conclusione: In caso di minore aspettativa di vita e minore forza economica
A mio avviso, ci si aspettano cambiamenti significativi: l'onere per la popolazione giovane e attiva sta
aumentando, il che metterà alla prova la comprensione della popolazione attiva per la necessità di un
approvvigionamento congiunto per le generazioni più anziane. La concorrenza dei gruppi interessati per le
quote dai bilanci sociali aumenterà perché il volume totale da distribuire diminuirà. Molto dipenderà dalla
volontà della popolazione di mostrare solidarietà:

Citazione dalla conclusione dell'articolo (riguarda la stabilità della solidarietà di
generazione e da cosa dipende): "Lo è ancora
La solidarietà generazionale nello stato sociale in tempi di cambiamento demografico e
vincoli di austerità fiscale non è un successo sicuro. Il
200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

37 di 83

La volontà di solidarietà tra le generazioni dipenderà anche in futuro dalla politica che
enfatizzi gli interessi comuni di grandi e piccini ed eviti una retorica scissa (Streeck 2009: 9).
È anche importante, anche nel contesto delle riforme dello stato sociale - e ciò significa quindi in
tempi di tagli socio-politici - mantenere questa volontà di mostrare solidarietà e non distruggere
la loro base ".
Sia nelle dure condizioni reali di una grave crisi economica e sociale, sia con un ridotto livello di prosperità,
campagne pubblicitarie del governo nei media per ascoltare la solidarietà intergenerazionale nella società
(come spesso accade oggi in occasioni comparabili, citando e sottolineando gli standard etici) ancora
contribuire, sembra discutibile. Forse la popolazione li percepisce più come cinismo, che tende ad
aumentare la loro sensazione di impotenza. Questo può funzionare fino a quando lo stato può incorrere in
ulteriori debiti per riempire i fondi pensione e previdenziali. Poiché i trasferimenti pubblici sono ovviamente
qualcosa come il finanziamento all'avviamento e un motivatore per la pratica della solidarietà privata:

“I trasferimenti pubblici costituiscono la base per quelli privati, interni alla famiglia

I servizi di trasferimento tra le generazioni, e specialmente per i poveri tra gli anziani,
comportano un rischio di riduzione dell'integrazione nei rapporti familiari a causa delle risorse
limitate (Szydlik 2008: 18). Pertanto, non ultimo nell'interesse della solidarietà tra generazioni,
continuerà a sussistere la necessità di una pensione e di una politica sociale che tenga conto
delle classi sociali più povere e dia loro piena partecipazione alla vita sociale

Exchange consente ".

Ricerca sulla popolazione - attuale, numero 5 del 2013

In un contributo del 2013, si fa riferimento alla "terza età", in cui le persone ne hanno una nonostante
l'età avanzata alta autonomia e qualità della vita Esperto.

"I ricercatori che invecchiano descrivono lo stadio della vita tra l'ingresso nel
Pensionamento e insorgenza di restrizioni permanenti relative alla malattia,
che stabilisce la dipendenza da altre persone come "terza età". esso
è una fase relativamente nuova della vita che è stata in Germania dalla metà
del 20 ° secolo nel corso dell'estensione generale della vita ".
(Ricerca sulla popolazione - attuale, numero 5 del 2013, pagina 2)

I cambiamenti della società accorceranno questa fase se l'assistenza sanitaria e i servizi sociali dovessero
essere ridotti a causa di una grave mancanza di denaro e di una perdita di ricchezza nella società.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

38 di 83

Ricerca sulla popolazione - attuale, numero 6 del 2015

Contributo (ricerca sulla popolazione - attuale, numero 6 dal 2015). Dalla prefazione: “Una delle grandi

conquiste delle società moderne
il notevole aumento di Aspettativa di vita. Oltre alla crescita della prosperità e all'aumento di
stili di vita sani, anche l'assistenza medica è responsabile di questo sviluppo. "
Conclusione: Al contrario, ciò significa che un declino della prosperità porterà a una minore aspettativa di vita.
I membri della nostra società perdono anni di vita a causa della crisi economica e sociale innescata dalle
misure di protezione. Poiché l'aspettativa di vita è aumentata di oltre dieci anni negli ultimi 50 anni (sia per le
donne, sia per gli uomini che per), si deve presumere che in caso di ricaduta al livello di prosperità dell'anno
2000 o anche di più 1980 con a Perdita di almeno un ordine di grandezza di diversi milioni di anni di
vita per far uscire la nostra società.

5.6 Digressione della qualità della vita in età avanzata e mortalità
(Fonte: Metodi e fondamenti dell'approccio della vita, ZeS (Center for Social Policy) presso l'Università di Brema, Wolfgang Voges, Olaf Jürgens, Andreas
Mauer, Eike Meyer, relazione finale, novembre 2003, per il download dal sito Web BMAS: http://www.bmas.de/SharedDocs/Downloads/DE/PDFPublications / forschungsprojekt-a350-methoden-und-base-des- Lebenslagenansatzes.pdf? __ blob = publishingFile )

La qualità della vita in età avanzata dipende, tra l'altro, dall'età pensionabile. La necessità di lavorare più a
lungo significa che la qualità della vita è ridotta.
“Nell'ultimo terzo della fase occupazionale, le persone si rendono davvero conto che la vita è tempo

è una merce scarsa. In questo contesto, sono interessati a lasciare la vita lavorativa il prima possibile in
modo da non essere più sotto pressione
Con riserva di lavoro retribuito. "( Pagina 145)

L'uscita anticipata dalla vita lavorativa può essere attribuita solo a una situazione di interesse, ma corrisponde
allo stress della vita lavorativa.
“La percezione delle esigenze lavorative L'onere spesso deriva dalla riduzione delle prestazioni individuali e dalle
risorse insufficienti per compensare l'aumento dello stress derivante dal lavoro. Quattro quinti dei lavoratori in
fase avanzata che si lamentavano di gravi sintomi di affaticamento fisico e mentale avevano preso in
considerazione l'idea di lasciare il lavoro in anticipo e di andare in pensione (Voges 2003c).

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

39 di 83

Un quinto di tutti i pensionati lascia il lavoro in anticipo a causa della ridotta capacità di lavorare (VDR
2001). Quasi due terzi di questi primi pensionati sono ex lavoratori. Al contrario, oltre la metà dei
pensionati anticipati proviene dall'area dei dipendenti. In nove casi su dieci c'è una malattia e solo in tutti
Decimo incidente. "( Pagine 145-146)

La percentuale di lavoratori che hanno lasciato il lavoro è stata relativamente elevata per qualche tempo (i dati del
2001 sono stati presi in considerazione nella citazione precedente). Con una maggiore concorrenza e una crescente
pressione sul mercato del lavoro, questo numero dovrebbe aumentare ulteriormente. Potrebbe essere ancora
necessario continuare a lavorare in caso di emergenza, ma ciò ridurrà l'aspettativa di vita.

Anche con il pensionamento anticipato secondo l'attuale sistema (con una prosperità stabile), le persone colpite avevano problemi
di salute che stavano gravemente compromettendo più rapidamente di coloro che lavoravano più a lungo.

“Una rapida transizione dalla vita lavorativa alla pensione pertanto non significa in alcun modo che ciò apra una
vita di pensionamento spensierata con migliori possibilità di vita. Piuttosto, la realtà mostra che le possibilità
per questo sono distribuite in modo molto diverso nel corso della vita di una persona a seconda di quando
vanno in pensione. Gli assicurati GEK ritirano il 5% da 55 a 57 anni, il 38% da 58 a 60 anni, il 44% da 61 a 63
anni e solo il 13% da 64 a 66 anni. Le denunce di salute indicano che coloro che hanno bisogno di cure che
sono in pensione tra i 55 e 57 anni compaiono prima nella vita rispetto a quelli che vanno in pensione in un
secondo momento. Di questi
Il pensionamento anticipato richiede oltre l'1% bisognoso di cure fin dall'inizio del pensionamento. "( Pagina 146) Il bisogno di

cure si manifesta più rapidamente e mette a dura prova i sistemi sanitari e sociali. Il rischio di mortalità aumenta notevolmente.

"Dopo cinque anni, la percentuale è aumentata solo leggermente, perché gran parte del

nel frattempo bisognoso di cure è deceduto. Un quinto di quelli di età compresa tra 55 e 57 anni è già deceduto. Un
confronto con quelli in pensione all'età di 58-60 anni, da 61 a 63 anni e da 64 a 66 anni mostra che il rischio di
assistenza infermieristica per questi pensionati è ben al di sotto dell'uno percento. Anche il rischio di mortalità è
sufficiente dal 5 al 6%
difficilmente avvicinarsi a quello dei pensionati dai 55 ai 57 anni (Voges 2003c). "

La consapevolezza che la vulnerabilità dei pensionati - e quindi la loro qualità di vita - dipende dal loro
stato di salute appare banale.
"I problemi di salute aumentano anche la vulnerabilità della situazione di vita dei pensionati" ( Pagina 147)

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

40 di 83

6. Valutazione della raccolta di dati utilizzata per le valutazioni del
rischio e le decisioni sulle misure

La gestione delle crisi ha le seguenti fonti di dati per la valutazione del rischio:

Notizie e analisi quotidiane del team congiunto di crisi di BMI e BMG (questi sono compilati dal Robert Koch
Institute e si concentrano sulla situazione sanitaria; recentemente integrati da singoli moduli provenienti da
altre aree rilevanti per la sicurezza come BW, estremismo)

Rapporti del servizio di situazione dell'IMC interno (pubblicati dal centro di situazione dell'IMC e basati
anche sui preparativi della RKI)
Servizio di situazione di sicurezza interna (pubblicato dal centro di situazione dell'IMC e basato
anche sui preparativi della RKI)
Rapporti e rapporti di gestione dal Cyber ​Defence Center (Cyber-AZ) Rapporti e rapporti di gestione dal BSI
(diversi formati su base giornaliera, settimanale e mensile)

Rapporti di gestione del BBK sullo stato delle infrastrutture critiche Rapporti di gestione del centro comune di
segnalazione e situazione dei governi federale e statale (GMLZ)

I preparativi di cui sopra non sono destinati al grande pubblico, ma sono accessibili a un gruppo limitato di persone,
in particolare a coloro che si occupano della gestione delle crisi nella crisi della corona (livello federale e statale). I
preparati sono soggetti a speciale riservatezza (VS - solo per uso ufficiale) e non possono essere dati al mondo
esterno. Tuttavia, i preparativi si basano su dati che sono per lo più pubblicati simultaneamente (vedere i rapporti di
gestione disponibili al pubblico di RKI sul suo sito Web).

Alcune delle fonti menzionate sono state analizzate in questo lavoro come esempi di usabilità per il rilevamento dei
pericoli e per il rilevamento dei pericoli nell'area delle infrastrutture critiche.

200507 Rapporto di valutazione KM4 a (2) .docx

pagina

41 di 83



Parole chiave correlate