File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



teatro degli incerti .pdf



Nome del file originale: teatro degli incerti.pdf
Titolo: portfolio

Questo documento in formato PDF 1.3 è stato generato da Keynote / Mac OS X 10.9.5 Quartz PDFContext, ed è stato inviato su file-pdf.it il 06/04/2021 alle 15:36, dall'indirizzo IP 93.33.x.x. La pagina di download del file è stata vista 90 volte.
Dimensione del file: 73.1 MB (43 pagine).
Privacy: file pubblico




Anteprima del documento


compagnia di teatrodanza
2007 / 2017

compagnia di teatrodanza
!1

Mariella Sto e Nina Failla fondano la compagnia nel 2007 a Tuscania,
lavorando prevalentemente nello storico spazio dell’ex Supercinema.
Temi di indagine del lavoro sono il vuoto, l’assenza, l’incontro,
il doppio, l’inadeguatezza.
Strumenti principali di creazione: osservazione dei processi naturali
di trasformazione, movimento autentico, libere associazioni,
improvvisazione strutturata.
Ricerca, produzione e diffusione della cultura teatrale sono gli ambiti
di interesse del Teatro degli Incerti.
La sede attuale della compagnia si trova sul colle della Maresana (Bg).

!2

spettacoli
!3

DUE DONNE BASSE

comica muta in bianco e nero

!4

Due donne nel tentativo di essere qualcosa. !
In alto, la proiezione di una finestra. !
E’ un’apertura dalla quale le due donne guardano? !
E’ un occhio che guarda dentro le loro vite? !
Perché le immagini cominciano a scorrere? !
Passaggi indifferenti di persone per strada, alla stazione.!
Immagini oniriche nei momenti di crisi.!
!
Come nelle vecchie comiche abbiamo prodotto un testo muto. !
Tutto è affidato all’azione, alla danza, al ritmo dei gesti, !
al racconto spezzato, all’umorismo.!
E’ l’audiovideografia che indica lo scorrere del tempo !
lineare e continuo, !
con il suo sottofondo di suoni quotidiani e casuali, a cui le due !
donne basse si appigliano nella necessità di un momento di realtà.!
!
Ma qual è la realtà?

!5

DUE DONNE BASSE!
comica muta in bianco e nero, 2017!
!
con Nina Failla, Mariella Sto!
di Nina Failla Mariella Sto Marco Brama

ORO E FIAMMA
spettacolo con video danza
e musica dal vivo
da Orifiamma di Eugène Ionesco

Mariella Sto

Nina Failla
!6

Guido Tacchini

“Oro e Fiamma” è tratto liberamente da “Orifiamma”, un racconto del 1954 di Eugène Ionesco che porta in scena i nodi
esistenziali dell’uomo moderno: incomunicabilità, falsità di rapporti, routine, domande insolute sul significato della vita. Con
impareggiabile ironia.
Un protagonista di cui non sappiamo il nome - potrebbe essere chiunque? - è tormentato dalla accanita moglie/coscienza
Madeleine - la pentita? L’uomo riuscirà, perdendo il se stesso ordinario e inconcludente, a liberarsi della propria colpa,
materializzata nel cadavere dell’amante di Madeleine che da dieci anni è nascosto in casa loro ingombrando sempre più
l’appartamento.
Tutta la narrazione è l’inseguimento ironico, folle e visionario di personaggi in balia di una vita assurda ed emozioni incontrollabili,
incapaci di trovare un senso alle loro azioni e relazioni. Narrazione e danza, sul ritmo della musica a volte apocalittica, a volte
trionfale e beffarda, a volte innamorata, ci accompagneranno nell’avventura verso la liberazione sorprendente e magica.
!
!
!

Ringraziamo SPIRALI EDIZIONI per averci autorizzati all’utilizzo della traduzione italiana di ORIFIAMMA, contenuto nella raccolta di racconti
Eugène Ionesco, “La Foto del Colonnello” Milano 1987
!
!
!

INAFFERRABILE VUOTO

!8

Dove sei? Sei di là? Te la ricordi quella volta?!
Io gridavo. Gridavo “Madre, madre!” che delirio…!
!
Ma che cosa ti è venuto in mente? !
Un giorno prendere, prendere e poi morire.!
Capaci tutti…!
!
Anche io morirò, ma tu non sarai qui a piangermi. Tu mi hai già dimenticata.!
Così, ti sono scesa giù come un bicchiere d’acqua…!
Una cosa liscia.!
!
Che ore sono?!
E’ tardi, devo andare.!
Com’è il tempo?!
Ah, vedi? C’è quella pioggerellina di primavera, quella così sottile, scende leggera.!
DURA POCO! !

dal testo originale di Mariella Sto

!9

INAFFERRABILE VUOTO
!
di e con

Nina Failla
Mariella Sto
!
disegno luci

Gianni Staropoli
!
musiche
Harald Weiss
Sergio Caputo
Andrea Araceli

!
fotografie di scena
Monia Carlone
Petra De Guede

!
!
!
!
!

HO CONOSCIUTO IL DESERTO!
libera interpretazione da L’Analfabeta di Agota Kristof
!
!

Una donna che ricorda e si interroga. L’infanzia felice ma non semplice,
curiosa del mondo e già intellettuale, l’adolescenza in collegio dove il
prezioso senso naturale della libertà dev’essere nascosto perché non
venga del tutto cancellato. La famiglia lontana e ormai irraggiungibile, il
funerale di Stalin, la fuga dall’Ungheria.
Infine, prima di diventare la scrittrice famosa tradotta in tutte le lingue del
mondo, l’incontro con la fabbrica Svizzera e la faticosa integrazione,
l’assimilazione che richiede la vita da rifugiata in un paese straniero.
Lo scontro con la nuova lingua, non scelta ma trovata.
!

Agota svela il proprio rammarico in un cambio repentino di atmosfere dove
si incrociano i linguaggi della narrazione, dell’azione teatrale, della danza,
della musica, non senza accenti ironici e divertiti come è nel suo stile.
!

di Mariella Sto e Nina Failla con
Mariella Sto Nina Failla Guido
Tacchini musica originale dal
vivo Adelio Leoni e Roger Rota
in video Aygul Mullina
produzione Le Piane di Redona
2018

BIANCA

spettacolo per appartamenti
!
!

!12

La recensione di Elisabetta, una padrona di casa!

!
“Bianca” ospite graditissima e interessante, sorprendente per
l’emozione che mi ha regalato, presenza intrigante a due passi da me. !
Forte di messaggi quella voce che quando non si esprimeva in parole lo
ha fatto in sguardi, gesti e atmosfera che hanno rapito tutti, e nel mio
pur limitato salotto! Attrici brave due volte, per l’esperienza e per la
capacità di adattare lo spettacolo all’ambiente con sapienza, calma e
simpatia.!

BIANCA!
di e con Mariella Sto, Nina Failla!

!
!
!
!
!
!
!
!
!

!
Mi è molto piaciuto come Bianca ha abitato le mie stanze, sferzante e
fragile giungendo a volte a toccarmi nel profondo per la complessità del
suo sentire e delle sue scelte, l’ultima delle quali è stata un guizzo di
caparbia splendida esuberanza. Bianca ha vissuto vicino a noi due volte
contemporaneamente, ora irosa ironica triste nella bella voce profonda
di Mariella, ora eterea e imprevedibile nella figura scattante, sapiente e
versatile di Nina. !

!
Alla fine gli ospiti le hanno coinvolte con domande e apprezzamenti, nei
quali c’era anche la soddisfazione per la bella esperienza di aver
partecipato insieme fra amici ad un evento di qualità tutto per loro.!

fotografia in b/n Riccardo Schwamenthal / CTSIMAGES - PHOCUS

!
!
!
!

!13

performance
!14

UNA DANZA NASCOSTA
con Mariella Sto Nina Failla Adelio Leoni Roger Rota

performance per la presentazione del libro

Una Danza Nascosta - tra carcere e teatro
di Mariella Sto
prefazione di Mimmo Sorrentino e una nota di M. Cristina Failla

!
!
!
!

presentata alla FIERA DEI LIBRAI DI BERGAMO 2018

!

cade l’ombra
di Nina Failla
Mi ha sempre incuriosita ciò che non ha forma. Esplorare i mille modi per portarlo alla Luce è il compito della danzatrice.

!
!
!
!
!

!16

fotografie di scena

INattesa
di Nina Failla
testo canto e voce recitante Mariella Sto

E se lo spazio fosse abitato da estremi in attesa di trasformazione?
Spazio esterno, spazio interiore, spazio tutto intorno.
Luce e ombra, aperto e chiuso, assenza e potenza, sobrietà e ornamento.
La continua discesa di una scala è passaggio e connessione.
Una donna va incontro a personaggi generati dal Caos.

!
Presentata a Genova per l’inaugurazione di Palazzo Durazzo, Rolli Days Danza 2013

!17

aranciaPrigioniera

La performance si svolge tra le perifrasi che il vocabolario
della lingua italiana propone per la definizione del termine
DONNA e le tante domande emerse dalla lettura della
“Misterica” di Luce Irigaray.
Il suono di un treno in corsa ci accompagna da un’età all’altra.
Donna. Bambina. Ragazza. Donna.
Nulla di spiacevole accade tra il visibile e l’invisibile.

!
!
!
Presentata presso la sala della Provincia di Viterbo
con Mariella Sto Nina Failla Ornella Esposito

!18

letture
!19

VOCI
un racconto originale di Mariella Sto!
movimenti Nina Failla, percussioni Roberta Sperduti!

!
!
!
E’ stata dura, dall’Eritrea al Sudan e per il deserto del Sahara, fino in Libia.!
!
Manca l’acqua. Eravamo più di cento.!
!
Il mio viaggio dura tre anni. Parto dall’Etiopia nel 2005 e attraverso il Sahara. !
C’è la guerra tra l’Etiopia e l’Eritrea, dal 1998, per questioni di confine. !
Mio marito, Ahmed, mio marito, è un maestro di scuola. !
I militari sparano alla cieca per strada, lui cade. !
Io accorro, sirene ambulanze e grida. Lo vedo. !
Lui cade.!
!
Noi non piangiamo. Piangere è un atto di disubbidienza. Noi non piangiamo. !
Solo di nascosto noi piangiamo.!
!
!
!
Ho conosciuto Suni e Zulfa durante la preparazione !
di un festival sulla narrazione. Loro hanno accettato di raccontarmi !
le loro storie, il loro viaggio, il distacco dai genitori.!
Una Etiope, l’altra Eritrea, entrambe Abbas, !
appartenenti ad unico popolo diviso.!
!

!20

la bambina di neve
un racconto di Angela Carter

!21

spettacoli in carcere
tutte le fotografie sono di Daniele Vita

!23

LA CACCIA
da IL SIGNORE DELLE MOSCHE di W. GOLDING
e testi originali
2007
!24

CON SOLI 12 VOTI
da DODICI UOMINI ARRABBIATI di REGINALD ROSE
2009
!25

I FIGLI
12 visioni
liberamente ispirato alle figure di Prospero Sicorace e Calibano
2010
!26

SE IL MONDO E’ ALLA ROVESCIA
da PINOCCHIO di COLLODI
2010
!27

CIO’ CHE SI PENSA CIO’ CHE SI PROVA
da EURIPIDE, PARRELLA e testi originali
2011
!28

NON E’ ANDATA COSI’ testi originali
2011

SULLA RUOTA DEI
PENSIERI - ragionando su
Macbeth
2014

STORIE IN CUCINA
testo collettivo
2015

!31

UN ATTO SENZA NOME
riflessioni su MACBETH
2016
!32

per l’infanzia
!33

QUATTROFIABE
pollicino l’orco e lola + il gatto con gli stivali + pelle d’asino + tommy rider rockstar
+ i vestiti nuovi dell’imperatore + il re vanitoso + il mostro peloso + la strega
chissenefrega + la luna a colazione + vassilissa e la baba yaga + arturo e orrendina
!

I Sogni di Clorinda

Selezionato al Festival Internazionale Visioni di Teatro - Visioni di Futuro, 2013 La Baracca - Testoni Bologna

!35

PoLLiCinO e La LunA
Si sa… il coraggio si trova dentro la paura!

!36

!
!

letture per l’infanzia e l’adolescenza
IL GIORNALINO DI GIAMBURRASCA di VAMBA
MUSCHIO di DAVID CIRICI
IL SIGNORE DEGLI ANELLI di J. R. R. TOLKIEN
L’ISOLA DI ARTURO di ELSA MORANTE
UOMINI E NO di ELIO VITTORINI
LE TERRE DEL SACRAMENTO di FRANCESCO JOVINE
LIBERTA’ di GIOVANNI VERGA
!

!37

collaborazioni
!38

appunti sulla memoria del disastro
danza e voce su fotografie di Monia Carlone, progetto musicale di Adelio Leoni

!39

sintonia
cinema espanso di Marco Brama con Mariella Sto e Nina Failla

!40

E’ FRAGILE

audiovideografie di Marco Brama
letture di Francesca Spurio
movimenti di Nina Failla e Mariella Sto
!
!

!41

con
Ornella Esposito
Mariella Sto
!
!
!
!
!
I bambini combattono ogni giorno la paura e allo stesso
tempo hanno voglia di avere paura, cercando il modo
per sconfiggerla. Anche un oggetto può apparire
mostruoso sotto una certa luce, ma se ci avviciniamo,
forse si trasforma in qualcosa di rassicurante. !
Sicuramente bisogna trovare un modo per allontanare i
nostri mostri e possiamo farlo con severa decisione, ma
anche cantando, ballando e ridendo. Chiediamo ai
bimbi soluzioni per cavarcela, gridiamo NO tutti
insieme, diventiamo mostriciattoli che digrignano i denti
e scopriamo dove finisce la paura e comincia il
divertimento.

produzione TMA Firenze

!42

PRODUZIONE

2007
!
!

2019

!43


Documenti correlati


Documento PDF programma effetto noto 2013 low
Documento PDF locandina file kappa due
Documento PDF locandina ridere a teatro 2016
Documento PDF locandina risonanze2013 festival def 1
Documento PDF brochure dante limmaginario
Documento PDF fronte mappa def

Parole chiave correlate