File PDF .it

Condividi facilmente i tuoi documenti PDF con i tuoi contatti, il Web e i Social network.

Inviare un file File manager Cassetta degli attrezzi Ricerca PDF Assistenza Contattaci



postdeipost.pdf


Anteprima del file PDF postdeipost.pdf

Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8

Anteprima testo


stato notato nientemeno che dalla dott.ssa Barbara McClintock nel 1983 durante la sua conferenza per il
premio Nobel
In sostanza, NESSUNO DEI SETTE SUPPOSTI CORONAVIRUS UMANO È STATO DAVVERO ISOLATO .
L'unica cosa che è stata diversa tra loro sono le procedure e le tecniche di laboratorio che stanno diventando
progressivamente più sofisticate che, in questo caso, hanno implicato non una precisione maggiore ma una
maggiore della SARS-CoV-2.
E l'ovvia conseguenza della mancanza di prova del suo isolamento è che tali "coronavirus" non possono
essere ritenuti responsabili di alcuna malattia . Inoltre, tutti i test - di qualsiasi natura - i componenti di questi
"virus" (acidi nucleici o proteine) sono completamente squalificati come "test di infezione" e ancor più come
"diagnosi" di malattie.
ALTRE RICHIESTE NON RISPOSTE
Nel numero precedente abbiamo già raccolto le risposte fornite dagli autori di diversi articoli che
presumibilmente descrivono l'isolamento di SARS-CoV-2 in cui si riconosce non aver "purificato" il che
significa implicitamente riconosciuto che il virus non era isolato. E ora aggiungeremo un'altra prova: le
risposte date da diverse autorità - politiche e sanitarie - di vari paesi sulla purificazione e l'isolamento della
SARS-CoV-2.
James McCumiskey -autore del libro The Latest Conspiracy: The Biomedical Paradigm - ci dice che il
National Virus Reference Laboratory of Ireland ha richiesto informazioni in merito all'Università di Dublino e
quest'ultimo ha risposto che " non ha record che potrebbero fornire una risposta a la loro richiesta ". Il
direttore dei servizi legali del laboratorio ha insistito sulla sua richiesta all'università e l'università ha risposto
come segue: " La posizione dell'università è che il materiale del dibattito accademico non può essere
soggetto al Freedom of Information Act ". Risulta dalla richiesta dell'NVR che non hanno coltivato SARSCoV-2 o purificato. Riconoscono solo di aver " rilevato SARS-CoV-2 RNA in campioni diagnostici " .
Il 22 giugno un gruppo di esperti ha inviato una consultazione in termini simili al primo ministro britannico
Boris Johnson . La lettera era firmata dal dott. Kevin Corbett, Piers Corbyn - professore all'Imperial College
di Londra -, l'ingegnere e ricercatore indipendente - che a quel tempo intervistammo sulla rivista - David
Crowe, il dott.Andrew Kaufman , il professore di biologia di Edimburgo Roger Watson e il biologo e chimico
David Rasnick - e fino ad oggi non hanno ancora ricevuto risposta!
Un'altra richiesta simile - in questo caso al Consiglio nazionale delle ricerche del Canada - ha ricevuto la
seguente risposta: " Non siamo stati in grado di effettuare una ricerca completa dei record dell'NRC, quindi ci
dispiace informarti che non sono stati identificati record che rispondono alla tua richiesta. "Aggiungeremo
che due giornalisti hanno inviato richieste simili - ai sensi del Freedom of Information Act - a varie istituzioni
in Canada, Nuova Zelanda, Australia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti e dal 5 settembre, dodici
istituzioni hanno risposto, indicando tutte la stessa cosa: che non hanno traccia di lavori che descrivono
l'isolamento del virus che dovrebbe causare Covid-19 .I dettagli e le risposte possono essere visti su
https://www.fluoridefreepeel.ca/uk-dept-of-health-and-social-care-has-no-record-ofcovid-19-virus-isolation/
ALLA RICERCA DELL'ORIGINE DEL FALSO GENOMA
La domanda che ci siamo posti allora è stata: se le sequenze che sono state non appartengono - come
annunciati - a nuovi virus, da dove vengono? E per provare a rispondere a questa domanda abbiamo deciso
di effettuare una ricerca con un programma informatico chiamato Basic Local Alignment Search Tool
(BLAST) , uno strumento di ricerca dell'allineamento di sequenze che ci permette di leggere una data
sequenza con tutte le sequenze memorizzate negli Istituti Nazionali of Health of the United States (è
pubblico e può essere consultato su https://blast.ncbi.nlm.nih.gov/Blast.cgi . Spieghiamo passo dopo passo
cosa abbiamo fatto affinché i nostri lettori possano ripetere la ricerca stessi e controllare i risultati.
Per prima cosa abbiamo raccolto tutti gli iniziatori delle PCR descritte nei protocolli ospitati sul sito web
dell'OMS all'epoca che erano questi: