File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



Cei Rosci Sepio .pdf



Nome del file originale: Cei-Rosci-Sepio.pdf

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Adobe InDesign CC 13.0 (Windows) / macOS Versione 10.14.6 (Build 18G7016) Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 05/03/2021 alle 17:39, dall'indirizzo IP 77.39.x.x. La pagina di download del file è stata vista 34 volte.
Dimensione del file: 159 KB (4 pagine).
Privacy: file pubblico




Scarica il file PDF









Anteprima del documento


a cura di

FRANCESCO CASOLO
GIUSEPPE MARI
FABIO MOLINARI

SPORT E INCLUSIONE

VITA E PENSIERO

PP_Casolo-Mari-Molinari.indd 3

RICERCHE
PEDAGOGIA E SCIENZE DELL’EDUCAZIONE

05/12/18 09:34

Si ringraziano per la collaborazione l’Ufficio Scolastico
Regionale per la Lombardia e per il sostegno l’Istituto
Superiore «Olivelli Putelli» di Darfo Boario Terme (BS)
e la «Fondazione Istituti Educativi» di Bergamo.
www.vitaepensiero.it
Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti
del 15% di ciascun volume dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto
dall’art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n. 633.
Le fotocopie effettuate per finalità di carattere professionale, economico o
commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere
effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da CLEARedi, Centro Licenze e Autorizzazioni per le Riproduzioni Editoriali, Corso di Porta
Romana 108, 20122 Milano, e-mail: autorizzazioni@clearedi.org e sito web
www.clearedi.org

© 2018 Vita e Pensiero - Largo A. Gemelli, 1 - 20123 Milano
ISBN 978-88-343-3575-8

PP_Casolo-Mari-Molinari.indd 4

05/12/18 09:34

INDICE

Introduzione di Francesco Casolo, Giuseppe Mari,
Fabio Molinari

VII

Saluto del Direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale
per la Lombardia, Delia Campanelli

IX

Saluto del Presidente del CONI, Giovanni Malagò
- FABIO MOLINARI
«Sport e inclusione: educazione e didattica innovativa».
Verifica e prospettive di sviluppo del Progetto MIUR

XIII

SIMONE BERGAMINI

3

ANDREA CASOLO

Verso uno sport inclusivo e adattato

13

FRANCESCO CASOLO

L’educazione fisica (motoria) oggi tra le neuro-scienze
e le opportunità di inclusione

23

- MICHELE ROSCI - DANIELA SEPIO
Calcio Insieme: un percorso di calcio integrato
per bambini con disabilità intellettive

31

ALBERTO CEI

LUIGI D’ALONZO

Differenziazione e inclusione: una strada obbligata

43

GIUSEPPE MARI

Il valore educativo dello sport per l’inclusione

51

PIETRO PISCHEDDA

Una visione teologica dell’attività sportiva

61

Testimonianze di Salvatore Cimmino e Daniele Pasquini

91

Sport e inclusione_casolo-mari-molinari_3bozza_ricerche.indd 5

10/12/2018 15:04:47

ALBERTO CEI - MICHELE ROSCI - DANIELA SEPIO*

Calcio Insieme: un percorso di calcio integrato
per bambini con disabilità intellettive

Da tempo il dipartimento scientifico del Comitato Paralimpico Internazionale ha posto l’empowerment delle persone con disabilità come priorità di ricerca e di sviluppo. Il concetto di empowerment si riferisce al
processo tramite il quale ogni individuo sviluppa delle abilità e competenze per ottenere il controllo della propria vita e per migliorare la propria condizione di vita1. Gli individui con disabilità sono stati definiti come la più ampia minoranza al mondo.
In questi anni si è sviluppata la consapevolezza che lo sport e, più in
generale l’attività motoria, possa rappresentare delle situazioni in cui
promuovere lo sviluppo psicosociale e motorio delle persone con disabilità. Hutzler2 ha introdotto il concetto di empowerment nello sport
per disabili ponendo alla sua base la consapevolezza nelle proprie competenze e la percezione di auto-efficacia. L’obiettivo è di raggiungere
tramite l’esperienza sportiva un migliore controllo delle risorse personali e dell’ambiente in cui si vive, con l’uso di competenze che di solito non sono in possesso delle persone con disabilità. In tal senso, in una
prospettiva di empowerment le persone con disabilità sono considerate come cittadini a cui devono essere assicurati diritti e scelte, piuttosto che individui dipendenti, da aiutare, da socializzare e a cui fornire
delle abilità.
Il modello di Hutzler postula che l’attività sportiva determini una serie di benefici psicologici e sociali nelle persone con disabilità:
• le prestazioni motorie guidano l’efficienza funzionale
• le esperienze di riuscita migliorano l’autoefficacia

* Alberto Cei, Università San Raffaele, Roma; Michele Rosci, AS Roma Calcio; Daniela
Sepio, ASD Accademia Calcio Integrato.
1
L.M. GUTIERREZ, Working with women of colour: An empowerment perspective, «Social Work»,
1990, 35, pp. 149-153.
2
Y. HUTZLER, The concept of empowerment in rehabilitative sports, in G. DOLL TEPPER - C. DAHMS
- B. DOLL - H. SELZAM (a cura di), Adapted physical activity: An interdisciplinary approach, Springer-Verlag, Berlin 1990, pp. 43-51.

Sport e inclusione_casolo-mari-molinari_3bozza_ricerche.indd 31

10/12/2018 15:04:48


Cei-Rosci-Sepio.pdf - pagina 1/4
Cei-Rosci-Sepio.pdf - pagina 2/4
Cei-Rosci-Sepio.pdf - pagina 3/4
Cei-Rosci-Sepio.pdf - pagina 4/4